Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Ecco perché l'agopuntura funziona
#1
Ecco perché l'agopuntura funziona
Questa antica pratica medica agisce favorendo il rilascio nei tessuti interessati di adenosina, che interferisce con la trasmissione dei segnali dolorifici al cervello

L'adenosina ha un ruolo centrale nel mediare gli effetti dell'agopuntura: lo ha appurato una ricerca condotta dal neurobiologo Maiken Nedergaard e collaboratori presso lo University of Rochester Medical Center e pubblicata sulla rivista Nature Neuroscience.

L'adenosina è un nucleoside composto da una molecola di adenina legata ad un ribosio che è noto per partecipare ai meccanismi di regolazione del sonno, per la sua azione sul cuore e per le sue proprietà antinfiammatorie.

L'adenosina, prodotta a livello della cute, ha peraltro anche un'azione analgesica che esplica in occasione di lesioni attraverso l'inibizione della trasmissione dei segnali dolorifici.

"L'agopuntura è stato uno dei perni dei trattamenti medici in alcune parti del mondo per quattromila anni, ma dato che non si erano compresi a fondo i meccanismi, molti sono rimasti scettici", ha detto Nedergaard. "In questo lavoro forniamo nuove informazioni su un meccanismo fisico attraverso cui l'agopuntura allevia il dolore nel corpo."

Nell'esperimento i ricercatori hanno sottoposto ad agopuntura in sedi opportune un gruppi di topi sofferenti a una zampa, rilevando che, negli esemplari che erano in grado di produrre adenosina, il trattamento riduceva il disturbo di due terzi valutato su una scala di funzionalità, e che durante e subito dopo il trattamento con l'agopuntura il livelli di adenosina nei tessuti erano 24 volte superiori al normale.

Il miglioramento non era invece osservabile nei topi, anch'essi sofferenti a una zampa, geneticamente mutati in modo che le loro cellule non fossero in grado di produrre i recettori per l'adenosina.

Infine, il disturbo veniva ridotto anche attivando l'adenosina senza ricorrere all'agopuntura.

Successivamente i ricercatori hanno sperimentato gli effetti della deossicoformicina, un farmaco utilizzato nel trattamento di alcune leucemie, che ha la proprietà di inibire la degradazione dell'adenosina nei tessuti, rilevando che in tal modo gli effetti dell'agopuntura risultavano drasticamente potenziati: alla triplicazione dei livelli di adenosina nelle mucose corrispondeva un altrettanto significativo prolungamento dell'azione analgesica. (gg) "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "
Alessio Di Girolami
La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)