• MangiaConsapevole
    • Salve ! se sei nuovo da queste parti, leggi prima il regolamento :-)

    • MangiaConsapevole si evolve ancora, spero ti piaccia la nuova veste grafica! Risoluzione consigliata ≥1280*800.

    • Ampliata la galleria degli Avatar.


     
    Valutazione discussione:
    • 0 voto(i) - 0 media
    • 1
    • 2
    • 3
    • 4
    • 5
    Una difficile ricerca alimentare
    Autore Messaggio
    Dodo Offline
    Member
    ***

    118

    0
    Messaggio: #1
    Una difficile ricerca alimentare
    Salve a tutti, la grafica del forum è molto gradevole e leggera, dalle sezioni che ho visto e da un paio di argomenti che ho letto sono rimasto soddisfatto dalle informazioni raccolte. Complimenti per l'ottimo lavoro :ok!:

    Di cosa sono in cerca? La società è piena di problemi, tanto da non saper dove mettere le mani... tra i bisogni più importanti, fondamentali, c'è sicuramente l'alimentazione. Così, mi son messo a ricercare molte informazioni per capire come mangiare bene (ovvero senza farsi mancare nessun nutriente e senza eccedere con sostanze da limitare, come gli acidi grassi saturi o il sodio), per capire anche come mangiare rispettando i ritmi di produzione dell'ambiente e degli animali (sono contro gli allevamenti intensivi, sia per l'animale che soffre, sia per l'ambiente, che ne risente più dei trasporti). Si sono aperte molte questioni nella mia personale ricerca: alcune controversie relativamente al glutine nella pasta di grano duro, il bisogno di proteine che non è facile da sostituire senza ricorrere alla carne o a prodotti di origine animale (non voglio diventare necessariamente vegetariano o vegano, però sono cose che ho preso in considerazione), il riso modificato geneticamente per resistere a degli insetticidi molto tossici...

    Insomma tanti problemi si sono aperti e non vorrei perdermi in mezzo a questi. Cercherò con calma di affrontare una questione alla volta, tenendo conto delle quesioni già avviate ovviamente. Il mio intento finale non è ben definito, sicuramente vorrei mangiare meglio e in modo eticamente corretto, mi piacerebbe realizzare un piccolo sito in PHP dove si può scegliere cosa si vuol mangiare e si completano delle barre in cui la quantità consigliata di nutrienti viene soddisfatta, si segnalano gli eccessi e si correda il tutto con informazioni etiche e di vario genere. Ma non so se lo farò, dipende fino a che punto il tutto diventa complicato.
    23-02-2012 06:09 PM
    Cerca Quota
    biker40 Offline
    Banned

    552
    Messaggio: #2
    RE: Una difficile ricerca alimentare
    Caro Dodo, ricordandoti che l'uomo purtroppo per te VOLENTE O NOLENTE è in cima alla catena alimentare di questo pianeta...
    Ti porgo il mio personalissimo benvenuto.
    Angelo.
    23-02-2012 06:15 PM
    Cerca Quota
    OneLovePeace Offline
    Mountain Member
    *****

    1,423

    4
    Messaggio: #3
    RE: Una difficile ricerca alimentare
    Ciao Dodo benvenuto!
    Riguardo al glutine e riguardo cosa mangiare troverai parecchi spunti qui nel forum.


    La natura non fa nulla di inutile.
    23-02-2012 06:36 PM
    Cerca Quota
    Dodo Offline
    Member
    ***

    118

    0
    Messaggio: #4
    RE: Una difficile ricerca alimentare
    Grazie dell'accoglienza : )

    Sto leggendo molte cose interessanti, per esempio sul miele che è un battericida! Altroché cariogeno... bella notizia dato che lo adoro :P
    23-02-2012 08:16 PM
    Cerca Quota
    fabietto Offline
    In continua evoluzione>>>
    *****

    6,181

    Messaggio: #5
    RE: Una difficile ricerca alimentare
    Benvenuto Dodo!

    La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.
    23-02-2012 08:27 PM
    Cerca Quota
    biker40 Offline
    Banned

    552
    Messaggio: #6
    RE: Una difficile ricerca alimentare
    Vacci molto piano col fruttosio... Leggi il thred specifico.
    Ciao.
    23-02-2012 09:07 PM
    Cerca Quota
    Dodo Offline
    Member
    ***

    118

    0
    Messaggio: #7
    RE: Una difficile ricerca alimentare
    Sì, ho letto il post sul fruttosio. Ultimamente, siccome ONU FAO WHO consigliano 5 porzioni di frutta e verdura al giorno, ho aumentato l'uso di frutta, c'è stato un aumento di temperatura significativo questi giorni... non so se magari è dipeso da questo... fatto sta che ho diverse bollicine qua e là, sfoghi di calore insomma (al di là del miele che ne faccio un uso molto limitato). Non so se è il caldo o la troppa frutta che ho mangiato (noci, mele, arance, uva).
    23-02-2012 09:20 PM
    Cerca Quota
    biker40 Offline
    Banned

    552
    Messaggio: #8
    RE: Una difficile ricerca alimentare
    Uva è fuori stagione... Le noci sono intese come frutta secca e non contengono fruttosio.
    Magari apri un diario...

    Ciao.
    23-02-2012 09:29 PM
    Cerca Quota
    Tropico Online
    Condottiero
    *******

    9,505
    Messaggio: #9
    RE: Una difficile ricerca alimentare
    Un caloroso benvenuto!
    Sono contentissimo che trovi gradevole il sito :)

    Alessio Di Girolami
    La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
    23-02-2012 09:31 PM
    www Cerca Quota
    Tropico Online
    Condottiero
    *******

    9,505
    Messaggio: #10
    RE: Una difficile ricerca alimentare
    (23-02-2012 06:09 PM)Dodo Ha scritto: "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "il bisogno di proteine che non è facile da sostituire senza ricorrere alla carne o a prodotti di origine animale (non voglio diventare necessariamente vegetariano o vegano, però sono cose che ho preso in considerazione)

    Siamo in cima la catena anche se possiamo tranquillamente essere accusati di posizione dominante per lo scempio che stiamo facendo, basti solo pensare alla biodiversità che stiamo distruggendo.
    Sono molto liberale, c'è posto per tutti, vegani, fruttariani etc, però il concetto etico su cui si basano queste scelte è discutibile, perchè si basa sulla giustizia, una cosa che non è di questo mondo, per le gazzelle ti sembra giusto che esse vengano sbranate dai leoni? Il concetto stesso di etica/giustizia è solo una cosa umana, la natura non ce l'ha.
    La civilizzazione da un lato ci ha fatto perdere la natura da cacciatore, ma sono convinto che se fossimo ancora a competere per il cibo con gli animali lo stimolo atavico della fame e della sopravvivenza ci farebbe soprassedere sui concetti di pietà che proviamo per loro.
    Certo siamo nel 2012 e non ci serve andare a cacciare e quindi potremmo fare a meno dei cibi animali ma a quanto pare il nostro DNA si è evoluto meno in fretta del nostro pensiero astratto. E se dovessi scegliere tra la mia salute e la vita dell'animale che sacrificherò per nutrirmi, bè, non ssrei altruista fino a questo punto.
    Se ci fosse un modo per stare in salute senza papparmi gli animali ne sarei ben lieto ma i fatti* ci dicono altro.
    * Intesi come studi scientifici e come testimonianze personali di questo forum

    Alessio Di Girolami
    La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
    23-02-2012 11:19 PM
    www Cerca Quota
    Dodo Offline
    Member
    ***

    118

    0
    Messaggio: #11
    RE: Una difficile ricerca alimentare
    (23-02-2012 11:19 PM)Tropico Ha scritto: "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "[...] c'è posto per tutti, vegani, fruttariani etc, però il concetto etico su cui si basano queste scelte è discutibile, perchè si basa sulla giustizia, una cosa che non è di questo mondo, per le gazzelle ti sembra giusto che esse vengano sbranate dai leoni? Il concetto stesso di etica/giustizia è solo una cosa umana, la natura non ce l'ha.

    Sono d'accordo. La giustizia, così come ogni concetto metafisico, ammesso che esista e dovrebbe esistere in senso assoluto, c'è sempre un umano che dovrà prendere la parola per esporla. Questo implica che qualsiasi insieme di norme (sulla bellezza, sulla giustizia...) di tipo assoluto (nel caso in cui si pretende di imporle a tutti) saranno sempre veicolate da un punto di vista soggettivo. Se esiste una giustizia assoluta, ognuno comunque avrà il suo soggettivo parere in proposito, quindi di fatto è soggettiva e non si può imporre nulla se non con la forza.

    (23-02-2012 11:19 PM)Tropico Ha scritto: "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "[...] Certo siamo nel 2012 e non ci serve andare a cacciare e quindi potremmo fare a meno dei cibi animali ma a quanto pare il nostro DNA si è evoluto meno in fretta del nostro pensiero astratto. E se dovessi scegliere tra la mia salute e la vita dell'animale che sacrificherò per nutrirmi, bè, non ssrei altruista fino a questo punto.

    Il problema che mi ha fatto prendere in considerazione stili vegetariani e vegani non è tanto la morte dell'animale, che in fondo sono predati in modo naturale da lupi, volpi (per i polli), ecc. Ma il ricorso ad allevamenti che non consentono più alle mucche di pascolare per esempio, agli allevamenti in gabbia o a terra delle galline, il largo impiego degli allevamenti intensivi è indice che la carne non basta più... Si può leggere "Per favore registrati qui per vedere il link :-) ". Questo non significa eliminarla, ma ridurla, infatti di recente ho pensato che la soluzione migliore sia diventare onnivori sostenibili, anche perché non penso si possa chiedere di più alla gente... sarebbe già un passo enorme.
    24-02-2012 12:09 AM
    Cerca Quota
    Tropico Online
    Condottiero
    *******

    9,505
    Messaggio: #12
    RE: Una difficile ricerca alimentare
    A questo punto sarebbe da intervenire sui modi di allevamento piuttosto che rinunciare alla carne, almeno la penso così, ed è una questione neanche tanto nuova, si è già avviata con il biologico che prende sempre più piede. Se le mucche fossero allevate al pascolo con erba anzichè con pastoni di soia scureggerebbero la metà :D

    Alessio Di Girolami
    La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
    24-02-2012 12:21 AM
    www Cerca Quota
    Muso Offline
    Consapevole
    *****

    1,194

    0
    Messaggio: #13
    RE: Una difficile ricerca alimentare
    C'è da dire che le persone sono abituate ad avere sempre la fettina o comunque il taglio pregiato, e snobbano parti come la coda o tagli meno nobili che sono venduti a basso/bassissimo prezzo, oppure usati per fare cibo per cani o prodotti in scatola (se non addirittura buttati).
    Insomma tutto ciò porta a una super svalutazione della maggior parte dell'animale e ad una super valutazione di alcuni tagli, i quali per essere ottenuti richiedono che venga ucciso e macellato un animale intero.
    Questo è un bene per noi che amiamo organi, cervello, testina e parti che alle persone comuni fanno schifo, e quindi riusciamo a pagarle davvero poco, ma è un male per l'industria alimentare nel suo insieme.
    Se ci fosse un consumo etico sia dei prodotti carnei ma anche di quelli ittici (i pesci più ricchi di omega 3 e più poveri di metalli pesanti sono quelli meno costosi e più snobbati dal consumatore medio, mentre pesci come lo spada si stanno estinguendo e la coda di rospo ha prezzi esosi) permetterebbe a tutti di avere sempre in tavola quanto serve.
    24-02-2012 02:01 PM
    Cerca Quota
    aligia Offline
    Apprendista
    **

    17

    0
    Messaggio: #14
    RE: Una difficile ricerca alimentare
    (24-02-2012 12:21 AM)Tropico Ha scritto: "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "A questo punto sarebbe da intervenire sui modi di allevamento piuttosto che rinunciare alla carne, almeno la penso così, ed è una questione neanche tanto nuova, si è già avviata con il biologico che prende sempre più piede. Se le mucche fossero allevate al pascolo con erba anzichè con pastoni di soia scureggerebbero la metà :D

    concordo pienamente, sarebbe come se una persona mangiasse solo carne perchè non si è d'accordo con i metodi di coltura.
    Siamo innanzitutto noi che dobbiamo far privilegiare queste scelte, andando su prodotti di qualità (piccole aziende con metodo bio o similare) e contemporanemente riducendone i consumi esagerati per permettere a tutti di disporne.
    16-08-2012 03:28 PM
    Cerca Quota
    Dodo Offline
    Member
    ***

    118

    0
    Messaggio: #15
    RE: Una difficile ricerca alimentare
    Un saluto a tutto il forum! Ricordo la prima grafica che mi piaceva, poi c'è stata una seconda versione che sinceramente non mi piaceva... e a quanto pare è stata cambiata, infatti ora vedo una nuova grafica e mi piace più della prima. Complimenti per la nuova rivisitazione, mi piace molto :)

    Ho fatto un salto per esprimere questo apprezzamento, forse riprenderò in mano qualche questione alimentare, ma non ne sono sicuro...
    16-10-2013 01:41 AM
    Cerca Quota


    Vai al forum:


    Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)

    DISCLAIMER

    AVVERTENZE MEDICHE: Quanto riportato nel presente sito ha scopi meramente informativi, come libertà di manifestazione del pensiero. L'autore non si assume nessuna responsabilità, di nessun genere, per l’uso personale ed improprio che i lettori potranno fare delle informazioni qui riprodotte. Si consiglia, esplicitamente, di consultare sempre il proprio medico curante prima di iniziare un qualunque programma dietetico e/o curativo. Le opinioni espresse, in qualunque pagina del sito e del forum, sono puramente personali ed in nessun modo prescrittive.

    PRIVACY POLICY

    La presente informativa è resa ai sensi dell'art. 13 del d.lgs. n. 196/2003. I dati raccolti tramite cookie, email, indirizzi IP e social network, non saranno comunicati a terzi. Questi dati vengono utilizzati per il corretto funzionamento del sito e potrebbero essere utilizzati per l’accertamento di responsabilità in caso di reati informatici. Ai sensi del medesimo articolo si ha il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione, nonché di opporsi in ogni caso al loro trattamento. Le richieste vanno inoltrate tramite il modulo dei contatti.