• MangiaConsapevole
    • Salve ! se sei nuovo da queste parti, leggi prima il regolamento :-)

    • MangiaConsapevole si evolve ancora, spero ti piaccia la nuova veste grafica! Risoluzione consigliata ≥1280*800.

    • Ampliata la galleria degli Avatar.


     
    Valutazione discussione:
    • 0 voto(i) - 0 media
    • 1
    • 2
    • 3
    • 4
    • 5
    Inedia da coniglio
    Autore Messaggio
    Tropico Offline
    Condottiero
    *******

    9,503
    Messaggio: #1
    Inedia da coniglio
    Sono venuto a conoscenza di questa "sindrome" alimentare che colpisce chi
    mangia prevalentemente proteine.
    Questa sindrome scoperta dalla saggezza
    popolare mette in risalto come una dieta fatta esclusivamente di proteine magre
    possa portare a gravi conseguenze.
    Adesso capisco il perchè dell'usanza di
    certe popolazioni nel cercare il grasso nell'animale buttando tutto il
    resto.


    L’inedia da
    coniglio

    Mangiare solo proteine fa sì che queste siano «sprecate» per
    funzioni energetiche. Questo, ad esempio, è da sempre un problema in alcuni
    popoli di cacciatori costretti a nutrirsi solo di specie animali troppo magre
    per consentire di evitare lo «spreco proteico». In Australia,
    ad esempio, i Pitjandjara, dopo aver abbattuto un canguro, lo controllano e, se
    non rinvengono tracce di grasso, possono anche lasciarlo intatto, perché sanno
    che corrono il rischio di debilitarsi e persino di morire se cedono ad un
    consumo eccessivo di sola carne magra. (2)

    La storia narra di un esploratore di nome
    Vilhjalmur Stefansson, che dopo alcuni anni di convivenza con gli Eschimesi,
    imparò a mantenersi in salute mangiando solo carni crude, ma grasse. Questo
    perché aveva imparato a riconoscere la cosiddetta «inedia da
    coniglio
    » (in certe zone, la preda più facile era il coniglio
    selvatico, animale dalle carni particolarmente magre): «Chi passi
    improvvisamente da una dieta a normale contenuto di grassi ad una dieta di sola
    carne di coniglio aumenterà progressivamente, col trascorrere dei giorni,
    l’assunzione di cibo, sinché, dopo circa una settimana, si troverà a mangiare,
    in termini di peso, una quantità di cibo tripla o quadrupla di quella iniziale.
    Nello stesso tempo presenterà sintomi di inedia e di
    intossicazione da proteine. Nonostante pasti molto numerosi non
    si sentirà mai sazio, soffrirà di dilatazione dello stomaco a causa del troppo
    cibo e incomincerà ad avvertire un senso di vaga agitazione. In capo a una
    settimana o al massimo dieci giorni farà la sua comparsa la diarrea che non
    scomparirà a meno che non si assuma del grasso. Dopo alcune settimane potrà
    seguire il decesso». (3)


    2.
    Harris M, Good to Eat: Riddles of Food and Culture, Illinois: Waveland Press,
    1998
    3. Stefansson V, Artic manual, New York, 23,
    1944.

    "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "

    Alessio Di Girolami
    La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
    23-09-2011 01:46 PM
    www Cerca Quota
    fabietto Offline
    In continua evoluzione>>>
    *****

    6,170

    Messaggio: #2
    RE: Inedia da coniglio
    Tremendo! Anche mio nonno diceva che se per una settimana si mangia solo
    carne e vino si muore!
    Comunque non è, per me desiderabile mangiare solo
    carne e per di più magra: piccolina la noia...........poi, per esempio del
    pollo, la parte che preferisco sono le ali e la pelle. Il classico petto di
    pollo senza pelle mi rivolta il palato bleah......Infatti io preferisco di gran
    lunga le carni grasse e, a quanto pare, non è un caso.

    La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.
    23-09-2011 01:47 PM
    Cerca Quota
    Tropico Offline
    Condottiero
    *******

    9,503
    Messaggio: #3
    RE: Inedia da coniglio
    Questo mi fa porre l'attenzione ad una dieta paleo mal fatta..soprattutto
    perchè i primi tempi si diceva che si dovevano preferire carni magre.
    Poi
    fortunatamente il trend è cambiato, consigliando anche i saturi che prima
    venivano un pò messi da parte.

    Alessio Di Girolami
    La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
    23-09-2011 01:47 PM
    www Cerca Quota
    Eva Offline
    Consapevole
    *****

    2,135

    0
    Messaggio: #4
    RE: Inedia da coniglio
    Penso cmq che mangiare organi di eventuali prede magre vada bene. O
    no?
    23-09-2011 01:48 PM
    Cerca Quota
    Tropico Offline
    Condottiero
    *******

    9,503
    Messaggio: #5
    RE: Inedia da coniglio
    Ma si certo, anche perché oggi chi è che mangia solo carni molto magre per
    10 giorni? A parte la dieta acqua e carne :face:
    Anche perchè non riesci
    quasi a mangiarle le carni molto magre come coniglio e pollame se non ci metti
    del grasso come olio,strutto etc e poi ci mangi sempre un contorno quindi il
    problema non si pone.

    Alessio Di Girolami
    La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
    23-09-2011 01:48 PM
    www Cerca Quota


    Discussioni simili
    Discussione: Autore Risposte: Letto: Ultimo messaggio
      Giuseppe Cruciani si schiera contro gli animalisti che vogliono proibire il coniglio Bloomberg5593 0 233 02-12-2015 07:21 PM
    Ultimo messaggio: Bloomberg5593

    Vai al forum:


    Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)

    DISCLAIMER

    AVVERTENZE MEDICHE: Quanto riportato nel presente sito ha scopi meramente informativi, come libertà di manifestazione del pensiero. L'autore non si assume nessuna responsabilità, di nessun genere, per l’uso personale ed improprio che i lettori potranno fare delle informazioni qui riprodotte. Si consiglia, esplicitamente, di consultare sempre il proprio medico curante prima di iniziare un qualunque programma dietetico e/o curativo. Le opinioni espresse, in qualunque pagina del sito e del forum, sono puramente personali ed in nessun modo prescrittive.

    PRIVACY POLICY

    La presente informativa è resa ai sensi dell'art. 13 del d.lgs. n. 196/2003. I dati raccolti tramite cookie, email, indirizzi IP e social network, non saranno comunicati a terzi. Questi dati vengono utilizzati per il corretto funzionamento del sito e potrebbero essere utilizzati per l’accertamento di responsabilità in caso di reati informatici. Ai sensi del medesimo articolo si ha il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione, nonché di opporsi in ogni caso al loro trattamento. Le richieste vanno inoltrate tramite il modulo dei contatti.