• MangiaConsapevole
    • Salve ! se sei nuovo da queste parti, leggi prima il regolamento :-)

    • MangiaConsapevole si evolve ancora, spero ti piaccia la nuova veste grafica! Risoluzione consigliata ≥1280*800.

    • Ampliata la galleria degli Avatar.


     
    Valutazione discussione:
    • 0 voto(i) - 0 media
    • 1
    • 2
    • 3
    • 4
    • 5
    I pericoli del cloro
    Autore Messaggio
    Tropico Offline
    Condottiero
    *******

    9,503
    Messaggio: #1
    I pericoli del cloro



    Alessio Di Girolami
    La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
    27-09-2011 02:21 PM
    www Cerca Quota
    fabietto Offline
    In continua evoluzione>>>
    *****

    6,170

    Messaggio: #2
    RE: I pericoli del cloro
    Guardando quel video mi sento, in parte, molto fortunato: vivo in campagna, per via della distanza dal paese sono scollegato dalla rete idrica comunale e ho un ottimo pozzo da cui attingo l'acqua "controllata, viva e clorofree"!

    La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.
    27-09-2011 02:22 PM
    Cerca Quota
    Andrea Offline
    Senior Member
    ****

    719

    0
    Messaggio: #3
    RE: I pericoli del cloro
    eh si fabietto, al giorno d'oggi una situazione come la tua è ottimale!

    Mi è venuto in mento il cloruro di magnesio che contiene cloro, è nocivo anche quello allora?
    27-09-2011 02:22 PM
    Cerca Quota
    Tropico Offline
    Condottiero
    *******

    9,503
    Messaggio: #4
    RE: I pericoli del cloro
    Allora dobbiamo preoccuparci anche dell'Acido Cloridrico, ah gia!..sono i nostri succhi gastrici

    Il cloro è un minerale essenziale che troviamo nel corpo principalmente sotto forma di composto con il sodio e il potassio. E’ distribuito in tutto il corpo in forma di cloruro in quantità non superiori allo 0,15% del peso corporeo totale. Ci sono 600 mg di cloruro ogni 100 millilitri di sangue. É presente anche negli integratori multivitaminici.

    La denuncia della pericolosità è sull' IPOCLORITO DI SODIO.

    L'ipoclorito di sodio del trattamento acque che si trasforma in cloro (gas) a contatto con luce e aria se ne va, è una soluzione a completamento, come quando c'è dell'anidride carbonica in una bevanda, con un adeguato tempo l'anidride carbonica lascia tutta la soluzione e si disperde.
    Il problema del cloro è che forma composti di derivazione a contatto con sostanze organiche tipo i Trialometani come ho scritto nel post dell'acqua, che devo completare .
    Essendo il cloro una sostanza chimica altamente reattiva può combinarsi con minerali inorganici o altre sostanze chimiche e formare sostanze potenzialmente dannose. Si sa che il cloro dell’acqua potabile distrugge la vitamina E. E’ responsabile anche della distruzione di una parte della flora intestinale che aiuta la digestione del cibo.

    Alessio Di Girolami
    La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
    27-09-2011 02:22 PM
    www Cerca Quota
    Tropico Offline
    Condottiero
    *******

    9,503
    Messaggio: #5
    RE: I pericoli del cloro
    [...]Cloro ha il potenziale per danneggiare la pelle e farla invecchiare più rapidamente. Come si fa la doccia o il bagno, il calore apre i pori, e una parte viene assorbito. La combinazione di cloro e acqua calda rimuove alcuni lipidi naturali della pelle.
    [...]Cloro dall'acqua potabile può entrare nel vostro corpo in vari modi, tra cui l'ingestione. Si può anche inalare cloroformio, un sottoprodotto del cloro, quando si fa una doccia calda o un bagno. Secondo un articolo di Science News, i ricercatori hanno trovato aumenti di cloroformio nei polmoni dei partecipanti allo studio di circa 2.7ppb dopo 10 minuti di doccia. L'acqua calda apre anche ulteriormente pori, per cui la combinazione di ciò che la pelle assorbe e inalano i polmoni durante una doccia di 10 minuti è superiore alla somma che ingeriscono quando bevono otto bicchieri d'acqua dal rubinetto stesso. Infatti, gli studi presso l'Università di Pittsburgh ha trovato minore esposizione chimica da ingestione di acqua clorata che da doccia o lavando i panni in esso. Lo studio ha rilevato che, in media, l'assorbimento attraverso la pelle era responsabile per il 64 per cento degli agenti inquinanti a base acquosa che entrano nel corpo umano.
    "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "

    Alessio Di Girolami
    La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
    02-01-2012 07:02 PM
    www Cerca Quota


    Discussioni simili
    Discussione: Autore Risposte: Letto: Ultimo messaggio
      Non è tutto cloro quel che luccica Tropico 3 1,406 22-03-2012 06:43 PM
    Ultimo messaggio: Dodo

    Vai al forum:


    Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)

    DISCLAIMER

    AVVERTENZE MEDICHE: Quanto riportato nel presente sito ha scopi meramente informativi, come libertà di manifestazione del pensiero. L'autore non si assume nessuna responsabilità, di nessun genere, per l’uso personale ed improprio che i lettori potranno fare delle informazioni qui riprodotte. Si consiglia, esplicitamente, di consultare sempre il proprio medico curante prima di iniziare un qualunque programma dietetico e/o curativo. Le opinioni espresse, in qualunque pagina del sito e del forum, sono puramente personali ed in nessun modo prescrittive.

    PRIVACY POLICY

    La presente informativa è resa ai sensi dell'art. 13 del d.lgs. n. 196/2003. I dati raccolti tramite cookie, email, indirizzi IP e social network, non saranno comunicati a terzi. Questi dati vengono utilizzati per il corretto funzionamento del sito e potrebbero essere utilizzati per l’accertamento di responsabilità in caso di reati informatici. Ai sensi del medesimo articolo si ha il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione, nonché di opporsi in ogni caso al loro trattamento. Le richieste vanno inoltrate tramite il modulo dei contatti.