• MangiaConsapevole
    • Salve ! se sei nuovo da queste parti, leggi prima il regolamento :-)

    • MangiaConsapevole si evolve ancora, spero ti piaccia la nuova veste grafica! Risoluzione consigliata ≥1280*800.

    • Ampliata la galleria degli Avatar.


     
    Valutazione discussione:
    • 0 voto(i) - 0 media
    • 1
    • 2
    • 3
    • 4
    • 5
    Istamina... come degradarla
    Autore Messaggio
    Navigatrice Offline
    Apprendista
    **

    15

    0
    Messaggio: #1
    Istamina.. come degradarla
    Ciao a tutti,
    ho scoperto dopo anni di inutili ricerche di essere allergica all'istamina. Emicranie, confusione mentale, problemi di vista, mal di pancia, gonfiori, orticaria... Soffro di Tiroidite Hashimoto e per caso mi sono avvicinata alla dieta paleolitica per risollevare le mie sorti. Per un mese e mezzo ho seguito la paleo AIP eliminando oltre al glutine, zuccheri, caseina, cereali anche le solanacee, frutta secca, uova.
    Fin qui tutto bene, mi sentivo alla grande. Ho reintegrato quasi tutto tranne le solanacee di cui non sentivo il bisogno e ho iniziato a variare molto la dieta che mi avrebbe accompagnato per la vita facendo largo uso di tonno, sgombro, alici, avocado et similia. Di nuovo i malesseri di cui sopra. Inizio con un diario alimentare e mi accorgo che i giorni in cui stavo male avevano in comune come alimento il pesce. Approfondisco e viene fuori l'istamina come un fungo.. no neanche i funghi posso mangiare. :(
    Per non scivolare sul patetico concludo dicendo che al momento assumo vitamine del gruppo B, vitamina D, omega3, magnesio, selenio e zinco, vitamina K.

    Quale integratore posso usare per degradare l'istamina?
    Grazie
    18-10-2016 10:50 AM
    Cerca Quota
    Eva Offline
    Consapevole
    *****

    2,142

    0
    Messaggio: #2
    RE: Istamina.. come degradarla
    Ciao e benvenuta!
    18-10-2016 11:37 AM
    Cerca Quota
    fabietto Offline
    In continua evoluzione>>>
    *****

    6,187

    Messaggio: #3
    RE: Istamina.. come degradarla
    Ci sarebbe i Daosin come integratore anti istamina.
    Esiste pure una "cura paradosso" dove si cura l'intolleranza assumendo l'amminoacido precursore dell'istamina che si chiama istidina.

    La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.
    18-10-2016 12:02 PM
    Cerca Quota
    Navigatrice Offline
    Apprendista
    **

    15

    0
    Messaggio: #4
    RE: Istamina... come degradarla
    Ma il Daosin è un farmaco? Cioè va preso per un tempo limitato?
    Come si chiama la cura paradosso così cerco info.

    Grazie Fabietto per le risposte.
    18-10-2016 12:13 PM
    Cerca Quota
    fabietto Offline
    In continua evoluzione>>>
    *****

    6,187

    Messaggio: #5
    RE: Istamina... come degradarla
    Il Daosin non è un farmaco ma integratore a base di un enzima, il Diamine oxidase DAO, che degrada l'istamina.

    Per quanto riguarda l'istidina, dovresti comprare, io la prendevo da bulkpowders, l'istidina in polvere, le capsule di gelatina misura 1 e l'incapsulatrice per quella misura. Se no, vai in una farmacia galenica e ti fai preparare, per iniziare, 90 capsule da 200 mg. Inizia con 7 caps. i primi 3 giorni, distribuite durante la giornata e poi 3 caps. al giorno fino a finire la confezione. Poi, in base a come ti senti, valuti il da farsi. La fonte ora non me la trovo. Puoi fare una ricerca sul web.
    Navigatrice piace questo messaggio

    La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.
    18-10-2016 12:53 PM
    Cerca Quota
    Navigatrice Offline
    Apprendista
    **

    15

    0
    Messaggio: #6
    RE: Istamina... come degradarla
    Ma tu hai tamponato così? Perché io credo di avere problemi di permeabilità intestinale e ora sono molto attenta alla dieta però finché "disintossico" il mio fisico da anni di cattiva alimentazione ho bisogno di un aiuto per superare queste crisi ipostaminiche.
    18-10-2016 01:18 PM
    Cerca Quota
    fabietto Offline
    In continua evoluzione>>>
    *****

    6,187

    Messaggio: #7
    RE: Istamina... come degradarla
    Io ho eliminato semplicemente lo zucchero di canna: era la causa della mia orticaria.

    La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.
    18-10-2016 01:21 PM
    Cerca Quota
    Navigatrice Offline
    Apprendista
    **

    15

    0
    Messaggio: #8
    RE: Istamina... come degradarla
    Ah ok allora un altro problema proprio.
    18-10-2016 01:27 PM
    Cerca Quota
    fabietto Offline
    In continua evoluzione>>>
    *****

    6,187

    Messaggio: #9
    RE: Istamina... come degradarla
    Sì, ma la base è sempre quella. So che fa soffrire, però la vera cura è eliminare dalla dieta gli alimenti problematici. Nel mio caso sopratutto il latte di vacca, lo zucchero di canna, qualche frutto e certi amidi. Se superi il trauma psicologico della privazione, la salute e il portafogli ringraziano. Felice

    La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.
    18-10-2016 01:30 PM
    Cerca Quota
    Navigatrice Offline
    Apprendista
    **

    15

    0
    Messaggio: #10
    RE: Istamina... come degradarla
    Guarda ho superato il trauma psicologico del glutine, cioè pasta e pizza, il resto per me è una passeggiata :D. Il punto è che l'istamina è infida, è contenuta anche nei cibi più impensabili ed è difficile dribblarla.
    Cipolla, aglio, agrumi, avocado, curry, cacao, prosciutto, uova e ennemila altre cose, per cui andare a cena fuori o da amici diventa impegnativo. Il cibo è un piacere oltre che un carburante, va bene mangiare carne, pesce, verdura e frutta ma in santa pace :).
    Ora voglio provare per una settimana a eliminare completamente sia gli alimenti che i liberatori, poi provo a introdurre qualcosina e se sto di nuovo male mi affiderò agli integratori che mi hai consigliato tu.

    Intanto grazie Fabietto sei stato prezioso :)
    fabietto piace questo messaggio
    (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 18-10-2016 01:38 PM da Navigatrice.)
    18-10-2016 01:37 PM
    Cerca Quota
    digeridoo Offline
    Senior Member
    ****

    535

    2
    Messaggio: #11
    RE: Istamina... come degradarla
    (18-10-2016 01:37 PM)Navigatrice Ha scritto: "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "Cipolla, aglio, agrumi, avocado, curry, cacao, prosciutto, uova e ennemila altre cose, per cui andare a cena fuori o da amici diventa impegnativo.

    Ciao e benvenuta Felice
    Visto che ormai sei cosí esperta (mi dispiace, era meglio se non avessi idea che esiste una tale istamina) posso chiederti per curiosità in quali alimenti non è contenuta istamina?
    18-10-2016 03:08 PM
    Cerca Quota
    Navigatrice Offline
    Apprendista
    **

    15

    0
    Messaggio: #12
    RE: Istamina... come degradarla
    Ciao Digeridoo,
    grazie, bentrovato :)
    Posso dirti quello che sto mangiando in questi giorni e che teoricamente non ne dovrebbe contenere.
    Pollame, conigliame (non si può dire ma mi faceva ridere :)), finocchi, carote, bietole, cicorie, cavolfiore, batate (non patate), mela, caco mela..
    Ho scaricato un'app che si chiama All i Can Eat e lì di volta in volta controllo gli alimenti prima di acquistarli e ora sto mangiando solo quelli "verdi" cioè che non hanno per niente istamina.
    Tutte le mattine preparo il "Per favore registrati qui per vedere il link :-) " con latte di riso, olio di cocco e il resto.

    Seguendo la paleo non distinguo colazione, pranzo e cena.
    E io speriamo che me la cavo :)
    (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 18-10-2016 03:27 PM da Navigatrice.)
    18-10-2016 03:26 PM
    Cerca Quota
    digeridoo Offline
    Senior Member
    ****

    535

    2
    Messaggio: #13
    RE: Istamina... come degradarla
    (18-10-2016 03:26 PM)Navigatrice Ha scritto: "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "Ciao Digeridoo,
    grazie, bentrovato :)

    BentrovatA Felice (sono una ragazza)
    Questo l'ho trovato qualche giorno fa ma non mi ci ero soffermata. Magari ti è utile:
    "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "

    Sembra che l'istamina aumenti man mano che il cibo "invecchia", magari cose che ora ti fanno male sarebbero innocue appena raccolte/tagliate/mattate
    fabietto piace questo messaggio
    19-10-2016 02:29 PM
    Cerca Quota
    Navigatrice Offline
    Apprendista
    **

    15

    0
    Messaggio: #14
    RE: Istamina... come degradarla
    Scusami, superficialmente ho dato credito alla O finale del nick ;)
    Bentrovata :D
    infatti mi è molto utile, ora lo leggo con attenzione.
    Ho trovato anche che la quercitina può aiutare a degradare l'istamina. Ora la provo. Oggi mi ha fregato il sedano-rapa e ho l'orticaria :D, vabbeh ne uscirò.
    Intanto grazie per l'articolo Digeridoo.
    19-10-2016 02:51 PM
    Cerca Quota
    nataku Offline
    Consapevole
    *****

    2,383

    7
    Messaggio: #15
    RE: Istamina... come degradarla
    cmq mi sembra strana tanto questa cosa
    devi venirne a monte non puoi escludere tutto, anche xche ogni proteina avra un precursore dell'istamina...
    vai da un allergologo e vedi se capisci da dove arriva il problema.
    19-10-2016 03:08 PM
    Cerca Quota


    Vai al forum:


    Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)

    DISCLAIMER

    AVVERTENZE MEDICHE: Quanto riportato nel presente sito ha scopi meramente informativi, come libertà di manifestazione del pensiero. L'autore non si assume nessuna responsabilità, di nessun genere, per l’uso personale ed improprio che i lettori potranno fare delle informazioni qui riprodotte. Si consiglia, esplicitamente, di consultare sempre il proprio medico curante prima di iniziare un qualunque programma dietetico e/o curativo. Le opinioni espresse, in qualunque pagina del sito e del forum, sono puramente personali ed in nessun modo prescrittive.

    PRIVACY POLICY

    La presente informativa è resa ai sensi dell'art. 13 del d.lgs. n. 196/2003. I dati raccolti tramite cookie, email, indirizzi IP e social network, non saranno comunicati a terzi. Questi dati vengono utilizzati per il corretto funzionamento del sito e potrebbero essere utilizzati per l’accertamento di responsabilità in caso di reati informatici. Ai sensi del medesimo articolo si ha il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione, nonché di opporsi in ogni caso al loro trattamento. Le richieste vanno inoltrate tramite il modulo dei contatti.