• MangiaConsapevole
    • Salve ! se sei nuovo da queste parti, leggi prima il regolamento :-)

    • MangiaConsapevole si evolve ancora, spero ti piaccia la nuova veste grafica! Risoluzione consigliata ≥1280*800.

    • Ampliata la galleria degli Avatar.


     
    Valutazione discussione:
    • 0 voto(i) - 0 media
    • 1
    • 2
    • 3
    • 4
    • 5
    Consumo dei substrati energetici nell'attività fisica
    Autore Messaggio
    salvio Offline
    Banned

    1,056
    Messaggio: #1
    Consumo dei substrati energetici nell'attività fisica
    Vorrei riportare un passo che ho letto nel libro:"gli ormoni della
    felicità":

    Se assumiamo, invece, soltamo le calorie di cui
    abbibisogno e stimoliamo regolarmente il metabolismo non ci dovremo più
    preoccupare dei cuscinetti di grasso e della salute, perché durante la pratica
    sportiva l'80% delI’energia viene ottenuta bruciando gli acidi grassi. Inoltre
    in questo modo l'organismo produce più ormoni, in particolare l’ormone della
    crescita o GH, che contribuisce alla formazione della massa muscolare e dona un
    aspetto tonico e fresco.


    Dunque non mi è chiaro praticamente
    consumiamo tantissimo grasso durante l'esercizio fisico e pochi carboidrati è
    questo il senso del discorso?
    30-09-2011 02:00 PM
    Cerca Quota
    Muso Offline
    Consapevole
    *****

    1,194

    0
    Messaggio: #2
    RE: Consumo dei substrati energetici nell'attività fisica
    A che tipo di esercizio si riferisce?Anche perchè in percentuale l'80% di,mettiamo,600calorie fa 480 che diviso 9 fa 53,3 grammi,un inezia rispetto al totale dei nostri grassi endogeni.
    Mentre il 20% sono 120 che diviso 4 fa 30,che in rapporto al totale dei nostri carbo si sentono.
    Aggiungici il fabbisogno del cervello e dei muscoli che pur non intervenendo consumano continuamente,si potrebbe arrivare a 50g di carbo,che non sono pochi da aggiungere al compunto quotidiano. Cioè è una percentuale rilevante.
    In ogni caso penso che qui si riferisca a lavori aerobici,se uno fa power lifting(o body building)o sport prettamente anaerobici il consumo di carbo potrebbe lievitare.
    30-09-2011 02:01 PM
    Cerca Quota
    salvio Offline
    Banned

    1,056
    Messaggio: #3
    RE: Consumo dei substrati energetici nell'attività fisica
    Uno non può fare un'ora di sport anaerobici.

    Mi fate morire, ma perchè quando il bilanciere è stato alazato, non vi sfiora l'idea che il corpo usi i grasi per teenrlo alto, visto che quel tipo di esercizio è deputato ai muscoli posturali.

    Lo alzaranno anche le bianche, ma lo alzano tengono anche e soprattutto le rosse.

    Uno che è avanti con il lavoro anaerobico ma dietro con quello aerobico, il bialnciere lo alza pure, ma di sicuro lo alza senza tenerlo saldamente fisso e senza riuscire a tenerlo alto o comunque fermo in una data posizione.

    Quindi un lavoro di potenza non è mai solo di potenza... E il lavoro di un pawerlifter non è neppure naturale se no non finirebbero tutti come dei rottami alla fine della loro carriera.

    Citazione:A che tipo di esercizio si riferisce?Anche perchè in percentuale l'80% di,mettiamo,600calorie fa 480 che diviso 9 fa 53,3 grammi,un inezia rispetto al totale dei nostri grassi endogeni.
    Mentre il 20% sono 120 che diviso 4 fa 30,che in rapporto al totale dei nostri carbo si sentono.

    Va bhè ma allora fammi capire un ectomorfo ha entrambi i problemi o paradossalmente come dici te, se mangia buone quantità di carbo il suo problema sono proprio i grassi, stando sempre alla tua logica?

    Citazione:Aggiungici il fabbisogno del cervello e dei muscoli che pur non intervenendo consumano continuamente,si potrebbe arrivare a 50g di carbo,che non sono pochi da aggiungere al compunto quotidiano. Cioè è una percentuale rilevante.

    Lo sai bene che se la glicemia scende lentamente si ha un uso progressivo dei corpi chetonici sia da parte del cervello che da parte dei muscoli.

    Citazione:In ogni caso penso che qui si riferisca a lavori aerobici,se uno fa power lifting(o body building)o sport prettamente anaerobici il consumo di carbo potrebbe lievitare.

    Se devi parlami di sport parlami di sport non di pseudosport. I primi che fanno alzano solo pesi?I secondi?

    Per quello che mi riguarda il body building non è uno sport è solo fatica, visto che non fa ipertrofizzare le fibre rosse, anzi con la demonizzazione dellea attività aerobica mira solo a essere grossi e goffi, pe rpoi uscirsene che sei sfigato se hai una percentuale alta di fibre rosse...
    30-09-2011 02:01 PM
    Cerca Quota
    Muso Offline
    Consapevole
    *****

    1,194

    0
    Messaggio: #4
    RE: Consumo dei substrati energetici nell'attività fisica
    Daccordo su tutto,soprattutto sul fatto che per un ectomorfo il problema maggiore sono i grassi(che mancano).
    Il lavoro con i pesi brucia un sacco di grassi infatti e relativamente pochi carbo,ma cmq molti più di quanti se ne brucerebbero facendo lavoro esclusivamente aerobico.
    30-09-2011 02:02 PM
    Cerca Quota
    salvio Offline
    Banned

    1,056
    Messaggio: #5
    RE: Consumo dei substrati energetici nell'attività fisica
    Vittorio guardiamo la cosa come se i pesi portano all'utilizzo dei carbo e ila corsa dei grassi.

    Le cose non stanno così, se ti metti un pesso addosso e ti metti fermo in piedi, i muscoli non si devono contrarre quindi di glucosio non se ne consuma tanto, mentre di grassi se ne consumano di più rispetto alla stessa posizione senza peso.

    Voglio dire se ti metti in piedi fermo consumi un tot di grasso, ora mettiamo che pesi 80 kg; mettiamo che ti metti una maglia fatta di ferro che pesa da sola 50 kg, sicuro brucerai tanti grassi in più rispetto alla posizione di riposo, di contro il tuo corpo produrrà altri muscoli posturali ipertrofizzando al massimo quelli che ha già a disposizione.

    Ripeto se un culturista si addormenda sembra un pupazzo moscio, se si addormenta un ballerino resta bello pompato, proprio perchè le fibre veloci hanno un compito dinamico quelle rosse statico, cosa non da poco, se si considera l'allenamento degli ectomorfi.

    Inoltre nell'otica di allenamento con alto quantitativo di grassi, si può anche "sgarrare" con i carbo, dato che il corpo se in eccesso rispetto alle necessità li trasforma in grassi a loro volta ed essendo il percorso a quel punto poco usato e non tartassato come fa un ectomorfo non si corre il rischio di carenze enzimatiche.

    Sai parlando di DS, piccolo off-topic, Passi riferisce che nel sangue di chi ha la DS ci sono spesso alti valori di acidi grassi saturi, questa cosa deve pur dirci qualcosa.
    30-09-2011 02:02 PM
    Cerca Quota
    Muso Offline
    Consapevole
    *****

    1,194

    0
    Messaggio: #6
    RE: Consumo dei substrati energetici nell'attività fisica
    No ma guarda che tu stai dicendo quel che dico io.
    Il problema sta nel fatto che l'ectomorfo,qualunque cosa faccia,avrà sempre disponibili pochi grassi propri che andrà a togliere da posti dove servono(sottocutaneo,attorno agli organi ecc...)e rischierà di produrre meno ormoni di quelli che dovrebbe.
    Ah,questa è una mia teoria
    Infatti da quando ho ripreso peso e aumentato la massa grassa(sono comunque molto tirato) sto molto meglio,se salto un pasto per motivi vari non mi viene la ds(prima sì invece),dopo un wo intenso non mi viene la ds(prima sì),ho livelli energetici molto maggiori,non ho più freddo e posso uscire in maglietta anche con 5 gradi.
    Cmq,per la cronaca,gli allenamenti che preferisco sono o circuiti o aerobici anaerobici del tipo esercizi da ginnasta(anelli,parallele ecc...),ripetute al sacco,corpo libero ecc..
    30-09-2011 02:02 PM
    Cerca Quota
    salvio Offline
    Banned

    1,056
    Messaggio: #7
    RE: Consumo dei substrati energetici nell'attività fisica
    Si credo di capire, ho per questo nella sezione sportiva introdotto il farklet, che mescola esercizio anaerobico ad aerobico, chissà che non sia la chiave per aumentare al massimo l'fficienza del sistema e la coordinazione carboidrati-grassi.

    Va bhe si vede che stai recuperando con il cortisolo, se ti ricordi bene tutti gli ehretisti dopo un tot di tempo accusano l'incapacità di gestire lo stress e i grassi smorzano bene la risposta surrenale allo stesso.

    Io resto pesantemente convinto che il grasso indipendentemente dall'attività fisica va via di più dei carboidrati e che il glicogeno diventa un fattor elimitante solo negli atleti che non sono abituati a bruciare bene i grassi.

    Questo suggerirebbe un lieve aumento dei carbo nella metabolica se applicata in altri sport rispetto al bodybuilding, dove per ovvi motivi i muscoli vengono limitatamente contratti mentre per esempio negli sport a dove la componente aerobica non è trascurabile, questi debbano paradossalmente aumentati, proprio perchè il glucosio aiuta i musocli a contrarsi velocemente ma chi fa tenere le contrazioni nel lungo periodo so i grassi. Inoltre se il GH con il tempo non viene stimolato in misura uguale a quella dei dilettanti che iniziano un'attività fisica c'è da supporre che alla lunga i muscoli usino sempre più i chetonie i grassi, imparando a limitare il loro stesso catabolismo, quindi il sistema non necessita di ormoni anticatabolici.

    Ricordo che se ci vuole meno ormone per produrre la stessa risposta vuol dire che il sistema si sta adattando a quelal situazione.

    almeno credo...
    30-09-2011 02:02 PM
    Cerca Quota


    Discussioni simili
    Discussione: Autore Risposte: Letto: Ultimo messaggio
      altro tema sulla dieta i substrati teo 5 1,747 17-02-2012 11:59 PM
    Ultimo messaggio: gianlnicc
      attività e paelo? teo 2 1,097 16-12-2011 08:35 PM
    Ultimo messaggio: teo
      Consumi energetici nello sport salvio 16 4,875 30-09-2011 12:51 AM
    Ultimo messaggio: salvio

    Vai al forum:


    Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)

    DISCLAIMER

    AVVERTENZE MEDICHE: Quanto riportato nel presente sito ha scopi meramente informativi, come libertà di manifestazione del pensiero. L'autore non si assume nessuna responsabilità, di nessun genere, per l’uso personale ed improprio che i lettori potranno fare delle informazioni qui riprodotte. Si consiglia, esplicitamente, di consultare sempre il proprio medico curante prima di iniziare un qualunque programma dietetico e/o curativo. Le opinioni espresse, in qualunque pagina del sito e del forum, sono puramente personali ed in nessun modo prescrittive.

    PRIVACY POLICY

    La presente informativa è resa ai sensi dell'art. 13 del d.lgs. n. 196/2003. I dati raccolti tramite cookie, email, indirizzi IP e social network, non saranno comunicati a terzi. Questi dati vengono utilizzati per il corretto funzionamento del sito e potrebbero essere utilizzati per l’accertamento di responsabilità in caso di reati informatici. Ai sensi del medesimo articolo si ha il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione, nonché di opporsi in ogni caso al loro trattamento. Le richieste vanno inoltrate tramite il modulo dei contatti.