• MangiaConsapevole
    • Salve ! se sei nuovo da queste parti, leggi prima il regolamento :-)

    • MangiaConsapevole si evolve ancora, spero ti piaccia la nuova veste grafica! Risoluzione consigliata ≥1280*800.

    • Ampliata la galleria degli Avatar.


     
    Valutazione discussione:
    • 0 voto(i) - 0 media
    • 1
    • 2
    • 3
    • 4
    • 5
    [DIABETE]
    Autore Messaggio
    Tropico Offline
    Condottiero
    *******

    9,503
    Messaggio: #1
    [DIABETE]
    VERAPAMIL
    Sebbene la perdita β-cellulare sia uno dei processi più importanti nella progressione del diabete, non ci sono terapie che rallentano questo processo. È stato recentemente identificato un recettore TXNIP che potrebbe avere un ruolo a riguardo. La glicemia e il diabete regolano l’espressione del TXNIP, e la sua iper-produzione provoca l’apoptosi (morte programmata) β-cellulare. Trovare un farmaco che inibisca l’espressione di TXNIP sarebbe un passo molto importante; questi autori hanno scoperto che un farmaco calcio antagonista, il verapamil inibisce l’espressione del TXNIP nelle cellule INS-1 e nelle insule umane, aumentando i livelli endogeni di insulina. Verapamil sembra anche promuovere la sopravvivenza β-cellulare e migliorare la sensibilità all’insulina nei topi. Quindi, per la prima volta, è stato identificato un farmaco che può inibire l'espressione di TXNIP, aumentare la sopravvivenza β-cellulare e prevenire, e persino migliorare, l’andamento del diabete.

    Gli esperimenti su umani inizieranno entro i primi mesi del 2015.

    Ricordo che il Verapamil è un calcio antagonista e abbassa la serotonina.

    Diabecon, integratore per combattere il diabete "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "

    Alessio Di Girolami
    La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
    12-01-2015 12:17 AM
    www Cerca Quota
    Tropico Offline
    Condottiero
    *******

    9,503
    Messaggio: #2
    RE: [DIABETE]
    Carenza di vitamina A come una causa del diabete di tipo 2?
    Un nuovo studio pubblicato su The Journal of Biological Chemistry sostiene di aver identificato un potenziale pilota di diabete di tipo 2: carenza di vitamina A. I ricercatori, del Weill Cornell Medical College di New York, NY, dicono i loro risultati possono portare a nuovi trattamenti per la condizione.
    "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "
    traduzione automatica
    Di tipo 2 il diabete è la forma più comune di diabete negli Stati Uniti, che rappresentano il 90-95% di tutti i casi diagnosticati.

    La condizione è caratterizzata da resistenza all'insulina, in cui le cellule beta produttrici di insulina nel pancreas sono in grado di funzionare in modo efficace.

    Secondo il senior autore Dr. Lorraine Gudas - presidente del Dipartimento di Farmacologia presso Weill Cornell - e colleghi, la vitamina A stimola l'attività delle cellule beta, cioè la mancanza di questa vitamina può svolgere un ruolo nello sviluppo del diabete di tipo 2.

    Ci sono due tipi di vitamina A. La vitamina A preformata, di cui come retinolo, è presente in carne, pollame, pesce e latticini, mentre pro-vitamina A, o beta-carotene , si trova in molti frutti e verdure. Vitamina A la crescita cellulare aiuti e contribuisce a un sano sistema immunitario e la visione.

    Studi precedenti hanno mostrato che, durante lo sviluppo fetale, la vitamina A è fondamentale per la produzione di cellule beta. Ma il dottor Gudas e colleghi dicono che era chiaro se la vitamina A ha svolto questo ruolo in età adulta.
    Rimozione di dieta di vitamina A ha portato alla perdita di cellule beta nei topi adulti

    Per scoprirlo, il team ha analizzato lo sviluppo delle cellule beta tra due gruppi di topi adulti; un gruppo di topi era stato geneticamente modificato per essere in grado di memorizzare nella dieta di vitamina A, mentre l'altro gruppo è in grado di memorizzare vitamina dagli alimenti come normale.

    I ricercatori hanno scoperto che i topi in grado di memorizzare la vitamina A la morte delle cellule beta esperto, cioè questi topi sono stati in grado di produrre insulina.

    Per di più, quando i ricercatori hanno rimosso la vitamina A da diete di topi sani, hanno trovato questo ha portato a una significativa perdita di cellule beta, con conseguente produzione di insulina ridotta e aumento dei livelli di glucosio nel sangue - fattori chiave coinvolti nello sviluppo del diabete di tipo 2. Quando i ricercatori hanno ripristinato la vitamina A per le diete dei roditori, la produzione di cellule beta rosa, la produzione di insulina è aumentata ed i livelli di glucosio nel sangue è tornato alla normalità.

    I ricercatori dicono che i loro risultati indicano che carenza di vitamina A può essere coinvolto nello sviluppo del diabete di tipo 2. Dr. Gudas dice:
    Citazione:"Come la rimozione di vitamina A provoca la morte delle cellule beta che producono insulina nel pancreas è una domanda importante vogliamo rispondere.

    Queste cellule beta del pancreas sono estremamente sensibili alla rimozione di vitamina A. Nessuno ha trovato prima. Il nostro studio imposta la piattaforma per prendere ulteriormente questi studi in impostazioni preclinici e clinici. "
    Il team dice che i loro risultati suggeriscono anche una forma sintetica di vitamina A può avere il potenziale per invertire il diabete di tipo 2 - qualcosa che prevede di affrontare in ricerche future.

    Nel mese di novembre 2014, Medical News Today riferito su uno studio che suggerisce verapamil - un farmaco comunemente utilizzato per trattare la pressione alta , battito cardiaco irregolare e emicrania mal di testa - ha il potenziale per invertire il diabete .

    Alessio Di Girolami
    La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
    20-01-2015 07:59 PM
    www Cerca Quota
    eric Offline
    Consapevole
    *****

    2,116

    2
    Messaggio: #3
    R: RE: [DIABETE]
    (12-01-2015 12:17 AM)Tropico Ha scritto: "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "VERAPAMIL
    Sebbene la perdita β-cellulare sia uno dei processi più importanti nella progressione del diabete, non ci sono terapie che rallentano questo processo. È stato recentemente identificato un recettore TXNIP che potrebbe avere un ruolo a riguardo. La glicemia e il diabete regolano l’espressione del TXNIP, e la sua iper-produzione provoca l’apoptosi (morte programmata) β-cellulare. Trovare un farmaco che inibisca l’espressione di TXNIP sarebbe un passo molto importante; questi autori hanno scoperto che un farmaco calcio antagonista, il verapamil inibisce l’espressione del TXNIP nelle cellule INS-1 e nelle insule umane, aumentando i livelli endogeni di insulina. Verapamil sembra anche promuovere la sopravvivenza β-cellulare e migliorare la sensibilità all’insulina nei topi. Quindi, per la prima volta, è stato identificato un farmaco che può inibire l'espressione di TXNIP, aumentare la sopravvivenza β-cellulare e prevenire, e persino migliorare, l’andamento del diabete.

    Gli esperimenti su umani inizieranno entro i primi mesi del 2015.

    Ricordo che il Verapamil è un calcio antagonista e abbassa la serotonina.

    Diabecon, integratore per combattere il diabete "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "

    Non capisco se il link postato sotto del Diabecon contenga questo Verapamil o l hai postato cosi?
    20-01-2015 09:16 PM
    Cerca Quota
    Tropico Offline
    Condottiero
    *******

    9,503
    Messaggio: #4
    RE: [DIABETE]
    Ho messo una linea per separare ma vedo che non si capisce lo stesso...
    Chi cerca info sul diabete avrà piacere anche a leggere sul Diabecon, che no, non c'entra col verapamil.

    Alessio Di Girolami
    La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
    20-01-2015 10:08 PM
    www Cerca Quota
    eric Offline
    Consapevole
    *****

    2,116

    2
    Messaggio: #5
    RE: [DIABETE]
    No tranquillo sono io che sono un pò a debito di zuccheri Ironico
    20-01-2015 11:10 PM
    Cerca Quota
    eric Offline
    Consapevole
    *****

    2,116

    2
    Messaggio: #6
    RE: [DIABETE]
    Novità:Dall’America il latte di cammello che dovrebbe essere anche un ottimo medicinale
    "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "

    da HuffingtonPost

    L’emergere di latte di cammello e la rapida crescita della domanda dei consumatori di questo latte medicinale..

    Camel’s importazioni di latte al di fuori dell’UE e degli USA sono bloccati da governi, gruppi di pressione latte vaccino, e gli scienziati che si rifiutano di riconoscere gli studi non-US. Camel paesi sono poveri o in regioni di conflitto, i pastori sono emarginati e le infrastrutture è sotto-sviluppate.

    Ma il latte di cammello sta comunicando. Nonostante i paesi in via di cammello in preda alla rivoluzione o di conflitto, di povertà o dittature, la parola è uscirne. La domanda da pazienti diabetici, i genitori dei bambini autistici e persone affette da malattia di Crohn sono diventati loro stessi potenti lobby.

    Questi sono gli innovatori, persone in cerca di alternative in cui la medicina moderna ha fallito. Queste persone, disposte a testare un latte sulla base di prove aneddotiche e antica saggezza beduino, lo stanno cercando per loro stessi e di decidere quello che vogliono nella loro frigoriferi. La loro base, dato la forza di fondo è cambiare la politica del governo . Attraverso la lotta per il latte di cammella possiamo vedere reali della gente appassionata come produttori di cambiamento.

    Dina Amouyal dal Canada ha la sua propria storia potente . Il figlio 19 si ammalò non assimilava sostanze nutritive. Come altri genitori in situazioni simili ‘hanno provato di tutto.’ Poi hanno sentito parlare di latte di cammello da uno scienziato israeliano, il dottor Reuven Yagil, che ha promesso un effetto in soli due giorni. Era troppo debole per parlare, in tre giorni, era in grado di alzarsi dal letto, camminare giù per le scale e dire: “mamma, mi sento bene”.

    Non è sorprendente che Dina è diventato sostenitore del latte di cammello più grande del Canada’s. Successivamente ha lottato per ottenere latte di cammella volato in Canada in particolare per suo figlio. Non solo egli può digerire il latte di cammella, ma ha portato il suo livello di tolleranza di altri alimenti in su. Ora è fiorente.

    Questa è una storia estrema e, per me, figlio di recupero Dina non è nemmeno la parte più impressionante di esso. La storia di una persona la lotta di importazione nazionale del commercio e il nastro rosso parla più forte. Dina non solo ha influenzato il suo figlio, ma centinaia di migliaia di persone. Ha anche inciso latte di cammello.

    Quali altri componenti di un alimento principale è passato da sconosciuto a scaffali dei supermercati nelle nostre vite? Probiotici, forse?

    Viaggio a Mauritania e nomadi vi dirà che la vendita del latte di cammello è come vendere l’aria: qualcosa di essenziale per la vita. Trova la strada per l’India e sarete aumentare la vostra virilità con un bicchiere di latte di cammella al giorno – Be ‘, secondo Virmaram Jat, un-anno-vecchio cammello pastore di 88 e nuovo papà. Tali prove aneddotiche ha indotto gli scienziati a entrare in azione. Vedi la recente creazione latte di cammello Wikipedia pagina.

    La scienza dietro la bestia da soma assomiglia a questo: un cammello ha uno stomaco; anche noi. Questo rende il latte di cammella il latte più digeribile passato della madre al seno il latte proprio la nostra [i]. Anche gli intolleranti al lattosio e proteine del latte allergici possono tollerare il latte di cammello [iii] – non perché non contiene lattosio, ma perché è adatto al nostro apparato digerente. Un alimento complesso, la Food and Agriculture Organization ha dichiarato che beve solo latte di cammello e si può prosperare.

    La scienza dietro il latte di cammella si estende per diabetici . Una proteina nel latte di cammello che imita l’insulina e non si distrutto nello stomaco umano, possono passare al basso intestino ed essere assorbito. In piccole comunità con accesso al latte, questo sta cambiando la vita. Ridurre la dipendenza da insulina e migliorare la qualità della vita con il ferro, vitamine e immunoglobuline che compongono il resto del latte .

    Allora perché non abbiamo sentito parlare prima? C’è il piccolo problema di geografia. I cammelli vivono in luoghi difficili da raggiungere, ammassati da persone che si muovono, ogni giorno. Questa è la risposta semplice. La vera risposta è molto più complicato, ma il punto è che qualcosa è cambiato.
    25-01-2015 08:42 PM
    Cerca Quota
    Tropico Offline
    Condottiero
    *******

    9,503
    Messaggio: #7
    RE: [DIABETE]
    Bisogna partire da qualcosa di più attendibile, tipo questo:

    Effetto benefico del latte di cammello in nefropatia diabetica
    "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "

    La nefropatia diabetica è originario microvascolare in natura ed è considerato un importante complicanza del diabete. Il presente studio è stato condotto per determinare l'efficacia di latte di cammello nel controllo nefropatia diabetica. Ventiquattro di tipo-1 pazienti diabetici sono stati reclutati in modo casuale dal Poliambulatorio diabetico in PBM Hospital, Bikaner, India. Tutti i soggetti hanno dato il loro consenso scritto prima della partecipazione allo studio. I pazienti con complicazioni metaboliche acute non sono stati inclusi nello studio. I pazienti eleggibili entrati in un periodo di run-in di 1 mese in cui sono stati orientati per ottenere il miglior controllo glicemico possibile attraverso la dieta standardizzato, regime di esercizio standardizzato e somministrazione di insulina. Durante questo periodo frequente monitoraggio della glicemia è stata effettuata per mantenere euglicemia. Alla fine del periodo di run-in, una valutazione linea di base è stata eseguita, quindi questi pazienti hanno dato il latte di cammello in aggiunta al trattamento convenzionale per sei mesi. Urine microalbumina e di zucchero nel sangue è stata misurata due volte la settimana prima di colazione e cena. C'è stato un significativo miglioramento della microalbuminuria (119.48 +/- 1,68-22,52 +/- 2,68; p <0,001) dopo aver ricevuto il latte di cammello per 6 mesi. Una significativa riduzione della dose media di insulina per ottenere il controllo glicemico è stato raggiunto (41.61 +/- 3,08-28,32 +/- 2.66; p <0.01). Questo studio è stato eseguito per osservare il ruolo del latte di cammello nel controllo dei livelli microalbuminuria in pazienti diabetici di tipo-1. È stato osservato che dopo l'aggiunta di latte di cammello al consueto regime un miglioramento microalbuminuria è stato raggiunto (119.48 +/- 1,68-22,52 +/- 2,68; p <0.001). Ciò può essere dovuto a un buon controllo glicemico o per l'effetto diretto del latte di cammello. Il meccanismo alla base di questo effetto è ancora sconosciuta.

    A me il dubbio viene, negli Indiani, con una dieta quasi vegetariana, l'aggiunta di proteine extra fa la differenza (nonostante nefropatia), si dovrebbe fare una comparazione diretta tra due tipi di latte, cammello e un altro, tipo di mucca o di capra.

    Tuttavia ci sono studi più confortanti:
    Effetto del latte di cammello sul controllo glicemico e sul fabbisogno di insulina nei pazienti con diabete di tipo 1:
    trial di 2 anni randomizzato e controllato.

    "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "

    Latte di cammello in aggiunta alla terapia insulinica migliora il controllo glicemico a lungo termine e migliora la riduzione della dose di insulina nei pazienti con diabete di tipo-1. Trial 1 anno randomizzato e controllato.
    "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "

    Latte di Camello come terapia adiuvante per il trattamento del diabete di tipo 1: la verifica di una pratica tradizionale etnomedica.
    "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "
    Questi risultati suggeriscono che, in aggiunta alla gestione standard, ingestione giornaliera di latte di cammello può aiutare controllo metabolico nei giovani diabetici di tipo 1, almeno in parte, stimolando la secrezione di insulina endogena.

    Essendo il latte in generale stimolante l'insulina... qualcosa non torna, il latte vaccino è massacrato perché gli oppositori dicono che porta, fra le milleuna cose, il diabete, mentre il latte di cammello lo previene o anzi lo cura.
    Quindi secondo i sostenitori del latte specie specifico il latte di cammello cura perchè è per un apparato monogastrico come il nostro, finché non scoprono il meccanismo per cui il milk camel dovrebbe curare... possiamo fare solo ipotesi e si può dire che almeno in parte, gli effetti benefici del latte di cammello si riscontrano in quello vaccino
    I Cammelli Sono migliori delle Mucche? Cancro, malattie cardiache, LDL e trigliceridi, diabete, alta pressione sanguigna, allergie, infezioni virali e batteriche e carenze di Minerali Traccia, latte di Camello previene o corregge tutto questo!
    "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "

    Poi, visto che tu @eric hai intenzione di usare capsule in polvere dovresti conoscere questo "Per favore registrati qui per vedere il link :-) " dove il latte di cammello bollito perde le sue proprietà, mentre crudo e pastorizzato no, durante il processo di essiccamento e polverizzazione chissà a che temperature lo trattano e per quanto tempo.
    eric piace questo messaggio

    Alessio Di Girolami
    La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
    26-01-2015 11:39 AM
    www Cerca Quota
    eric Offline
    Consapevole
    *****

    2,116

    2
    Messaggio: #8
    RE: [DIABETE]
    Ti ringrazio Ammicco
    spero concorderai che è comunque un argomento interessante

    Ma la domanda che mi sorge spontanea è:

    Cos HA il latte di cammello che la mucca non ha oppure cosa NON HA il latte di cammello che la mucca era meglio non avesse?
    26-01-2015 01:09 PM
    Cerca Quota
    Tropico Offline
    Condottiero
    *******

    9,503
    Messaggio: #9
    RE: [DIABETE]
    E' interessante perché nella metformina (ad esempio) non ho mai visto in uno studio dire che si poteva abbassare così l'insulina e in 3 pazienti addirittura sospenderla, al contrario del latte di cammello. Avevo sottovalutato questo latte di cammello che fa ridere solo a pronunciarlo Felice .
    Se prende piede ci sarà una conversione di fattorie, da mucche a cammelli, con costi del latte triplicati probabilmente.
    Però lo scetticismo di base rimane perché moltissime cose sono in comune con il latte vaccino, ci voleva una prova comparativa con questo latte per spiegare i miei dubbi.

    Alessio Di Girolami
    La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
    26-01-2015 01:21 PM
    www Cerca Quota
    eric Offline
    Consapevole
    *****

    2,116

    2
    Messaggio: #10
    RE: [DIABETE]
    non ricordo dove ho letto che la differenza tra latte vaccino e di cammello sta nel fatto che le sostanze insulino simili nel latte di cammello non vengono distrutte dallo stomaco come quelle di mucca...boh
    26-01-2015 02:07 PM
    Cerca Quota
    kisa Offline
    Consapevole
    *****

    1,416

    0
    Messaggio: #11
    RE: [DIABETE]
    Alla mia domanda se latte di cammello e superiore di mucca Ray Peat: ha risposto ...No, just different.... Penso che intendeva come differenza fra spezie di animali tipo latte di capra, pecora, mucca,.
    27-01-2015 10:00 AM
    Cerca Quota
    eric Offline
    Consapevole
    *****

    2,116

    2
    Messaggio: #12
    R: RE: [DIABETE]
    (27-01-2015 10:00 AM)kisa Ha scritto: "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "Alla mia domanda se latte di cammello e superiore di mucca Ray Peat: ha risposto ...No, just different.... Penso che intendeva come differenza fra spezie di animali tipo latte di capra, pecora, mucca,.

    Vabbè che risposta dice tutto e niente,superiore non vuol dire quasi nulla..
    La domanda doveva essere se il latte di cammello ha effettivi benefici e curativi per i diabetici e che intervenga nella prevenzione, che poi abbia più o meno ferro più o meno vitamine poco ci interessa onestamente
    27-01-2015 10:19 AM
    Cerca Quota
    kisa Offline
    Consapevole
    *****

    1,416

    0
    Messaggio: #13
    RE: [DIABETE]
    Ho fatto la domanda più corta possibile, se no non risponde, prova lo tu....
    27-01-2015 11:25 AM
    Cerca Quota
    eric Offline
    Consapevole
    *****

    2,116

    2
    Messaggio: #14
    RE: [DIABETE]
    capisce no?
    dirà che c hanno tutti con sto cammelloIronico
    (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 27-01-2015 04:23 PM da eric.)
    27-01-2015 04:22 PM
    Cerca Quota
    kisa Offline
    Consapevole
    *****

    1,416

    0
    Messaggio: #15
    RE: [DIABETE]
    Lui non guarda chi lo fa domanda, ha un tot di domande (20-25) dopo di che non risponde più . Importante che deve essere chiara e corta. Se domanda molto lunga - salta, se invece sente che deve dare più chiarezza come per esempio di barberina, ti cita anche studi di riferimento . Dovremmo aprire una nuova discussione su risposte di Ray Peat. Ho fatto tanti domande interessanti per colesterolo, erbe amare tipo silimarina, tarassaco, bardana ec....
    27-01-2015 04:43 PM
    Cerca Quota


    Vai al forum:


    Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)

    DISCLAIMER

    AVVERTENZE MEDICHE: Quanto riportato nel presente sito ha scopi meramente informativi, come libertà di manifestazione del pensiero. L'autore non si assume nessuna responsabilità, di nessun genere, per l’uso personale ed improprio che i lettori potranno fare delle informazioni qui riprodotte. Si consiglia, esplicitamente, di consultare sempre il proprio medico curante prima di iniziare un qualunque programma dietetico e/o curativo. Le opinioni espresse, in qualunque pagina del sito e del forum, sono puramente personali ed in nessun modo prescrittive.

    PRIVACY POLICY

    La presente informativa è resa ai sensi dell'art. 13 del d.lgs. n. 196/2003. I dati raccolti tramite cookie, email, indirizzi IP e social network, non saranno comunicati a terzi. Questi dati vengono utilizzati per il corretto funzionamento del sito e potrebbero essere utilizzati per l’accertamento di responsabilità in caso di reati informatici. Ai sensi del medesimo articolo si ha il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione, nonché di opporsi in ogni caso al loro trattamento. Le richieste vanno inoltrate tramite il modulo dei contatti.