Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Le spezie superintegratori?
#1


Scusate sta cosa mi ha colpito tantissimo.

Le spezie so ricchissime
di minerali e di vitamine (se fresche).

Sapete mi sta sfiorando la folle
idea che forse anche noi siamo fatti per poter assorbire i minerali e le
vitamine anche dall'erba.

Scegliamone nell'ordine: l'Alloro, Dragongello,
Origano, Rosmarino, Salvia:

Per il calcio (li scrivo nell'ordine appena
dato per 100 grammi):

824; 1139; 1576; 1280; 1652.

Mo per carità
sarà anche duro da assimilare e ricco di fitati, ma credo che presenze del
genere compensano i fitati, inoltre se l'assimilabilità fosse solo del 10%, con
100 grammi di pianta si ottiene lo stesso calcio di un bicchiere di latte e per
la salvia anche di più.

Lo so che sono spezie forti, ma mi chiedo le
varie erbe che prorpietà abbiano e poi si può tranquillamente fare un estrazione
in succo di limone e dolcificare per berne il succo.

Andiamo
avanti:

Magnesio (che è molto critico dato che è duro da reperire e le
raffinazioni lo fanno furoi facilmente):

120; 347; 270; 220;
428.

Ancora la salvia si mostra ricchissima di magnesio, mettiamo che in
natura uno mangi una piantina di salvia, non ottiene nutrienti, fa solo il pieno
di fibra, ma se assorbe solo il 10% del magnesio praticamente assume 107 mg., se
l'assorbimento sale al 20% si arriva a 214 mg, ora ci saranno un mucchio di
fitati, ma capirete che se si assorbe solo 214 mg e il resto avanza questi so
neutralizzati da quelli presenti nel lume intestinale, che avanzano anche per
concimare altro terreno [Immagine: icon_biggrin.png]

Ma
andiamo oltre:

Analizziamo il rapporto potassio/sodio nelle varie piante
da me analizzate:

529/23 = 23 ovvero l'alloro contiene 23 volte il
potassio rispetto al sodio, 250 grammi di alloro forniscono circa 1,3 grammi di
potassio e solo 34 mg di sodio.

Ma siamo proprio sicuri che noi l0erba
non l'abbiamo mai mangiata?

Vi ricordo che le nostre spezie so state
selezionate, ecco perchè ora sono fortissime e impossibili da consumare in
grandi quantità, e che i valori che dò e su vegetali coltivati spesso in maniera
intensiva e quindi impoveriti, mi chiedo se ve ne andiate in un campo a
raccogliere delle erbe e le mangiate quanti micronutrienti vengano assunti,
altro che integratori di merda scadenti.

Ma passiamo alle vitamine
facciamo un paragone della B1 nel caso delle lenticchie e della salvia (dicono
che i legumi siano ricche di vitamine del gruppo B, ecco perchè prendo le
lenticchie come esempio).

Allora 100 grammi di salvia danno 0.754 mg di
vitamina B1.

Mentre 100 grammi di lenticchie 0.873.

Ma onestamente
chi mangerebbe in un solo colpo 100 grammi di lenticchie, mentre 250 grammi di
erba (non da fumare [Immagine: icon_biggrin.png] ) la si può
buttare giù in un sinsalata facilmente, quindi si assumono facilmente 1.9 mg di
B1 e probabilmente la fibra della pianta è meno ostruttiva per tale assorbimento
e la mancanza di cottura o una minima ne preserva di più.

Volevo sapere
cosa ne pensate secondo voi le erbe possono costituire un valido cibo denso di
micronutrienti.

Per l'erba...So che non ci nutriamo di erba, ma l'essere
verde indica ricchezza di clorofilla, quindi di magnesio, estrazione con acido
fornirebbe tranquillamente molto magnesio di tipo organico e facile quindi da
assorbire.

A voi la parola...
Cita messaggio
#2
Citazione:salvio ha scritto:Volevo sapere cosa ne pensate secondo voi le
erbe possono costituire un valido cibo denso di
micronutrienti.
Assolutamente sì! Io non preparo un
insalata che non contenga anche adeguate dosi di erbe e spezie (basilico,
prezzemolo, peperoncino, zenzero, cipollotto, sedano, dragoncello, menta, ecc.),
che per me sono il vero nutrimento dell'insalata. Quando mangio carne e pesce li
sepellisco letteralmente di erbe e aromi (aglio, salvia, rosmarino, timo,
origano, maggiorna, coriandolo, ecc.).
Se hai letto i libri di Perricone (mi
pare lo stessi facendo) avrai letto il capitolo che dedica proprio alle erbe
aromatiche e alle spezie, che considera delle verdure concentrate.
Cita messaggio
#3


Davide mi chiedo se si possano raccogliere fresche e mangiarle, così da
avere anche adeguati apporti di vitamine del gruppo B che altresì spariscono se
si essiccano o si conservano a lungo, chissàpoi se si possono fermentare tali
erbe.
Cita messaggio
#4


oltre ad essere ricchissime di nutrienti le spezie dovrebbero avere altre
proprieta, come per esempio il basilico è un ottimo antibioico naturale, mi
domando se eccedendo nelle dosi possano causare inconvenienti..ne sapete
qualcosa al riguardo?
Cita messaggio
#5


Io so solo che sono mostruosamente rticche in micronutrienti e pare che
prima non fosse cosa insolita raccoglierle per farne insalate la sera o
cucinarle.

Sai mi colpi molto una frase scritta sul libro della Fallon,
ovvero che prima ci nutrivamo con una varietà maggiore di vegetali, mentre oggi
mangiamo sempre le stesse cose.

Cioè io ho verificato che andando in un
bosco anche da perfetti ignoranti, si possono trovare commestibili le foglie che
so ricchissime di micronutrienti e solo con le foglie non so quante varietà di
vegetali si possono mangiare, per non parlare di fiori, tuberi,
radici.

Tu dici che il basilico ha proprietà antibiotiche, ma i batteri
sono parte integrante della crescita di ogni pianta, i batteri lattici, e se
fosse un meccanismo per sfavorire determinati microorganismi e favorirne
altri?

Ci hai mai pensato?
Cita messaggio
#6


si bè ci ho pensato come adesso che mi viene in mente anche l'aglio ha
proprieta antibiotiche, e appunto visto che le spezie vengono consigliate anche
per fare le verdure lattofermentate per la loro capiacita di inbire la crescita
di batteri "cattivi" e favorire cosi quelli lattici non dovrebbero arrecare
nessun danno, anzi.
Ma le spezie vanno bene anche se coltivate nell orto o
meglio ancora quelle selvatiche?
Cita messaggio
#7


Io sono convinto che le selvatiche, e non solo le spezie, ma anche le
foglie so super cibi...

Scusa mi indichi dove hai letto sta cosa delle
spezie che inibiscono i batteri cattivi?
Cita messaggio
#8


lo consiglia la trevisan sul libro delle fermentazioni
Cita messaggio
#9



Interessante, dato che sono abituale mangiare foglie intere di basilico
salvia e rosmarino...mi piacciono gli odori forti di queste spezie.
Stasera
mi faccio una bella insalata di salvia [Immagine: icon_smile.gif]
Alessio Di Girolami
La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
Cita messaggio
#10


Molto interessante ed utile questo post Salvio.

Mi limito a
riportare un altrettanto interessante link di una nostra cara
conoscenza

"Per favore registrati qui per vedere il link :-) "

Insomma
che altro dire.....viva le spezie!!!

Ciao.
Cita messaggio
#11


Ma mi sa che l'integrazione con erbe selvatiche e non, chiude il cerchio
della paleodieta, chiudendo una macroscopica falla in tutta la logica, ovvero
l'approvigionamento di minerali come il calcio.

Tale integrazione nella
dieta (integrazione intesa non come integratori ma come veri e propri cibi) in
pratica rende inutili integratori superflui che sono solo dannosi.

La
fermentazione della fibra abbassa progressivamente il pH del lume che quando
arriva al colon rende altamente biodisponibili i minerali.
Cita messaggio
#12



Mi son fatto una insalata con moltissima mentha piperita...ho diverse
piante semiselvaggie, molto forte di sapore ma mi ha dato una bella
sensazione...sembra che mi abbia aiutato nella digestione che è stata più veloce
del solito e il pasto lo sentivo meno pesante
Alessio Di Girolami
La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
Cita messaggio
#13
Citazione:Assolutamente sì! Io non preparo un insalata che non contenga anche
adeguate dosi di erbe e spezie (basilico, prezzemolo, peperoncino, zenzero,
cipollotto, sedano, dragoncello, menta, ecc.), che per me sono il vero
nutrimento dell'insalata. Quando mangio carne e pesce li sepellisco
letteralmente di erbe e aromi (aglio, salvia, rosmarino, timo, origano,
maggiorna, coriandolo, ecc.).
Se hai letto i libri di Perricone (mi pare lo
stessi facendo) avrai letto il capitolo che dedica proprio alle erbe aromatiche
e alle spezie, che considera delle verdure
concentrate.
Ma a occhio e croce quante c'è ne
metti?
Citazione:Interessante, dato che sono abituale mangiare foglie intere di basilico
salvia e rosmarino...mi piacciono gli odori forti di queste spezie.
Stasera
mi faccio una bella insalata di salvia
Citazione:Mi son fatto una insalata con moltissima mentha piperita...ho diverse
piante semiselvaggie, molto forte di sapore ma mi ha dato una bella
sensazione...sembra che mi abbia aiutato nella digestione che è stata più veloce
del solito e il pasto lo sentivo meno pesante
E dove
le compri? Io le trovo solo della colfiorito ma sono essiccate...
Cita messaggio
#14
Per quel che mi riguarda le piante di basilico,rosmarino,salvia e mentha
piperita le ho nell'orto.
La pianta di mentha piperita veramente è nata nel
giardino spontaneamente,non si sa da dove è arrivato il seme,è divenuta molto
grande..sui 70 cm
La prossima insalata andrò di salvia...

Per quanto
riguarda la mentha Piperita:
Citazione:"Per favore registrati qui per vedere il link :-) " ha
scritto:Applicazioni terapeutiche. Digestioni difficili, dolori di
stomaco, diarree croniche, inappetenza, insonnia, debolezza
Alessio Di Girolami
La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
Cita messaggio
#15


Che ne pensate della paprika? Contiene molta vitamina C

Solo che
ancora devo capire se la roba piccante che contiene capsacina fa male o meno a
un intestino infiammato.
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)