• MangiaConsapevole
    • Salve ! se sei nuovo da queste parti, leggi prima il regolamento :-)

    • MangiaConsapevole si evolve ancora, spero ti piaccia la nuova veste grafica! Risoluzione consigliata ≥1280*800.

    • Ampliata la galleria degli Avatar.


     
    Valutazione discussione:
    • 0 voto(i) - 0 media
    • 1
    • 2
    • 3
    • 4
    • 5
    Hulda Clark è morta: di cancro
    Autore Messaggio
    Tropico Offline
    Condottiero
    *******

    9,503
    Messaggio: #1
    Hulda Clark è morta: di cancro
    [Immagine: dr-hulda-clark.jpg]
    La guaritrice americana Hulda Clark è morta nella sua abitazione il 3 settembre scorso. Ne avevo dato notizia in un precedente post.
    La cosa più triste, oltre alla notizia della sua morte che personalmente mi colpisce solo per pietà umana, è che la guaritrice che ha illuso tanta gente nel mondo dichiarando di aver trovato la cura per tutte le malattie (ha scritto anche un libro con questo titolo) ed affermando di curare le persone da tutti i tipi di cancro, non solo non è stata capace di curare se stessa ma non ha avuto la capacità di fare diagnosi della sua malattia perdendo tempo prezioso e rendendo la sua fine dolorosa ed insopportabile. E' morta per mieloma multiplo, una neoplasia maligna del plasma sanguigno.

    A volte la vita riserva sorprese angoscianti: la Clark dopo aver lusingato e truffato migliaia di malati di cancro è morta di cancro, una sorta di contrappasso, di condanna e di maledizione.

    Di Hulda Clark ho scritto qualche mese addietro inutile quindi dilungarmi sulle sue teorie ma è bene sapere che oltre alla cura per tutte le malattie che a suo dire si basava sulla disintossicazione del corpo da parassiti che erano per lei causa del cancro e da altre tossine mediante uno strumento elettrico dal nome Zapper, si riteneva capace di diagnosticare tantissime malattie: oltre al cancro, naturalmente sempre presente, anche l'AIDS, il diabete ed altre gravi patologie.

    La "geniale" biologa americana millantando come tutti i guaritori di essere stata bistrattata dalla comunità scientifica e ritenuta dalla stessa una banale ciarlatana, al momento di diagnosticare la malattia che la affligeva non ha capito nulla e si è rivolta alla medicina ufficiale non solo per la diagnosi ma anche per la cura. Nessuna disintossicazione, nessuno Zapper e nessuna cura alternativa l'ha salvata: intervento chirurgico e trasfusione di sangue, oltre alle terapie mediche previste.
    Troppo tardi
    però, il mieloma multiplo che l'aveva colpita, non le ha dato scampo.

    Quando lei guadagnava milioni sulle spalle dei poveri malati illudendoli e sottoponendoli a procedure insignificanti e spesso dure da accettare la Clark criticava pesantemente quella medicina alla quale lei si è rivolta (vigliaccamente?) in un ultimo tentativo di salvarsi.
    Se umanamente si può essere rispettosi della sua morte non le si possono perdonare le centinaia di persone che rivolgendosi a lei sono state semplicemente imbrogliate. In questo caso il rispetto non c'è, proprio per nulla.
    Ma fortunatamente di Hulda Clark non resterà che il ricordo di quello che ha fatto nella sua vita. Che rimanga come monito a chi osanna ed incoraggia i guaritori facendoli apparire come martiri.
    "Per favore registrati qui per vedere il link :-) " è il certificato di morte della guaritrice americana.

    Da notare l'ultima delle bugie del gruppo Clark: al momento della morte fu diffusa (ed annunciata nel suo sito web) come causa un "danno alla colonna vertebrale" (cordal spine injury) come causa del decesso, probabilmente perchè era evidente come la realtà smentisse tragicamente anni di truffe. Di fronte alla pubblicazione del certificato di morte della donna, anche il suo gruppo ha dovuto ammettere la cruda (per loro) realtà modificando il sito e correggendo la causa di morte che per chi ha sempre promesso diagnosi e guarigione dal cancro, per i guaritori del tutto e del sempre era praticamente un affronto.

    Tenete sempre le difese alte con chi vi promette cure miracolose o rimedi segreti, queste persone non pensano alla nostra salute ma alla salute dei loro portafogli, fino alla morte.
    "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "

    Alessio Di Girolami
    La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
    10-11-2011 08:51 PM
    www Cerca Quota
    fabietto Offline
    In continua evoluzione>>>
    *****

    6,170

    Messaggio: #2
    RE: Hulda Clark è morta: di cancro
    Sono curioso dei ricami che ci faranno sopra i complottari :asd:

    La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.
    14-11-2011 10:34 PM
    Cerca Quota
    Tropico Offline
    Condottiero
    *******

    9,503
    Messaggio: #3
    RE: Hulda Clark è morta: di cancro
    Mi sto "mordendo la lingua" perchè non vorrei tirarlo sempre in ballo, ma i ricami che hanno fatto i seguaci di Ehret sulla sua morte sembra simile alla panzana del danno alla colonna vertebrale dei seguaci della Clark, per non accettare la realtà.

    Alessio Di Girolami
    La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
    15-11-2011 12:06 AM
    www Cerca Quota
    fabietto Offline
    In continua evoluzione>>>
    *****

    6,170

    Messaggio: #4
    RE: Hulda Clark è morta: di cancro
    Certo che "l'élite" prima di eliminarla l'ha sopportata allungo :P guarda quanto è vecchia la defunta ciarlatana :asd: ...Con Ehret hanno avuto meno pazienza :D

    La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.
    (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 15-11-2011 02:02 PM da fabietto.)
    15-11-2011 01:23 PM
    Cerca Quota
    salvio Offline
    Banned

    1,056
    Messaggio: #5
    RE: Hulda Clark è morta: di cancro
    Comprai un suo libro, quello sulla cura di tutte le malattie, lo sfogliai e non l'ho mai più riletto, onestamente fino ad ora solo un approccio Ciampoliniano ha portato vantaggi alla mia persona, ho capito che integrare le riserve di glicogeno è importante, perchè il glucosio è un qualcosa che se ti serve e non ce l'hai lo paghi caro e amaro, ma a parte questo, ho sempre pensato che la dispensa Ciampoliniana fosse molto più utile del suo libro.

    Alla fine lo stato proinfiammatorio è direttamente proporzionale all'eccesso di calorie in relazione all'attività fisica, questo induce il richiamo di dosi di cortisolo da cavallo per tenerlo sotto una certa soglia, o come dice Sears silente, ma se le surreni non ce la fanno alla lunga il soggetto avrà sempre più bisogno di più carboidrati per compensare il deficit surrenale.

    Alla fine Ciampolini per me ha ragione, l'unico sistema per mangiare tanto e spendere tanto, altrimenti o con i carboidrati o con i grassi si creano problemi (i grassi se restano in circolo impediscono all'insulina di funzionare, ergo a ogni diminuizione di nutrimento nonostante la glicemia sia alta. il corpo compensa comunque con il cortisolo, per superare la barriera della resistenza insulinica).

    Nessuno Zapper puo' uccidere la morte che ci entra in corpo dai polmoni, dagli intetsini e dalla pelle, perchè è un'entrata continua, ora meno si è capacità di produrre cortisolo, peggiore sarà la risposta del sistema immunitario in termini di infiammazione e da questa legge non si scappa, perfino proteine semplici quali quelle della frutta possono creare intolleranza in questo stadio, perchè alla lunga mucose distrutte dal cortisolo e la mancanza dello stesso, provocano alla lunga, un attacco massiccio da parte dei microbi che vanno in tutto il corpo.

    Ripeto le pestilenze secoli addietro si verificavano sempre quando c'era carestia, perchè anche noi oggi, siamo in una situazione in cui la variabile "microbi" è solo costantemente arginata dalla forte immissione di glucosio che ne facciamo.

    Ecco perchè nel protocollo della Gottshal (ops non ricordo come si scrive) chi abbandona di botto le diete high carbo per usare le low carbo high fat, sta malissimo.

    All'inizio per puro culo riuscivo a far funzionare la paleo e spesso stavo male anche io, ma poi sono riuscito ad ammalarmi e a riguarire uando mi pare e piace, purtroppo ho una certa età e questo gioco non lo posso fare più, ma adesso so bene che prima di passare a una paleo uno deve:

    1) starsene a casa al caldo per 5-7 giorni durante la transizione.

    2) Dormire il più possibile specialmente la sera

    3) Evitare le fibre i primi giorni ma poi introdurle

    4) Ridurre le calorie verso le 1500 al giorno, se proprio la fame non compare mangiare meno ma sempre qualcosa.

    5) Se i flames sono insopportabili come accade a chi segue la dieta gottschall, introdurre fonti di carboidrati densi come riso e patate, perchè vuol dir che vi è un forte deficit di glucosio e il sistema è senza copertura della mucosa.

    6) Evitare come la peste di cercare di uccidere i microbi con Argento ionico e semi di pompelmo.

    All'inizio non capivo perchè la paleo andava benissimo se ero sedentario, ma malissimo se mi muovevo, pensai così all'entità calorica, ma anche in quel caso ho avuto problemi, poi ho capito anche perchè pur mangiando 1500 kcal al giorno ed camminando per un tot chilometri, prima il peso scendeva poi iniziava a risalire e poi stallava, la soluzione dell'equazione sono i carboidrati densi, perchè senza il metabolismo rallenta e le mucose non possono essere ripristinate.

    So che siamo off topic, ma se io mangio 3000 kcal al giorno con un tasso costante di calore emesso molto alto e riposo poco, probabilmente è più facile che vi siano dei catabolismi locali che inibiscono la sintesi proteica; mentre se mangio 1600 kcal al giorno ma none metto minimamente calore o ne emetto pocoe riposo tanto, probabilmente riesco pure a mettere su un fisico decente.

    Io non voglio osannare la seconda in sfavore della prima, ma quetso per far capire ch ein alimentazione 1+1 non è detto che sia 2.

    Inoltre con meno cibo c'è minore crescita batterica e funginea e questo non è da sottovalutare. D'altronde se la restrizione calorica intermittente da più risultati della restrizione cronica e del digiuno intermittente in termini di prevenzione dei tumori, qualcosa deve pure voler dire.

    Allal fine Ciampolini ci ha spiegato il troppo cosa genera a livello infiammatorio, mentre Thierry Hertoghe ci ha fatto capire insieme agli insuccessi della zona, cosa accade se si introduce troppo poco rispetto alle reali necessità.

    Alla fine i deterioramenti non li elimini anche se uccidi i microbi, questo è un dato di fatto che la Clark non è stata in gardo di capire, non appena si è ammalata è stata segnata la sua fine.

    PS: il catabolismo è palesemente visibile sui suoi denti, la morte li ha attaccati e probabilmente gliene ha distrutti parecchi.
    (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 09-12-2011 03:14 AM da salvio.)
    09-12-2011 03:13 AM
    Cerca Quota
    matte377 Offline
    Apprendista
    **

    14

    0
    Messaggio: #6
    RE: Hulda Clark è morta: di cancro
    scusate, volevo continuare la discussione, che è off-topic, e non so cosa fare in questi casi...
    comunque, mi serviva un chiarimento
    (09-12-2011 03:13 AM)salvio Ha scritto: "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "Alla fine Ciampolini per me ha ragione, l'unico sistema per mangiare tanto e spendere tanto, altrimenti o con i carboidrati o con i grassi si creano problemi (i grassi se restano in circolo impediscono all'insulina di funzionare, ergo a ogni diminuizione di nutrimento nonostante la glicemia sia alta. il corpo compensa comunque con il cortisolo, per superare la barriera della resistenza insulinica).
    Salvio, non è la prima volta che dici che con carenza di insulina, in caso di ipoglicemia, si è costantemente minacciati dal cortisolo, il quale interviene per rialzare la glicemia stessa. Questo passaggio mi sfugge: cosa impedisce all'organismo di ricorrere al glucagone?
    12-12-2011 08:47 PM
    Cerca Quota
    salvio Offline
    Banned

    1,056
    Messaggio: #7
    RE: Hulda Clark è morta: di cancro
    La resistenza all'insulina.

    Se c'è tanta insulina in corpo il corpo non secerne glucagone, dato che quando la glicemia scende anche l'insulina diminuisce ed è questo il segnale di feed-back che fa immettere glucagone.

    Inoltre il sistema per alzare la glicemia con il glucagone, funziona perfettamente se la glicemia scende lentamente, non se scende velocemente come nel caso di chi è resistente all'insulina, che dopo mangiato ha dei veri e proprio crolli glicemici, visto che il sistema immette tanta insulina per superare la barriera.

    Immagina che hai tanti lipidi in corpo che non stai bruciando perchè il corpo cerca di bruciare glucosio che hai a disposizione, secondo te il tuo corpo cosa penserà? Che c'è qualche problema e in quel caso non ricorre nemmeno al cortisolo, ma direttamente all'adrenalina.

    Mai visto un diabetico collassare dopo essersi riempito di dolci?
    13-12-2011 12:47 PM
    Cerca Quota
    franco rane Offline
    Novizio
    *

    1

    0
    Messaggio: #8
    RE: Hulda Clark è morta: di cancro
    come sappiamo in questo sistema di cabala e di matrix non sapremo facilmente la verità in ogni caso quello che la Clark ha scritto e sperimentato è molto più articolato dal punto di vista scientifico di quello che riportano le famose cure ufficiali in cui non si sa alcunche del motivo della malattia e la cura è talmente stupida da far piangere anche i bambini:

    sapendo che il corpo ha capacità di auto guarigione come si fa a tagliare tagliare e poi come unico rimedio un cito tossico è roba da sputare in bocca a qualsiasi tecnico di fisiologia umana

    non è possibile la società e le multinazionali per avere soldi a palate stanno facendo morire tanta gente in modo assurdo mentre ci lamentiamo che una persona per tutta la vita ha fatto ricerca per noi e ha sicuramente fatto guarire tante persone

    a me interessa fino ad un certo punto se è morta di questo o di quello mentre secondo me diventa essenziale se la sua terapia può aiutare meglio le persone di quello che sta facendo la terapia dei magnoni questo è assolutamente importante tutto il resto sono solo chiacchere da comari
    06-10-2012 10:43 AM
    Cerca Quota
    Tropico Offline
    Condottiero
    *******

    9,503
    Messaggio: #9
    RE: Hulda Clark è morta: di cancro
    Il fatto è che rimane difficile e sibillino constatare l'efficacia delle sue trovate, può anche capitare di non riuscire a guarire sè stessa, ma non è un bel biglietto da visita dato che scriveva libri sulla cura del cancro e di tutte le malattie, ormai è morta, pace all'anima sua, ma i suoi sostenitori no, ne ho sentite veramente tante in questi anni, ci sono molti modi di migliorare la propria salute, per me non è la via della Clark. Se poi hai esperienze positive in merito buon per te.
    Visto che parli di scientificità delle sue scoperte potresti darci qualche riferimento, così potremo vagliare i documenti, finchè si parla di espellere calcoli biliari o miscele di erbe antiparassitarie va pure bene, ma sullo zapper ho forti riserve.
    Lascerei da parte per un momento la medicina ufficiale, darle contro (anche se a ragione) non è di aiuto per capire i metodi di Hulda.

    Alessio Di Girolami
    La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
    06-10-2012 01:04 PM
    www Cerca Quota
    Vabbè! Offline
    Novizio
    *

    1

    0
    Messaggio: #10
    dna RE: Hulda Clark è morta: di cancro
    La detossificazione fà sempre bene ,ed è vero che la gente si ammalerebbe di meno se la facesse ciclicamente ; questo non significa che il metodo Clark non è buono , lei ha assolutamente sbagliato a proporlo come "cura di tutte le malattie" penso che fosse solo un'esaltazione euforica dovuta al fatto di essersi resa conto di avere comunque scoperto un metodo che effettivamente funziona e ha dei grandi benefici ( un pò come dire "la mia scoperta è favolosa è troppo geniale per non essere la cura di tutte le cure" insomma...un peccato di autocompiacimento eccessivo dei suoi studi) ; ad ogni modo è la prima volta che leggo che la dott.Clark è morta non riesco trovare più di tre notizie su internet di cui nessuna indica fonti ufficiali , forse perchè come dite voi , sarebbe scoraggiante da parte di chi segue il metodo clark , ma ho comunque i miei dubbi che sia vero ! Se lo fosse chissà....magari se la Clark non avesse seguito il metodo Clark , sarebbe morta prima... ricordiamo anche che ci può essere la componente genetica di trasmissione di malattie , è difficile andare oltre la genetica , i programmi come quelli della clark possono , in questi casi , allungare la vita ma non evitare una malattia predestinata dai nostri geni il cui il più delle volte non sappiamo nulla (chi di voi sà con certezza il "pedigree di tutte le malattie che hanno afflitto la vostra famiglia dal 500 a.c. in poi?)........ o ...magari è stata vittima di un complotto di medici invidiosi dei suoi milioni ;) Ad ogni modo qualcuno mi sà dire in che anno è accaduto? non riesco a trovare niente in proposito nemmeno su questo!
    12-04-2015 01:56 PM
    Cerca Quota
    Tropico Offline
    Condottiero
    *******

    9,503
    Messaggio: #11
    RE: Hulda Clark è morta: di cancro
    Penso che col metodo della pulizia del fegato ci abbia lasciato una bella eredità, ma se non si comprende la fisiologia e la biologia del corpo umano, o almeno non ci si va vicino, non si riuscirà mai con un solo fattore a correggere la salute o a mantenerla, questo è il mio sommario pensiero della faccenda.

    Sulla sua morte leggo su wikipedia "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "

    Ci sono video e articoli che parlando di morte di anemia anziché di cancro, non lo so, ma credo che sia certo che sia morta, se non fosse vero avrebbe lei stesso smentito, dato che di certo non sarebbe stata una bella pubblicità una menzogna del genere, no?
    Avrebbe avuto tutto l'interesse a dire che è viva e vegeta, invece...

    Alessio Di Girolami
    La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
    13-04-2015 12:09 AM
    www Cerca Quota


    Vai al forum:


    Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)

    DISCLAIMER

    AVVERTENZE MEDICHE: Quanto riportato nel presente sito ha scopi meramente informativi, come libertà di manifestazione del pensiero. L'autore non si assume nessuna responsabilità, di nessun genere, per l’uso personale ed improprio che i lettori potranno fare delle informazioni qui riprodotte. Si consiglia, esplicitamente, di consultare sempre il proprio medico curante prima di iniziare un qualunque programma dietetico e/o curativo. Le opinioni espresse, in qualunque pagina del sito e del forum, sono puramente personali ed in nessun modo prescrittive.

    PRIVACY POLICY

    La presente informativa è resa ai sensi dell'art. 13 del d.lgs. n. 196/2003. I dati raccolti tramite cookie, email, indirizzi IP e social network, non saranno comunicati a terzi. Questi dati vengono utilizzati per il corretto funzionamento del sito e potrebbero essere utilizzati per l’accertamento di responsabilità in caso di reati informatici. Ai sensi del medesimo articolo si ha il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione, nonché di opporsi in ogni caso al loro trattamento. Le richieste vanno inoltrate tramite il modulo dei contatti.