Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Il Calcio secondo Ciampolini...
#1
Citazione:Una corretta costruzione del proprio corpo non dipende dall’abbondanza dei principi nutritivi nell’alimentazione e tantomeno da addizioni medicamentose dei 50 principi o di alcuni di esse. La promozione dei farmaci è spaventosa, costituendo in media il 32% dei costi totali dei farmaci. Certe asserzioni pubblicitarie su additivi vitaminici o minerali sono destituite di fondamento scientifico. Addirittura, una scelta dei cibi a più alto contenuto di calcio non è risolutiva per la formazione delle ossa; l’assorbimento del calcio è regolato e l’assorbimento e l’assimilazione nelle ossa aumenta fino a dieci volte col sole e con l’esercizio fisico, e diminuisce col ripetersi di frequenti episodi infiammatori. Un litro di latte (145 mg di Ca per etto) fornisce abbondantemente il fabbisogno giornaliero raccomandato (FAO) di Ca, ma l’assunzione di questo quantitativo provoca diarrea in molti adulti, non avvantaggia l’assorbimento di calcio ma anzi può ostacolarlo. Convengono alcuni etti di bietole, o rape: contengono 100 mg di calcio per etto, molto più che nel riso (20 mg). Anche l’acqua è una molecola indispensabile. Un kg di verdure al giorno forniscono l’acqua necessaria per tutta la giornata se il clima non è caldo e asciutto. Questo tipo di idratazione avviene lentamente, e dunque in modo più utile se paragonato alla semplice ingestione di acqua.
Tratto da Vivi te stesso.
Cita messaggio
#2
Bietole, rape, spinaci... non forniscono più calcio del latte, gli ossalati presenti formano l'ossalato di calcio e la biodisponibilità è molto ridotta. Che poi l'assorbimento del calcio da parte dell'organismo sia modulata da altri fattori come la vitamina D, A e K più le paratiroidi nessuno lo nega.
Alessio Di Girolami
La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)