Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Terroristi islamici uccidono 160 persone a Parigi
#1
"Per favore registrati qui per vedere il link :-) "
Cita messaggio
#2
chiudere le frontiere
cacciare malamente tutti quelli gia entrati (ma prima identificarli e marchiarli)
mettere un paio di navi attrezzate per evitare che si avvicinino a piu di 100 km da noi
mettere in galera ogni media che fa vedere le foto di bambini spiaggati.

ecco la soluzione.
Cita messaggio
#3
noi portiamo la guerra a casa loro e loro la portano a casa nostra, mi pare giusto!
Ovvio che sono dispiaciuto per i francesi morti, come lo sono per qualche milione di iracheni uccisi grazie all'esportazione della democrazia made in Usa. Oppure la Francia, che destabilizza la Libia su ordine della total. Su siamo seri, non facciamo ragionamenti da quarta elementare, valutiamo le cose per quello che sono.
Cita messaggio
#4
IO NN PORTO LA GUERA DA NESSUNA PARTE!!!

gli americani lo fanno, e io devo essere paragonato a loro?
agli stati conviene la destabilizzazione politica e religiosa, e io ateo e apolitico devo subire l'ira altrui?
qua nn è affatto quarta elementare, se c'era tua moglie e i tuoi figli in quel teatro ora avevi un fucile in mano a sparare random a gente abbronzata.

la mia è un idea pacifica, per la pace tra nazioni (e con nazioni intendo la gente normale che lavora, nn banchieri politici cardinali ecc)
Cita messaggio
#5
Io credo che il problema siano i nostri governanti, infatti. Sia per quello che hanno fatto in casa nostra (far entrare questa gente) sia per gli interventi sull'area del Maghreb. L'eventuale deportazione di islamici almeno quelli troppo "convinti" la supporterei, ma credo che in associazione, dovremmo appendere i traditori della nostra civilta'

e comunque "noi portiamo la guerra" non sembra corretta come affermazione neanche a me: io personalmente non ho portato niente e nemmeno tutta la gente che conosco. ripeto il problema sono i nostri governanti, ma le conseguenze le paghiamo noi tutti, quindi disfarsene, soprattutto se continuano a sterminare demograficamente i cristiani/bianchi per rimpiazzarli con neri/arabi/islamici nella nostra terra natia
Cita messaggio
#6
chi ha destabilizzato la Libia e prima l'Iraq, e poi la Siria? Chi ha sottratto una patria ai palestinesi relegandoli in una striscia e trattandoli come bestie? Queste sono reazioni giustificate, quindi non facciamo i finti tonti, abbiamo responsabilità gravissime, non singolarmente, ma come occidentali.

immagini forti:
"Per favore registrati qui per vedere il link :-) "
Cita messaggio
#7
le responsabilità sono individuali, altrimenti fai la stessa cosa di chi dice che TUTTI i mussulmani sono terroristi (sebbene tutti i terroristi siano mussulmani)
Sulla terra sottratta, c'è da dire che anche l'Egitto è stato colonizzato dai mussulmani, in quanto prima era un paese copto
Cita messaggio
#8
ancora...

io nn sono responsabile degli ebrei, io nn sono l'occidente, io sono un individuo a se stante che abita in italia, che quando hanno dato israele agli ebrei non era manco nato...

luca invece di ripetere sempre le stesse cose dimmi xche io dovrei sentirmi moralmente responsabile di sta gente?
ho 30 anni a 45 probabilmente staro per strada a fare la fame visto l'andazzo globale sia economico che sociopolitico, e devo calarmi le mutande per accogliere milioni di sfollati, togliendo pane e sussidi a barboni italiani che dormono nei sottopassaggi della stazione? (barboni che sono mariti sbattuti fuori casa e deprivati di tutto dalle moglie zoccole magari? oppure imprenditori falliti per via della recessione economica?)

nn sono razzista, ma nn voglio manco essere preso per il culo o sentirmi responsabile per loro; nn a scapito mio e dei miei connazionali che stanno peggio di loro, per colpa dei politici e dei religiosi fomentatori...

PS: chiudere il prima possibile e mettere forze armate a ogni porto e spiaggia da napoli in giu.
Cita messaggio
#9
@Bloomberg5593 le responsabilità non sono individuali nemmeno allo stadio, figuriamoci in una guerra.

@nataku cosa c'entrano le tue frustrazioni personali con l'attacco terroristico? Si ragiona sulle motivazioni di questo gesto, che per me sono conseguenza del caos generato dalle politiche occidentali. Basterebbe studiare la storia della nascita dell'Isis per capire un minimo come stanno le cose. Anche l'immigrazione è una conseguenza di quella destabilizzazione, se la tua soluzione è un'azione violenta contro i poveri cristi che emigrano e non risolvere le cause che hanno generato quella emigrazione, beh in quel caso sei un po' moralmente responsabile, dal mio punto di vista.
Cita messaggio
#10
Se dici che le responsabilità non sono individuali, allora si può tranquillamente dire, per un concetto di reciprocità, che quei tizi a Parigi rappresentano tutto l'Islam e che quindi è legittimo che vadano uccisi tutti. Ma che ragionamento è, dai... Quando uno nasce in un posto e non contribuisce ad eventuali azioni negative che possono fare i suoi governanti - tra l'altro nemmeno scelti da lui - è ovvio che non ha nessuna colpa, anzi è una vittima
Cita messaggio
#11
@Bloomberg5593 è ovvio che le responsabilità si fanno via via più labili nel momento in cui estendiamo il concetto, ma esiste una responsabilità generale delle azioni del proprio governo? Esempio, se gli americani o gli europei, attaccano uno stato sovrano, lo privano delle loro risorse ed i cittadini sfruttano quel benessere sulla pelle degli sfruttati, ricade su di essi una qualche forma di responsabilità morale? Per me si, altrimenti sarebbe troppo comodo da un lato sfruttare la situazione e dall'altra non pretendere conseguenze.
Per fare un esempio ancora più concreto, se la Francia destabilizza la Libia per il petrolio non bisogna stupirsi se poi subisce un attentato. Dov'erano i francesi quando i Mirage bombardavano la Libia? Quelli morti sono vittime? Certo, come lo sono gli iracheni, i siriani, i palestinesi, ecc ecc ma noto, che queste vittime hanno pesi diversi.
Cita messaggio
#12
(14-11-2015, 02:09 PM)Luca40 Ha scritto: "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "@Bloomberg5593 le responsabilità non sono individuali nemmeno allo stadio, figuriamoci in una guerra.

@nataku cosa c'entrano le tue frustrazioni personali con l'attacco terroristico? Si ragiona sulle motivazioni di questo gesto, che per me sono conseguenza del caos generato dalle politiche occidentali. Basterebbe studiare la storia della nascita dell'Isis per capire un minimo come stanno le cose. Anche l'immigrazione è una conseguenza di quella destabilizzazione, se la tua soluzione è un'azione violenta contro i poveri cristi che emigrano e non risolvere le cause che hanno generato quella emigrazione, beh in quel caso sei un po' moralmente responsabile, dal mio punto di vista.

io nn sono frustrato di niente lol...
la cosa che forse nn hai colto è che tra quegli immigrati ci stanno fondamentalisti che entrano, aspettano, si coalizzano (tutto di nascosto ovviamente) e poi "da dentro" fanno attacchi terroristici come qui in francia..
insomma quelli che tu vuoi aiutare nn esiterebbero a tagliarti la testa nel loro paese se tu andassi con un crocifisso esposto al petto (magari sei ateo, ma è per dire)

quindi le cose sono 2
1) farli entrare e rischiare, magari preghiamo dio, allah e compagnia bella che nn lo facciano (per poi pentircene)
2) bloccarli proprio (anche una soluzione alla Maroni va benissimo; intervenga l'ONU direttamente in libia a bloccare prima che partano i barconi (ma nn conviene a nessuno degli alti ufficiali militari e politici ne tantomeno religiosi; religiosi che vogliono che tutti ospitino un immigrato, ma nei millemila miliardi di euro di immobili del vaticano col cazzo che ci entrano....)

a me rompe il cazzo dover dare 40 euro al giorno a un immigrato, la mia coscienza è apposto: nn uccido nn evado nn li conosco e nn sono un dio che deve salvare gli altri. La mia unica responsabilita è verso i miei cari e sapere che contribuisco economicamente nella quotidianeta del mio stato(proteggere da costoro la mia terra, significa proteggere la mia casa e la mia incolumita, e quella dei miei cari)
Cita messaggio
#13
dei 40 euro 35 vanno ad un italiano e nemmeno 5 ad un immigrato, solita retorica. Non si blocca nulla, anche ai tempi di Maroni c'erano gli immigrati, non si risolve il problema con lo scudo intergalattico, si va alle cause, ma sono complesse e probabilmente siamo incapaci di affrontarle, quindi la colpa è del povero Cristo sul barcone...
Cita messaggio
#14
il povero cristo è mussulmano, crede che uccidere l'infedele è cosa buona e giusta
l'infedele sei tu
e tu nn sai quale di questi è quello che ti fara saltare in aria
ora fatti 2 conti e trova una soluzione per evitarci di andare in obitorio raccolti col cucchiaino.
mi spiace dirtelo, ma la tua è la classica morale cattobigotta che bisogna aiutare tutti sempre.
Cita messaggio
#15
ahahaha cattobigotta mi ha fatto morire, non sono mai stato credente e non ho fatto nemmeno battezzare mia figlia. Non mi piace l'emigrazione, cerco di comprenderne le cause. Non mi piace il terrorismo, cerco di comprenderne le cause, non mando il cervello all'ammasso, tutto qua.
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)