Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Calvi troppo presto, prima dei 20 anni più rischi per il cancro alla prostata.
#1
Calvi troppo presto, prima dei 20 anni più rischi per il cancro alla prostata.


Perdere i capelli a 20 anni potrebbe coincidere con
una probabilità maggiore di sviluppare il cancro alla prostata più in
là con gli anni. È quanto emerge da uno studio pubblicato sulla rivista
Annals of Oncology che raccomanda a questi soggetti di eseguire esami diagnostici prima
degli altri. I ricercatori della Paris Descartes University, in
Francia, hanno esaminato 388 pazienti in trattamento per la cura del cancro maschile e 281 soggetti sani, scoprendo che tra i primi quelli che avevano sofferto di una alopecia androgenetica molto precoce mostravano il doppio delle probabilità di
ammalarsi più tardi di cancro. In questo tipo di calvizie, infatti, il
testosterone si trasforma nell’androgeno Dht (diidrotestosterone) che in alte concentrazioni è tossico per i follicoli piliferi.

Accanto alla brutta notizia, quella buona:
i ricercatori non hanno individuato nessun aumento significativo dei
rischi per chi incontrava la calvizie più tardi nella vita, dopo i 30 e
40 anni. “Abbiamo bisogno di un modo di identificare quegli uomini che
sono ad alto rischio di sviluppare la malattia e che potrebbero essere
oggetto di screening - spiega l’autore della ricerca Philippe Giraud -
e candidabili anche a una chemioterapia di prevenzione che utilizzi farmaci anti-androgeni come la finasteride”.


Il Dht è l’ormone androgeno più potente presente nell’organismo. Il finasteride è un farmaco che blocca la conversione del testosterone nel Dht. È
stato anche dimostrato che può ridurre l’incidenza del cancro alla
prostata. Gli studi sull’associazione tra calvizie e cancro lasciano
tuttavia ancora molte zone d’ombra. Per esempio non c’è nessun legame
tra la precocità della caduta dei capelli e un cancro precoce, come
anche tra il modello di perdita dei capelli e lo sviluppo della
malattia. Resta in campo la raccomandazione per uno screening più
attento (Psa e test genetici) per questa categoria di popolazione
(alopecia a 20 anni), mentre negli altri casi, commenta Giraud, non vi
sono ancora prove sufficienti che “dimostrino benefici dallo screening
della popolazione generale per il cancro alla prostata”.

(aggiornato il 16-02-2011)
Negli anni un sacco di dermatologi e di altri medici dovranno chiederci scusa...


"Per favore registrati qui per vedere il link :-) "
Cita messaggio
#2
Le inesattezze contenute in questo articolo, e la forma pseudo pubblicitaria alla finasteride lo fanno sembrare un articolo alla "studio aperto".
Non so cosa sia peggio, se l'affermazione chemio preventiva o finasteride preventiva.
Come se fossero acqua fresca, basta farsi un giro per i forum sui capelli o dagli andrologi/urologi online per capire cosa sta combinando la finasteride nei più o meno giovani. Della chemio poi..
Come se il DHT fosse il male di questo mondo.
Un incipit dalle affermazioni forti per concludere l'articolo con un non si sa bene.
Alessio Di Girolami
La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
Cita messaggio
#3
"Per favore registrati qui per vedere il link :-) "

"CONCLUSION: Early-onset
MPB was associated with a reduced relative risk of PCa in this
population-based study. Further research into a possible mechanistic
link between these prevalent and androgen-related conditions is
warranted."
Cita messaggio
#4
Il primo articolo si basa sull'assunto che abbassando il DHT con steroidi, tipo la finasteride, la prostata riduce le sue dimensioni,e questo dovrebbe essere preventivo.
La correlazione con la calvizie mi sembra forzata, sì, è vero che abbassando il DHT nei soggetti predisposti a caduta, questi migliorano, ma a che prezzo?
E' vero anche che chi ha i capelli insensibili (non predisposti alla calvizie) non ha meno DHT di un altro che li perde.
Ciò è dimostrato anche dal fatto che trapiantando capelli da regioni immuni della testa su aree colpite da calvizie questi se ne fregano del DHT e crescono lo stesso.
Sballare un asse ormonale con steroidi quali finasteride/dutasteride/flutamide è quanto di peggio uno possa fare.
Inoltre, questi steroidi nel tempo vengono compensati dal corpo, come tutti i bodybuilder dopati sanno, gli steroidi vanno presi a cicli, invece medici e dermatologici li prescrivono a oltranza.
Alessio Di Girolami
La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
Cita messaggio
#5
Il dht c'è per un motivo, molti dermatologi affermati nel campo della tricologia dicono che nell'età adulta non serva a niente, causa solo danni alla prostata e ai capelli. Ci rendiamo conto come sono pesanti queste affermazioni?
Molti che prendono finasteride e che fanno palestra notano un calo nelle prestazioni, non penso sia un caso.

Citazione:Il dht svolge un ruolo importante nel miglioramento della formazione dei globuli rossi (eritropoiesi), così come nello sviluppo muscolare.
* Un effetto aggiunto è il miglioramento delle funzioni sessuali, tra cui la libido, erezione e orgasmo.
* Oltre all’aumento del desiderio sessuale o libido, DHT, il piu potente andorgeno, stimola l’eritropoiesi o la produzione di globuli rossi e lo sviluppo muscolare, contribuendo così al miglioramento della circolazione del sangue e dell’ossigeno.
in questo articolo viene spiegata la funzione e i benefici a livello fisico di alti livelli di dht dopo somministrazione di tribulus terrestris

"Per favore registrati qui per vedere il link :-) "


Citazione:”Il DHT ha una potenza anabolizzante doppia rispetto al testosterone(rapporto 2:1).La capacità anabolizzante di un ormone è la sua capacità di asciugare il corpo dalla massa grassa e di rendere i muscoli potenti e tonici,oltre che di accrescerne eventualmente la massa, senza contare la forza.
Certamente questi ultime considerazioni possono anche non essere prese in considerazione dagli individui che svolgono una vita abbastanza sedentaria, ma uno sportivo con la S maiuscola se ne puo’ rendere benissimo conto che assumendo finasteride in alcuni casi puo’ essere soggetto a dei limiti abbastanza fastidiosi.
Naturlamente queste considerazioni non sono scritte senza cognizione di causa proprio perche’ essendo uno sportivo ho analizzato anche le possibili limitazioni al livello di crescita muscolare/forza che la mancanza di DHT puo’ causare all’organismo rapportando e prendendo i considerazione moltissime esperienze esposte da alcuni professionisti del settore”
”Sul discorso che il DHT e’ piu’ androgeno del testosterone ti quoto, ma ci tengo a specificare che non lo e’ con tutti i tessuti del nostro organismo.
Per il discorso che il DHT ha una capacita’ anabolizzante doppia se confrontato con il testosterone invece rimango sulla mi idea proprio perche’ il DHT sembra stimolare l’attività anabolica anche grazie alla sua forte interazione con le cellule del sistema nervoso centrale.
Infatti bloccando l’attività dell’enzima 5-alfa reduttasi tramite i vari ”anti dht” (specialmente la finasteride) molti sportivi(specialmente i bodybuilder) notano un rallentamento dei progressi e un calo di forza abbastanza notevole, segno inconfutabile che il diidrotestosterone e’ molto importante per la crescita muscolare.
Vorreia anche aggiungere che bloccando l’attività dell’enzima 5-alfa reduttasi il testosterone tende ad aumentare in modo notevole nel nostro organismo a discapito del DHT.
Quindi se il testosterone fosse davvero piu’ anabolizzante del dht in teoria la muscolatura dovrebbe trarne dei giovamenti notevoli….
Mentre in pratica evidentemente non e’ cosi’, infatti migliaia di bodybuilder lo possono testimoniare tranquillamente.
Cmq tralasciando il discorso su chi sia il piu’ anabolizzante tra il testosterone e il dht, penso che possiamo affermare con una certa sicurezza che il DHT in eta’ adulta ha un compito da non sottovalutare.
L’evoluzione naturale difficilmete cade in errore”

"Per favore registrati qui per vedere il link :-) "
Cita messaggio
#6
Mio dio, le affermazioni del dr.Gigli sono disarmanti... il DHT comunque è presente anche nel cervello, difatti, dopo molti casi, sul bugiardino della finasteride tra i vari effetti collaterali di oligospermia,impotenza,ginecomastia etc compare anche: depressione!
Alessio Di Girolami
La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
Cita messaggio
#7
Beh cos'altro potrebbe dire, se non prescrivesse più fina sarebbe dura dimostrare che i suoi intrugli funzionano...

Tropico per onor del vero però bisogna dire che la depressione è stata linkata al testo basso e la finasteride potrebbe causarla non per l'abbassamento del dht ma per l'aumentata conversione del testo in estrogeni.
Cita messaggio
#8
Vabè, fatto sta che indirettamente la causa è la finasteride, perchè se si alzano gli estrogeni è perchè il corpo cerca di scavalcare la sostanza steroidea anti dht. Infatti c'è chi vuole associare un anti dht con un anti aromatasi, spesso sperando nella blanda azione della Melatonina.
Alessio Di Girolami
La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
Cita messaggio


Discussioni simili
Discussione Autore Risposte Letto Ultimo messaggio
  Prostata Tropico 11 3,825 13-12-2016, 09:33 PM
Ultimo messaggio: Erminio

Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)