Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
The Primal Blueprint - Mark Sisson
#1
Combining modern genetic science and evolutionary biology, The Primal Blueprint dispels a number of the myths that modern medicine and conventional wisdom have come to accept as fact. Author Mark Sisson takes the reader on a fascinating journey through human evolution, comparing the life and robust health of our hunter-gatherer ancestors with a day in the life of a modern family - exposing potential health issues that arise from trying to do the right things living in the 21st century.

Sisson offers a solution in 10 empowering "Blueprint Lifestyle Laws" that can help us reprogram our genes away from disease and pain towards a direction of effortless weight loss, vibrant health and boundless energy. The reader learns how the right high-fat diet can actually help one lose weight; how popular low-fat, grain-based diets might trigger illness, disease, and lifelong weight gain; why doing too much cardio exercise might actually suppress the immune system and how some of today's most common medications might make a health condition even worse.

----------------------------------------

Peccato che non si trovi ancora la versione in italiano... mi piacerebbe proprio leggerlo in italiano.
La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.



Cita messaggio
#2
Sisson... n°1.
Cita messaggio
#3
Dimenticavo il link: "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "
La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.



Cita messaggio
#4
Il libro lo avevo già visto segnalato in siti in lingua inglese, anche io fatico un pochino con l'inglese, ci metto almeno il doppio del tempo per leggere una pagina rispetto all'Italiano. Ma questo mio limite si supera solo facendo pratica...
Tu biker hai avuto modo di leggerlo?
Alessio Di Girolami
La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
Cita messaggio
#5
No, però seguo il suo sito che pubblica continuamente articoli molto interessanti.
Per uno come noi credo sia sufficiente seguire il sito. Inutile comprare il libro per leggere cose trite e ritrite.
Mio personalissimo parere.

Chi è iscritto su twitter può "seguirlo" ed essere costantemente aggiornato.

Anche Robb Wolf è su twitter.

Vero che leggere in inglese comporta di perdere un po' di tempo in più ma, almeno, non si rischiano errori di traduzione che a volte stravolgono il senso dei concetti che l'autore vuole esprimere.
Oltre a questo, l'inglese si presta molto meno a libere "interpretazioni" come l'italiano. pertanto i concetti sono quasi sempre molto chiari ed univoci.
L'italiano sembra proprio una lingua nata per doppi sensi e doppie o triple interpretazioni.
Da almeno 20 anni preferisco fare uno sforzo in più, ma acquisto solo libri non tradotti (quando possibile) e mi trovo molto meglio.

Ciao.
Cita messaggio
#6
Avevi ragione Angelo, il blog di Sisson, è veramente molto interessante!
La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.



Cita messaggio
#7
Mi fa piacere vedere che anche Sisson, come Wolf, "razzola come predica".:ok:
[Immagine: February-24th-sisson.jpg]
La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.



Cita messaggio
#8
(20-04-2012, 04:21 PM)biker40 Ha scritto: "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "Vero che leggere in inglese comporta di perdere un po' di tempo in più ma, almeno, non si rischiano errori di traduzione che a volte stravolgono il senso dei concetti che l'autore vuole esprimere.
Oltre a questo, l'inglese si presta molto meno a libere "interpretazioni" come l'italiano. pertanto i concetti sono quasi sempre molto chiari ed univoci.
L'italiano sembra proprio una lingua nata per doppi sensi e doppie o triple interpretazioni.

Concordo al 120%!

La natura non fa nulla di inutile.
Cita messaggio
#9
Vi segnalo che è uscito tradotto in italiano l'ultimo libro di Sisson: paleo total body.
Unico (PER ME) aspetto negativo il traduttore che è tra le persone più false ed odiose che ci siano al mondo.
In settimana si dovrebbe trovare in tutte le librerie.
Saluti.
Cita messaggio
#10
Grazie Angelo!
La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.



Cita messaggio
#11
(15-05-2012, 04:50 PM)biker40 Ha scritto: "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "Unico (PER ME) aspetto negativo il traduttore che è tra le persone più false ed odiose che ci siano al mondo.

"Per favore registrati qui per vedere il link :-) " Ha scritto:Paolo Perucci (Roma, 1952), medico esercita come libero professionista a Brescia. Convinto promotore della Zona fin dal 1999, è stato fra i primi medici al mondo (solo due, a oggi, in Italia) a conseguire, direttamente dal dottor Sears – ideatore del metodo - , il titolo di Zone Research Institute Certified Health Care Practitioner, rilasciato esclusivamente negli USA. È consulente scientifico, oltre che moderatore dei forum, del frequentatissimo sito lazona.it (30.000 visite mensili). Ha pubblicato, con Edoardo Rosati, La Zona facile (Sonzogno, 2002), uscito poi in edizione aggiornata con il titolo La nuova Zona facile (Sonzogno, 2004), un “manuale pratico” apprezzato da molti per la sua chiarezza e semplicità.

Lo sento ora per la prima volta...
Alessio Di Girolami
La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
Cita messaggio
#12
Me lo sono appena comprato da Amazon.it Non ci sarà nulla di nuovo ma ci tenevo ad averlo nella mia libreria.
CiaoFelice
La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.



Cita messaggio
#13
Grande Fabietto sono sicuro che una volta letto il libro ci farai una recensione :)

La natura non fa nulla di inutile.
Cita messaggio
#14
Una recensione f.......fica:asd:
La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.



Cita messaggio
#15
(15-05-2012, 05:30 PM)Tropico Ha scritto: "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "
(15-05-2012, 04:50 PM)biker40 Ha scritto: "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "Unico (PER ME) aspetto negativo il traduttore che è tra le persone più false ed odiose che ci siano al mondo.

"Per favore registrati qui per vedere il link :-) " Ha scritto:Paolo Perucci (Roma, 1952), medico esercita come libero professionista a Brescia. Convinto promotore della Zona fin dal 1999, è stato fra i primi medici al mondo (solo due, a oggi, in Italia) a conseguire, direttamente dal dottor Sears – ideatore del metodo - , il titolo di Zone Research Institute Certified Health Care Practitioner, rilasciato esclusivamente negli USA. È consulente scientifico, oltre che moderatore dei forum, del frequentatissimo sito lazona.it (30.000 visite mensili). Ha pubblicato, con Edoardo Rosati, La Zona facile (Sonzogno, 2002), uscito poi in edizione aggiornata con il titolo La nuova Zona facile (Sonzogno, 2004), un “manuale pratico” apprezzato da molti per la sua chiarezza e semplicità.

Lo sento ora per la prima volta...

Purtroppo lo conosco da 10 anni.
sito di riferimento "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "
Se vai al forum anni 2004-2005 trovi dei post di persone che volevano parlare di paleo (me compreso) e che lui puntualmente stigmatizzava e/o bannava. Ora da qualche mese anche lui cavalca l'onda paleo rinnegando o quasi la zona. Per carità, io sono il primo che cambia idea... Per carità... Ma almeno chiedesse venia per tutte le cazzate dette su quel forum per 10 anni. Ha fatto contare blocchetti a migliaia di persone... Oltre a questo chiedesse scusa a noi bannati. Oltre a questo continua a nascondersi dietro alla facciata che lui è medico e rappresenta la scienza... Mi fa pena... Tutto quello che ora dice e predica, noi lo diciamo da 7-8 anni prima di lui.
Ci sono ancora i miei post del 2004-2005. Poichè ero paleo, ha modificato il mio nick in a.minus pensando di prendermi per i fondelli. Ora sarebbe un gran complimento.
Se fai una ricerca sul forum, troverai questa sua frase EMBLEMATICA: "Cordain grande scienziato piccolo uomo". Ad aprile scorso era lì che applaudiva e pendeva dalle sue labbra...
Che pena...

"Per favore registrati qui per vedere il link :-) "

Da una costola di questo forum nacque poi LZL. Non vi dico i primi mesi i bastoni tra le ruote, avvocati, polizia postale... Di tutto...

Scusate lo sfogo, non voglio fare la vittima come l'altro grande amico... Lungi da me.

Saluti.
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)