2

Ci sono due eschimesi che stanno pescando…

… quando uno dice all’altro: “Come ti chiami?”. E l’altro gli risponde: “Perché me lo chiedi?” “Mah, così per rompere il ghiaccio!”

Hugh Sinclair un ricercatore sui grassi trascorse 100 giorni mangiando quella che considerò una “dieta Eskimo,” grasso di foca/balena e pasta di sgombro. Egli osservò che i suoi perossidi lipidici nel sangue (misurati come malondialdeide, MDA) raggiunsero un livello 50 volte superiore al normale, e anche se la MDA è teratogena, disse che non era preoccupato per generare figli deformi, perché il suo numero di spermatozoi era andato a zero. Evidentemente, non aveva una conoscenza molto approfondita del modo di vivere eschimese. Nelle culture più tradizionali, viene utilizzato l’intero animale per i prodotti alimentari, compresi il cervello e le ghiandole endocrine. Dal momento che i grassi insaturi inibiscono la funzione della tiroide, e dal momento che gli eschimesi di solito hanno un elevato apporto calorico, ma in genere non sono obesi, sembra che il loro tasso metabolico sia promosso da “qualcosa” nella loro dieta, il che potrebbe anche essere responsabile della protezione dagli effetti sperimentati dal ricercatore di olio. (Secondo GW Crile, il metabolismo basale degli eschimesi era del 125% superiore rispetto alle persone negli Stati Uniti.)
Le persone che mangiano teste di pesce (o teste di animali) generalmente consumano la tiroide, così come il cervello. Il cervello è la più ricca fonte del corpo di colesterolo, che, con ormoni tiroidei e vitamina A, viene convertito in ormoni steroidi quali pregnenolone, progesterone, DHEA e, in proporzione alla quantità circolante nel sangue in lipoproteine a bassa densità (LDL). Il cervello è anche la più ricca fonte di questi stessi ormoni steroidei insolubili in acqua (idrofobi), ha una concentrazione di circa 20 volte superiore rispetto al siero. Anche l’ormone tiroideo attivo (T3) si concentra spesse volte nel cervello.

Ray Peat su: Sinclair H. -History of EFA and their prostanoids: some personal reminiscences.- Prog Lipids Res. 1986;25:667-72.

Per eventuali dubbi, domande o semplici curiosità la discussione nel forum relativa a questo articolo la trovate qui.

Alessio Di Girolami

COMMENTI

Livio scrive:

In effetti… quando feci un periodo in chetosi ad alti grassi ero diventato infertile, lo so perché stavo cercando di avere un bambino.

Tropico scrive:

Però per poterlo affermare con certezza spero che tu non sia stato infertile anche prima di fare una dieta chetogenica alta in grassi (saturi? insaturi? polinsaturi?)