• MangiaConsapevole
    • Salve ! se sei nuovo da queste parti, leggi prima il regolamento :-)

    • MangiaConsapevole si evolve ancora, spero ti piaccia la nuova veste grafica! Risoluzione consigliata ≥1280*800.

    • Ampliata la galleria degli Avatar.


     
    Valutazione discussione:
    • 0 voto(i) - 0 media
    • 1
    • 2
    • 3
    • 4
    • 5
    Inquinamento Elettromagnetico
    Autore Messaggio
    Tropico Offline
    Condottiero
    *******

    9,503
    Messaggio: #1
    Inquinamento Elettromagnetico
    Telefoni Cellulari
    Sul tema della pericolosità dei telefoni cellulari ogni convinzione sembra trovare conferma in qualche studio. Se la celebre trasmissione di inchiesta Report rilancia l'allarme sui rischi connessi con l'uso di tecnologie wireless, qualche mese fa era stata addirittura l'Oms a prendere posizione, dichiarando che i cellulari aumentavano il rischio di insorgenza tumorale, mentre il grande studio Interphone dava risultati contraddittori.
    L'inchiesta del team di Rai 3 ha portato all'attenzione del pubblico soprattutto i due studi sul Dna che accusano i telefoni cellulari di favorire l'insorgenza del cancro. Nel 1993, infatti, il dott. Henry Lay dell'Università di Seattle fu il primo a proporre l'associazione dimostrando su modello murino che l'esposizione alle onde magnetiche generate da dispositivi senza fili producevano un'interruzione del Dna e aumentavano quindi il rischio di tumore. Lo stesso risultato era stato poi confermato anni dopo da Jerry Phillips, ma in quell'occasione su campioni di tessuto umano.
    Al contrario, una ricerca che sta per essere pubblicata sul British Medical Journal da un gruppo di scienziati dell'Istituto di epidemiologia oncologica di Copenaghen smentisce ogni tipo di preoccupazione annunciando l'innocuità dei telefonini. I ricercatori scandinavi spiegano i dettagli del loro studio: “abbiamo preso in considerazione tutti coloro (più di 400 mila persone) che hanno stipulato un contratto di telefonia mobile tra il 1982 e il 1995 in Danimarca e siamo riusciti a seguirne quasi 360 mila per ben 18 anni. Nel 1996 e poi di nuovo nel 2002 abbiamo confrontato la frequenza di tumori in questo gruppo di persone rispetto a quella che si è verificata nella popolazione generale, ma né allora né a un ulteriore controllo ripetuto nel 2007 abbiamo trovato nessuna differenza significativa tra chi da molti anni usava il cellulare e chi invece no”.
    In realtà, gli allarmi sul rischio provocato dai cellulari vengono per lo più da studi effettuati su cavie animali, mentre i grandi studi epidemiologi come Interphone danno tutt'al più indicazioni contrastanti. Paolo Vecchia, un esperto della materia, spiega: “prima di tutto occorre chiarire che i telefonini non emettono radiazioni ionizzanti come quelle usate per le radiografie, capaci di provocare mutazioni del DNA, ma solo onde radio con frequenze vicine a quella utilizzata dai forni a microonde. E non è mai stato dimostrato che questo tipo di onde induca nelle cellule e nei tessuti trasformazioni pericolose”.
    Nel partito degli scettici si arruola anche John Boice, direttore dell’International Epidemiology Institute di Rockville e docente della Vanderbilt University School of Medicine: “nel 2009 più di 5 miliardi di persone nel mondo facevano uso di un cellulare. Se il suo utilizzo potesse favorire in qualche modo lo sviluppo del cancro, dopo vent’anni o più che questo oggetto è diventato di uso comune, almeno nei paesi più ricchi, dovremmo cominciare a registrare un aumento sensibile dei casi di tumore al cervello. Un aumento che per fortuna non è stato osservato, neppure tra gli adolescenti che in teoria potrebbero essere più vulnerabili, soprattutto se hanno cominciato a usare l’apparecchio fin da piccoli”. In definitiva, ancora grande è la confusione sotto il cielo e più che mai sembra valido il consiglio di affidarsi al buon senso, utilizzando il telefonino quando serve, ma evitando di impiccarci all'albero di una comunicazione continua che somiglia più a un chiacchiericcio fatuo.
    "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "
    ----------
    Qui la "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "
    ---------

    Alessio Di Girolami
    La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
    28-11-2011 03:09 PM
    www Cerca Quota
    Tropico Offline
    Condottiero
    *******

    9,503
    Messaggio: #2
    RE: Telefoni Cellulari
    Da Report RAI: Avviso agli inquilini. Se vedete che sul tetto del vostro vicino stanno installando in fretta e furia una canna fumaria fate attenzione perchè potrebbe essere l'ennesima furbata di una delle compagnie di telefonia mobile che vi sta piazzando davanti casa un potente ripetitore.
    "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "
    ----------

    Dagli studi universitari ricordo bene che secondo il diagramma di irradiazione dell'antenna chi è immediatamente sotto becca una quantità di radiazione elettromagnetica irrisoria mentre i vicini si beccano la massima irradiazione, quindi conviene più a mettersi un'antenna sul tetto della propria casa che averla sul tetto del vicino, oltre al fatto che le compagnie telefoniche ti pagano l'affitto.

    Alessio Di Girolami
    La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
    28-11-2011 09:11 PM
    www Cerca Quota
    Tropico Offline
    Condottiero
    *******

    9,503
    Messaggio: #3
    Wi-Fi
    Il wireless mette ko gli spermatozoi
    Mentre la comunità scientifica si interroga ancora sulla possibilità che i dispositivi wireless possano favorire il cancro, una ricerca spagnola mette in guardia sull'influenza negativa delle nuove tecnologie rispetto alla fertilità maschile.
    Secondo uno studio della Nascentis Medicina Reproductiva di Cordoba, infatti, il wireless pregiudica la qualità del liquido seminale influenzando la capacità fecondativa dell'uomo. Per dimostrarlo, i ricercatori iberici hanno prelevato campioni di sperma da un gruppo di volontari senza problemi di salute, applicandone alcune gocce sotto a un computer portatile connesso a internet tramite il wi-fi. Dopo quattro ore, il controllo degli scienziati ha appurato che il 25 per cento degli spermatozoi risultava immobile, mentre la percentuale scendeva al 14 per cento nel campione di controllo posto a distanza di sicurezza dal laptop.
    Non solo; il 9 per cento degli spermatozoi presentava danni genetici, una percentuale tre volte maggiore rispetto al campione di controllo. La causa, stando alla tesi dei ricercatori spagnoli, è da attribuire alle radiazioni elettromagnetiche prodotte dagli strumenti senza fili: “i nostri dati suggeriscono che l'uso di un computer portatile connesso in modalità wireless a Internet e posizionato vicino agli organi riproduttivi maschili può ridurre la qualità dello sperma umano", spiega Conrado Avendano, coordinatore della ricerca.
    I medici, che hanno pubblicato il loro lavoro sulla rivista di settore Fertility and Sterility, hanno successivamente effettuato un test utilizzando un pc portatile ma connesso via cavo, verificando in questo caso l'assenza di compromissioni significative del liquido seminale. "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "

    Alessio Di Girolami
    La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
    30-11-2011 03:46 PM
    www Cerca Quota
    OneLovePeace Offline
    Mountain Member
    *****

    1,423

    4
    Messaggio: #4
    RE: Inquinamento Elettromagnetico
    Azz io volevo eliminare il wireless da casa mia e collegarmi via cavo, ma purtroppo ho dato un tirone al cavo e ora non mi funziona più la porta ethernet del portatile :( :( :(


    La natura non fa nulla di inutile.
    01-12-2011 05:17 PM
    Cerca Quota
    Tropico Offline
    Condottiero
    *******

    9,503
    Messaggio: #5
    RE: Inquinamento Elettromagnetico
    Mutande di piombo et voilat! :D
    Scherzi a parte, si trovano già indumenti schermanti con fili di carbonio, nel futuro magari ci serviranno sempre più.

    Alessio Di Girolami
    La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
    01-12-2011 07:04 PM
    www Cerca Quota
    OneLovePeace Offline
    Mountain Member
    *****

    1,423

    4
    Messaggio: #6
    RE: Inquinamento Elettromagnetico
    Mmm in realtà devo capire se è possibile sostituire la porta danneggiata. Forse questo prodotto potrebbe fare al caso mio: "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "


    La natura non fa nulla di inutile.
    (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 01-12-2011 07:26 PM da OneLovePeace.)
    01-12-2011 07:26 PM
    Cerca Quota
    Tropico Offline
    Condottiero
    *******

    9,503
    Messaggio: #7
    RE: Inquinamento Elettromagnetico
    Si tanto la porta Ethernet è più lenta della usb2.0 e quindi non perdi niente.

    Alessio Di Girolami
    La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
    01-12-2011 08:06 PM
    www Cerca Quota


    Discussioni simili
    Discussione: Autore Risposte: Letto: Ultimo messaggio
      ISPLAD, 3 MLN ITALIANI CON DERMATITE SEBORROICA PER INQUINAMENTO Andrea 0 1,052 27-09-2011 06:55 PM
    Ultimo messaggio: Andrea

    Vai al forum:


    Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)

    DISCLAIMER

    AVVERTENZE MEDICHE: Quanto riportato nel presente sito ha scopi meramente informativi, come libertà di manifestazione del pensiero. L'autore non si assume nessuna responsabilità, di nessun genere, per l’uso personale ed improprio che i lettori potranno fare delle informazioni qui riprodotte. Si consiglia, esplicitamente, di consultare sempre il proprio medico curante prima di iniziare un qualunque programma dietetico e/o curativo. Le opinioni espresse, in qualunque pagina del sito e del forum, sono puramente personali ed in nessun modo prescrittive.

    PRIVACY POLICY

    La presente informativa è resa ai sensi dell'art. 13 del d.lgs. n. 196/2003. I dati raccolti tramite cookie, email, indirizzi IP e social network, non saranno comunicati a terzi. Questi dati vengono utilizzati per il corretto funzionamento del sito e potrebbero essere utilizzati per l’accertamento di responsabilità in caso di reati informatici. Ai sensi del medesimo articolo si ha il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione, nonché di opporsi in ogni caso al loro trattamento. Le richieste vanno inoltrate tramite il modulo dei contatti.