Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Pericolosità dei cereali (e probabile bontà della scd)
#1
Prima di scrivere questo post ho voluto sperimentare empiricamente.
Ho mangiato cereali a intervalli,accertandomi tramite il glucometro di non essere mai in accumulo(accumulo Ciampoliniano, ovvero glicemia sotto 81)sia nei periodi in cui li ho mangiati sia in quelli durante i quali non li ho assunti.
Ebbene la conclusione a cui sono giunto dipende principalmente dalla correlazione tra il consumo di cereali e la mia (presunta)allergia ai latticini.
Si è evidenziata una netta correlazione tra le 2 cose,ovvero parallelamente al consumo di cereali protratto per più di 3 giorni ricompare l'allergia e allo stesso modo scompare una volta eliminati i cereali(o cmq gli amidacei).
Questo perchè? Perchè la persistenza degli zuccheri complessi nel tenue fa sì che insieme ad essi ristagnino anche cose che normalmente dovrebbero passare e andarsene in pochi attimi,così da non essere considerate nemmeno dal sistema immunitario.
Ovvio che se uno ha un sistema immunitario molto reattivo,magari verso alcune cose in particolar modo,il permanere di queste nell'intestino anche solo per un ora più del dovuto lo fa scattare.
Inizialmente magari quasi per nulla(nel mio caso circa 3 giorni)poi sempre di più fino alla vera e propria allergia.
A lungo andare il sistema immunitario potrebbe poi sensibilizzarsi verso alimenti verso i quali prima era innocuo e quindi portare a degenerazioni e malattie autoimmuni(deduzione mia).
Se ci si aggiunge uno stato di bilancio positivo le cose si aggravano ulteriormente in quanto il permanere nel tenue degli amidi e di altre cose sarà ancora più lungo.
Quindi il vero pericolo nel consumo di cereali non sono il glutine o gli antinutrienti in essi contenuti(o meglio, non solo)ma l'andare verso patologie autoimmuni.
Questa è una mia deduzione che potrebbe essere un enorme cazzata.
Come fare per raggiungere la quota di carbo? semplice ricaricare,eventualmente anche con amidacei,da soli,una volta digeriti fare pasti completi ma solo di frutta,verdure o comunque roba che contiene zuccheri semplici,penso sia l'unico modo.
Io ovviamente me ne sbatto e scendo a compromessi per non complicarmi troppo la vita,evitando magari di associarli ai latticini se non occasionalmente,ma se uno volesse mangiare in modo impeccabile penso che questa sia la strada giusta.

---


ah un altra cosa : troppi cereali,nel mio caso,maggiore acidità di stomaco,a meno di non associarli a un sacco di verdure(le quali tamponano anche,penso grazie alle fibre la(presunta) allergia.
Cita messaggio
#2
perchè Muso parli di presunta allergia??!

ma fai l'EAV!!?no..??
così vedi a che cereale sei sensibile e lo eviti...
cmq, a mio avviso, andrebbe semppre bene variare i cereali..mangiare 2 gg un tipo di pane, 2 gg altro..evitando quello a cui si è allergici o intolleranti..alternare kamut, con tapioca, con mais, grano duro ecc..l'allergia o intolleranza arriva "al troppo" di un tipo, meglio non sovraccaricare.

hai ragionissimo quando dici che allergie (anche intolleranze) sviluppano malattie autoimmuni...

bisogna cmq pensare alla propria mucosa intestinale, evitare disbiosi curarsi mangiando ciò che si tollera,variare, ma prendere integratori ad doc per mucosa..da lì,quando si "buca" entrano i patogeni, tosssine scatenano allergie--.
si deve aumentare le difese dell'intestino..l'85% de sistema immunitario è nell'intestino.. per cui colostro, probiotici e anche un buon prodotto chiamato Serplus, che aumenta anche a serotonina e migliora in toto...io non l'ho mai provato, ne ho altre da provare;)..ma so che è buono per qs fini!

poi, bisogna ripristinare il film lipidico dell'intestino con olio di girasole, enotera, boraggine , omega 6, che nutrono la barriera intestinale, appunto..
ci sono anche vitamine K, F che aiutano..mi sembra..per curare disbiosi

boh..sicuramente qui ne avrete già parlato..

CUrAre diSBioSi inTESTiNAle è essenziale.
Cita messaggio
#3
poline ho detto che il persistere degli amidi nel tenue mi sensibilizza verso i latticini.
Di cereali posso mangiarne etti su etti senza aver nessun(apparente) effetto negativo
Cita messaggio
#4

Quoto e rilancio: prevenire la Disbiosi intestinale è meglio che curarla ....anche se penso che ormai al mondo ci siano poche persone che non ne siano affette
La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.



Cita messaggio
#5

Poline prova anche la Glutammina per l'intestino [Immagine: icon_wink.gif]
Alessio Di Girolami
La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
Cita messaggio


Discussioni simili
Discussione Autore Risposte Letto Ultimo messaggio
  Pericolosità delle diete a zero carboidrati? salvio 33 7,971 23-09-2011, 08:59 PM
Ultimo messaggio: Andrea

Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)