Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Dieta dei gruppi sanguigni - Peter D'Adamo
#1
So che se ne è discusso ancora di questo tipo di dieta ma vedendo il sito "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "

ho notato (non solo io) che le descrizioni sulla tipologia e caratteristiche dei tipi A calzano a pennello.

Guardate un po il sito, entra proprio nel dettaglio e non si sofferma alle solite indicazioni sugli alimenti da evitare e non.
Se volete vedere tutte le categorie di alimenti dovete registrarvi gratuitamente

questi sono per il tipo A
url=http://www.grupposanguigno.com/cibi-tipo-a/index.html]http://www.grupposanguigno.com/cibi-tipo-a/index.html[/url]

che ne pensate?
Cita messaggio
#2
Penso che è impressionante la serie di analogie che ho riscontrato col mio gruppo sanguigno, cioè A.
Ossia la difficoltà di tollerare proteine animali, se non in modica quantità e un livello di stress di base alto, questo solo per citare alcune cose...combaciano molte cose.
Non so...non ho mai dato molto credito,se ne era discusso anche sul forum di ehret e la cosa finì che le mucche hanno 18 gruppi sanguigni ma mangiano sempre l'erba.
Questo è lo stesso ragionamento che mi portò a credere che se il cavallo fa muscoli dal fieno li posso avere anche io dalla frutta e verdura quindi non so se tutte le cose del mondo animale si posso trasferire a quello umano....
Alessio Di Girolami
La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
Cita messaggio
#3
copiato pari pari dal libro di D'adamo...
Cita messaggio
#4
Personalmente ho riscontrato una sorprendente analogia tra i cibi sconsigliati per il gruppo O, riportati sul libro "Mangia come sei" di D'Adamo, e quelli che effettivamente mi creano problemi (principalmente a stomaco, muscoli o articolazioni).
La differenza fra muscolo e grasso è che il grasso non si mette al servizio della volontà. Per questo deve sparire. [Sven Lindqvist, Il sogno del corpo, Ponte alle Grazie]
Cita messaggio
#5
Invece per me è tutto il contrario,ovvero nessun cibo mi crea noie,l'unico a cui sono allergico,il latte,è proprio quello consigliato per il mio gruppo...
Con la paleo però l'allergia non ha più effette evidenti a livello macroscopico(niente più irritazioni o bolle o eczemi anche se mi bevo un litro di latte,e niente più fastidi intestinali).
Tra l'altro D'adamo ha scritto un altro libro nel quale elenca altre tipologie individuali e corregge o cambia gli approcci alimentari per ciascun tipo,quindi è proprio uno spara panzane di quelli grossi.
Cita messaggio
#6
Il latte consigliato per il gruppo B non provoca statisticamente meno allergie rispetto ad altri gruppi a cui è sconsigliato.

"Per favore registrati qui per vedere il link :-) " Ha scritto:Speriamo soltanto che tra qualche millennio i sostenitori di questa dieta non finiscano per consigliare ad un nuovo gruppo sanguigno S (sedentario) nato nel ventunesimo secolo, una dieta ricca di cibi grassi, alcolici e zuccheri semplici associata allo stile di vita sedentario tipico dei loro antenati vissuti nel 2007!
:lol!:
Alessio Di Girolami
La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
Cita messaggio
#7
avevo chiesto gentilmente informazioni sul perche nei tipi A viene sconsigliata l'assunzione dei crauti, ciò mi sembrava molto strano considerando le loro proprieta salutari sull'organismo come del resto hanno tutte le verdure lattofermentate.

Copio e incollo la loro risposta

Citazione:I Tipi A tendono ad avere livelli bassi dell’acidocloridrico nello stomaco e anche degli altri enzimidigestivi dello stomaco e dell’intestino. Per questomotivo la digestione dei cibi può essere in loro piùdifficoltosa. Non solo: i Tipi A tendono ad avere più bassi livelli deifattori protettivi della mucosa dello stomaco , per cui icibi irritanti, o non ben digeriti, possono creare problemiinfiammatori a carico dello stomaco e, nel tempo, problemipiù seri. Statisticamente infatti, le gastriti e il cancrodello stomaco sono più frequenti nei Tipi sanguigni A eAB. Il Dr D’Adamo riferisce che I sottaceti sono statimessi in relazione al cancro dello stomaco nelle persone conbassi livelli di Acidi gastrici come i Tipi A.
Ma naturalmente tutto il segreto sta nella quantità diciò che si mangia. Introdurre qualche sottaceto ognitanto, preparato in casa con ingredienti naturali,accompagnato con gli altri cibi, non creerà sicuramentenessun problema. Usi poco sale e zucchero nelle sue ricetteperché i Tipi tendono a produrre liquidi (zuccheri) e atrattenerli (sale). Il Tipo A tende ad avere la pressionearteriosa sistolica (la massima) bassa e la diastolica(minima) alta. Sale e zuccheri favoriscono questa tendenza. Cordiali Saluti Team medico di gruppo sanguigno.com
Cita messaggio
#8
Io non so se D'Adamo sia uno spara panzane o meno, certo non me la sento di liquidare in tal modo la questione.

In passato non ho mai dato molto peso al discorso della dieta associata ai gruppi sanguigni forse sbagliando......
Penso che possiamo essere tutti d'accordo sul fatto che sia veramente molto improbabile trovare una dieta strutturata che possa andar bene per tutti e per tutte le stagioni, paleo compresa....

Del resto si sente sempre più parlare, in relazione all'alimentazione ma non solo, di individualità biochimica...già molti anni fa il grande Linus Pauling la citava in relazione alle esigenze a volte diverse di micronutrienti tra diversi individui.

La domanda da porsi ed alla quale non mi pare vi sia ancora risposta e su cosa si basi questa individualità biochimica... in questo senso il gruppo sanguigno è indiscutibilmente un elemento caratterizzante ben preciso.
L'associazione che fa d'Adamo tra un determinato gruppo e le sue associazioni alimentari può certamente essere discussa ed analizzata criticamente ma, a mio parere, merita di essere approfondita.

Saluti a tutti.
Enzo
Cita messaggio
#9
Citazione:Io non so se D'Adamo sia uno spara panzane o meno, certo non me la sento di liquidare in tal modo la questione.

In passato non ho mai dato molto peso al discorso della dieta associata ai gruppi sanguigni forse sbagliando......
Penso che possiamo essere tutti d'accordo sul fatto che sia veramente molto improbabile trovare una dieta strutturata che possa andar bene per tutti e per tutte le stagioni, paleo compresa....

Del resto si sente sempre più parlare, in relazione all'alimentazione ma non solo, di individualità biochimica...già molti anni fa il grande Linus Pauling la citava in relazione alle esigenze a volte diverse di micronutrienti tra diversi individui.

La domanda da porsi ed alla quale non mi pare vi sia ancora risposta e su cosa si basi questa individualità biochimica... in questo senso il gruppo sanguigno è indiscutibilmente un elemento caratterizzante ben preciso.
L'associazione che fa d'Adamo tra un determinato gruppo e le sue associazioni alimentari può certamente essere discussa ed analizzata criticamente ma, a mio parere, merita di essere approfondita.

Ma il problema è che si cerca per forza di strutturare la dieta.

Se un giorno ho fatto esercizio che mi ha indotto a mangiare tanto io mangio tanto, se un giorno non faccio una cippa io devo mangiare poco.

Che la paleo sia la dieta ideale per tutti è fuori discussione, poi adamo ci deve speigare come mai i bovini che hanno 18 gruppi sanguigni, mangiano solo erba e stanno tutti benissimo.

Ripeto la paleo è il top, ma non si può pretendere di consumare pochissimo e di voler comunque mangiare tanto... Ho visto io stesso persone che con la paleo hanno un taglio netto della fame, voler per fora mangiare ma non perchè ne sentono l'esigenza, ma perchè temono di perdere peso e muscoli.

Senza voler capire che noi siamo fatti per fare leggerissima attività aerobica costante e sfrozi di potenza anaerobici brevi e infrequenti, altrimenti da macchina brucia grassi ci trasformiamo in macchina brucia glucidi.

la combinazione blanda attività aerobica e infrequente attività anaerobica porta all'aumento dei depositi di glicogeno e di acidi grassi e questo si traduce in un aumento dei muscoli ovvero nella ritenzione di amminoacidi per far fronte tra l'altro ad aumentato livello di acido lattico in modo da poter eseguire quel famoso insegui o fuggi in casi di emergenza...

L'avevo già postato ma questo è molto esplicativo:

"Per favore registrati qui per vedere il link :-) "
Cita messaggio
#10
Salvio Ha scritto:Che la paleo sia la dieta ideale per tutti è fuori discussione

Non sono per nulla convinto di questa affermazione, perchè mai i latticini fermentati o i cerali germogliati/fermentati non potrebbero rientrare nell'alimentazione ideale? Secondo Price i popoli più in salute consumavano gli uni o gli altri in combinazione con i necessari prodotti animali...

La natura non fa nulla di inutile.
Cita messaggio
#11
Non posso fare altro che quotare salvio e sottolineare che quei popoli erano in salute confronto a noi,non confronto ai vecchi paleolitici.
Cmq per quanto riguarda la roba fermentata abbiamo discusso a lungo e pare essere un buon compromesso.
Cita messaggio
#12
Anche gli animali hanno diversi gruppi sanguigni, questo penso sia intrinseco come nelle differenze da razza a razza, come anche per noi, c'è chi ha la pelle gialla e gli occhi a mandorla..e chi ha il gruppo A e chi il B etc.
Di certo negli animali il gruppo sanguigno non differenzia l'alimentazione dell'animale.

Dai resti delle ossa umane e del conseguente DNA non si potrebbe risalire anche al gruppo sanguigno?
Di modo che si potrebbe vedere se nel paleolitico fossero tutti gruppo 0 e si potrebbe vedere se il gruppo A-AB compare solo nel Neolitico.
Alessio Di Girolami
La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
Cita messaggio
#13
ma io mi domando una cosa, mettiamo che fosse vera questa teooria dei gruppi sanguigni, il tipo A potrebbe mangiare essendo per lui benefici i cereali, quindi vuol dire che il tipo A sicuramente li digerisce alla perfezione non comportando tutti i problemi che sappiamo? mah , idem per la soia che è altamente consigliata per il tipo A per prevenire alcune malattie tipiche del gruppo A, ma tutti i problemi che possono derivare dal consumo della soia non si tengono in cosiderazione, vuol dire che si annullano nel tipa A
Cita messaggio
#14
salvio ha scritto:
Ripeto la paleo è il top,.......


Sono d'accordo sul discorso che fai inerente ai consumi in relazione all'attività fisica....
Ma per il resto che vuoi che ti dica caro Salvio, la paleo sarà anche il top, ma per vivere al top, bene e a lungo non è certo necessario essere paleo, questo è poco ma sicuro.

Per rendersene conto basta saper osservare la realtà.....

Cita messaggio
#15
Citazione:Non sono per nulla convinto di questa affermazione, perchè mai i latticini fermentati o i cerali germogliati/fermentati non potrebbero rientrare nell'alimentazione ideale? Secondo Price i popoli più in salute consumavano gli uni o gli altri in combinazione con i necessari prodotti animali...

Già ma chi dice che quei popoli non fossero stati selezionati da quello che mangiavano, se noi siamo qua sicuro la paleo adnava bene per noi, non è detto altri alimenti...

Citazione:Non posso fare altro che quotare salvio e sottolineare che quei popoli erano in salute confronto a noi,non confronto ai vecchi paleolitici.
Cmq per quanto riguarda la roba fermentata abbiamo discusso a lungo e pare essere un buon compromesso.

Appunto, se paragoni uno a un malato quello deve essere per forza in salute...

Se no facciamo come i vegani che si paragonano a onnivori che mangiano di tutto e di più non a quelli che hanno una condotta di vita molto ligia...

Citazione:Anche gli animali hanno diversi gruppi sanguigni, questo penso sia intrinseco come nelle differenze da razza a razza, come anche per noi, c'è chi ha la pelle gialla e gli occhi a mandorla..e chi ha il gruppo A e chi il B etc.
Di certo negli animali il gruppo sanguigno non differenzia l'alimentazione dell'animale.

Dai resti delle ossa umane e del conseguente DNA non si potrebbe risalire anche al gruppo sanguigno?
Di modo che si potrebbe vedere se nel paleolitico fossero tutti gruppo 0 e si potrebbe vedere se il gruppo A-AB compare solo nel Neolitico.

Da qua si dovrebbe capire che la dieta dei gruppi è una balla colossale, ti sei mai chiesto perchè mai nessuno h afatto sta prova o perchè Adamo non si è preoccupato di appurare questo fatto?


Citazione:ma io mi domando una cosa, mettiamo che fosse vera questa teooria dei gruppi sanguigni, il tipo A potrebbe mangiare essendo per lui benefici i cereali, quindi vuol dire che il tipo A sicuramente li digerisce alla perfezione non comportando tutti i problemi che sappiamo? mah Rolling Eyes , idem per la soia che è altamente consigliata per il tipo A per prevenire alcune malattie tipiche del gruppo A, ma tutti i problemi che possono derivare dal consumo della soia non si tengono in cosiderazione, vuol dire che si annullano nel tipa A Question Question

Mi chiedo solo se nasce da un tipo A e una Tipa B un tipo AB che alimentazione deve seguire... Purtroppo Adamo non avevo pensato alla comparsa della dieta paleolitica che avrebbe distrutto la sua teoria...

Citazione:Sono d'accordo sul discorso che fai inerente ai consumi in relazione all'attività fisica....
Ma per il resto che vuoi che ti dica caro Salvio, la paleo sarà anche il top, ma per vivere al top, bene e a lungo non è certo necessario essere paleo, questo è poco ma sicuro.

Ah ma se ti adatti sicuro no, però mi chiedo chi vive al top a suon di cereali integrali come vivrebbe senza... Essere in buona salute paragonandosi a un malato non vuol dire avere buona salute in assoluto.
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)