• MangiaConsapevole
    • Salve ! se sei nuovo da queste parti, leggi prima il regolamento :-)

    • MangiaConsapevole si evolve ancora, spero ti piaccia la nuova veste grafica! Risoluzione consigliata ≥1280*800.

    • Ampliata la galleria degli Avatar.


     
    Valutazione discussione:
    • 0 voto(i) - 0 media
    • 1
    • 2
    • 3
    • 4
    • 5
    Riso collosità proporzionale all'indice glicemico?
    Autore Messaggio
    salvio Offline
    Banned

    1,056
    Messaggio: #1
    Riso collosità proporzionale all'indice glicemico?
    Sapete spesso abbiamo preso l'amilosio per cercare di dedurre l'indice
    glicemico, ma credo che sia il test di collosità che ci debba dire questa
    cosa.

    Ma che cos'è la collosità?

    Quando il riso viene cotto
    rilascia amido, ora questa misura fatta sul rilascio di una data quantità di
    amido per superficie viene detta test di collosità, perchè l'amido rilasciato
    aiuta a compattare a far incollare il riso.

    In partica più è colloso più
    amido rilascia in soluzione, il che dovrebbe aumentare l'ig del riso inq
    uestione.

    Risulta molto basso in collosità il riso Basmati (che infatti
    resta molto staccato alal fine cottura) ma anche il CARNAROLI, anche l'Arborio
    ha bassa collosità, come il Vialone Nano.

    Risulta molto colloso il Ribe e
    il Roma.

    Questo autorizza anche a pensare che la digeribilità aumento
    quanto più la collosità è bassa (se cuocete un riso molto colloso alla lunga
    otterrete proprio una massa di amido in sospensione).

    Chiarito quindi che
    non si deve per forza mangiare del riso Asiatico per abbassare l'ig del
    pasto.

    Anzi il Carnaroli è uno dei risi con più basso grado di
    collosità.
    23-09-2011 09:08 PM
    Cerca Quota
    Carter07 Offline
    Senior Member
    ****

    256

    0
    Messaggio: #2
    RE: Riso collosità proporzionale all'indice glicemico?
    In realtà è il contrario ovvero più colloso è il riso (quindi con minore
    contenuto di amilosio) e più digeribile ed ad alto indice glicemico sarà il
    riso.

    I meno collosi (e quindi meno digeribili) sono quelli a grani
    lunghi come il Basmati che rimangono staccati dopo la cottura

    L'Arborio è
    a grani medi e quindi ha un indice glicemico superiore. Il più alto di tutti
    sembrerebbe il jasmine.
    23-09-2011 09:08 PM
    Cerca Quota
    salvio Offline
    Banned

    1,056
    Messaggio: #3
    RE: Riso collosità proporzionale all'indice glicemico?
    SI quello che dici è giusto, il problema è che se hai l'intestino
    infiammato la collosità può essere una cosa indigesta...
    23-09-2011 09:09 PM
    Cerca Quota
    Carter07 Offline
    Senior Member
    ****

    256

    0
    Messaggio: #4
    RE: Riso collosità proporzionale all'indice glicemico?
    Ciao Salvio, in effetti la Gotshall consigliava di rimuovere l'amido in
    sospensione quando si cuocevano i legumi.

    Quando mangi un riso colloso
    che sintomi ti da? ipoglicemia?

    Io sono tentato di iniziare con l'Arborio
    bianco che dovrebbe essere medio riguardo a collosità.
    23-09-2011 09:09 PM
    Cerca Quota
    Carter07 Offline
    Senior Member
    ****

    256

    0
    Messaggio: #5
    RE: Riso collosità proporzionale all'indice glicemico?
    Ho provato l'arborio, è veramente colloso!

    Cmq per fortuna non mi da
    problemi digestivi.
    23-09-2011 09:09 PM
    Cerca Quota


    Discussioni simili
    Discussione: Autore Risposte: Letto: Ultimo messaggio
      Come ridurre realmente l'indice glicemico. salvio 20 6,145 28-04-2015 12:51 PM
    Ultimo messaggio: Eva
      Latte e yogurth presentano indice glicemico disgiunto dall'indice insulinico biker40 13 5,807 27-03-2012 06:24 PM
    Ultimo messaggio: gianlnicc
      [Indice Insulinico] soppianta indice e carico glicemico? salvio 56 18,379 21-09-2011 08:28 PM
    Ultimo messaggio: Muso

    Vai al forum:


    Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)

    DISCLAIMER

    AVVERTENZE MEDICHE: Quanto riportato nel presente sito ha scopi meramente informativi, come libertà di manifestazione del pensiero. L'autore non si assume nessuna responsabilità, di nessun genere, per l’uso personale ed improprio che i lettori potranno fare delle informazioni qui riprodotte. Si consiglia, esplicitamente, di consultare sempre il proprio medico curante prima di iniziare un qualunque programma dietetico e/o curativo. Le opinioni espresse, in qualunque pagina del sito e del forum, sono puramente personali ed in nessun modo prescrittive.

    PRIVACY POLICY

    La presente informativa è resa ai sensi dell'art. 13 del d.lgs. n. 196/2003. I dati raccolti tramite cookie, email, indirizzi IP e social network, non saranno comunicati a terzi. Questi dati vengono utilizzati per il corretto funzionamento del sito e potrebbero essere utilizzati per l’accertamento di responsabilità in caso di reati informatici. Ai sensi del medesimo articolo si ha il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione, nonché di opporsi in ogni caso al loro trattamento. Le richieste vanno inoltrate tramite il modulo dei contatti.