Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Ciampolini conferma la mia tesi...
#1
Andrea ha chiesto delle cose a Ciampolini, tra le altre cose guardate cosa gli risponde:

la glicemia puo scendere anche senza un reale bisogno di energia accumulando tutto nel tessuto adiposo, che ne pensa?
Nella mia immaginazione, pensavo che si depositasse il bilancio dinamico positivo all'atto del nuovo pasto, se ci arrivi con la glicemia alta. Ma è un'immaginazione. I dati che ho, suggeriscono una fabbricazione di grasso durante il bilancio dinamico positivo postprandiale e un rilasciamento dopo l'assorbimento (3 ore postprandiali) fino ad un pareggio o negatività di bilancio dinamico (glicemia a 76 mg/dL). Dopo le tre ore postprandiali si consuma poco glucosio, 5% dei consumi metabolici.
Leggi:

Acheson KJ, Thelin A, Ravussin E, Arnaud MJ, Jequier E. Contribution of 500 g naturally labeled 13C dextrin maltose to total carbohydrate utilization and the effect of the antecedent diet, in man. Am J Clin Nutr 1985; 41; 881- 890.

In pratica il corpo quanto si mangiando tanti carboidrati li condensa in grassi e poi li rilascia a digiuno.

Mi sa mi sa che la chetosi non è un processo così anomalo come lo dipingono i medici...Tra l'altro non si dovrebbe chiamare chetosi, ma lipolisi che vuol dire ben'altra cosa...

Come vedete durante la lipolisi, quindi passate le prime 3 ore, quando appunto gli ormoni come il GH iniziano ad aumentare, i consumi metabolici di glucosio crollano anche al 5% dei consumi stessi.

Mi chiedo tenendo il bilancio uguale e sempre basso ma aumentando il grasso nei pasti cosa succeda .
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)