Valutazione discussione:
  • 1 voto(i) - 5 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Metodologie anti-aging ed anti-stress - Autore dr. Gelli Alessandro
#1
Ho appena acquistato il libro del dr. Gelli.
Dovrebbe essere un mattone di 470 pagine. Sono curioso di vedere di che si tratta. Dopo letto vi faccio sapere.

[Immagine: metodologie-anti-aging-e-anti-stress_pro...a-2013.gif]

Presentazione dell'opera: "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "

Segnalo anche il gruppo Fb del dr. Gelli "Real Natural Health Global System" "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "
La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.



Cita messaggio
#2
Un bel mattone... in questi tempi frenetici il dono della sintesi è ben gradito, 470 pagine sono tante e se non romanzate dovrebbero contenere un mucchio di informazioni utili, quando l'hai letto facci una mini recensione che sono interessato. Ultimamente ho talmente tante letture da fare che spero mi rimanga qualcosa da ognuna di esse Divertente
Quando leggi tanto il rischio di andare in confusione è elevato dato che un argomento può essere trattato in molte maniere diverse, ma non dispero, quando pensavo di essere ad un vicolo cieco ho scoperto Ray Peat che mi ha aperto una nuova strada e chiuse tante altre.
Mi sono unito al gruppo FB.
Alessio Di Girolami
La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
Cita messaggio
#3
Su Facebook fanno una domanda a Gelli su cosa ne pensa di una dieta vegetariana o vegana, lui risponde così:
"solo VEGANA CRUDISTA può essere limitante per alcuni soggetti...io che pratico sport e sono attivo 15 ore al giorno l'ho dovuta interrompere perchè ero stanco e perdevo massa muscolare...però altri si trovano bene. dipende tutto dalla variabilità soggettiva"

Sono un tantino perplesso, mi vorrebbe dire che in base all'individualità una persona riuscirebbe a fare bodybuilding serio seguendo una raw vegan? Se avesse analizzato il motivo della sua stanchezza penso che avrebbe potuto fare conclusioni più concrete.
Non ci credo, ai tempi accettai la prova solo perché vidi Jerico Sunfire(non so come si faccia chiamare ora, cambia nome d'arte ogni 3x2 e già questo ispira poca fiducia) e mi convinsi che fosse possibile, ma di imbroglioni il web ne è pieno. Con una vegan classica e proteine vegetali in polvere molti hanno dimostrato che è possibile, ma non vegan crudista, no.
Alessio Di Girolami
La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
Cita messaggio
#4
E' veramente un casino! Eppure di esempi ce ne sono: Giacomo Marchese, Angela Stokes, poi c'è la tipa delle 30 banane al giorno, etc.. Evidentemente c'è chi si adatta e chi, come noi, no. In fatti, osservando i compagni di Angela e della tipa delle banane, si nota come loro sono belle floride mentre i maschi sono macilenti. Loro si sono adattate bene mentre i compagni arrancano.
P.S. la pagina dedicata a Giacomo Marchese "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "
Poi per i BB rawvegan, che si vogliono sfondare di proteine vegetali, ci sono pure gli integratori adatti a loro "Per favore registrati qui per vedere il link :-) " Ironico
La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.



Cita messaggio
#5
Marchese usa grano saraceno germogliato, fagioli germogliati, noci, semi, creatina monoidrato, arginina AKG, fino a 2g di pro per Kg al giorno, spirulina, proteine in polvere di riso e pisello (che abbiam visto che effettivamente non sono male), proteine di semi di canapa, datteri, noci di cocco.
Ho detto che un vegan che segue certe indicazioni e combinazioni, con l'uso delle proteine in polvere combinate, può farcela, ma ripeto, un RAW Vegan bodybuilder... per me non è possibile, perché dovrebbe fare a meno anche delle proteine in polvere.
Io parlo di Raw vegan inerente al BB, non di Angela Stokes e Freelee la ragazza banana con le tette al silicone.
Scusa, lo so che ti piace la figura di Gelli, ma certe cose mi stonano da un professionista, mi può anche dire che c'è una variabilità individuale, ma una base ottimale dovrà pure esserci che sia in comune con la razza umana, e non credo che questa base sia la raw vegan. Io ho continuato ad interessarmi a questo mondo, e ti assicuro che i più ferventi sostenitori di tale regime raw, prima o poi crollano, tornano anche al cotto nell'arco di 10 anni, oltre non vanno, chi dice il contrario per me imbroglia, come chi dice che campa con la luce del sole. I vegan senza proteine in polvere combinate col cavolo che diventano muscolosi, una persona che segue una buona dieta con fonti animali invece ne potrebbe fare a meno, ecco, mi aspetto che Gelli dica una cosa del genere, e non far passare il concetto che magari tu (in base ad una fortunata individualità) potresti anche riuscire a diventare un bodybuilder degno di questo nome mangiando banane e insalata.
Alessio Di Girolami
La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
Cita messaggio
#6
hei, guarda che la penso uguale a te! Ho fatto anche dell'ironia sull'ipocrisia degli integratori raw... integrare per loro è vitale!
Gelli mi piace ma è, per il momento, lungi dall'essere il mio faro per quanto riguarda l'alimentazione. Poi, vedendo come scrive con tutti i puntini, invece che la normale punteggiatura, sembrerebbe che chi scrive su fb non sia Gelli in persona ma qualche suo allievo pischello. Infatti tutti i siti sono dedicati a Gelli dai sui allievi.
La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.



Cita messaggio
#7
Ormai ho imparato a prendere dalle persone quello che reputo interessante, perché l'unica persona che ci vada bene è una copia speculare di noi stessi che la pensa in tutto e per tutto uguale a noi, il che non è possibile, quindi non mi farò fermare dall'approfondire i temi che tratta solo perché abbiamo in alcuni punti piccole divergenze di vedute.
Sono sempre interessato alla recensione che ci farai del libro :)
Alessio Di Girolami
La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
Cita messaggio
#8
Mi è venuta voglia di comprarlo e mettermi a studiare! Figo
“Adaptability is probably the most distinctive characteristic of life.”
— Hans Selye
Cita messaggio
#9
Interesssante grazie!
Cita messaggio
#10
E finalmente oggi mi hanno spedito il libro; credo che tra un paio di giorni ne verrò in possesso; bramo dalla voglia di leggerlo!
La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.



Cita messaggio
#11
A proposito di stress e di invecchiamento.
Dicono che bisognerebbe stare ad una temperatura bassa per bruciare più calorie, ma con questa non si innnalza il cortisolo provocando quindi uno stress all'organismo?
Mentre invece un buon tepore in casa durante l'inverno potrebbe anche essere una cura dal punto di vista psicologico aumentando le endorfine e quindi il benessere ovvero una sorta di anti aging mentale?
Cita messaggio
#12
Eccolo qua, dove hai letto questa cosa? E' quello che Danny Roddy chiama la gara al torpore, quello di esercitarsi con la termogenesi del freddo.
E' uno stress per il corpo umano, guarda caso quando il metabolismo non è ottimale la prima cosa che si accusa è il freddo.
Non dico di stare dentro casa a 25°C d'inverno quando fuori ci sono 5°C, ma neanche esporsi deliberatamente al freddo per bruciare più calorie, perchè in un stato metabolico delicato vedrai come il freddo sarà uno stress insopportabile. Cose che ho sperimentato purtroppo.
Alessio Di Girolami
La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
Cita messaggio
#13
Ok, comunque non intendevo 25 gradi in casa.... così è deleterio!
Cita messaggio
#14
Il libro è finalmente arrivato. A prima vista, dopo una rapida sfogliata, sembra veramente interessante.
Il libro è suddiviso in 2 parti: una dove vengono fornite le nozioni di base sulle metologie anti-aging e anti-stress e la seconda parte è suddivisa in 4 sezioni didattico-formative. Nella seconda parte vengono insegnate sia le tecniche pratiche che consigli concreti applicabili nella vita di tutti i giorni. Praticamente la seconda parte è concepita per la formazione pratica dell'operatore o dell'appassionato del settore.
Ci sono pochissime immagini (praticamente disegni educativi).
Mi è saltato subito all'occhio che anche lui consiglia di evitare il glutine e il lattosio.
Che dire c'è molto materiale che spazia dall'alimentazione, all'attività fisica, alla respirazione, alla nutrigenomica, all'epigenetica, alle tecniche orientali e più ne ha più ne metta. Sicuramente mi ci vorrà un casino di tempo per assimilare il tuttoIronico
La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.



Cita messaggio
#15
Eh eh eh, Gelli con le teorie di Peat non va per niente d'accordo: leggo che consiglia il triptofano come un importante integratore; da credito alle teorie di Campbell (the China Study) sui latticini; è a favore degli omega 3.
Lo zucchero non lo vede di buon occhio, specialmente se non accompagnato da una giusta dose di proteine e grassi, per l'effetto sbalzi glicemici.
Tutto il libro è incentrato sulla gestione dello stress. Anche mangiare male è uno stressor. Se si riesce a gestire lo stress, con tutte le tecniche che spiega nel libro, si dovrebbe ottenere anche l'effetto anti-aging.
Tutto sommato, anche se non collima con il nostro attuale "modo di vedere le cose", la trovo una buona lettura e una fonte di utili informazioni. Per ora sono alla pagina 114 del libro e si parla di nozioni. Sono curioso di arrivare alle istruzioni.
La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.



Cita messaggio


Discussioni simili
Discussione Autore Risposte Letto Ultimo messaggio
  Dispensa di articoli del prof. dr. Alessandro Gelli fabietto 11 3,522 29-04-2014, 07:13 PM
Ultimo messaggio: alessandro gelli
  Storia dell'uomo attraverso il suo cibo - autore Aldo quinto Lazzari fabietto 2 2,130 30-10-2011, 10:51 PM
Ultimo messaggio: Tropico

Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)