• MangiaConsapevole
    • Salve ! se sei nuovo da queste parti, leggi prima il regolamento :-)

    • MangiaConsapevole si evolve ancora, spero ti piaccia la nuova veste grafica! Risoluzione consigliata ≥1280*800.

    • Ampliata la galleria degli Avatar.


     
    Valutazione discussione:
    • 0 voto(i) - 0 media
    • 1
    • 2
    • 3
    • 4
    • 5
    [Carnosina]
    Autore Messaggio
    Tropico Offline
    Condottiero
    *******

    9,507
    Messaggio: #1
    [Carnosina]
    La carnosina protegge contro l'ischemia cerebrale permanente in istidina decarbossilasi topi knockout riducendo eccitotossicità del glutammato.
    "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "
    Recentemente, abbiamo dimostrato che la carnosina protegge contro l'eccitotossicità indotta da NMDA in cellule PC12 differenziate attraverso un percorso istaminergici. Tuttavia, se l'effetto protettivo della carnosina via metabolica si verifica anche nel cervello ischemico è sconosciuta. Utilizzando il modello di occlusione dell'arteria cerebrale permanente (pMCAO) nei topi, abbiamo scoperto che la carnosina ha migliorato significativamente la funzione neurologica e la riduzione delle dimensioni dell'infarto sia istidina decarbossilasi ad eliminazione diretta e le corrispondenti topi wild-type nella stessa misura. Carnosina diminuisce i livelli di glutammato e conservato l'espressione di glutamato trasportatore-1 (GLT-1) ma non il glutammato / aspartato trasportatore in astrociti esposti ad ischemia in vivo e in vitro. Esso soppressa la dissipazione di Delta Psi (m) e la generazione di specie reattive dell'ossigeno (ROS mitocondriali) indotta da deprivazione di ossigeno e glucosio negli astrociti. Inoltre, la carnosina anche diminuito il mitocondriale di ROS e invertito la diminuzione GLT-1 indotta da rotenone. Questi risultati sono il primo a dimostrare che il meccanismo di azione carnosina nel pMCAO non può essere mediata dal pathway istaminergici, ma riducendo eccitotossicità glutammato attraverso l'efficace regolazione dell'espressione di GLT-1 in astrociti causa di miglioramento della funzione mitocondriale. Così, il nostro studio rivela un nuovo agente anti eccitotossico in danno ischemico.


    In doppio cieco, controllato con placebo di L-carnosina supplementazione nei bambini con disturbi dello spettro autistico.
    "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "
    L-carnosina, un dipeptide, può migliorare la funzione del lobo frontale o essere neuroprotettivo. Si può anche correlare con l'acido gamma-aminobutirrico (GABA)-Omocarnosina interazione, con possibili effetti anticonvulsivanti. Abbiamo studiato 31 bambini con disturbi dello spettro autistico in uno di 8 settimane, in doppio cieco per determinare se 800 mg L-carnosina quotidiano provocherebbe cambiamenti osservabili rispetto al placebo. Misure di esito erano la Childhood Autism Rating Scale, la Gilliam Autism Rating Scale, le prove di vocabolario Immagine di una sola parola espressivo e ricettivo, e Clinical Global Impression of Change. I bambini trattati con placebo non hanno mostrato variazioni statisticamente significative. Dopo 8 settimane di L-carnosina, i bambini hanno mostrato miglioramenti statisticamente significativi sulla Gilliam Autism Rating Scale (punteggio totale e il comportamento, la socializzazione, e sottoscale comunicazione) e il test di vocabolario Picture One-Word Ricettivo (tutti p <.05). Miglioramento delle tendenze sono stati notati su altre misure di outcome. Sebbene il meccanismo di azione della L-carnosina non è ben compreso, può migliorare la funzione neurologica, forse nella corteccia enterorhinal o temporale.


    Alessio Di Girolami
    La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
    06-05-2013 10:54 PM
    www Cerca Quota


    Vai al forum:


    Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)

    DISCLAIMER

    AVVERTENZE MEDICHE: Quanto riportato nel presente sito ha scopi meramente informativi, come libertà di manifestazione del pensiero. L'autore non si assume nessuna responsabilità, di nessun genere, per l’uso personale ed improprio che i lettori potranno fare delle informazioni qui riprodotte. Si consiglia, esplicitamente, di consultare sempre il proprio medico curante prima di iniziare un qualunque programma dietetico e/o curativo. Le opinioni espresse, in qualunque pagina del sito e del forum, sono puramente personali ed in nessun modo prescrittive.

    PRIVACY POLICY

    La presente informativa è resa ai sensi dell'art. 13 del d.lgs. n. 196/2003. I dati raccolti tramite cookie, email, indirizzi IP e social network, non saranno comunicati a terzi. Questi dati vengono utilizzati per il corretto funzionamento del sito e potrebbero essere utilizzati per l’accertamento di responsabilità in caso di reati informatici. Ai sensi del medesimo articolo si ha il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione, nonché di opporsi in ogni caso al loro trattamento. Le richieste vanno inoltrate tramite il modulo dei contatti.