Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Presentazione
#1
Ciao a tutti,
spero di aver scelto il post giusto per presentarmi..altrimenti abbiate comprensione e scusatemi.
Mi chiamo Roberto, e dopo avervi seguito per un po di mesi ho deciso di inscrivermi ufficialmente.
Un po di storia personale...
Ho 48 anni della provincia di Napoli ma vivo da piu di 16 anni in Olanda. Sono specializzato in Virologia/patologia vegetale e biologia molecolare con diversi anni di dottorato e post dottorati alle spalle. Non per fare l'arrogante ma nel mio campo sono conosciuto in tutto il mondo..grazie alle publicazioni e meetings. Leggo molto da Pubmed e il mio stile e' leggere l'articolo completo..non solo l'abstract. Non considero scienza i lavori epidemiologici. A mio giudizio moltissimi sono da cestinare.
Mi sono sempre interessato di tutto cio che e'scienza. L'alimentazione in primis.
Sono sempre stato uno sportivo, ho praticato per anni la pesistica ed il Bodybuilding, l'ho anche insegnato per due anni (per pagarmi gli studi). Poi per effettuare il mio dottorato...prolungatosi poi nel postdottorato mi sono trasferito in Olanda dove ho incontrato mia mogie. Quindi sposato con due figli.
Perche la ricerca della dieta idonea?
perche un po per lo stress del vivere in un paese straniero con una lingua mostruosa da imparare, un po per le diverse condizioni climatiche e poi la stanchezza da figli, mi ammalai 4 anni fa della conosciutissima fibromialgia.
Il primo anno fu devastante, ero uno zombi. Il mio corpo distrutto, muscoli spariti, dolori etc.
Qui cominciai il mio cammino per la ricerca della salute perduta. Prima la medicina ufficiale...beh sorvoliamo altrimenti mi sale la pressione, poi cercando in internet percorsi alimentari diversi. Cominciai con la vegetariana, con discreti miglioramenti ma non ne ero convinto. da ricercatore cerco sempre la verita nelle cose che faccio. Quindi un po come un paio di voi finii nel giro dei vegan/fruttariani. Non ne ero convinto ma volli fare una prova. devastante.
Quindi decisi di mettermi a studiare da me e mi sono imbattuto in uno scenziato vero..Weston Price. Ho letto i suoi appunti, le sue teorie, che da buon biologo molecolare ricondussi immediataemnte alla epigenetica. Da qui mi sono poi interessato alla paleodieta...se cosi vogliamo chiamarla..leggendo Eaton, Wolff, Mark Sisson etc. .
Da piu di un anno seguo una paleodita un po modificata che mi ha rimesso completamente a posto.
Niente piu problemi,muscoli ritornati, forza e energie a volonta. Quest'anno per 3 settimane di fila ho scalato i Pirenei...fantastico.
Amo andare in bici, 30-40 km 2 volte la settimana.

Non mi dilungo di piu

Un saluto a tutti voi
Roberto
Cita messaggio
#2
Ciao Roberto benvenuto!
Posso chiedere in che cosa consiste la tua paleodieta modificata? Riso? Latticini? O altro?

La natura non fa nulla di inutile.
Cita messaggio
#3
Ciao Roberto, bentrovato!
Sono molto concorde sugli studi epidemiologici e la loro attendibilità e quando possibile cerchiamo di postare gli studi interi, mi sono accorto anche io che l'abstract a volte trae conclusioni che sembrano andare nella direzione opposta dei dati dello stesso studio.
Ad ogni modo la tua esperienza è comune alla nostra, la paleodieta spesso è un ottimo punto per risolvere svariati problemi sebbene ultimamente sia contrario ad una paleodieta bassa in carboidrati sul lungo periodo.
Mi fa piacere per la ritrovata forma fisica e ti chiedo, la fibromialgia è sempre presente?
Se ti va parlaci di cosa consiste la tua versione modificata di paleo :)
Alessio Di Girolami
La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
Cita messaggio
#4
(15-10-2012, 10:02 PM)OneLovePeace Ha scritto: "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "Ciao Roberto benvenuto!
Posso chiedere in che cosa consiste la tua paleodieta modificata? Riso? Latticini? O altro?


Ciao,
la mia paleo non e'affatto stretta. Nei primi 4-5 mesi eliminai quasi completamente, eccezzione fatta per piccoli sgarri...che rendono la vita piacevole, il grano e i suoi prodotti. Quindi dieta senza glutine. Pane, pasta etc eliminati. Nello stesso periodo ridussi drasticamente l'introito dei latticini. Pochi formaggi buoni ma solo 1-2 volte la settimana. La frutta e verdura le lasciai per lo piu intatte...2-3 pezzi di frutta e verdure varie a pranzo e cena. In questo quindi sembra una paleo stretta. La differenza sta nel fatto che io non ho mai voluto ridurre i carboidrati. Quindi la sera per cena sempre 80-100 gr di riso..con verdure..salsa..etc. Perche ti dirai?? perche quando cominciai la paleo stretta mi accorsi che il mio corpo richiedeva piu carb. quindi optai per il riso. Nononstante mangi riso ho ridotto il mio girovita di moltissimo. Sembro un ragazzino...mi sono sgonfiato per cosi dire.

Ora a distanza di un anno mangio a volte una fetta di pane...vero e ben fatto, una pizza quella volta che gli amici mi invitano, penso sia capitato 2 volte in 5 mesi, mangio a volte dei dolci ..sempre quando fatti con ingredienti di qualita. E il bello e'che resto asciutto, e non mi danno piu fastidio.

In piu io utilizzo piu grassi di quel che Wolff e il gruppo paleo raccomandano.
Olio di cocco vergine, un cucchiaino al giorno, burro, lardo etc.
Inoltre ho notato che il mio fabbisogno in proteine animali e' alto, sto bene se ne consumo piu di 100gr al giorno..io peso 76-78 chili.

beh non mi dilungo di piu.
potrei aprire un diario su questo.

(16-10-2012, 01:18 AM)Tropico Ha scritto: "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "Ciao Roberto, bentrovato!
Sono molto concorde sugli studi epidemiologici e la loro attendibilità e quando possibile cerchiamo di postare gli studi interi, mi sono accorto anche io che l'abstract a volte trae conclusioni che sembrano andare nella direzione opposta dei dati dello stesso studio.
Ad ogni modo la tua esperienza è comune alla nostra, la paleodieta spesso è un ottimo punto per risolvere svariati problemi sebbene ultimamente sia contrario ad una paleodieta bassa in carboidrati sul lungo periodo.
Mi fa piacere per la ritrovata forma fisica e ti chiedo, la fibromialgia è sempre presente?
Se ti va parlaci di cosa consiste la tua versione modificata di paleo :)


Ciao,
come risposto prima, anche io penso che la paleo non sia sinonimo di low-carb anzi il contrario.
ma come sempre si comincia bene e poi i vari ricercatori traggono conclusioni personali e la dieta cambia aspetto. Price non ha mai detto che la low-carb fa bene..ma che il cibo vero (paleo si potrebbe pensare) e il cibo a cui ci si e'adattati fa parte della vera dieta.

La mia fibro e' ..facciamo le corna...sparita. Non ho piu dolori, dormo come un ghiro, faccio sport e non ho problemi. I sintomi della fibro mi ricompaiono solo se mi ammalo, raffreddore o altro, se mangio cibi contenenti glutammato (il cinese mi rende diisabile per 2 giorni) o se mi stresso come un pazzo. Ma a livelli molto blandi non come prima.

Devo dire che ho usato e uso ancora un paio di integratori basati sull'idea di ridurre lo stress ossidativo. Se ti interessa li post.

Interessante il tuo articolo sugli omega 3. li vorrei postare una contro-recensione se a te va bene.

Ciao
Roberto
Cita messaggio
#5
Sì sì posta quello che vuoi, qui si discute liberamente non si fanno religioni ;)
Alessio Di Girolami
La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
Cita messaggio
#6
(16-10-2012, 01:09 PM)Roberto Ha scritto: "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "La differenza sta nel fatto che io non ho mai voluto ridurre i carboidrati. Quindi la sera per cena sempre 80-100 gr di riso..con verdure..salsa..etc. Perche ti dirai?? perche quando cominciai la paleo stretta mi accorsi che il mio corpo richiedeva piu carb. quindi optai per il riso. Nononstante mangi riso ho ridotto il mio girovita di moltissimo. Sembro un ragazzino...mi sono sgonfiato per cosi dire.

Bene abbiamo un'altra cosa in comune allora! A presto e grazie per i chiarimenti!

La natura non fa nulla di inutile.
Cita messaggio
#7
Il riso, in sostituzione al frumento, porta spesso a dimagrimenti, molte persone lo notano per essere solo una coincidenza, sarà per l'attività antitiroidea del glutine probabilmente.
Alessio Di Girolami
La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
Cita messaggio
#8
Quelli della PHD lo spiegano per bene, essendo il riso un "amido sicuro" (come lo chiamano loro), non ha i problemi del frumento (che non è solo il glutine).

La natura non fa nulla di inutile.
Cita messaggio
#9
(16-10-2012, 05:51 PM)OneLovePeace Ha scritto: "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "Quelli della PHD lo spiegano per bene, essendo il riso un "amido sicuro" (come lo chiamano loro), non ha i problemi del frumento (che non è solo il glutine).

Si concordo con te e con quelli della PHD quando parli di amidi sicuri. Anche patate e mais fanno parte dellla mia dieta.

Perche il riso faccia "sgonfiare" penso sia legato alla assenza/minore attivita antitiroidea, ed una diversa attivita sulla flora intestinale. Io non ho affatto diminuito le calorie giornaliere. Ma qui si va su un altro argomento ...non tutte le calorie sono uguali.

Ciao
Cita messaggio
#10
Ciao Roberto, piacere di conoscerti!:)
La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.



Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)