• MangiaConsapevole
    • Salve ! se sei nuovo da queste parti, leggi prima il regolamento :-)

    • MangiaConsapevole si evolve ancora, spero ti piaccia la nuova veste grafica! Risoluzione consigliata ≥1280*800.

    • Ampliata la galleria degli Avatar.


     
    Valutazione discussione:
    • 0 voto(i) - 0 media
    • 1
    • 2
    • 3
    • 4
    • 5
    [RAME]
    Autore Messaggio
    Tropico Online
    Condottiero
    *******

    8,127
    Messaggio: #1
    [RAME]
    Dopamina e noradrenalina in aree discrete del cervello di ratto Rame carente
    "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "
    La carenza di rame è stata indotta post-svezzamento nei ratti alimentando le madri con una dieta a basso contenuto di rame durante la gestazione e l'allattamento. A conferma di uno studio precedente, sia le concentrazioni di dopamina sia noradrenalina nel cervello totale sono stati circa il 30% inferiore rispetto ai ratti carenti di controllo. Doparnine nel striaturm corpus era depresso quasi il 60%, ma la concentrazione di noradrenalina nell'ipotalamo è rimasto invariato. Concentrazioni di tirosina nel corpo striato, ipotalamo, e il cervello totale non sono state colpite da carenza di rame, suggerendo un difetto catalitica piuttosto che la mancanza di substrato. Rame a sazietà ha ristrutturato il livello di noradrenalina totale nel cervello, ma non ha influenzato il basso livello di dopamina. I risultati suggeriscono che la carenza di rame deprime una funzione catalitica dei percorsi adrenergici e, inoltre, pregiudica una componente strutturale del sistema dopaminergico durante lo sviluppo.

    Alessio Di Girolami
    La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
    28-01-2013 11:45 PM
    www Cerca Quota
    Tropico Online
    Condottiero
    *******

    8,127
    Messaggio: #2
    RE: [RAME]
    L'assorbimento di rame e la biodisponibilità.
    "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "

    30-40% del rame che ingeriamo è assorbito. Con l'invecchiamento, la perdita di efficienza del fegato può causare livelli più elevati di rame, per l'eliminazione dell'eccesso di rame si dipende dalla produzione della bile. La fibra alimentare può alterare i livelli di rame in modi diversi a seconda della quantità di fibra ingerita. Malattie da malassorbimento e malattie gastrointestinali possono compromettere i livelli di rame ed il rallentamento della motilità gastrointestinale aumenta l'assorbimento del rame.

    Gli ortaggi sono la fonte principale del rame per gli esseri umani, ma è più facile per noi estrarlo da proteine ​​animali e cottura della carne rende il rame più disponibile. Cloruro di rame, acetato, solfato e carbonato sono tutti altamente biodisponibili nell'alimentazione animale. La lavorazione degli alimenti riduce il contenuto di rame e diete ricche di proteine ​​aumentano l'assorbimento di rame, così come gli aminoacidi naturali. Cationi divalenti, quali zinco, ferro, stagno, e molibdeno competono per l'assorbimento di rame e ne riducono i livelli.

    Rame svolge un ruolo nel metabolismo del colesterolo, il rischio di malattie cardiovascolari aumenta con un apporto basso di rame.

    Latte materno umano ha il contenuto di rame più alto di tutti i tipi di latte consumati dagli esseri umani. Il latte vaccino ha un contenuto di rame 4-6 volte inferiore rispetto al latte umano. La biodisponibilità del rame è il 24% nel latte materno e solo il 18% nel latte di mucca.

    L'acido ascorbico riduce biodisponibilità del rame ma l'acido citrico, acido lattico, acido acetico e acido malico (e gli alimenti che li contengono) aumentano la biodisponibilità di rame.

    Sali di zinco sono usati per trattare la malattia di Wilson, una malattia ereditaria nelle quali il rame si accumula nel corpo.

    Alessio Di Girolami
    La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
    03-03-2015 11:37 PM
    www Cerca Quota


    Vai al forum:


    Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)

    DISCLAIMER

    AVVERTENZE MEDICHE: Quanto riportato nel presente sito ha scopi meramente informativi, come libertà di manifestazione del pensiero. L'autore non si assume nessuna responsabilità, di nessun genere, per l’uso personale ed improprio che i lettori potranno fare delle informazioni qui riprodotte. Si consiglia, esplicitamente, di consultare sempre il proprio medico curante prima di iniziare un qualunque programma dietetico e/o curativo. Le opinioni espresse, in qualunque pagina del sito e del forum, sono puramente personali ed in nessun modo prescrittive.

    PRIVACY POLICY

    La presente informativa è resa ai sensi dell'art. 13 del d.lgs. n. 196/2003. I dati raccolti tramite cookie, email, indirizzi IP e social network, non saranno comunicati a terzi. Questi dati vengono utilizzati per il corretto funzionamento del sito e potrebbero essere utilizzati per l’accertamento di responsabilità in caso di reati informatici. Ai sensi del medesimo articolo si ha il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione, nonché di opporsi in ogni caso al loro trattamento. Le richieste vanno inoltrate tramite il modulo dei contatti.