Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Proteine Concentrate di Pisello e Riso
#1
Una mini comparativa per valutare la completezza delle proteine concentrate "vegane".
Valori (gr/100gr di proteine):
  • Threonine--> Pisello:3,8 - Riso:3,3 - Fao/Who:3,4
  • Methionine+Half Cystine--> Pisello:1,5 - Riso:3,3 - Fao/Who:2,5
  • Valine--> Pisello:4,9 - Riso:4,2 - Fao/Who:3,5
  • Isoleucine--> Pisello:4,4 - Riso:4,1 - Fao/Who:2,8
  • Leucine--> Pisello:8,5 - Riso:6,4 - Fao/Who:6,6
  • Tyrosine+Phenylalanine--> Pisello:9,5 - Riso:5,9 - Fao/Who:6,3
  • Lysine--> Pisello:7,7 - Riso:3,6 - Fao/Who:5,8
  • Histidine--> Pisello:2,5 - Riso:1,6 - Fao/Who:1,9
  • Tryptophan--> Pisello:0,8 - Riso:1,1 - Fao/Who:1,1
*FAO/WHO: FABBISOGNO MASSIMO (BAMBINI 2-5 ANNI)
*Valori proteine riso e pisello presi da myprotein.com
Alessio Di Girolami
La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
Cita messaggio
#2
Quelle del riso le vorrei proprio provare.
Peccato che ora non sono disponibili su mp
Mischiando le 2 proteine (riso e pisello) si otterrebbe un buon integratore di proteine vegetali.
La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.



Cita messaggio
#3
Sì non devono essere male insieme, si completano abbastanza bene nonostante la media dei due valori insieme a volte non rientra lo stesso nel fabbisogno minimo fao.
Poi i trattamenti termici per ricavare le proteine concentrate distruggono gli antinutrienti.
Un sostituto fattibile alle pro animali, di certo non le eguaglia.
Alessio Di Girolami
La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
Cita messaggio
#4
mah più che altro nn ha micronutrienti ed ha subito mille lavorazioni come prodotto. I prodotti animali sono ricchi di micronutrienti e nn lavorati, l'unica è stare attenti a dove le bestie vengono allevate e dove i pesci vengono pescati.
Cita messaggio
#5
Ritornando al discorso delle proteine vegetali, quelle del pisello, più di quelle del riso, avrebbero un profilo amminoacidico favorevole, antimetabolico.
Considerando che le fibre e l'amido viene eliminato, non dovrebbero essere poi così male, anche se non conosco se nell'isolato proteico ci sono ancora molti fattori antinutrizionali intrinseci dei legumi quali il pisello non eliminati da raffinazione.
Alessio Di Girolami
La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
Cita messaggio
#6
La myprotein su quelle del pisello recita così:
Citazione:Le proteine isolate del pisello (PPI) sono vegetali e naturali, hanno un eccellente profilo nutrizionale e aminoacidico e inoltre sono completamente esenti da glutine, lattosio, colesterolo e altri fattori anti-nutrizionali.
Fonte: "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "
La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.



Cita messaggio
#7
Allora la raffinazione ha tolto gli elementi indesiderabili, bene così.
Adesso chi glielo dice agli atleti vegan che usavano delle proteine più salutari (ma un pò meno anaboliche forse, meno BCAA) dei classici atleti da bianco d'uovo e/o whey.
Almeno con le proteine del pisello, e della patata.
Alessio Di Girolami
La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
Cita messaggio
#8
Porto sempre il solito mio atleta vegano preferito: Derek Tresize
[Immagine: 04.jpg]
Le proteine vegetali saranno meno anaboliche delle whey, uova e carne ma comunque i muscoli li fanno crescere anche loro!:)
La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.



Cita messaggio
#9
Effetto ipolipemizzante di proteine alimentari ​​di pisello: Impatto sui geni che regolano il metabolismo lipidico epatico.
"Per favore registrati qui per vedere il link :-) " 2010
Dati controversi sull'effetto ipolipemizzante di alimentari proteine ​​di pisello sono state fornite e dei meccanismi alla base di questo effetto non sono del tutto chiare. Lo scopo dello studio era quello di valutare una possibile attività ipolipemizzante di un isolato proteico di pisello e per determinare se le proteine ​​di pisello potrebbe influenzare il metabolismo lipidico epatico attraverso la regolazione di geni coinvolti nell'omeostasi acidi grassi e colesterolo. I ratti sono stati alimentati Nath diete ipercolesterolemici per 28 giorni, le fonti proteiche che sono caseina o di un isolato proteico di pisello da Pisum sativum. Dopo 14 e 28 giorni di trattamento dietetico, ratti nutriti con proteine ​​di pisello di colesterolo nel plasma nettamente inferiore e livelli di trigliceridi rispetto ai ratti alimentati con caseina (p <0,05). Pea proteina-ratti nutriti visualizzata alti livelli epatici di mRNA del recettore LDL rispetto a quelli alimentati con caseina (p <0,05). MRNA concentrazione epatica di geni coinvolti nella sintesi di acidi grassi, come acido grasso sintasi e stearoil-CoA desaturasi è inferiore nel pisello proteico ratti nutriti che nei ratti alimentati caseina (p <0,05). In conclusione, il presente studio dimostra una marcata colesterolo e trigliceridi abbassamento attività delle proteine ​​di pisello nei ratti. Inoltre, le proteine ​​di pisello sembrano influenzare l'omeostasi cellulare lipidica da upregulating geni coinvolti nella captazione epatica di colesterolo e downregulating geni di sintesi di acidi grassi.


Complimenti a Derek Tresize, non è facile costruire un fisico così con una dieta vegan, bisogna pianificarla per bene, se non altro le proteine aggiuntive (concentrate/isolate) derivate da alcune piante possono rendere bene anche negli sportivi. Ce ne sono così tanti di esempi che ignorarli e peronare solo la causa della carne è essere poco obiettivi.
Alessio Di Girolami
La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
Cita messaggio
#10
Per togliere gli antinutrienti usano questi processi:

Processo di produzione di alta qualità di proteine ​​isolate di pisello a basso contenuto di oligosaccaridi e fitati.
"Per favore registrati qui per vedere il link :-) " 2001
Procedimento per pisello proteico isolato di produzione, con conseguente basso contenuto di fitati e oligosaccaridi, è stato sviluppato. Oligosaccaridi sono stati rimossi dalla frazione proteica mediante ultrafiltrazione. Ultrafiltrazione di 50 - e 100-kD di peso molecolare (MWCOs cutoff) sono stati testati, e sia efficacemente separati gli oligosaccaridi dalla proteina. Fitato degradazione è stata ottenuta mediante incubazione del pisello-proteina soluzione mediante aggiunta di enzima fitasi esogeno. Una degradazione pressoché completa di inositolo hexa-, penta-, tetra-, e trifosfati è stato raggiunto utilizzando un tempo di incubazione di 1 h. Il ridotto contenuto di oligosaccaridi e fosfati inositolo è suscettibile di provocare riduzione della flatulenza e la biodisponibilità minerale migliore. Queste qualità del pisello proteico isolato fanno una fonte proteica adatta per la produzione lattanti.
Alessio Di Girolami
La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
Cita messaggio
#11
Nel vegan blend della myprotein che prendo io, oltre alle proteine di pisello, proteine di riso germogliato integrale e proteine della canapa, ci sono anche degli enzimi digestivi aggiunti.
Questo intruglio, strano ma vero, mi fa sentire bene e le digestioni sono sempre OK. Quindi, inserite in un contesto di dieta variata per lo sportivo, derivati animali inclusi, le proteine di origine vegetale ce le vedo molto bene.

(18-12-2012, 12:38 AM)Tropico Ha scritto: "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "Complimenti a Derek Tresize, non è facile costruire un fisico così con una dieta vegan, bisogna pianificarla per bene, se non altro le proteine aggiuntive (concentrate/isolate) derivate da alcune piante possono rendere bene anche negli sportivi. Ce ne sono così tanti di esempi che ignorarli e peronare solo la causa della carne è essere poco obiettivi.

C'è pure questo cinquantaduenne "super megamass" che , se natural, non ha nulla da invidiare al "re dei natural" italiano Master W...
[Immagine: profile_avi_3.jpg]
"Per favore registrati qui per vedere il link :-) "
La sua dieta vegan è così ripartita:
Citazione:So in other words:

Carbs 65%

Protein 20%

Fats 15%

Atkins is probably turning in his grave right now Felice
La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.



Cita messaggio
#12
La ripartizione dei macro è davvero ottima in chiave metabolica. Nello specifico non so cosa mangi di grassi e di carboidrati (sono sicuro che la frutta non manca) ma è una ulteriore conferma che se le proteine vegetali coprono il fabbisogno e sono complete (isolate e/o miscelate) si cresce e si sta bene (B12,Taurina e qualcos'altro a parte, ma bastano semplici integratori).
Se si dopa non lo so ma non immagino come conciliare una scelta vegan etica/salutista col doping, mi sembra un controsenso, ma tutto può essere.
Edit, la sua alimentazione:
Citazione: I miei alimenti di base sono pane integrale, riso integrale, avena, e fagioli. I consumo di soia molto poco come mi trovo molto difficile da cucinare e tutta la polemica fitosterolo rende sospetto per il momento. Non consumare oli di per sé, ma io sono sempre comprensivi di alimenti contenenti grassi come il tahini, olive, avocado, noci, ecc io non mi occupo di calorie, tranne fare in modo che mangio abbastanza per la giornata.

Non so quanto adattamento individuale ci sia, sicuramente la ripartizione dei macro è vicina al pensiero Ray Peat, anche se non molto la scelta degli alimenti, una cosa è sicura, il suo metabolismo in virtù della possibile scelta della ripartizione si mantiene alto e giovane, almeno in teoria e anche nella pratica a giudicare dalle foto.
Le vie individuali non sono uniche ma qualche direzione comune ci dovrà pure essere.
Il vegan blend della myprotein non è male ma bisogna tener d'occhio il triptofano e la metionina, meno ce ne sono e meglio è in chiave metabolica, e sempre in quell'ottica più BCAA ci sono e meglio è. La canapa ha troppo triptofano e anche il riso, patate e piselli sembrano una scelta migliore.
Tu guarda se la "patata" ed il "pisello" non fanno parte di un concetto dualistico femminile/maschile... e guarda caso sono le probabili migliori fonti proteiche vegetali, non so se si è capita la mia allusione spicciola :D
Alessio Di Girolami
La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
Cita messaggio
#13
Ho provato stasera le proteine del pisello, retrogusto "fagioloso" ma leggero, buone sia da sole che nel latte, miscibilità media, nel latte tiepido si sentiva ancora un pochino di polvere non amalgamata al 100% (10g di polvere proteica su 400ml di latte intero crudo).
Digeribilità, per ora, ottima.
Alessio Di Girolami
La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
Cita messaggio
#14
Il vegan blend mi sembrava un'ottima scelta ma, se mi assicuri che quelle solo del pisello sono migliori e siccome costano anche meno del veganblend, non avrei nessun problema nel preferirle... :asd:
Potresti, per piacere, spiegarmi il perché, a livello metabolico, si deve dare attenzione al contenuto di metionina e di triptofano?
La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.



Cita messaggio
#15
Sono amminoacidi antimetabolici secondo Ray Peat e altri studi che ho letto, in particolare sono implicati nello stress e anche e soprattutto nei processi dell'invecchiamento.
Quando ti alleni poi c'è una maggiore captazione del cervello di triptofano dal flusso sanguigno e questo provoca il senso di stanchezza (tra le varie cose).
Gli amminoacidi ramificati (BCAA), per esempio, competono con la captazione cerebrale di triptofano, ecco perché (tra i vari effetti) ti fanno recuperare meglio e sentire meno l'affaticamento.
Poi se il tutto ti sembra inverosimile, dovresti approfondirti meglio la questione, io ho fatto un riassunto a grandi linee.
Sai che stimo il lavoro di Ray Peat ma non è il verbo, ho fatto delle ricerche personali e semplicemente mi sembra plausibile la sua versione dei fatti, fino a prove (credibili) contrarie :)
Anche perchè spiegano, almeno a me, come mai i vegani che prendono polveri proteiche vegetali crescono bene lo stesso.
Alessio Di Girolami
La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)