• MangiaConsapevole
    • Salve ! se sei nuovo da queste parti, leggi prima il regolamento :-)

    • MangiaConsapevole si evolve ancora, spero ti piaccia la nuova veste grafica! Risoluzione consigliata ≥1280*800.

    • Ampliata la galleria degli Avatar.


     
    Valutazione discussione:
    • 0 voto(i) - 0 media
    • 1
    • 2
    • 3
    • 4
    • 5
    Le Intolleranze secondo il dr. Walter Pierpaoli
    Autore Messaggio
    Tropico Offline
    Condottiero
    *******

    9,503
    Messaggio: #1
    Le Intolleranze secondo il dr. Walter Pierpaoli



    Alessio Di Girolami
    La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
    27-09-2011 05:36 PM
    www Cerca Quota
    Andrea Offline
    Senior Member
    ****

    719

    0
    Messaggio: #2
    RE: Le Intolleranze secondo il dr. Walter Pierpaoli
    quindi reputa tutti i disturbi gastro-intestinali ad uno squilibrio ormonale..non specifica però come interviene lui..con la melatonina? mi sembra riduttivo
    27-09-2011 05:36 PM
    Cerca Quota
    Tropico Offline
    Condottiero
    *******

    9,503
    Messaggio: #3
    RE: Le Intolleranze secondo il dr. Walter Pierpaoli
    Ovviamente,come spiega anche nel suo libro, non tutto è per colpa degli ormoni, ma per lui una buona parte, dato che in gioventù non si ha quasi mai un acciacco, è riconducibile agli ormoni.
    Quando si squilibrano vengono fuori una marea di patologie.
    Se ci pensi, da 20enni quanti acciacchi si hanno? Non si sente manco il freddo, capacità di recupero eccellenti da stress,ore piccole etc etc..
    Le sue ricerche mostrano scientificamente come l'invecchiamento porta in primis uno squilibrio ormonale, infatti gia dopo i 25/30 anni iniziano a calare GH,Testosterone, la Tiroide è meno attiva etc.
    É innegabile che da giovani si ha un senso di immortalità e onnipotenza dato che siamo in piena vitalità.
    Comunque, la melatonina ripristina i ritmi circadiani e ormonali correlati a questi ritmi, dopo 6 mesi è stata in grado di riportare le mestruazioni alle donne in menopausa,certo non a quelle che ormai avevano le ovaie atrofizzate.
    Ringiovanendo gli ormoni si ringiovanisce il sistema immunitario.
    Io comunque dico che un celiaco anche con il sistema immunitario in ottima salute è allergico al glutine lo stesso.

    Alessio Di Girolami
    La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
    27-09-2011 05:51 PM
    www Cerca Quota
    Eva Offline
    Consapevole
    *****

    2,140

    0
    Messaggio: #4
    RE: Le Intolleranze secondo il dr. Walter Pierpaoli
    Credo che la soluzione sia simile a quella di Hertoghe... quindi dieta
    ormonale.
    27-09-2011 05:52 PM
    Cerca Quota
    Tropico Offline
    Condottiero
    *******

    9,503
    Messaggio: #5
    RE: Le Intolleranze secondo il dr. Walter Pierpaoli
    Credi male
    Cioè per lo meno Pierpaoli da più importanza alla Melatonina che alla dieta alimentare, dice che bastano pochi accorgimenti sensati nella dieta.
    Se hai ritmi circadiani e ultradiani sballati la dieta fa poco per ripristinarli.
    La melatonina è in grado di ripristinare l'equilibrio di tali ormoni, lui chiama questo equilibrio "ragnatela".
    Per come la vedo io,la melatonina è più efficace nel ripristinare un equilibrio alterato di ritmi e ormoni e sistema immunitario, purtroppo la pineale porta con se il nostro programma di invecchiamento, e se dice che devi invecchiare non c'è dieta che tenga.Lui ha prove di questo.
    Comunque basti pensare che molti medici considerino la pineale inutile, e se la trovano calcificata non gli attribuiscono importanza.
    Dagli esperimenti sui topi, appena inizia l'invecchiamento, togliere la pineale fa allungare la vita.
    Quando parte l'ordine dalla pineale di invecchiare non c'è niente che tenga, nemmeno impiantare una pineale giovane contemporaneamente alla vecchia, il segnale della vecchia pineale vince su tutto e i primi sintomi dell'invecchiamento sono l'alterazione della ragnatela,dell'equilibrio ormonale.
    LA dieta in chiave ormonale può fare,non dico di no, ma è limitata rispetto a quanto può fare un "blocco" di segnale della pineale attraverso la melatonina.

    Alessio Di Girolami
    La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
    27-09-2011 05:52 PM
    www Cerca Quota
    Andrea Offline
    Senior Member
    ****

    719

    0
    Messaggio: #6
    RE: Le Intolleranze secondo il dr. Walter Pierpaoli
    ma non ho capito, quindi più la pineale è attiva e più si invecchia?
    27-09-2011 05:53 PM
    Cerca Quota
    Muso Offline
    Consapevole
    *****

    1,194

    0
    Messaggio: #7
    RE: Le Intolleranze secondo il dr. Walter Pierpaoli
    Mi da l'idea, come Ciampolini, di voler estendere un metodo che è stato valido per alcuni suoi pazienti alla totalità degli individui.
    La supponenza con la quale argomenta le sue tesi non mi dà l'idea di essere al cospetto di un illuminato, solitamente più si è intelligenti più si è umili, non si avanzano mai pretese di verità assoluta( come invece fa pierpaoli).
    Generalizza molto, attribuendo la causa di tutti i mali, come Ciampolini, ad un unico motivo, quando le cause potrebbero essere varie, probabilmente lui ha scoperto una delle concause(magari anche una delle più importanti).
    Capite bene che se le persone che lui ha curato si fossero sottoposte a una dieta con una bassa quantità di amidi, una buona quantità di proteine, omega 3, frutta e verdure; prestando attenzione all'equilibro acido/basico e alla stimolazione insulinica, praticando sport e piegandosi agli orari naturali per l'uomo probabilmente sarebbero guarite lo stesso.
    Le tachicardie sono dovute ai più molteplici motivi ad esempio, se una persona ha una malformazione cardiaca puoi darle tutto l'ossigeno e gli ormoni del mondo che continuerà ad avere la tachicardia.
    Non si capisce bene il perchè si sfaldino la parete interna dell'intestino e dello stomaco a causa di una carenza ossidativa, questo sarebbe da approfondire.
    Non dice come si provoca questa famigerata alterazione della funzione ossidativa, non si capisce se è conseguente a una disfunzione ormonale o è conseguenza di essa.
    Non spiega nemmeno perchè gli ormoni siano sballati, non credo che sia tutto imputabile alla melatonina.
    Ignora gli eccessi insulinici, i bioritmi sballati da orari assurdi e tenta,come ogni medico, di correggere una cosa storta raddrizzandola a forza con qualcosa, la melatonina in questo caso, ma prima o poi il problema si ripresenterà più forte di prima temo.
    Io però ammetto di non aver letto il libro.
    27-09-2011 05:54 PM
    Cerca Quota
    Tropico Offline
    Condottiero
    *******

    9,503
    Messaggio: #8
    RE: Le Intolleranze secondo il dr. Walter Pierpaoli
    Purtroppo nei video tende a non spiegare molto, sui libri si trova di più, io ne ho letto uno, ad ogni modo sì, tende a generalizzare un pochino troppo, anche per i miei gusti.
    Probabilmente la melatonina è un fattore molto importante per il ripristino di talune funzioni, e lo fa anche bene, portandosi dietro un miglioramento in tante altre patologie.
    Come scritto nel libro infatti non cura tutto e per tutto con la melatonina, ma si affida quasi sempre a cose naturali, poi dice comunque che in certe patologie estreme ci vuole chirurgia o metodi classici.
    Ha moltissima esperienza come medico,e come ricercatore, e questo gliene va dato atto, non parla a vanvera. Ha sviluppato una certa antipatia verso la medicina classica, avendola conosciuta bene da vicino,e appena può non perde occasione per denigrarla.
    Talune volte mi pare troppo stravagante e un pochino arrogante, non posso negarlo, però vorrei vedere chi non lo fosse diventato quando tutte le ricerche importanti in ambito anti-invecchiamento ti vengono "boicottate" perchè le sostanze naturali da lui proposte non sono brevettabili,e quindi di non interesse economico farmaceutico.

    Per l'admin: La pineale è ancora semisconosciuta, tant'è che molti medici dicono che non serve a niente. Pierpaoli afferma che porta in sè(la pineale) il programma dell'invecchiamento, una volta che scatta il processo non si riesce a frenarlo, si può solo arginare con dieta e alimentazione per tamponare il decadimento degli ormoni.
    Con le conoscenze attuali l'unico modo per rallentare il programma della pineale dell'invecchiamento sarebbe quello di metterla a riposo, tramite melatonina. Nei topi appena scatta il processo di invecchiamento, non prima e non dopo, togliere la pineale fa allungare la vita.
    Nell'umano ovviamente non si può fare un pinealectomia, però togliendola di sicuro campi, dato che molti ce l'hanno atrofizzata verso una certa età.

    Alessio Di Girolami
    La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
    27-09-2011 05:54 PM
    www Cerca Quota
    Muso Offline
    Consapevole
    *****

    1,194

    0
    Messaggio: #9
    RE: Le Intolleranze secondo il dr. Walter Pierpaoli
    mi dai il titolo del libro per favore tropico? grazie
    27-09-2011 05:56 PM
    Cerca Quota
    Tropico Offline
    Condottiero
    *******

    9,503
    Messaggio: #10
    RE: Le Intolleranze secondo il dr. Walter Pierpaoli
    Walter Pierpaoli e Pippo Zappulla - Centoventi e passa, di media

    Alessio Di Girolami
    La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
    27-09-2011 05:56 PM
    www Cerca Quota


    Discussioni simili
    Discussione: Autore Risposte: Letto: Ultimo messaggio
      [Walter Pierpaoli] Pineale rational 17 1,345 16-04-2016 02:11 PM
    Ultimo messaggio: Tropico
      Una mezza ammissione sulle intolleranze salvio 0 938 26-09-2011 12:59 PM
    Ultimo messaggio: salvio
      Capire intolleranze alimentari Carter07 17 7,979 25-09-2011 11:20 PM
    Ultimo messaggio: Muso

    Vai al forum:


    Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)

    DISCLAIMER

    AVVERTENZE MEDICHE: Quanto riportato nel presente sito ha scopi meramente informativi, come libertà di manifestazione del pensiero. L'autore non si assume nessuna responsabilità, di nessun genere, per l’uso personale ed improprio che i lettori potranno fare delle informazioni qui riprodotte. Si consiglia, esplicitamente, di consultare sempre il proprio medico curante prima di iniziare un qualunque programma dietetico e/o curativo. Le opinioni espresse, in qualunque pagina del sito e del forum, sono puramente personali ed in nessun modo prescrittive.

    PRIVACY POLICY

    La presente informativa è resa ai sensi dell'art. 13 del d.lgs. n. 196/2003. I dati raccolti tramite cookie, email, indirizzi IP e social network, non saranno comunicati a terzi. Questi dati vengono utilizzati per il corretto funzionamento del sito e potrebbero essere utilizzati per l’accertamento di responsabilità in caso di reati informatici. Ai sensi del medesimo articolo si ha il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione, nonché di opporsi in ogni caso al loro trattamento. Le richieste vanno inoltrate tramite il modulo dei contatti.