Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Strutture del corpo e proteine
#1
È stato visto che le proteine che l'organismo riesce a sintetizzare basandosi su fonti peptidiche esclusivamente vegetali presentano una minore stabilità nel tempo, soprattutto in relazione ad eventuali "difficoltà ambientali": basta cioè poco a determinarne il catabolismo. Se questo può sembrare relativamente importante per i tessuti solidi (ad esempio ossa e muscoli), ipotizzando che un ricambio più rapido possa garantire comunque una disponibilità tissutale sufficiente alla vita di relazione, le cose cambiano quando si parla di sostanze quali quelle che abbiamo citato nel post precedente: enzimi, coenzimi, ormoni, neurotrasmettitori, sostanze di controllo... sostanze spesso liquide (gel, colloidi ecc.) che interagiscono continuamente con altre sostanze e sono esposte a cambiamenti di pressione, temperatura, reazioni immunitarie ecc.

In questo contesto è stato visto che la qualità delle reazioni, e soprattutto la quantità di microerrori, microvariazioni di struttura, sostanze di scarto anomale, reazioni incomplete, è molto minore quando le strutture proteiche derivano da proteine di altissima qualità.

Vale la pena notare come questa situazione non porta a problemi conclamati, o a malattie acute specifiche: semplicemente, l'organismo si trova poco a poco a funzionare su un diverso livello di efficienza. Ecco perché consiglio sempre un'alimentazione ricchissima e varia, con sostanze di prima qualità!

Naturalmente una persona che si riempie di grassi saturi presenta così tanti altri problemi che i vantaggi di una elevata qualità proteica tendono a passare in secondo piano, quindi attenti agli errori logici!

Nel prossimo post vedremo "come potrebbe essere" un'alimentazione di prima qualità. Preparate le forchette Cool

tratto da: "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "

Nota di salvio, tra le varie sostanze liquide come le chiama lui insieme a enzimi, coenzimi, ormoni, neurotrasmettitori, sostanze di controllo... Salvio aggiunge anche una cosa importantissima: Anticorpi!!!
Cita messaggio
#2
Interessante! Ma leggo anche:

Le Proteine animali, essendo ricche di Aminoacidi Solforati, quando vengono degradate producono scorie Acide (acido Solforico), le più acide che l'Organismo sia in grado di generare, e che deve eliminare al più presto. Ma perché questi prodotti acidi possano passare attraverso le delicate mucose delle vie urinarie, devonono essere neutralizzati, ed il tampone che l'Organismo utilizza è proprio il Calcio. Quel Minerale che è depositato nell'Osso e lo rende resistente alle sollecitazioni piccole e grandi, anno dopo anno, per tutta la vita.

Possiamo buttare giù il mito con prove scientifiche?
Cita messaggio
#3
Qua si ritorna come con i cereali e con i legumi a dire che: in natura nutrimento e tossine sono mescolati.

Non c'è niente da fare, non esiste l'alimento perfetto, per ognuno si trova un pro ed un contro, oppure diversi pro e qualche contro ma il discorso è sempre quello... altrimenti iniziamo a prendercela pure con le verdure che con gli ossalati si "mangiano" il calcio dell'organismo.
Ergo Prendiamocela pure con le solanacee per via degli alcaloidi tossici presenti, poveri peperoni, i più ricchi di vitamina c ma scartati per via della tossicità...e possiamo continuare così anche per la frutta se vogliamo, questo discorso non porta da nessuna parte, guardare il singolo componente microtossico senza analizzarlo nell'insieme è follia perchè altrimenti non mangeremmo nulla, dovremmo campare di Integratori.
Alessio Di Girolami
La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
Cita messaggio
#4
Naturalmente concordo!
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)