Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Caldo freddo zone corpo
#1
Rainbow 
Ciao, mi chiedevo perché io ho sempre freddo alla parte superiore del corpo (collo spalle e schiena), mentre nelle gambe no. Qualcun'altro si ritrova?

Mia mamma invece il contrario. Si mette tre paia di calze e scarponi perché ha freddo ai piedi e sta in maglietta a maniche corte.
Cita messaggio
#2
io ho solo le mani fredde, nn ci sta dieta che me le scaldi
solo dopo mangiato per un paio di ore mi si scaldano poi, gelo.
Cita messaggio
#3
Eva forse ti può interessare "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "
Alessio Di Girolami
La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
Cita messaggio
#4
Credo sia più normale avere freddo alle estremità, non lo so se c'è una regola, ma in genere le zone meno irrorate sono mani e piedi e di conseguenza quelle sono a patire.
Eva, il freddo dipende molto dal metabolismo, in periodi Ehretisti soffrivo l'assideramento, in paleo la cosa è migliorata ma lungi dall'essere ottimale, come invece ora, anche se quando non sto al top ritendo ad avere mani e piedi freddi. Proprio ieri sera tornando a casa mi stupivo di quanto stessi bene all'esterno in camicia di cotone e giubbino leggero di pelle, c'erano 9°C e umidità.
Alessio Di Girolami
La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
Cita messaggio
#5
Scusa se ho doppiato il topic collega il mio a quello già creato.

Forse aggiungendo proteine si alza il metabolismo?

Io invece ora sto con le gambe scoperte (ho una gonna di jeans con del calzettoni di cotone) mentre di sopra indosso 2 maglie sottili di cotone + 1 maglia di lana + 1 felpa pesante con cappuccio (che spesso tengo su per coprire collo e orecchie) + 1 foulard di cotone.

Sembro un fungo.
Cita messaggio
#6
Non ho mai sentito freddo alle gambe, potrei andarci anche nella neve a pelle nuda per assurdo.
Una volta i bambini andavano a scuola coi pantaloni sotto il ginocchio, anche d'inverno.
Mia nonna fino a 88 anni, andava in giro con le gonne senza calze anche d'inverno, sentiva freddo solo ai piedi e usava calzettoni doppi.
Eva, sarò schietto, è la tua dieta il problema, come lo so? Ci sono passato.
Come minimo sarai sottopeso, e sicuramente starai sotto di carboidrati... per il tuo bene, abbandona quei rigidi schemi raw-paleo, fallo per la tua salute.
Alessio Di Girolami
La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
Cita messaggio
#7
ma anche io ho le mani gelate e nn sono affatto in regime anzi...
una componente costituzionale c'è sempre; na cosa tipo ayurveda che divide le persone i tipi
Cita messaggio
#8
Ci saranno tendenze individuali, è normale, ma il freddo che sente Eva no, non è normale. Anche perché con diete sballate sentivo freddo ed ora no, quindi la componente metabolica io penso sia preponderante sul resto.
Alessio Di Girolami
La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
Cita messaggio
#9
Ma non direi, nelle gambe non sento freddo.

Qui ho trovato qualcosa :

L'Ayurveda, la più antica tradizione medica giunta fino ai nostri giorni, riconosce nei cibi 6 gusti fondamentali: dolce, aspro/acido, pungente, salato, amaro e astringente. Ognuno di questi gusti può essere catalogato come "freddo" o "caldo". Il dolce, l'amaro e l'astringente sono "freddi", raffreddano; mentre l'aspro, il salato e il pungente riscaldano.

Durante la stagione invernale, la medicina indiana invita a consumare alimenti che determinano calore, e cioè cibi aspri, salati e pungenti. Questo perché il freddo dell'ambiente esterno può turbare il nostro equilibrio interno, che deve essere una giusta miscela tra caldo e freddo. Gli estremi, per Ayurveda, sono deleteri per la salute. In questo caso, espongono al rischio di contrarre malattie da raffreddamento, come l'influenza.

Noi occidentali non siamo abituati a "sentire" i gusti dei cibi: ci siamo appiattiti sul "molto dolce" o sul "molto salato", in questo maleducati dalla grande industria alimentare. E' un errore. Ma per superarlo bisogna cominciare a prestare attenzione alle sensazioni che proviamo quando mangiamo.

A parte il gusto salato, che conosciamo fin troppo bene, in inverno è consigliabile dare la precedenza ai gusti aspri e pungenti. Vediamo quali.
E' aspro il gusto di caffé, cacao (non dolcificato), birra, vino, olive, limone, la buccia degli agrumi, cicoria, tarassaco, radicchio, aceto, ginseng. Nella nostra cultura tendiamo a sottovalutare questa sensazione, se non a evitarla.

E' pungente il gusto di peperoncino, aglio, cipolla, pepe, mostarda, senape, wasabi, ginger, menta, cannella, rosmarino, noce moscata, anice. I cibi pungenti sono leggeri, caldi e secchi: particolarmente adatti quindi quando fa molto freddo e c'è umidità nell'aria.

Naturalmente, in Ayurveda non solo le condizioni climatiche ma praticamente tutto può influire sui tre Dosha, che compongono e sostengono il nostro organismo (Vata, Pitta e Kapha). E l'alimentazione è uno dei più potenti mezzi per intervenire in profondità: i medici ayurvedici prescrivono quindi cibi e comportamenti che agiscono sui Dosha, riportando il giusto equilibrio tra i tre principi fondamentali.
Cita messaggio
#10
Eva, ho capito che non vuoi capire, le gambe non sentono mai freddo in proporzione al freddo percepito dal tronco e dalle estremità... rileggi quello che ho scritto sopra.
Se pensi che non c'entri niente il metabolismo e la tua dieta, secondo me sei in grosso errore, ripensa a quando eri più giovane magari, e a quando non seguivi diete, e capisci perché adesso senti il freddo come mai prima.
Alessio Di Girolami
La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
Cita messaggio
#11
Ma se vuoi stare in paleo fallo, ma mangia più frutta e miele! per il freddo alle mani e piedi io ho notato che anche sotto un determinato apporto di proteine e carbo lo patisco
“Adaptability is probably the most distinctive characteristic of life.”
— Hans Selye
Cita messaggio
#12
In raw paleo è ancora più difficile assumere carboidrati, lei mangia tutto crudo, impiega anche più tempo per digerire.
La quota proteica sicuramente non mancherà ma se sente freddo anomalo ha comunque il metabolismo corrotto, sia dalle poche calorie, sia da una "carenza" di carboidrati.
E' inutile disquisire con lei del sesso degli angeli, ci sono grossi problemi a monte nella dieta e focalizzarsi sulle quisquiglie per me ha poco senso.
Potrebbe mangiare più frutta, sicuramente, dato che rientra nel suo stile alimentare, sempre se non crede al fruttosio dannoso, però la frutta apporta molta acqua che abbassa la temperatura, e in quelle condizioni secondo me non risolve completamente. Col miele magari...
Fino ad ora non mi sono esposto più di tanto nei confronti di Eva, ma continuare a stare in un regime alimentare che la porta a problemi fisici di varia natura, mi chiedo perché, perché continuare ed insistere a sbagliare, per quale fissazione?
Il freddo è solo uno dei sintomi, posso solo immaginare che sia fortemente sottopeso e non abbia nemmeno il ciclo.
Alessio Di Girolami
La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
Cita messaggio
#13
Frutta essiccata come datteri, fichi secchi e miele posso sicuramente aiutarla. Non lo so, ma per quello che scrive qui, credo che Eva dovrebbe evitare qualsiasi regime alimentare per un bel pò.
“Adaptability is probably the most distinctive characteristic of life.”
— Hans Selye
Cita messaggio


Discussioni simili
Discussione Autore Risposte Letto Ultimo messaggio
  Mani fredde, cuore caldo Tropico 5 2,663 24-07-2013, 05:07 PM
Ultimo messaggio: Tropico

Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)