Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Meridiani miofasciali
#1
"Tra tronco, arti superiori ed inferiori il muscolo che partecipa costantemente alla integrazione e al controllo della stabilizzazione posturale è il diaframma.
Infatti, durante qualsiasi movimento del torace e degli arti esso interviene sempre come fissatore di tutti i movimenti volontari; perciò ogni gesto che richiede un grosso sforzo è eseguito, se fatto naturalmente, in espirazione!
Ciò permette al diaframma di essere solo al "servizio" dello schema posturale, cosa impossibile se fosse impegnato nell'atto inspiratorio, atto che lo renderebbe meno efficace nel controllo posturale, rendendo quest'ultimo più debole.
Una persona con distretti muscolari tesi e duri al tatto andrà probabilmente incontro ad una disfunzione diaframmatica, con ipomobilità toracica alta ed una respirazione prevalentemente costale.
Ciò provocherà una eccessiva compressione polmonare ed una alterazione del Q.R. (Quoziente Respiratorio) non proteico- CO2/O2-, con parametri superiori a 0.707 kcal/LO2 ventilato ed una conseguente modificazione del MB (Metabolismo Basale).
Il Volume corrente, la Capacità inspiratoria ed il Volume minuto respiratorio verranno anch'essi perturbati."

"Per favore registrati qui per vedere il link :-) "

E aggiunge salvio cosa comporta una variazione del metabolismo basale dove ci sia un consumo superiore di energia rispetto alla ventilazione???

Un aumento della quota di carboidrati necessari e una diminuizione della resa della glicolisi con accumulo di acido piruvico in circolo.

E ancora cosa comporterà a livello ormonale questo stato??? Una modifica verso l'uso di insulina continua per ricaricare le riserve di carboidrati e di cortsolo per compensare quando si è a secco di carboidrati, con il risultato di vedere le proprie surreni scoppiare.

Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)