• MangiaConsapevole
    • Salve ! se sei nuovo da queste parti, leggi prima il regolamento :-)

    • MangiaConsapevole si evolve ancora, spero ti piaccia la nuova veste grafica! Risoluzione consigliata ≥1280*800.

    • Ampliata la galleria degli Avatar.


     
    Valutazione discussione:
    • 1 voto(i) - 4 media
    • 1
    • 2
    • 3
    • 4
    • 5
    Anno nuovo, vita nuova
    Autore Messaggio
    Tropico Online
    Condottiero
    *******

    9,505
    Messaggio: #1
    Anno nuovo, vita nuova
    Questo articolo sarebbe utile per spiegare le aspettative che molti hanno in vista dell'anno nuovo, non solo io ma anche Muso su facebook si era accorto che la gente ripone molta aspettativa nell' anno "vergine" che viene.

    “Anno nuovo, vita nuova”
    Detto popolare.

    I nuovi inizi hanno sempre un fascino particolare.

    E’ ormai passata più di una settimana dal capodanno, ma molti di noi torneranno a “fare sul serio” solo oggi.

    La conclusione delle vacanze natalizie ed il ritorno alla quotidianità è un momento critico per mettere alla prova i nostri buoni propositi per l’anno nuovo.

    Con l’articolo di oggi voglio approfittarne per suggerirti un approccio pratico per far sì che l’anno nuovo ti porti finalmente una vita nuova.
    Obiettivi: uno, nessuno o centomila?

    In passato ti ho parlato di un curioso principio di crescita personale ispirato ad un b-movie degli anni ’90: la Legge di Curly.

    Uno dei corollari della Legge di Curly prevede di fissare 1 solo obiettivo per ogni anno.

    Personalmente ho seguito questo principio negli ultimi 3 anni, ottenendo, tra l’altro, ottimi risultati. Concentrarsi su un’unica meta ed, in generale, fare una cosa alla volta, ci permette di avere maggiore focus e concentrazione.

    Esiste però un rovescio della medaglia.

    La nostra vita è poliedrica: abbiamo molteplici interessi, impegni e bisogni. Concentrarci esclusivamente su un singolo aspetto rischia di portare gravi squilibri nella nostra esistenza. Se ci dedichiamo anima e corpo al lavoro, le nostre relazioni potrebbero risentirne. Se l’aspetto fisico è la nostra priorità, potremmo tralasciare la nostra educazione, e così via.

    Insomma, concentrarci su uno ed un solo obiettivo comporta dei rischi, per non parlare poi della frustrazione a cui andremmo incontro se non dovessimo raggiungere quell’unico obiettivo a cui abbiamo dedicato tutte le nostre energie per un anno intero.

    “Dicono che è vero che ad ogni entusiasmo corrisponde stessa quantità di frustrazione.”

    Ora – Jovanotti.

    Uhm… te capì: quindi Andre è meglio avere centomila obiettivi, così, male che vada, almeno uno lo portiamo a casa?!

    Se fissare un solo obiettivo per l’anno nuovo comporta dei rischi, averne centomila è garanzia di insuccesso. Porsi troppi obiettivi, magari troppo ambiziosi, innesca infatti un circolo vizioso pericolosissimo:

    fissiamo centomila obiettivi;
    ne raggiungiamo a malapena mezzo;
    ci demotiviamo;
    fissiamo nuovi obiettivi, sapendo nel nostro intimo che probabilmente la storia si ripeterà, facendo così scattare meccanismi di auto-sabotaggio.

    Quindi?! Stringi, stringi, la conclusione è che non devo fissare obiettivi?!

    Recentemente, alcuni blogger americani di crescita personale hanno lanciato la “moda” di non fissare obiettivi. La loro tesi è che gli obiettivi siano una cosa superata, roba da para-guru degli anni ’90. Sostengono che fissare obiettivi significhi di fatto rimandare la nostra felicità, dimenticandoci che l’unico momento che possiamo vivere veramente è il qui ed ora.

    Devo ammettere che questa tesi ha il suo fascino: vivere il momento, liberarsi dalle catene troppo strette di programmi ed obiettivi, essere più spontanei. Tutto molto bello.

    Ma a me piace scegliere che direzione dare alla mia vita, e definire degli obiettivi rimane, a mio avviso, il modo più efficace per farlo.

    E che cavolo! Oggi non te ne sta bene una Andrea: uno è poco, nessuno non ti piace, centomila sono troppi. Che vogliamo fare qui? Questo è un blog con esempi pratici di crescita personale o un ritrovo per indecisi cronici?!

    Considerati i risultati (positivi e negativi) ottenuti negli anni passati, per il nuovo anno ho deciso di adottare un nuovo approccio. Un approccio che integri il meglio degli approcci sperimentati negli anni passati, mitigandone al contempo gli aspetti negativi.
    I 5 pilastri del cambiamento

    Come detto, una delle conseguenze negative del fissare un solo obiettivo all’anno è stata quella di generare squilibrio nella mia vita. Se da una parte alcuni ambiti della mia vita stanno andando a gonfie vele, dall’altra parte, su alcuni aspetti ho ancora molto da lavorare.

    Il primo passo del mio nuovo approccio prevede dunque di individuare i pilastri portanti della nostra vita, ovvero quegli elementi che rendono completa ed equilibrata la nostra esistenza. Per quanto mi riguarda ne ho individuati 5:

    Mente.
    Corpo.
    Spirito.
    Relazioni.
    Finanze.

    Per non cadere poi nell’errore di fissare troppi obiettivi, per ognuno dei pilastri individuati ho definito uno ed un solo obiettivo principale. Non tutti e 5 gli obiettivi che mi sono dato hanno la stessa portata: ci sono obiettivi più ambiziosi ed obiettivi molto più semplici.

    Quello che ho voluto fare questo anno è stato ricordare che la vita non è monodimensionale e che la felicità spesso si raggiunge grazie all’equilibrio.

    Coerentemente con questo nuovo approccio, ho anche rivisto il modo in cui aggiorno il mio diario personale: ogni giorno tengo traccia dei piccoli/grandi progressi che faccio in ognuna del 5 aree cardine della mia vita.

    Quando le cose vanno bene, questo mi ricorda che posso ancora migliorare.

    Quando invece le cose vanno male, questo mi ricorda che spesso i problemi sono relegati ad un solo ambito della nostra vita e difficilmente sono pervasivi e permanenti.

    Molto interessante Andre, però vorrei ricordarti che qui il lettore sono io! Mi ritrovo abbastanza nei tuoi 5 pilastri: non è che avresti dei consigli pratici da darmi per ognuno di questi ambiti?!
    Ad ogni pilastro il suo articolo

    Pur avendo maturato questo approccio tra la fine dello scorso anno e l’inizio del nuovo anno, rivedendo l’Archivio del Blog mi sono reso conto che il 90% degli articoli che ho scritto ricadono proprio in uno di questi 5 pilastri.

    Sperando di fare cosa a te gradita, ho scelto, per ognuno di questi 5 pilastri, l’articolo del Blog EfficaceMente per me più rappresentativo. Mi auguro che questo possa aiutarti a fissare meglio o ricalibrare gli obiettivi che ti sei dato per l’anno nuovo.

    Mente > Il domino mentale.
    Corpo > Un programma di allenamento efficace.
    Spirito > Il segreto della felicità secondo Osho.
    Relazioni > Come piacere agli altri: 6 consigli.
    Finanze > Costruire un capitale in 4 mosse.

    One more thing…

    Che tu decida di fissare uno, nessuno o centomila obiettivi, per raggiungere i tuoi traguardi nella vita devi necessariamente sconfiggere un nemico molto potente: la procrastinazione.

    Rimandare sempre a domani mina ogni tua possibilità di successo, nonché la tua autostima. Da metà gennaio ho messo in vendita la prima guida approfondita del Blog EfficaceMente: Start! – La guida pratica per sconfiggere la procrastinazione.

    Realizzare questo corso pratico anti-rimandite è stato per me un importante obiettivo dell’anno appena trascorso e sono certo sarà per te lo strumento attraverso cui realizzare i tuoi obiettivi per l’anno nuovo.

    Buona settimana.

    "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "

    Alessio Di Girolami
    La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
    27-01-2012 02:36 AM
    www Cerca Quota


    Vai al forum:


    Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)

    DISCLAIMER

    AVVERTENZE MEDICHE: Quanto riportato nel presente sito ha scopi meramente informativi, come libertà di manifestazione del pensiero. L'autore non si assume nessuna responsabilità, di nessun genere, per l’uso personale ed improprio che i lettori potranno fare delle informazioni qui riprodotte. Si consiglia, esplicitamente, di consultare sempre il proprio medico curante prima di iniziare un qualunque programma dietetico e/o curativo. Le opinioni espresse, in qualunque pagina del sito e del forum, sono puramente personali ed in nessun modo prescrittive.

    PRIVACY POLICY

    La presente informativa è resa ai sensi dell'art. 13 del d.lgs. n. 196/2003. I dati raccolti tramite cookie, email, indirizzi IP e social network, non saranno comunicati a terzi. Questi dati vengono utilizzati per il corretto funzionamento del sito e potrebbero essere utilizzati per l’accertamento di responsabilità in caso di reati informatici. Ai sensi del medesimo articolo si ha il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione, nonché di opporsi in ogni caso al loro trattamento. Le richieste vanno inoltrate tramite il modulo dei contatti.