• MangiaConsapevole
    • Salve ! se sei nuovo da queste parti, leggi prima il regolamento :-)

    • MangiaConsapevole si evolve ancora, spero ti piaccia la nuova veste grafica! Risoluzione consigliata ≥1280*800.

    • Ampliata la galleria degli Avatar.


     
    Valutazione discussione:
    • 0 voto(i) - 0 media
    • 1
    • 2
    • 3
    • 4
    • 5
    Consumo energetico orario
    Autore Messaggio
    salvio Offline
    Banned

    1,056
    Messaggio: #1
    Consumo energetico orario
    Vorrei fare un ragionamento con voi, in merito ai consumi orari.

    Prendiamo come esempio non il basale e il consumo per le attività, ma quanta energia una persona consuma, anche dissipandole, all'ora.

    Sappiamo che ci sono 24 ore in un giorno.

    Ora mettiamo che la nostra persona ipotetica faccia sempre le stesse cose, si alza tutti i giorni alle 8.30, alle 13.30 fa pausa pranzo e poi cena la sera,alle 19.30.

    Adesso mettiamo che questa persona abbia stimato il suo basale a 1700 kcal (lasciate perdere perso, altezza, età, etc..), fa un rapido calcolo dei suoi consumi e si accorge che dovrebbe mangiare circa 1900 kcal al giorno.

    Adesso ragioniamo in kcal all'ora, questa persona dovrebbe consumare mediamente 1900/24 = 79,2 kcal all'ora, logicamente non in modo costante perchè quando dorme consuma di meno e quando si muove di più.

    Ora questo tizio la mattian si alza e fa colazione con 400 kcal, deve resistere 5 ore, dato che mangerà alle 13.30, poi esce e se ne va a lavoro. Mediamente quindi dovrebbe consumare 400/5 = 80, in perfetta media con il calcolo dei suoi consumi.

    Ma di fatto in questo preciso momento va a lavoro e siccome, mettiamo caso, è inverno consuma di più, arriva a circa 150 kcal per ora, dunque abbiamo, supponendo che mediamente si assesti a un consumo sulle 120 kcal/h ovvero 120*5= 600 kcal. In pratica va sotto di 200 kcal, ma vdremo che non è un problema, purchè il suo metabolismo funzioni bene.

    Arriva a lavoro e consuma all'ora di pausa 900 kcal, ma da questo momento in poi nonm è più attivo come prima, infatti adesso il suo lavoro concerne una fase meno attiva, che gli fa consumare circa 90 kcal. Dunque fino a cena avremo che consuma 90*6= 540 kcal

    Sommato al deficit che aveva, o presunto tale, abbiamo che lui ha introdotto a pranzo 900 kcal e ne ha spese 540 kcal, dunque è in surplus 360 kcal, meno le 200 di prima siamo a 160 kcal di surplus.

    Ma arriva a ora di cena e lui mangia le restanti 600 kcal della sua dieta, avendo a disposizione un surplus di 160 kcal, quindi quando andrà a dormire avrà a disposizione 760 kcal; dopo un po' si mette a letto e dorme profondamente, il metabolismo piomba a 50 kcal/h, fino al giorno dopo, dunque prima di fare colazine di nuovo, intecorrono 13 ore, lui spendendo 50 kcal/h consuma per esistere 50*13 = 650 kcal.

    A questo punto si ripresenta a colazione con un eccesso di 760-650 = 110 kcal, quindi quando mangerà le sue 400 kcal avrà a disposizione 510 kcal, intanto insulina e cortisolo, lo stanno adattando a contenere delle riserve, visto che è una cosa stupida consumare in calore quelle 160 kcal, specialmente se lui si puo' scaldare standosene a letto o coprendosi.

    comunque lui ha un surplus di 110 kcal con i suoi attuali consumi.

    Dimenticandoci che sta arrivando l'estate e che questi diminuiranno, ovvero avrà un surplus ancora maggiore, in un anno lui o brucia il tutto di più, in qualche modo, allenandosi o adattandosi con la tiroide, o lo deposita continuamente, avrà quindi che in 365 giorni con un surplus di 110 kcal, un accumulo di energia di 365*110 = 40150 kcal, 40000 kcal circa, di cui gran parte grasso, quindi un accumulo di circa 40000/9 = 4,5 kg di grasso.

    Tutto sommato lui non se ne accorge nemmeno, anzi il metabolismo efficiente, mettendo che sia giovane, maschera perfettamente la cosa, non vi sono accumuli, e non vi sono poi infiammazioni, dovute al fatto che alla lunga il canale alimentare blocca l'assunzione di cibo, per compensare la perdita di flessibilità metabolica (quando mangiate tanto all'inizio la tiroide brucia tutto come calore, poi dipende anche da cosa si mangia), e la mancata capacità di accumulo.

    Comunque lui continua con la sua dieta da 1900 kcal.

    Arriva a 30 anni, tutto sembra andare bene. A 33 anni inizia stranamente a ingrassare, penserà:"cazzo ero sempre stao un figo della madonna, senza fare niente, adesso che mi succede", io gli direi:"pollo ti è andata bene che la tua genetica è stata adatta allo stile di vita che ti hanno insegnato, ma adesso non va più bene"

    Infatti dopo due o tre anni vede che il suo peso è aumentato di quasi 20 kg di grasso.

    In quel momento il basale è sceso di circa 200 kcal portandolo a 1700 kcal di complessivo.

    Lui non ha compensato quelle 200 kcal che mangiava in più, allenandosi, o mangiando di meno (anche se la prima è preferibile alal seconda), la sua tiroide è esausta, non aumenta più il metabolismo, per produrre più calore, e abitando in italia, quando lo fa, quetso tizio suda letteralmente come un porco, inoltre ha saturato il suo corpo con del grasso, insulina e cortisolo non possono più agire per aumenatre il calibro dei suoi adipociti.

    Questa straordinaria risorsa, che lui aveva usato nella crescita per immagazzinare riserve da usare in stato catabolico, ovvero quando era a digiuno e si doveva comunque muovere, oramai non lo puo' aiutare più a compensare gli eccessi. Era troppo bello mangiare la mattina solo 400 kcal e comunque potersi muovere consumandone 600 di kcal.

    Alla fine gli bastava attingere dalle riserve, cos ain cui, il CORTISOLO, considerato il nemico numero uno dei muscoli, lo aiutava egregiamente.

    A un certo punto lui va in pensione (beato lui). La mattina si va in giro ma i suoi consumi sono bassissimi, circa 70 kcal all'ora, raramente supera i 150 kcal all'ora, con dei consumi media di circa 55 kcal orarie (la sera quando dorme, oramai consuma pochissimo, tanto che usa una coperta termica perchè sente sempre freddo), dunque 55*24 = 1320 kcal

    Oramai è molto sedentario, ma continuando con le famose 1900 kcal all'ora è obeso e inoltre le infiammazioni gli hanno ormai creato tanti problemi. Alla fine lui non riesce più da anni ad aumentare il proprio metabolismo per adattarsi alle introduzioni, nè ad accumulare, è giunto al suo limite genetico, non si è adattato a diventare circa 200 kcal,in modo da sopportare tutto il più che mangiava. Il suo intestino per colpa di questo fatto è diventata fucina di microbi, che provocano infiammazione, e il cortisolo ha dovuto sedare, oramai ha le surreni grandi quanto due cocomeri, ma ipofunzionanti e il colesterolo molto alto, specialmente LDL, proprio per produrre grandi quantità di ormoni atti a massimizzare il metabolismo e a creare altre riserve, ma ahimè è troppo vecchio per farlo e le infiammazioni hanno peggiorato la funzionalità delle ghiandole che trasformano il colesterolo in cortisolo, tetsosterone, ecc.

    Eppure questo signore, aveva un ipotalamo che lo doveva bloccare in caso di superamento della quota calorica prevista, come mai non è accaduto?

    Tizio è molto sedentario, quetso ha fatto perdere troppa sensibilità insulinica e troppa capacità di bruciare i grassi, che hanno formato una cerniera. Ma Tizio ribatte:"Io non mangio tanti grassi, quindi perchè dovrei bruciarli per stare bene", ma caro tizio i carboidrati che mangiavi comunque erano stoccati per essere usati come riserve, quindi trasformati in grassi, principalmente SATURI. Inoltre Tizio vivendo in una società civile, non poteva prendersi i suoi tempi e quando poteva grazie alle surreni e al caffè, riusciva a ignorare i segnali di stanchezza, con il risultato di usare spesso è volentieri i carboidrati e quindi incentivare l'uso della tiroide per andare avanti. Purtroppo la tiroide alla lunga teneva il metabolismo alto con consumi di notevoli kcal/h rispetto a quanto fatto, quetso lo faceva sforare sempre più spesso negli anni, riempiendosi dell'unica cosa che potesse essere veicolata e bruciata rapidamente, i carboidrati.

    Alla fine comunque un bilancio andrebbe fatto sull'energia realmente consumata e privilegiando il riposo non compensando il fatto che alle 11 in pieno inverno si è ancora svegli.

    Errori di bilancio sono facilissimi in questi casi. Alla fine quando pensate che ci vogliono 2000 kcal al giorno, calcolate che mediamente state dicendo che consumate 83,3 kcal orarie. Ora magari per brevi periodi andate anche oltre le 150 kcal, ma di sera siete sicuri che per tutta la notte al caldo mantenete una media del genere?

    Oppure in estate, realmente uno puo' emanare 83,3 kcal/h? tenete presente che al minuto emetterete 1,38 kcal, ovvero 1380 calorie, in teoria la quantità di calore per aumentare di 1380 gradi centigrati un grammo d'acqua, a 100 logicamente vaporizzereppe.

    La cosa più logica è chiedersi sempre, quanto sto consumando adesso non a livello di bilancio, altrimenti si rischiano grossissimi errori.
    12-01-2012 01:11 PM
    Cerca Quota


    Discussioni simili
    Discussione: Autore Risposte: Letto: Ultimo messaggio
    Rainbow Orario Eva 3 1,074 16-12-2013 05:58 AM
    Ultimo messaggio: Eva

    Vai al forum:


    Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)

    DISCLAIMER

    AVVERTENZE MEDICHE: Quanto riportato nel presente sito ha scopi meramente informativi, come libertà di manifestazione del pensiero. L'autore non si assume nessuna responsabilità, di nessun genere, per l’uso personale ed improprio che i lettori potranno fare delle informazioni qui riprodotte. Si consiglia, esplicitamente, di consultare sempre il proprio medico curante prima di iniziare un qualunque programma dietetico e/o curativo. Le opinioni espresse, in qualunque pagina del sito e del forum, sono puramente personali ed in nessun modo prescrittive.

    PRIVACY POLICY

    La presente informativa è resa ai sensi dell'art. 13 del d.lgs. n. 196/2003. I dati raccolti tramite cookie, email, indirizzi IP e social network, non saranno comunicati a terzi. Questi dati vengono utilizzati per il corretto funzionamento del sito e potrebbero essere utilizzati per l’accertamento di responsabilità in caso di reati informatici. Ai sensi del medesimo articolo si ha il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione, nonché di opporsi in ogni caso al loro trattamento. Le richieste vanno inoltrate tramite il modulo dei contatti.