Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Orticaria cronica
#1
Ciao a tutti, anzitutto ringrazio Tropico per avermi invitato a partecipare a questo forum ;)

Vorrei parlarvi di quello che mi sta succedendo da qualche mese a questa parte e che, apparentemente, non ha soluzione.

Ho 35 anni e da ormai 5 mesi soffro di orticaria con pomfi che di presenta di sera, dalle 20 alle 8 di mattina. Sembra strano, ma sembra avere orari precisi.
Inizialmente pensavo fosse stata causata da dosi massicce di ASA che ho preso causa lombalgia, ma evidentemente il problema è un altro.

La tengo a bada con mezza pastiglia di kestine lio ogni due giorni, prescrittomi dal medico.

Premetto che faccio BB e che da anni seguo un'alimentazione iper proteica ma comunque sempre molto calibrata. Sono natural e facevo uso di integratori "base": isolate in polvere, bcaa, creatina.

A livello medico ho fatto numerosi accertamenti, visita dermatologica, allergologica, prick e rast, numerosi esami del sangue; non è risultato nulla di che, se non una qualche allergia agli acari della polvere (che ho fin da piccolo) e alle graminacee. Mi mancano solo gli esami parassitologici delel feci e la coprocoltura che farò a breve.
Sia il dermatologo che l'allergologo hanno concluso con un "la causa è sconosciuta, così come è venuta se ne andrà".

Il rast ha evidenziato qualche allergia, ma i valori erano comunque bassi:

iGe totali: 51 (inf. a 180)
arachide: 0.35
grano: 0.40
granoturco: 0.28
latte: 0.73
nocciola: 0.28
albume: 0.71
mela: 0.26
pesca: 0.26
piselli: 0.20
semi di soia: 0.38
pomodoro: 0.29

Ho provato ad eliminare le uova, tutta l'integrazione, la frutta secca ma senza risultati evidenti.
Ho tenuto un diario alimentare dal quale onestamente ho tratto ben pochi spunti: sembra che le giornate peggiori coincidessero con l'assunzione di proteine isolate e bcaa, ma è solo un'impressione.

Ho provato addirittura a digiunare per 3 giorni ed effettivamente in quei giorni non si sono manifestati sfoghi.

Poi, appena ho ripreso a mangiare, uguale a prima.

Recentemente sono stato da un noto medico naturopata (ex campione di BB) che mi ha detto alcune cose interessanti: il sistema parasimpatico è in soffferenza (questo spiega perchè l'orticaria si accende di sera) e sono in forte acidosi causata dall'eccesso proteico.

Mi ha dato una dieta "disintossicante" da seguire per 3 settimane, dopodichè vedremo il da farsi.
La dieta prevede un introito proteico ridotto, molta frutta e verdura cruda (bio), limoni al mattino a digiuno e tonnellate di tarassaco + erbe depurative + ribes nero.

Sicuramente dietro a tutto questo c'è anche un fattore psicogeno: seguito dal mio medico ho utilizzato anche dei tranquillanti ma non è cambiato nulla, Il sistema si auto alimenta: sono sempre stato molto attento alle reazioni del mio corpo e al rapporto con il cibo, ora è tutto completamente sfasato, anche dal punto di vista alimentare non so più come comportarmi.
Il non trovare una causa-effetto mi sta uccidendo, così come sapere di dover dipendere da un antistaminico.
Inutile dire che tutto ciò che mi ha causato un disagio emotivo fortissimo.

Scusate la prolissità, ringrazio già da ora chiunque possa/voglia darmi qualche spunto.

Ciao a tutti!

Cita messaggio
#2
Ciao Johnny benvenuto nel forum :)

La natura non fa nulla di inutile.
Cita messaggio
#3
(30-04-2012, 10:58 AM)OneLovePeace Ha scritto: "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "Ciao Johnny benvenuto nel forum :)

Ciao, grazie mille :hi-bye:

Cita messaggio
#4
Ciao johnny!
Allora, le cause potrebbero essere molte in effetti, senza escludere una componente mentale, come ti accennavo, il 5-htp per questioni psicologiche ha aiutato mia madre la quale aveva avuto un forte sfogo cutaneo con prurito in concomitanza di eventi spiacevoli e seguente somatizzazione.
Per quanto riguarda l'alimentazione, se il digiuno ti ha giovato, dovresti provare a fare delle esclusioni, magari potrebbe essere il glutine, anzi il glutine per gli sfoghi o affezioni cutanee è un indiziato maggiore, potresti poi escludere anche i latticini e constatare.
Per non complicarti le cose stacca dagli integratori che usi abitualmente.
La natura circadiana dello sfogo però mi porterebbe anche a pensare ad una correlazione ormonale, l'orario in cui ti viene l'orticaria è quando i livelli di cortisolo sono naturalmente bassi, il cortisolo aiuta nelle infiammazioni.
A parte i limoni al mattino che mi ricordano la dieta ehretista, prova quella che ti è stata data cercando di evitare latticini e glutine, il ribes nigrum poi aiuta parecchio in caso di stress.
Proprio nei giorni scorsi mi stavo informando sull'"Per favore registrati qui per vedere il link :-) " che parrebbe molto utile per le allergie e gli sfoghi cutanei, dacci un'occhiata.
Alessio Di Girolami
La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
Cita messaggio
#5
(30-04-2012, 11:37 AM)Tropico Ha scritto: "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "Ciao johnny!
Allora, le cause potrebbero essere molte in effetti, senza escludere una componente mentale, come ti accennavo, il 5-htp per questioni psicologiche ha aiutato mia madre la quale aveva avuto un forte sfogo cutaneo con prurito in concomitanza di eventi spiacevoli e seguente somatizzazione.
Per quanto riguarda l'alimentazione, se il digiuno ti ha giovato, dovresti provare a fare delle esclusioni, magari potrebbe essere il glutine, anzi il glutine per gli sfoghi o affezioni cutanee è un indiziato maggiore, potresti poi escludere anche i latticini e constatare.
Per non complicarti le cose stacca dagli integratori che usi abitualmente.
La natura circadiana dello sfogo però mi porterebbe anche a pensare ad una correlazione ormonale.
A parte i limoni al mattino che mi ricordano la dieta ehretista, prova quella che ti è stata data cercando di evitare latticini e glutine, il ribes nigrum poi aiuta parecchio in caso di stress.
Proprio nei giorni scorsi mi stavo informando sull'"Per favore registrati qui per vedere il link :-) " che parrebbe molto utile per le allergie e gli sfoghi cutanei, dacci un'occhiata.

Ciao Tropico, grazie mille per la tua risposto :)
Glutine e latticini non fanno parte della mia alimentazione già da un po', tranne una qualche eccezione settimanale ("sgarro" con qualche farinaceo). Inconsapevolmente ho sempre seguito una dieta simil paleo almeno fino a un paio di mesi fa.

Il 5htp potrebbe aiutare, ma non credo che possa fare di più delle gocce di tranquillanti che già prendo (mi costa ammetterlo perchè sono molto refrattario all'utilizzo di farmaci :( )

Interessante la tua ipotesi sulla correlazione ormonale: apparentemente, dalla analisi, risulta tutto a posto, almeno per quanto riguarda la tiroide. Altri esami specifici non ne ho fatti.

Conto di chiudere il cerchio con l'esame parassitologico, ho letto di alcuni che hanno individuato la causa dell'orticaria in parassiti intestinali.

la triste realtà è che purtroppo nella maggior parte dei casi di orticaria cronica non si riesce mai ad individuare la casua e le persone vanno giù testa nel capire come saltarci fuori... poi di punto in bianco passa da sola, a volte dopo anni.

Approfondirò l'argomento MSM, grazie.
Cita messaggio
#6
L'orticaria è multifattoriale, aspecifica, dovrai lottare un pò prima di trovare la causa. Tienici aggiornati ;)
Alessio Di Girolami
La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
Cita messaggio
#7
Dopo una cura di un mese con il cortisone per una miosite al muscolo di un occhio, l'esordio della mia allergia è stata proprio con un 'orticaria; che mi veniva ogni giorno alla stessa ora. L'allergologo mi disse che probabilmente si sarebbe presto trasformata in rinite per culminare in asma. Purtroppo nel tempo di un anno esatto così è stato. L'eliminazione del latte in busta mi ha fatto passare l'asma ma la rinite per via dell'ulivo, parietaria e graminacee è rimasta. Ci sono primavere e periodi particolari dell'anno dove sono più allergico e periodi dove meno. Quest'anno è stato uno di quelli dove ho sofferto molto. Il mese passato ho avuto anche episodi di orticaria. Ho avuto molto giovamento nell'assumere molti omega3 e molta vitamina C... sopratutto la vitamina C; anche 5 dosi da 3 grammi al giorno. Nella notte, però, dopo che passa l'effetto della vitamina c, l'allergia mi ritorna sempre prepotente. Ora sto sperimentando il latte crudo di capra che, oltre a calmarmi tipo tranquillante, sembra tenere a bada anche l'allergia notturna. Comunque il netto miglioramento potrebbe essere anche il fatto che i pollini a cui sono allergico, mano a mano che passa la primavera, stanno diminuendo e con essi anche la mia allergia. Infatti durante il resto dell'anno l'allergia mi riviene solo quando sono nelle vicinanze della parietaria: in fiore tutto l'anno. Una cosa è certa però: il latte di capra crudo, al contrario di quello vaccino trattato termicamente, non mi causa l'asma.
Spero che troverai presto la causa e la cura al tuo disturbo: brutta bestia l'allergia!
La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.



Cita messaggio
#8
io ricordo anni fa che mi veniva l'orticaria d'inverno in tutto il corpo quando cominciavo a scaldarmi prima di una partita di calcio oppure quando facevo sforzi..era veramente una rottura!!
dopo i digiuni e la dieta ehretista è tutto passato!! ammetto anche che sto meglio psicologicamente ora quindi non saprei..sono certo che sia un accumulo di tossine (anche "psicologiche") la causa.
Cita messaggio
#9
(01-05-2012, 11:16 AM)fabietto Ha scritto: "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "Dopo una cura di un mese con il cortisone per una miosite al muscolo di un occhio, l'esordio della mia allergia è stata proprio con un 'orticaria; che mi veniva ogni .................
Spero che troverai presto la causa e la cura al tuo disturbo: brutta bestia l'allergia!

Ciao Fabio, interessante il tuo caso.
Più che altro la cosa "bella" è che sei riuscito ad individuare una causa abbastanza chiara e di conseguenza sai come muoverti.
Per quanto mi riguarda invece mi sto ancora muovendo nella nebbia, non ho idea se sia alimentare, psicogena, allergologica, altro... attendo solo di fare i test parassitologici a giorni, mah.

Il frangente alimentare è quello che mi sconcerta maggiormente, perchè il successo dei digiuni mi fanno pensare che una causa di tipo alimentare (intestinale?) ci sia. Certo è che i digiuni fatti alla cieca come li ho fatti io generano una sofferenza psicologica importante....

Ora, come scrivevo, sto seguendo una dieta a basso tenore proteico, altamente disintossicante, vediamo fra una 20ina di giorni se qualcosa è cambiato.

(03-05-2012, 05:46 PM)Andrea Ha scritto: "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "io ricordo anni fa che mi veniva l'orticaria d'inverno in tutto il corpo quando cominciavo a scaldarmi prima di una partita di calcio oppure quando facevo sforzi..era veramente una rottura!!
dopo i digiuni e la dieta ehretista è tutto passato!! ammetto anche che sto meglio psicologicamente ora quindi non saprei..sono certo che sia un accumulo di tossine (anche "psicologiche") la causa.

Ciao Andrea, che tipo di digiuni hai seguito?
E la dieta ehretista, per quanto tempo?

Sono contento che ti sia passato, difficile dire se è stata la dieta o il benessere psicologico a farti guarire da questa tortura...
Cita messaggio
#10
La sera a che ora fai la doccia di solito? Hai cambiato bagnoschiuma di recente? Che tipo di biancheria indossi quando ti viene l'orticaria?
Mio cognato, ospite in casa mia, si riempi di ponfi dopo aver fatto la doccia con un bagnoschiuma al cocco della milmil. A me l'orticaria peggiorava tantissimo quando indossavo una tuta sportiva sintetica della Sergio Tacchini.

Comunque non è da scartare che l'abuso di l'acido salicilico ti abbia sensibilizzato. Poi devi sapere che molti alimenti contengono salicilati; per esempio da "Per favore registrati qui per vedere il link :-) ": le albicocche (3mg/100g), il ribes rosso e nero (5mg/100g), la cicoria (1mg/100g), le arance (2,4mg/100g), l'ananas (2mg/100g) e i lamponi (5mg/100g).
E molti altri alimenti, come si può leggere su "Per favore registrati qui per vedere il link :-) " , come:
Arachidi
Ciliegie
Datteri
Fragole
Mandorla
Pesche
Pompelmo
Uva
Uva passa
Broccoli
Cetriolo
Cicoria
Crescione
Indivia
Peperoni
Radicchio
Ravanelli
Zucchine
Miele
Tè nero
Tè verde


Interessante anche questo estratto:
Citazione:L'asma “da sale” si somma ad altri importanti problemi di respiro quando c'è anche una ipersensibilità ai salicilati naturali, le sostanze simili all'aspirina che sono presenti in molti vegetali. In questo caso compaiono anche facilità a sanguinare (come è tipico dei salicilati), orticaria immediata o cronica e, stranamente, gli analgesici funzionano al contrario.
Risultato? Una situazione di sofferenza cutanea (dermatite) complicata dallo sfiguramento e dal fastidio dell'orticaria.
Fonte: "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "

Poi da "Per favore registrati qui per vedere il link :-) ":
Citazione:Allergia all'aspirina ed ai salicilati

Le manifestazioni allergiche causate dall'aspirina sono molto frequenti: spesso, se un soggetto presenta un'allergia all'aspirina ed ai salicilati, è sensibile anche ad altri FANS (farmaci antinfiammatori non steroidei), come ad esempio ibuprofene e naproxene.
Si stima che intorno all'1% della popolazione presenti forme allergiche nei confronti dei salicilati, incluso l'acido acetilsalicilico: principio attivo responsabile dell'azione analgesica, antinfiammatoria ed antipiretica dell'aspirina.
In generale, un'allergia od una sensibilizzazione ad un FANS può causare sintomi di varia entità. Le reazioni si manifestano tipicamente poche ore dopo l'assunzione del farmaco, e tra i sintomi caratterizzanti si ricordano:
mal di testa
congestione nasale
cambiamento del colore della pelle
rash cutaneo
prurito ed orticaria
rigonfiamento di mani, piedi e viso
dolore a livello gastrico
rossore agli occhi
diarrea
affaticamento
gonfiore alle labbra e alla lingua
tosse, respirazione affannosa, fiato corto
anafilassi (grave reazione allergica pericolosa per la vita)
in rari casi si registra anche una variazione di pressione con perdita di conoscenza.
Nel caso in cui un soggetto risulti asmatico od affetto da sinusite cronica, soffra di orticaria o presenti polipi nasali, la probabilità che manifesti una reazione allergica all'acido acetilsalicilico, e che i sintomi sopra elencati si scatenino con maggiore intensità, è molto alta.
È opportuno sottolineare che gli effetti determinati da una reazione allergica all'aspirina sono molto diversi dagli effetti collaterali provocati dalla stessa; tra questi ultimi ricordiamo mal di stomaco, ulcere gastrointestinali, sanguinamento a livello dello stomaco (emorragia gastrica), acufene (percezione di un rumore nelle orecchie o nella testa, nonostante dall'esterno non provenga nessun suono), tutti effetti che non hanno nulla a che vedere con le conseguenze tipiche delle manifestazioni allergiche.
È altresì importante ricordare che anche alcuni cibi possono causare reazioni allergiche di questo tipo: nella tabella sono riportati alcuni alimenti contenenti salicilati, da evitare nel caso in cui il soggetto sia allergico nei confronti dell'aspirina ed altri FANS.

Se cerchi troverai un sacco di coincidenze su orticaria e salicilati.
CiaoFelice
La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.



Cita messaggio
#11
Ciao,
solo uno spunto riguardante il digiuno.
Potresti provare questo approccio: "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "

Un if chetogenico.
L'autofagia è tipo lo spauracchio dei bb, ma a livello terapeutico può anche essere risolutiva.
Lo stato infiammatorio intracellulare può essere una concausa plausibile della tua orticaria (ipotesi confermata dal tuo diguno prova).
Penso che un paio o più giorni di if uniti ad una dieta con pro basse\bassisime potrebbe essere risolutiva (ovviamente è un'ipotesi basata su mie esperienze personali).
Io sono quel che sono e questo è tutto quel che sono

Popeye the sailor man
Cita messaggio
#12
(04-05-2012, 10:33 AM)gianlnicc Ha scritto: "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "Ciao,
solo uno spunto riguardante il digiuno.
Potresti provare questo approccio: "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "

Un if chetogenico.
L'autofagia è tipo lo spauracchio dei bb, ma a livello terapeutico può anche essere risolutiva.
Lo stato infiammatorio intracellulare può essere una concausa plausibile della tua orticaria (ipotesi confermata dal tuo diguno prova).
Penso che un paio o più giorni di if uniti ad una dieta con pro basse\bassisime potrebbe essere risolutiva (ovviamente è un'ipotesi basata su mie esperienze personali).

conosco bene l'IF, ho seguito il metodo Leangains per diversi mesi e mi sono sempre trovato bene. Ovviamente in ottica BB, quindi pro molto alte e ciclizzazione di carbo.

Appena ho un attimo leggo bene l'articolo che mi hai linkato.

Più che altro non so quanto dovrebbe essere protratta, perchè i miei due giorni e mezzo di digiuno completo hanno dato benefici solo nell'immediato, appena ho ripreso a mangiare normalmente è tornato tutto come prima... :(



(03-05-2012, 10:55 PM)fabietto Ha scritto: "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "La sera a che ora fai la doccia di solito? Hai cambiato bagnoschiuma di recente? Che tipo di biancheria indossi quando ti viene l'orticaria?

Ciao Fabio, ho pensato anche a questi fattori ma non ho trovato nessun nesso causa-effetto. Ho provato addirittura a dormire senza biancheria per qualche sera, ma non è cambiato nulla di che.

Citi Eurosalus, è un sito che leggo, ne approfitto per chiederti/vi cosa ne pensate dei test delel intolleranze alimentari tipo il DRIA...

loro (ovviamente) battono sempre il chiodo lì.

Cita messaggio
#13
Non conosco il test delle intolleranze che citi. Tra l'altro, stranamente, il mio allergologo mi disse che nel mio caso un test sulle intolleranze alimentari era superfluo.
Porti qualche oggetto di metallo contenente nichel?
Hai cambiato detersivo o ammorbidente per la lavatrice? Stendi le lenzuola all'aperto? In primavera la mia allergia aumenta sensibilmente ad ogni cambio della biancheria del letto... credo per via dei pollini trasportati dal vento e imbrigliati nella trama dei tessuti.
Comunque se la tua allergia è di origine alimentare, avrai sicuramente giovamento nel risolvere una possibile disbiosi intestinale. Aspettiamo il referto sui parassiti intestinali.
Ricordo che, nel mio caso, la vitamina C ad alte dosi si è rivelata come un potente antistaminico alternativo ai farmaci di sintesi. Potresti, fino a quando non identifichi la causa del tuo malessere, provare il suo effetto sulla tua orticaria. Siccome l'effetto dura circa 3 ore potresti assumerlo cercando di comprendere gli orari dove ti senti più male.
La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.



Cita messaggio
#14
(04-05-2012, 10:44 AM)johnny Ha scritto: "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "conosco bene l'IF, ho seguito il metodo Leangains per diversi mesi e mi sono sempre trovato bene. Ovviamente in ottica BB, quindi pro molto alte e ciclizzazione di carbo.

Appena ho un attimo leggo bene l'articolo che mi hai linkato.

Più che altro non so quanto dovrebbe essere protratta, perchè i miei due giorni e mezzo di digiuno completo hanno dato benefici solo nell'immediato, appena ho ripreso a mangiare normalmente è tornato tutto come prima... :(

Qua trovi riferimento a un periodo di digiuno protratto postato da un'utente:
"Per favore registrati qui per vedere il link :-) "

Nel libro di PHD si fa riferimento a ketogenic if o periodi più protratti di chetogenica per chi presenta patologie (20\30gg).
Potresit appunto partire da periodi limitati (if) e allargare gli intervalli di fasting mano mano.
Comunque dovrebbe essere soggetta ad un'autoanalisi costante.



Io sono quel che sono e questo è tutto quel che sono

Popeye the sailor man
Cita messaggio
#15
Per caso avete denti otturati con amalgame?

La natura non fa nulla di inutile.
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)