Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Ricarica:Malto versus patate
#1
Scusate ma secondo boi è possibile usare il malto per le ricariche?

Poi una cosa, in un forum e scritto da un moderatore dello stesso, ho vistoc he ricaricare con il miele farebbe venire le carie, mentre con le patate no.

Ma nel paleolitico la raccolta del miele selvatico fu di molto intensificata e non mi pare che comparvero le carie.

Inoltre alla fine le patate non diventano glucosio, quindi non provocano anche loro le carie?.

---

Eh questo tanto per cambiare.

"Per favore registrati qui per vedere il link :-) "

"Per favore registrati qui per vedere il link :-) "

"Per favore registrati qui per vedere il link :-) ".

---

Scusate se insisto ma come al solito il miele crudo è una cosa quello pastorizzato tutt'altra:

"Per favore registrati qui per vedere il link :-) ".
Cita messaggio
#2
Spero sia l'ultima volta che mi tocca ricordarlo: i riferimenti ad altri forum e sopratutto a persone specifiche non sono ammessi,cerchiamo di dare il nostro contributo senza offendere nessuno ok?.

---

Cmq il malto si può tranquillamente usare secondo me,ma a quel punto meglio prendere un prodotto specifico e più efficace come il vitargo(sebbene costi di più).
Poi mi viene il dubbio : ma le patate diventano glucosio solo in fase digestiva,o sbaglio?


inoltre : Ma attenzione. Il miele deve essere protetto dal calore, sia durante la conservazione sia al momento del consumo. Va tenuto al riparo dalla luce e possibilmente ad una temperatura costante intorno ai 15 gradi: sopra i 25°-30°, infatti, "muoiono" vitamine, enzimi e antibiotici che lo rendono così benefico per la salute.
Quindi in estate niente miele?.
Cita messaggio
#3
Vittorio scusa io leggo che è sto vitargo:

"Per favore registrati qui per vedere il link :-) "

Ma praticamente è ottenuto come il malto di riso.

Infatti il malto di riso altro non è che riso cotto a vapore e poi mesoclato ad orzo germogliato e poi lasciato a 60 gradi per ottenere l'idrolisi dell'amido.

Loro usano il mais perchè suicuro usano in waxy che è amilopectoina pura e quindi facilmente idrolizzabile.

Lgeggiti comunque che è il malto di riso:

"Per favore registrati qui per vedere il link :-) "

Se lòeggi in caso di penuria di cereali usavano le patate in oriente per prepararlo.

Cioè io li vedo perfettamente equivalenti.
Forse il vitargo non è dolce,

Ma qua dice che è puro zucchero:

"Per favore registrati qui per vedere il link :-) "

Cioè io la differenza non c'è la vedo proprio, a parte il prezzo visto che mezzo chilo di malto di riso costa 4 euro e 1750 grammi di vitargo 44, rapportandoci al peso al chilo; il malto di riso ne costa 8 il vitargo 25!!!!

Bah può essere che mi sbagli, se qualcuno mi spiega la differenza, sono lieto di cambiare opinione in merito, ma a me pare che si prende un cereale e lo si idrolizza..

---

Mah, la risposta dovrebbe essere questa:

"Per favore registrati qui per vedere il link :-) "

ma non mi convince molto sta cosa....
Cita messaggio
#4
Ho letto molti pareri sul Vitargo e ad una buona percentuale di persona da effetto on-off di glicemia.
Per ottenere un effetto simile al Vitargo spesso si usano le maltodestrine a destrosio equivalenza bassa, tipo 18 o 19 (100gr di maltodestrine= 18-19 di D-Glucosio) con l'aggiunta di destrosio puro.
In questo modo si innalza la glicemia col D-Gglucosio(destrosio) e la si tiene stabile sfruttando l'anabolismo dell'insulina senza cali glicemici.

Questa combinazione da me provata oltre a costare 1/4 del Vitargo(che è brevettato) risultata efficiente ma non saprei fare il paragone con le patate.

In linea di massima il principio è quello di alzare la glicemia e tenerla medio-alta per diverso tempo,sicuramente il malto di riso del Vitargo ha un IG più alto del glucosio, 100 vs 150, e questo potrebbe dare un calo ipoglicemico più marcato..
Alessio Di Girolami
La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
Cita messaggio
#5
Salvio io la pensavo come te,tant'è che ho ancora del malto d'orzo che usavo(penso sia identico a quello di riso).
Il punto è che il vitargo ha peso molecolare maggiore,si assorbe prima,ma in teoria entra nella cellula dopo.
Quindi a parità di tempo entra prima nel flusso ematico ma ci mette di più ad essere assorbito,ergo in teoria stimola ancora meno l'insulina.
Ora questo è opinabile e io stesso non ne sono sicuro,tant'è che dopo averti dato una sferzata di energia di mezzora hai di nuovo fame,probabilmente a causa di ipoglicemia ma non prodotta dall'insulina che il vitargo ti ha fatto rilasciare in eccesso,come molti ottusi body builder sostengono,bensì perchè sei tornato alle condizioni di partenza,ovvero com'è eri prima di prendere il vitargo<8si suppone con glicemia bassa).
O cmq anche se avevi la glicemia alta,vuoi per il cortisolo o per altro,un minimo lui cmq l'insulina te la stimola,e con la sensibilità muscolare alla medesima che hai post wo e i muscoli semivuoti gli zuccheri in circolo se li bevono tutti in poco tempo,che siano vitargo o malto di riso(o d'orzo).
L'unica differenza(oltre al prezzo che cmq è un dato da non sottovalutare)penso sia il tempo di entrata nel flusso ematico che a parità di stimolo insulinico per entrambi i prodotti con il vitargo è minore.
Io lo uso immediatamente dopo l'attività e poi dopo circa 30min faccio un pasto complete,ovvero non appena mi viene fame perchè mi sono ciucciato tutti gli zuccheri in circolo.
Questo pasto è in stile zonico ma abbastanza calorico e con carbo favorevoli.In pratica cerco di ottimizzare ed esaurire l'uptake di glicogeno da parte dei muscoli quanto prima,finchè i muscoli sono molto sensibili,poi torno prima in paleozona ma con calorie elevate e poi dal pasto ancora dopo in paleo low carb.
Che ne dica ciampolini sono straconvinto che immediatamente post wo i muscoli siano ipersensibili all'insulina(prova provata dal glucometro)quindi ottimizzando il loro riempimento in quel momento per poi non stimolare più l'insulina con i pasti successivi sia la cosa migliore.
Potrei ovviamente sbagliarmi..
Cita messaggio
#6
Citazione:Il punto è che il vitargo ha peso molecolare maggiore,si assorbe prima,ma in teoria entra nella cellula dopo.

Vittorio ha peso molecolare maggiore, perchè sono destrine, non si assorbe prima, ma al limite uguale a quello del malto, e nella cellula entra uguale perchè deve essere scisso dall'intestino, ricordi no tutta la tiritera della Gottschall sulla scissione anche del malto da parte degli enterociti intestinali?

Citazione:Quindi a parità di tempo entra prima nel flusso ematico ma ci mette di più ad essere assorbito,ergo in teoria stimola ancora meno l'insulina.

Questo se il vitargo è quello che abbiamo detto, non è possibile.

Citazione:Questo pasto è in stile zonico ma abbastanza calorico e con carbo favorevoli.In pratica cerco di ottimizzare ed esaurire l'uptake di glicogeno da parte dei muscoli quanto prima,finchè i muscoli sono molto sensibili,poi torno prima in paleozona ma con calorie elevate e poi dal pasto ancora dopo in paleo low carb.

Questa è un'idea ottima, infatto io sto pensando per ricaricare i musocli di glicogeno, anche nell'ambito di una dieta ordinaria, di usarlo in combinazione con il miele in due orari diversi.

Tanto lo sappiamo il fruttosio in mancanza di glucosio viene usato dai muscoli, quindi meglio ricaricarli con del malto e mangiare ordinariamente per il fegato (mediamente lo si ricarica con 90-100 g tanto è il glicogeno contenuto più o meno dal fegato).

Citazione:Che ne dica ciampolini sono straconvinto che immediatamente post wo i muscoli siano ipersensibili all'insulina(prova provata dal glucometro)quindi ottimizzando il loro riempimento in quel momento per poi non stimolare più l'insulina con i pasti successivi sia la cosa migliore.
Potrei ovviamente sbagliarmi.

Ma il problema di Ciampolini che ha testato persone diversissime e in assetto patologico, se ho terminato il glicogeno, posso tenere stabili i livelli eenregtici con la chetosi, non perdo massa magra grazie al GH, ma è indubbio che la via dei pentosi fosfati passa dall'essere anaerobica all'essere catabolica, visto che il corpo cerca di generare altro glucosio.
Cita messaggio
#7
Ecco riguardo al vitargo,mi pareva impossibile che entrasse nella cellula in modo diverso dato che va cmq scisso...
Cmq avendo un peso molecolare maggiore non entra prima nell'intestino?quindi in teoria arriva al muscolo prima,boh,ormai penso che il suo unico vantaggio sia di essere più veloce,devo rimettermi a testare a sensazione vitargo e malto d'orzo uno dopo l'altro a giorni alterni e vedere se in effetti mi cambia qualcosa...
Se è più veloce per me è molto utile dato che a volte lo assumo durante l'allenamento al minimo calo,ma solo se sto facendo allenamenti specifici,e in effetti dà subito notevole energia...boh vedrò poi vi dirò.
Cita messaggio


Discussioni simili
Discussione Autore Risposte Letto Ultimo messaggio
  Patata / patate salvio 50 7,549 22-09-2016, 04:01 PM
Ultimo messaggio: nataku
  patate americane? teo 15 5,274 05-01-2012, 06:10 PM
Ultimo messaggio: fabietto

Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)