• MangiaConsapevole
    • Salve ! se sei nuovo da queste parti, leggi prima il regolamento :-)

    • MangiaConsapevole si evolve ancora, spero ti piaccia la nuova veste grafica! Risoluzione consigliata ≥1280*800.

    • Ampliata la galleria degli Avatar.


     
    Valutazione discussione:
    • 2 voti - 3.5 media
    • 1
    • 2
    • 3
    • 4
    • 5
    [LATTE] animale: alimento killer o bevanda salutifera?
    Autore Messaggio
    Stefan Offline
    Member
    ***

    191

    0
    Messaggio: #256
    RE: [LATTE] animale: alimento killer o bevanda salutifera?
    Io ho notato che quando mangio uno yogurt il giorno seguente le feci sono meno di parecchio di quantità mentre se non lo prendo caco come un cavallo:)
    boh
    se invece mangio due yogurt nello stesso momento, mi gonfia la pancia con lievi spasmi
    boh
    a me piace sia il latte che lo yogurt
    che aggiafà
    05-06-2013 10:39 AM
    Cerca Quota
    Roberto Offline
    Member
    ***

    90

    2
    Messaggio: #257
    RE: [LATTE] animale: alimento killer o bevanda salutifera?
    (04-06-2013 10:11 AM)Tropico Ha scritto: "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "Dovremmo cercare anche che tipo di caseine ha il latte di capra, come per le mucche A1 vs A2.



    Ciao,
    La storia della variante A1 o A2 non e’ancora stata provata. E’una bella, intelligente ed elegante teoria che bisogna dimostrare. Da quel che ho potuto trovare sui miei vecchi libri e da internet, la β-casina delle capre contiene tutte e due le varianti...ma con propozioni diverse a seconda delle razze. La proporzione dei due allelei A1/A2 varia molto tra le razze. Le razze autoctone e piu antiche hanno addirittura una altra variante della β-casina la D.




    Beta-casein Protein
    Beta-casein is a class of cow's milk protein that may provide effects beyond nutrition, due to the release of biologically active peptides on digestion (1). Beta-casein may be present as one of two major genetic variants: A1 and A2 (2). A2 beta-casein is recognised as the original beta-casein protein because it existed before a mutation caused the appearance of A1 beta-casein in European herds a few thousand years ago (3, 4).
    The major difference between the A1 and A2 beta-casein proteins is a single amino acid at position 67 in a strand of 209 amino acids. A1 beta-casein has the amino acid histidine at position 67, while A2 beta-casein has a proline amino acid in the same position (Figure: 1). A1 beta-casein in cow's milk is different to other mammalian beta-caseins, because of its histidine at position 67. Human milk, goat milk, sheep milk and other species’ milk contain beta-casein which is ‘A2 like’, because they have a proline at the equivalent position in their beta-casein chains (5-7). The A1 beta-casein protein has been implicated as a potential etiological factor in type 1 diabetes mellitus, ischaemic heart disease and also as a modifier of behavioural symptoms associated with some neurological conditions such as autism. A2 beta-casein has not been implicated in these conditions (see the Science Overview page for details).


    Figure 1: A1 and A2 beta-casein proteins showing the amino acid difference at position 67. This difference can be detected easily by a non-invasive DNA test which indicates accurately which beta-casein genes a cow carries.

    A1 and A2 Beta-casein Genes
    The bovine beta-casein gene is part of a cluster of 4 casein genes (alpha-S1-casein, alpha-S2-casein, beta-casein and kappa-casein) located on chromosome six (8). A1 and A2 are the most common beta-casein alleles (genetic variants) in dairy cattle, although other minor alleles exist (Figure: 2) (2, 4, 9). The A2 beta-casein gene is recognised as the progenitor of the beta-casein gene in the genus Bos, the genus of bovine animals to which cattle belong. As one gene is inherited from each parent, each cow can only carry two copies of the beta-casein gene but cows can, of course be homozygous or heterozygous for the A1 and/or A2 beta-casein allele. This, together with co-dominance, whereby one allele does not over-ride the other, means that a cow can only produce at most two types of beta-casein in its milk, and if she does carry two different alleles then the two forms will be produced in a 1:1 ratio.

    Figure 2: Evolution of beta-caseins in cow’s milk from the original A2 type beta-casein. The same amino acid difference at position 67 occurs between the minor variants, so these sub-variants may be classified as 'A1 like' or 'A2 like'. 'A2 like' sub-variants include A3, D, E and possibly H and have a proline at position 67. 'A1 like' sub-variants include B, C, F, G and possibly H and have a histidine and share the capacity to produce BCM-7 with A1 beta-casein. [adapted from Formaggioni et al., 1999 (2)].
    A2 beta-casein is found in all types of bovine animals, including all Western, African and Indian cattle and water buffalo. A1 beta-casein is carried by some cows of European breeds, all of which belong to the subspecies Bos taurus (10). However, the prevalence of the A2 and A1 beta-casein allele varies between cow herds and also between countries. For instance, a recent study on the beta-casein allele frequency in indigenous Indian cattle (Bos indicus) and river buffalo breeds (618 animals of 15 zebu cattle breeds and 231 buffaloes of 8 river buffalo breeds) reported 99 to 100% presence of the A2/A2 genotype in its indigenous cow (0.987) and buffalo (1.00) breeds (11). The same study also reported an absence of the A1/A1 genotype, thus in Indigenous Indian cow and buffalo breeds, nearly all animals are homozygous for the A2 beta-casein allele. Turning to European breeds, the Holstein, which is the most common dairy cow breed in Australia, Northern Europe and the US, carries the A1 and A2 beta-casein alleles in approximately equal distribution. Jersey herds typically have an A2 allele frequency somewhat higher than this, but with considerable between-herd variation. Also, some Jersey cows carry the “B” beta-casein allele which has been shown to give an even higher release of BCM7 (12). The Guernsey breed has an A2 beta-casein allele frequency of more than 90% (13).
    References
    1. Phelan M, Aherne A, FitzGerald R.J, O’Brien N.M, (2009). Casein-derived bioactive peptides: Biological effects, industrial uses, safety aspects and regulatory status. International Dairy Journal. 19(11), 643–54. External link
    2. Formaggioni P, Summer A, Malacarne M, Mariani P, (1999). Milk protein polymorphism : Detection and diffusion of the genetic variants in Bos genus Parma: Universiti degli Studi de Parma, Annalli della Facolta di Medicina Veterinaria. External link.
    3. Ng-Kwai-Hang K,F. Grosclaude F, (2002). Genetic polymorphism of milk proteins. In: Fox PFaM, P.L.H editor. Advanced Dairy Chemistry: Volume 1: Proteins, Parts A&B. New York: Kluwer Academic/Plenum Publishers. p. 739-816. External link.
    4. Kaminski S, Cieslinska A, Kostyra E, (2007). Polymorphism of bovine beta-casein and its potential effect on human health. J Appl Genet. 48(3), 189-98. External link.
    5. Lonnerdal B, Bergstrom S, Andersson Y, Hjalmarsson K, Sundqvist A,K. Hernell O, (1990). Cloning and sequencing of a cDNA encoding human milk beta-casein. FEBS Lett. 269(1), 153-6. External link.
    6. Provot C, Persuy M.A, Mercier J.C, (1989). Complete nucleotide sequence of ovine beta-casein cDNA: inter-species comparison. Biochimie. 71(7), 827-32. External link.
    7. accession e. Goat beta-casein [cited 2011 3 October]. External link.
    8. Rijnkels M, (2002). Multispecies comparison of the casein gene loci and evolution of casein gene family. J Mammary Gland Biol Neoplasia. 7(3), 327-45. External link.
    9. Farrell H.M Jr., Jimenez-Flores R, Bleck G.T, Brown E.M, Butler J.E, Creamer L.K, et al. (2004). Nomenclature of the proteins of cows' milk--sixth revision. J Dairy Sci. 87(6), 1641-74. External link.
    10. Woodford K, (2007). Devil in the Milk: Illness, Health and Politics: A1 and A2 Milk. Wellington New Zealand: Craig Potton Publishing. External link.
    11. Mishra B.P, Mukesh M, Prakash B, Sodhi M, Kapila R, Kishore A, et al. (2009). Status of milk protein, ß-casein variants among Indian milch animals. Indian Journal of Animal Sciences.79(7), 722-5. External link.
    12. De Noni I, (2008). Release of b-casomorphins 5 and 7 during simulated gastro-intestinal digestion of bovine b-casein variants and milk-based infant formulas. Food Chemistry. 110(4), 897-903. External link.
    13. Scientific Report of EFSA prepared by a DATEX Working Group on the potential health impact of beta-casomorphins and related peptides. EFSA Scientific Report (2009) 231, 1-107 [cited 3 October 2011]. External link.


    Preso da
    Breaking the vicious Cycle



    : Casein Sensitivity
    CASEIN SENSITIVITY
    > return to "C" listing
    previous | next
    Casein Sensitivity
    t writes:
    Casein is only an issue if someone is *sensitive* to it. I use the word sensitive, because very few people are truly allergic to it (If you've been properly allergy tested and have tested positive for casein allergy,
    then you should not use milk and should carry an Epipen with you as well as wearing a Medicalert bracelet.) If someone has leaky gut, and improperly digested casein is getting into their system, then they are
    going to react because inappropriate proteins are what the immune system is designed to attack. The other problem is that the peptides that result from incompletely broken down casein behave like opioids and they will have a similar CNS effects.. hence, brain fog, lethargy, etc.

    BUT... there are lots of different kinds of casein, and the casein that's found in cow milk is the one that people generally react to. This is REALLY IMPORTANT to remember, since dairy can be in important
    source of calories and there's no point removing something from your diet that you don't have to... so, I'm going to say it again.... there are lots of different kinds of casein, and the casein that's found in cow milk is the one that people generally react to. So... I did a very simple Google search using the words, "casein cow vs. goat milk" and here's what I got....
    ________________________________________

    From: "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "
    "There is only an 85% overlap in milk protein makeup across different species so people who have an unusual milk allergy, or who are merely lactose intolerant, may find that a milk other than cow's milk is
    digestable. Also, remember that since each mammal has protein and sugar variants in their milk, it's possible to be allergic to the milk of only one, or one set of, mammals."
    From: "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "
    "Apha-s1 is the major casein protein present in cow milk and has been identified as one of the major cow milk allergens. By contrast the major casein in goat milk is ß-casein, and alpha-s2 casein is the main alpha
    casein present."
    From: "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "
    "Unlike cow's milk, goat's milk does not contain agglutinin. As a result, the fat globules in goat's milk do not cluster together, making them easier to digest. Like cow's milk, goat's milk is low in essential fatty
    acids, because goats also have EFA-destroying bacteria in their ruminant stomachs. Yet, goat milk is reported to contain more of the essential fatty acids linoleic and arachnodonic acids, in addition to a higher
    proportion of short-chain and medium-chain fatty acids. These are easier for intestinal enzymes to digest. Different protein. Goat milk protein forms a softer curd (the term given to the protein clumps that are formed
    by the action of your stomach acid on the protein), which makes the protein more easily and rapidly digestible. Theoretically, this more rapid transit through the stomach could be an advantage to infants and children
    who regurgitate cow's milk easily. Goat's milk may also have advantages when it comes to allergies. Goat's milk contains only trace amounts of an allergenic casein protein, alpha-S1, found in cow's milk. Goat's milk
    casein is more similar to human milk, yet cow's milk and goat's milk contain similar levels of the other allergenic protein, beta lactoglobulin. Scientific studies have not found a decreased incidence of allergy with goat's milk, but here is another situation where mothers' observations and scientific studies are at odds with one another. Some mothers are certain that their child tolerates goat's milk better than cow's milk, and mothers are more sensitive to children's reactions than scientific studies. Less lactose. Goat's milk contains slightly lower levels of lactose (4.1 percent versus 4.7 percent in cow's milk), which may be a small advantage in lactose-intolerant persons. Different minerals. Although the mineral content of goat's milk and cow's milk is generally similar, goat's milk contains 13 percent more calcium, 25 percent more vitamin B-6, 47 percent more vitamin A, 134 percent more potassium, and three times more niacin. It is also four times higher in copper. Goat's milk also contains 27 percent more of the antioxidant selenium than cow's milk. Cow's milk contains five times as much vitamin B-12 as goat's milk and ten times as much folic acid (12 mcg. in cow's milk versus 1 mcg. for goat's milk per eight ounces with an RDA of 75-100 mcg. for children). The fact that goat's milk contains less than ten percent of the amount of folic acid contained in cow's milk means that it must be fortified with folic acid in order to be adequate as a formula or milk substitute for infants and toddlers, and popular brands of goat's milk may advertise "fortified with folic acid" on the carton."
    Also lots of info at: "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "
    ________________________________________

    So.. the upshot is, all milk has lots of casein in it.. otherwise it wouldn't BE milk... but there are different types of casein and for someone who has a casein sensitivity, goat milk may provide an alternative to which they don't react.
    If you have a true casein allergy, then no milk will work for you.. but remember, true allergies to casein are pretty rare, and allergy tests may be inaccurate and all the more so for someone with IBD. If you've had an
    anaphylactic reaction to milk in the past, then you should never eat any dairy, ever.. but if you just feel a wonky when you have dairy, you may just have a sensitivity and as you heal, that sensitivity may go away.
    From the LI listserve
    05-06-2013 11:17 AM
    Cerca Quota
    Eva Offline
    Senior Member
    ****

    988

    0
    Messaggio: #258
    RE: [LATTE] animale: alimento killer o bevanda salutifera?
    Quando mangiavo latticini l'unico prodotto che mi provocava diarrea era la panna liquida da cucina.
    07-06-2013 05:19 PM
    Cerca Quota
    Tropico Offline
    Condottiero
    *******

    6,580
    Messaggio: #259
    RE: [LATTE] animale: alimento killer o bevanda salutifera?
    Quanto siamo diversi, a me solo il latte UHT, il resto niente.

    Alessio Di Girolami
    |"Il dubbio cresce con la conoscenza." (Wolfgang Goethe)| "Chi non ha mai commesso un errore non ha mai provato qualcosa di nuovo." (A.Einstein) |"[...]Ma voi volete cambiare qualunque cosa non spinga a cambiare voi. (N.Balasso)"
    |
    07-06-2013 06:28 PM
    www Cerca Quota
    Tropico Offline
    Condottiero
    *******

    6,580
    Messaggio: #260
    RE: [LATTE] animale: alimento killer o bevanda salutifera?
    Latte e equilibrio acido-base: ipotesi proposta contro prove scientifiche.
    "Per favore registrati qui per vedere il link :-) " 2011
    Recentemente la stampa laica ha rivendicato una ipotetica associazione tra il consumo di latte prodotto, generazione di acido dietetico, e danni alla salute umana. Questa associazione teorico si basa sull'idea che la proteina e fosfato nel latte e nei prodotti lattiero-caseari loro cibi che producono acido, che causano i nostri corpi per diventare acidificati, promuovendo malattie della civiltà moderna fanno. Alcuni autori hanno suggerito che i prodotti lattiero-caseari non sono utili e forse dannoso per la salute delle ossa, perché più alta incidenza di fratture osteoporotiche si osserva nei paesi a più elevato consumo di latticini. Tuttavia, l'evidenza scientifica non supporta nessuna di queste affermazioni. Latte e prodotti lattiero-caseari non producono acido sul metabolismo né causano acidosi metabolica, e pH sistemico non è influenzato dalla dieta. Le osservazioni di maggiore assunzione di prodotti lattiero-caseari nei paesi con osteoporosi diffusa non tenere quando gli ambienti urbani sono confrontati, probabilmente a causa del lavoro fisico in località rurali. Latte e altri prodotti lattiero-caseari continuano ad essere una buona fonte di proteine ​​nella dieta e di altri nutrienti. Insegnamento punti chiave: misurazione di un pH urine acide non riflette l'acidosi metabolica o una condizione sfavorevole di salute. La dieta moderna, e il consumo di latticini, non rende il corpo acido. Diete alcaline alterano il pH delle urine, ma non cambiano il pH sistemico. Escrezione di acido Net non è un'influenza importante del metabolismo del calcio. Il latte non produce acido. Fosfato dietetico non ha un impatto negativo sul metabolismo del calcio, che è in contrasto con l'ipotesi cenere acide.

    Come ho sempre sostenuto, l'acqua alcalina o l'alkalife alzano solo il ph delle urine, è fuffa.

    Alessio Di Girolami
    |"Il dubbio cresce con la conoscenza." (Wolfgang Goethe)| "Chi non ha mai commesso un errore non ha mai provato qualcosa di nuovo." (A.Einstein) |"[...]Ma voi volete cambiare qualunque cosa non spinga a cambiare voi. (N.Balasso)"
    |
    12-06-2013 11:57 PM
    www Cerca Quota
    Roberto Offline
    Member
    ***

    90

    2
    Messaggio: #261
    RE: [LATTE] animale: alimento killer o bevanda salutifera?

    Come ho sempre sostenuto, l'acqua alcalina o l'alkalife alzano solo il ph delle urine, è fuffa.
    [/quote]

    Ciao
    e ti sembra poco?? pensa all'ambiente e all'ecologia. Se tutti bevessero acque alcaline non ci sarebbe piu il problema delle acidificazioni dei laghi e dei fiumi....sarebbe la soluzione alle piogge acide...le Pipi basiche ...da non fare dal balcone di casa ovviamente. :shame:
    14-06-2013 10:10 AM
    Cerca Quota
    Tropico Offline
    Condottiero
    *******

    6,580
    Messaggio: #262
    RE: [LATTE] animale: alimento killer o bevanda salutifera?
    I prodotti lattiero-caseari sono una fonte di progesterone dietetica
    "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "

    SAN ANTONIO, TX - 14 dicembre 2007 - I medici consiglia di consigliare i pazienti che sono ad alto rischio di cancro al seno e di altre condizioni di progesterone sensibili per evitare il gelato, burro e altri prodotti caseari grassi, sulla base di uno studio presentato qui al 30 ° Annual San Antonio Breast Cancer Symposium (SABCS).

    Le persone assorbono notevoli quantità di progesterone bovina (identico al progesterone umano), dai latticini, grazie alla pratica tra gli allevatori di bovini da latte che li tengono la maggior parte del tempo in gravidanza, secondo la ricerca condotta da William H. Goodson III, MD, Senior Research Clinical Scienziato, California Pacific Medical Research Institute, San Francisco, California.

    "Data l'entità di utilizzo del latte, dobbiamo considerare la possibilità che un singolo cambiamento nella tecnologia di produzione alimentare potrebbe avere una grande influenza sulla salute dei giovani che, con le migliori intenzioni, sono incoraggiati a bere il latte", dice il rapporto .

    Dr. Goodson ha presentato i risultati di una sessione poster il 14 dicembre. Il suo gruppo ha misurato i livelli di progesterone salivare in 17 volontari maschi al basale e dopo 24 ore dopo aver consumato tre porzioni di latticini ad alto contenuto di grassi (2 cucchiai di burro, 2 once di formaggio, e un litro di gelato premium) tra mattina e pomeriggio. La procedura è stata ripetuta una settimana dopo.

    I livelli di progesterone salivare sono stati visti al picco del 30% al 100% in quasi tutti i soggetti dopo entrambi i gruppi di poppate.

    Dr. Goodson detto i maschi sono stati scelti perché le loro normali concentrazioni di progesterone sono più bassi e meno ciclico rispetto alle femmine e, quindi, un effetto sarebbe più facile da misurare.

    "Sono più preoccupato di ciò che accade in persone molto giovani, in età precoce, quando le differenze tra maschi e femmine sono meno [rilevante]," ha detto il Dott. Goodson.

    Dr. Goodson ha detto la maggior parte delle vacche da latte ha cominciato ad essere mantenuta in quasi costantemente gravidanza nella metà del 20 ° secolo, per massimizzare la produzione di vitelli. Ciò si traduce in un aumento dei livelli di progesterone nel latte.

    Inosservato progesterone dietetico potrebbe spiegare alcune tendenze mediche individuate nella seconda metà del 20 ° secolo, tra cui l'aumento di incidenza di cancro al seno e progressivamente in precedenza menarca nelle ragazze, il gruppo del Dott. Goodson suggerito.

    Poiché il progesterone si scioglie facilmente in grasso, dovrebbe essere assorbito in modo più efficiente in prodotti di alto contenuto di grassi. Dr. Goodson ha detto che il latte comune, sia magro o intero, è probabilmente una fonte meno importante di progesterone nella dieta a causa della bassa concentrazione di grassi (4% per il latte intero). "Sono le cose ad alto contenuto di grassi che realmente arrivare a voi", ha detto.

    Il gruppo ha misurato i livelli di progesterone in prodotti lattiero-caseari ad alto contenuto di grassi. Alimenti che erano 70% al 80% di grassi latticini contenevano 175-300 ng / mL di progesterone, hanno trovato.

    "La quantità di progesterone in 200 ml di gelato sarebbe circa un centesimo di una dose farmacologica per adulti di 2 mg", secondo il rapporto.

    Diversi studi precedenti hanno concluso che il consumo di prodotti lattiero-caseari non è correlata alla incidenza del cancro al seno, secondo il dottor Goodson e colleghi. Ma hanno anche sottolineato da uno studio più approfondito che ha esaminato determinati prodotti lattiero-caseari, che ha trovato associazioni tra l'incidenza del cancro al seno e formaggi molto grassi come latte consumato in adolescenza.

    Un altro studio ha trovato che le donne che mangiavano il gelato - ma non a basso contenuto di grassi yogurt frozen - erano significativamente più probabilità di rimanere incinta. Dr. Goodson detto progesterone dietetico nel gelato avrebbe potuto essere responsabile di servizio come sostituto progesterone nelle donne che possono avere insufficienza luteale, una forma di infertilità segnata dalla bassa disponibilità progesterone.

    Le implicazioni di questa fonte nascosta di progesterone nella dieta sono in gran parte inesplorate, Dr. Goodson detto. "Si potrebbe speculare un sacco. E 'un posto interessante per iniziare a specularci," ha detto.

    Come diceva Peat, il latte contiene progesterone, ma per lui è desiderabile, in quanto bilancia gli estrogeni presenti, e sempre secondo lui non è certo il progesterone a far venire problemi di cancro al seno, in quanto asserisce che, al contrario, è protettivo e antistress.
    Sappiamo anche che il progesterone cala con l'età e mantiene fertili anche gli uomini.
    Comunque, nei prodotti grassi come il gelato il contenuto è 1/100 di una dose farmacologica per adulti, quindi molto bassa.
    Tutti i cibi stimolano ormonalmente, come i grassi in genere stimolano il testosterone e molti vegetali gli estrogeni, a partire dai cereali, passando per radici e frutta e culminando con la soia.
    Anche per chi ha problemi di prostata il progesterone si è rivelato utile, come è utile per contrastare gli estrogeni ambientali, questa considerazione a me ne incentiva l'uso più che il contrario.
    Ad ogni modo, se con il latte scremato o intero non ci sono siginificativi livelli di progesterone, nel burro e nei latticini molto grassi la quota diventa considerabile (ma sempre 1/100 della normale dose farmacologica), per cui chi crede che il progesterone non sia desiderabile dovrebbe ridurne o eliminarne l'uso.

    Alessio Di Girolami
    |"Il dubbio cresce con la conoscenza." (Wolfgang Goethe)| "Chi non ha mai commesso un errore non ha mai provato qualcosa di nuovo." (A.Einstein) |"[...]Ma voi volete cambiare qualunque cosa non spinga a cambiare voi. (N.Balasso)"
    |
    10-08-2013 03:28 PM
    www Cerca Quota
    nataku Offline
    Senior Member
    ****

    782

    1
    Messaggio: #263
    RE: [LATTE] animale: alimento killer o bevanda salutifera?
    anche nel ghee?
    10-08-2013 03:33 PM
    Cerca Quota
    Tropico Offline
    Condottiero
    *******

    6,580
    Messaggio: #264
    RE: [LATTE] animale: alimento killer o bevanda salutifera?
    Sì, il ghee è burro senza acqua e senza quel poco di lattosio rimasto, quindi grasso ancora più concentrato.
    Ma visto l'uso che ne si è fatto anche nelle tradizioni popolari, io non mi preoccupo del progesterone, anzi ne sono contento, da quando uso latte e latticini in concomitanza al cambio dieta generale io non ho più problemi di prostata.
    Comprendo che la parola ormone spaventa, c'è una sorta di psicosi, dato che è spesso associata a doping o squilibri, questa sorta di "retaggio culturale" sugli ormoni l'avevo anche io, il solo nominarli mi faceva pensare a qualcosa di negativo, poi quando li studi e ne capisci la loro funzione li vedi solo dal punto di vista funzionale e niente più.
    Addirittura qualcuno aveva paura pure a parlarne perché è doping... [img]images/smilies/05b.giggle.gif[/img] come se non si potesse parlare di un omicido perché uccidere è reato.

     

    Alessio Di Girolami
    |"Il dubbio cresce con la conoscenza." (Wolfgang Goethe)| "Chi non ha mai commesso un errore non ha mai provato qualcosa di nuovo." (A.Einstein) |"[...]Ma voi volete cambiare qualunque cosa non spinga a cambiare voi. (N.Balasso)"
    |
    10-08-2013 03:44 PM
    www Cerca Quota
    Tropico Offline
    Condottiero
    *******

    6,580
    Messaggio: #265
    RE: [LATTE] animale: alimento killer o bevanda salutifera?
    Ray Peat Ha scritto:La ricerca degli estrogeni del latte non è buona. Latte contiene anche tiroide, progesterone e altre sostanze protettive. L'elevato contenuto di calcio contribuisce ad aumentare il tasso metabolico, e probabilmente contribuisce al mantenimento dell'equilibrio anabolico.

    Riguardo al latte ed il suo contenuto di triptofano, Il calcio aiuta a mantenere il tasso metabolico elevato, e gli altri nutrienti aiutano a guidare il triptofano lontano dal percorso della serotonina.

    Alessio Di Girolami
    |"Il dubbio cresce con la conoscenza." (Wolfgang Goethe)| "Chi non ha mai commesso un errore non ha mai provato qualcosa di nuovo." (A.Einstein) |"[...]Ma voi volete cambiare qualunque cosa non spinga a cambiare voi. (N.Balasso)"
    |
    11-08-2013 05:02 PM
    www Cerca Quota
    Tropico Offline
    Condottiero
    *******

    6,580
    Messaggio: #266
    RE: [LATTE] animale: alimento killer o bevanda salutifera?
    [Immagine: 540689_581305565213760_2129587636_n.png]
    "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "

    Alessio Di Girolami
    |"Il dubbio cresce con la conoscenza." (Wolfgang Goethe)| "Chi non ha mai commesso un errore non ha mai provato qualcosa di nuovo." (A.Einstein) |"[...]Ma voi volete cambiare qualunque cosa non spinga a cambiare voi. (N.Balasso)"
    |
    20-08-2013 05:35 PM
    www Cerca Quota
    fabietto Offline
    In continua evoluzione>>>
    *****

    3,698

    7
    Messaggio: #267
    RE: [LATTE] animale: alimento killer o bevanda salutifera?
    I "Resistenza Razionalista" sono disinformatiDivertente perché

    [Immagine: abbraccio.gif]

    Citazione:Il bonobo è forse l'unico animale, oltre all'uomo, a fare sesso ogni volta che lo desidera, indipendentemente dall'istinto riproduttivo e dalla fertilità della femmina. Ma per questi nostri disinvolti cugini il sesso non è una componente specifica dell'esistenza, separata dal resto: esso permea qualunque aspetto della loro vita, assumendo un ruolo di primo piano in ogni forma di rapporto sociale.

    I bonobo fanno sesso per capirsi, per consolarsi, per far pace dopo un litigio, per rilassarsi dopo un'impresa faticosa; fanno sesso anche senza arrivare ai rapporti completi, inventandosi una gamma incredibilmente fantasiosa di giochi erotici e carezze audaci; lo fanno sia eterosessuale sia omosessuale, in coppia, da soli o in gruppo; lo fanno per incoraggiamento, per amicizia, o per gioco. I maschi stemperano con gesti e contatti erotici la tentazione di aggredirsi e di competere tra loro; le femmine cementano con abbracci e strofinamenti molto espliciti i loro forti legami di sorellanza morale, che sono alla base dell'equilibrio del gruppo.

    Fonte: "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "

    Anche il delfino fa sesso tutto l'anno.

    Citazione:Riproduzione
    L'attività sessuale si protrae per tutto l'anno, anche se solitamente i parti si accentrano nei mesi estivi, anche alle latitudini più basse. L'unico nato resta con la madre molti mesi e l'allattamento continua sino a 1, 5-2 anni. La riproduzione nella generalità delle specie avverrebbe perciò a intervalli minimi di 2-3 anni. L'età della maturità sessuale probabilmente oscilla tra i 5 anni del delfino comune e i 16 dell'orca maschio, e si colloca per gran parte delle specie attorno agli 8-10 anni. Molte specie compiono migrazioni stagionali alla ricerca di cibo; di solito si tratta di un andirivieni tra la riva e il mare aperto, ma vi sono anche trasferimenti in senso latitudinale. Poche sono le aree di riproduzione identificate con certezza, e d'altra parte non stupisce che possano trovarsi in acque profonde, al riparo dalla turbolenza delle correnti costiere.
    D'indole gregaria, i delfini si riuniscono talvolta a centinaia, soprattutto quando devono coprire lunghe distanze o sono attirati da una sorgente alimentare particolarmente ricca. Quasi sempre l'appartenenza al branco è fluida, nel senso che il singolo può inserirsi senza difficoltà nel gruppo e restarci per un periodo di settimane o mesi, raramente per tempi più lunghi. Non vi è segno della stabile organizzazione sociale integrata tipica dei Primati.

    Fonte: "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "

    La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Se oggi non trovi il tempo per conservare la tua salute, dovrai trovarlo domani per curarti.
    (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 20-08-2013 08:28 PM da fabietto.)
    20-08-2013 08:19 PM
    Cerca Quota
    Tropico Offline
    Condottiero
    *******

    6,580
    Messaggio: #268
    RE: [LATTE] animale: alimento killer o bevanda salutifera?
    Più che le eccezioni, è il ragionamento induttivo di certe fazioni alimentari ad essere sotto accusa.
    Altrimenti eccezione per eccezione ci sono animali che vanno ghiotti di latte vaccino, i miei gatti ne sono un esempio, al di là del fatto che in natura non saprebbero procurarselo, e non hanno effetti collaterali, come lo so? Perché quelle poche volte che sono stati male (sono semi-addomesticati, hanno avuto il pelo sporco nella zona sedere).

    Alessio Di Girolami
    |"Il dubbio cresce con la conoscenza." (Wolfgang Goethe)| "Chi non ha mai commesso un errore non ha mai provato qualcosa di nuovo." (A.Einstein) |"[...]Ma voi volete cambiare qualunque cosa non spinga a cambiare voi. (N.Balasso)"
    |
    20-08-2013 08:32 PM
    www Cerca Quota
    fabietto Offline
    In continua evoluzione>>>
    *****

    3,698

    7
    Messaggio: #269
    RE: [LATTE] animale: alimento killer o bevanda salutifera?
    Devono fare altri esempi: così fanno una figura, per me, barbina!:asd:
    Non è vero neanche che altri animali non bevono il latte da adulti e da altre specie perché posso portare foto di esempi di animali che bevono latte da altre specie.

    [Immagine: 56332910.jpg]

    Ho anche la foto del mio gatto adulto che succhia le mammelle del mio cane:asd:

    [Immagine: dolly10.jpg]

    La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Se oggi non trovi il tempo per conservare la tua salute, dovrai trovarlo domani per curarti.
    20-08-2013 08:39 PM
    Cerca Quota
    nataku Offline
    Senior Member
    ****

    782

    1
    Messaggio: #270
    RE: [LATTE] animale: alimento killer o bevanda salutifera?
    che belle foto....
    20-08-2013 09:15 PM
    Cerca Quota


    Vai al forum:


    Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)

    DISCLAIMER

    AVVERTENZE MEDICHE: Quanto riportato nel presente sito ha scopi meramente informativi, come libertà di manifestazione del pensiero. L'autore non si assume nessuna responsabilità, di nessun genere, per l’uso personale ed improprio che i lettori potranno fare delle informazioni qui riprodotte. Si consiglia, esplicitamente, di consultare sempre il proprio medico curante prima di iniziare un qualunque programma dietetico e/o curativo. Le opinioni espresse, in qualunque pagina del sito e del forum, sono puramente personali ed in nessun modo prescrittive.

    PRIVACY POLICY

    La presente informativa è resa ai sensi dell'art. 13 del d.lgs. n. 196/2003. I dati raccolti tramite cookie, email, indirizzi IP e social network, non saranno comunicati a terzi. Questi dati vengono utilizzati per il corretto funzionamento del sito e potrebbero essere utilizzati per l’accertamento di responsabilità in caso di reati informatici. Ai sensi del medesimo articolo si ha il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione, nonché di opporsi in ogni caso al loro trattamento. Le richieste vanno inoltrate tramite il modulo dei contatti.