• MangiaConsapevole
    • Salve ! se sei nuovo da queste parti, leggi prima il regolamento :-)

    • MangiaConsapevole si evolve ancora, spero ti piaccia la nuova veste grafica! Risoluzione consigliata ≥1280*800.

    • Ampliata la galleria degli Avatar.


     
    Valutazione discussione:
    • 0 voto(i) - 0 media
    • 1
    • 2
    • 3
    • 4
    • 5
    Vaccini
    Autore Messaggio
    Tropico Offline
    Condottiero
    *******

    9,507
    Messaggio: #1
    Vaccini
    Tumori tra i militari italiani: la pista delle vaccinazioni
    Svolta negli studi della commissione parlamentare d'inchiesta

    La commissione parlamentare d'inchiesta per l'uranio impoverito sembra aver trovato una nuova causa al deviante numero di neoplasie riscontrate tra i militari italiani.
    Gli studi portati avanti evidenziano la responsabilità delle numerose e ripetute vaccinazioni eseguite senza uno stretto rispetto dei protocolli nell’indebolire il fisico fino ad essere aggredito da gravi forme di malattia, e questo soprattutto se esposto a sostanze tossiche o inquinanti (dall’uranio impoverito, alla diossina, agli agenti chimici provenienti da discariche o industrie).
    Il dubbio che l’uranio impoverito non sia la causa principale dei tumori dei militari italiani è confermato dal fatto che l’85% di questi non è mai partito in missioni all'estero.
    Infatti per trovare un ambiente inquinato basta rimanere in Italia e si il rischio di morire aumenta notevolmente se il proprio fisico ha subito un attacco al sistema immunitario come accade se si è sottoposti a vaccinazioni inoculati in un breve lasso di tempo.
    Già nel 2007, Arturo Parisi allora Ministro della Difesa, riportò alla commissione: "I militari che hanno contratto malattie tumorali, che risultano essere stati impiegati all'estero nel periodo 1996-2006 sono 255. Quelli che si sono ammalati pur non avendo partecipato a missioni internazionali sono 1427". Queste cifre sono raddoppiate nel 2012: 698 malati tra coloro che erano stati in missioni all'estero e ben 3063 che erano rimasti in Italia; in totale 479 decessi (dati dell'Osservatorio epidemiologico della difesa). "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "

    Alessio Di Girolami
    La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
    09-10-2012 03:23 PM
    www Cerca Quota
    Tropico Offline
    Condottiero
    *******

    9,507
    Messaggio: #2
    RE: Vaccini
    Il virologo: "I problemi? Nei protocolli e negli eccipienti al mercurio e alluminio"
    L'invito a non schierarsi in una specie di "guerra" tra fazioni pro e contro vaccini, ma ad approfondire laicamente la questione: "Ormai è chiaro che c'è un rapporto tra l'abbassamento delle difese dovuto ai vaccini e le malattie riscontrate tra i militari". I rimedi: "Anamnesi più mirate e test anticorpali"
    Articolo intero---> "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "

    Alessio Di Girolami
    La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
    23-11-2012 01:30 PM
    www Cerca Quota
    fabietto Online
    In continua evoluzione>>>
    *****

    6,187

    Messaggio: #3
    RE: Vaccini
    Citazione:"Ormai è chiaro che c'è un rapporto tra l'abbassamento delle difese dovuto ai vaccini e le malattie riscontrate tra i militari".

    E perché no anche tra i civili?

    La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.
    23-11-2012 01:46 PM
    Cerca Quota
    Tropico Offline
    Condottiero
    *******

    9,507
    Messaggio: #4
    RE: Vaccini
    Perchè loro se ne fanno di più probabilmente...

    Alessio Di Girolami
    La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
    23-11-2012 02:38 PM
    www Cerca Quota
    fabietto Online
    In continua evoluzione>>>
    *****

    6,187

    Messaggio: #5
    RE: Vaccini
    Intendevo dire che ora si parla di militari ma molti problemi di salute nei civili (cancro, autoimmunità, et.), possono essere causati dai vaccini. Solo che o non ci sono ancora arrivati alla correlazione o lo nascondono di proposito.... Conosco molte persone, anziani in primis, che si fanno anche 2 vaccini antinfluenzali l'anno. Molti genitori gli fanno fare anche ai figli oltre ai richiami di quelli obbligatori e anche facoltativi. Adesso alle bambine vogliono fare anche quello del papilloma... non oso immaginare i problemi di salute che avranno in futuro, povere creature! Meno male che la maggior parte degli anziani prende la cardioaspirina (acetilsalicilico) che, penso io, gli salva in parte.... Chi sa, senza, quanti casi di tumore in più ci sarebbero fra gli anziani :huh:

    La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.
    (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 23-11-2012 07:13 PM da fabietto.)
    23-11-2012 03:27 PM
    Cerca Quota
    Tropico Offline
    Condottiero
    *******

    9,507
    Messaggio: #6
    RE: Vaccini
    Purtroppo la cosa che più mi dispiace è che l'argomento vaccini è stato preso come cavallo di battaglia dai complottisti facendone un caso di sterminio di massa volontario, inquinando le informazioni, e creando i don chisciotte.
    L'argomento merita molta attenzione, ho un libro enorme da leggere scritto da Roberto Gava - Le vaccinazioni pediatriche. Revisione delle conoscenze scientifiche che dovrebbe essere imparziale, obiettivo. Quando avrò il coraggio di affrontarlo, è bello voluminoso, cercherò di dire le mie impressioni.

    Alessio Di Girolami
    La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
    23-11-2012 08:37 PM
    www Cerca Quota
    fabietto Online
    In continua evoluzione>>>
    *****

    6,187

    Messaggio: #7
    RE: Vaccini
    Il complottismo rovina anche quello che c'è di buono! Io ho il libro del pediatra Eugenio Serravalle "Tutto quello che occorre sapere prima di vaccinare il proprio bambino". Nulla di complottista, scritto in maniera obiettiva e con molti riferimenti scientifici. Chi interessato mi contatti in privato che lo condivido. Io e mia moglie, dopo esserci informati, sopratutto grazie al movimento Comilva, abbiamo optato per il dissenso informato.

    E' impressionante il fatto che dovunque ci sia "roba" in controtendenza ci sono anche io :asd: normalità no eh?:D

    La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.
    (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 23-11-2012 10:15 PM da fabietto.)
    23-11-2012 09:36 PM
    Cerca Quota
    fabietto Online
    In continua evoluzione>>>
    *****

    6,187

    Messaggio: #8
    RE: Vaccini
    Autismo. Tribunale di Rimini: "Colpa del vaccino". Ministero condannato a pagare indennizzo

    Il giudice ha accolto il ricorso dei genitori di un bambino che, secondo l’accusa, sarebbe diventato autistico a seguito della vaccinazione da morbillo, parotite e rosolia. Chiesto indennizzo al ministero della Salute. Siti, Fimmg, Fimp e Sip: “Sentenza basata su falso scientifico”.

    10 APR - Sembrava una vecchia teoria ormai screditata, invece il Tribunale di Rimini è tornato a sostenere che un vaccino può fare diventare autistico un bambino. Lo ha fatto con la sentenza n. 2010\148, Ruolo n°2010\0474; Cron. N° 2012\886, con la quale ha accolto il ricorso presentato da una coppia di genitori contro il ministero della Salute per chiedere il pagamento dell’indennizzo per complicanze irreversibili causate da una vaccinazione.

    Il vaccino in questione è quello contro il morbillo, parotite e rosolia. Secondo i genitori, infatti, i sintomi dell’autismo in loro figlio sarebbero insorti proprio a seguito dell’inoculazione. Addirittura il giorno stesso, come si legge nella sentenza. Tornato dall’Auls di Riccione, il 26 marzo 2004, il bambino avrebbe iniziato a manifestare sintomi preoccupanti (diarrea e nervosismo) mentre tra il 2004 e il 2005 sarebbero sopraggiunti segni di grave disagio psico-fisico fino al riconoscimento, il 31 agosto 2007, dell’invalidità totale e permanente al 100%. Che questo fosse riconducibile alle vaccinazioni praticate lo affermava già lo specialista Niglio nel giugno 2008 e a confermarlo arrivava, un anno dopo, anche lo specialista Montanari. Il legame, secondo i giudici è dunque “accertato”. Tanto da condannare il ministero della Salute a pagare l’indennizzo.

    La sentenza ha provocato “forte sconcerto” tra gli esperti del Board Scientifico del Calendario Vaccinale per la Vita, che riunisce figure di elevato prestigio dell’Igiene e della Sanità Pubblica, della Medicina Generale, della Pediatria territoriale-ospedaliera ed universitaria facenti capo alla Società Italiana di Igiene, Medicina Preventiva e Sanità Pubblica (SItI), alla Federazione Italiana Medici di Medicina Generale (Fimmg); alla Federazione Italiana Medici Pediatri (Fimp) e alla Società Italiana di Pediatria (Sip).
    Il giudice, secondo questi esperti, deve essersi “evidentemente” basato “su quanto pubblicato, ormai 14 anni fa, dalla rivista Lancet, e successivamente ritirato per l’evidente infondatezza di quanto inizialmente proposto da un gruppo di ricercatori britannici”.

    La nota rivista medica Lancet ha infatti ufficialmente ritirato lo studio sui possibili collegamenti tra autismo e vaccino trivalente MPR. L’articolo, pubblicato nel 1998 e scritto dal medico britannico Andrew Wakefield, è stato causa di una lunga disputa scientifica durata quasi 12 anni. Wakefield sosteneva che il vaccino fosse causa di infezioni intestinali, a loro volta legate alla sindrome di Kanner. Le sue affermazioni furono screditate dal mondo scientifico, e sono state alla base di uno dei più rilevanti contenziosi nella storia della medicina: “Purtroppo – commenta il Board Scientifico - le false tesi proposte portarono ad una forte diminuzione del numero di vaccinazioni negli Stati Uniti, in Gran Bretagna e in altre parti dell’Europa, con la conseguenza, in molti casi nefasta, di un repentino aumento dei casi di morbillo e delle sue complicanze, inclusi numerosi casi di encefalite e di morte”.

    “Diversi punti del lavoro del 1998 di Wakefield sono scorretti“, disse in un comunicato stampa la stessa rivista scientifica, ritrattando la pubblicazione del 1998, ricordano gli esperti della SItI, della Fimmg, della Fimp e della Sip in una nota, aggiungendo che “una commissione disciplinare del Comitato medico generale britannico (General Medical Council), dopo un accurato studio, ha decretato come Wakefield presentò la sua ricerca in modo ‘irresponsabile e disonesto’ ed ha ‘ignorato insensibilmente’ la sofferenza dei bambini oggetto dello studio. Nel rapporto del comitato scientifico si legge, inoltre, che Wakefield ha anche ‘rovinato la reputazione’ della professione medica. Lo stesso Wakefield è stato espulso dal Royal College of Physicians e non può più praticare la medicina. Verdetti quindi netti e gravi che lasciano pochi dubbi”.

    Il Board Scientifico ricorda invece che “i risultati di due studi scientifici recentemente pubblicati su una delle riviste mediche più accreditate a livello mondiale, il British Medical Journal (uno il 5 gennaio 2011 BMJ 2011; 342: c5347; l’altro pubblicato l'11 gennaio 2011 - BMJ 2011; 342: c5258) hanno decretato l’infondatezza di questa associazione e, tra l’altro, che i pazienti sono stati reclutati attraverso attivisti anti-vaccinali, e che lo studio è stato commissionato e finanziato con un preciso scopo connotato da pregiudizi ideologici e interessi economici”.

    “Troppo spesso e senza riscontri scientificamente sostenibili, la sola correlazione temporale tra la somministrazione di un vaccino ed un evento avverso o una patologia dovuta a cause ignote viene considerata di per sé stessa sufficiente a decretare che la colpa sia della vaccinazione”, commenta il Board, secondo il quale “prima di compiere azioni che direttamente o indirettamente esitano in senso negativo su tutta la comunità rimettendo a rischio di malattia bambini e adulti per riflessi negativi sulla adesione ai programmi nazionali di prevenzione, chi è chiamato a giudicare - Commissioni ex Legge 210/92 comprese - assuma il massimo rigore scientifico e soprattutto la sostenibilità delle affermazioni, delle sentenze e dei giudizi basata su acquisizioni universalmente riconosciute”.

    “Risulta anche anomalo – continua la nota degli esperti SItI, Fimmg, Fimp e Sip - il fatto che la citata sentenza possa ignorare le ragioni e le azioni della comunità scientifica nazionale ed internazionale che, tra l’altro, ha il diritto/dovere di tutelare tutti gli operatori al solo fine di far esercitare la professione con le dovute garanzie medico-legali. Purtroppo sentenze come quella appena emanata rischiano di avere il solo risultato di far perdere fiducia in uno strumento preventivo fondamentale per la salute dei bambini e di tutta la popolazione, con conseguente ri-emergenza di malattie gravi e talora anche mortali, come il morbillo, inducendo peraltro nei genitori di bambini affetti da una seria patologia come l’autismo la falsa convinzione di aver trovato la ragione di tante sofferenze patite. E certamente questi genitori non meritano un’ulteriore falsità sulla condizione dei propri figli”.

    Infine, onde evitare che tale sentenza faccia giurisprudenza negativamente incidendo sulle dinamiche professionali degli operatori, il Board auspica che il Ministero della Salute, quale parte resistente nella causa conclusasi con la contestata sentenza di primo grado, voglia proporre Appello presso la Corte di Bologna. A questo proposito i componenti del Board si rendono “disponibili a coadiuvare l'Avvocatura dello Stato fornendo pareri e letteratura scientifica che valga a ribadire la lex artis e segnatamente l'inidoneità della specifica vaccinazione a configurare antecedente dotato di valore causale nel determinismo dell'autismo”.

    Fonte articolo: "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "

    La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.
    (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 30-11-2012 07:45 PM da fabietto.)
    30-11-2012 07:40 PM
    Cerca Quota
    fabietto Online
    In continua evoluzione>>>
    *****

    6,187

    Messaggio: #9
    RE: Vaccini
    150 dipendenti "terminati" da un'azienda ospedaliera USA: non vogliono vaccinarsi.

    Si è avviata un'importante discussione sui vaccini nel nostro Paese, nelle scorse settimane. Ultima Repubblica con una grande inchiesta sulle vaccinazioni del personale militare, preceduta dal ritiro dal mercato di alcuni vaccini antinfluenzali che aveva prodotto come conseguenza un generico calo nella fiducia degli italiani verso le pratiche vaccinali.

    Mentre in Italia si discute, negli USA qualcuno passa alle vie di fatto. Un'azienda dell'Ohio ha appena comunicato di aver "terminato" (sì, ha usato proprio tale termine da film di fantascienza) ben 150 impiegati che hanno rifiutato di sottoporsi al vaccino antinfluenzale. Licenziati in tronco, e riammissibili al lavoro solo dopo aver dimostrato l'avvenuto vaccino.

    In realtà si trattava di un' "offerta che non si poteva rifiutare": la compagnia aveva infatti garantito il trattamento in forma gratuita. Il particolare più curioso (e forse più inquietante) è che si tratta di un'azienda che gestisce cliniche ospedaliere, e quindi i dipendenti sono tutti lavoratori del settore della sanità.

    Quindi delle due l'una: o si tratta di medici e infermieri completamente irresponsabili e incuranti della salute propria e altrui (e quindi meritano il licenziamento), oppure di personale specializzato ed esperto che preferisce farsi "terminare" piuttosto che sottoporsi a un vaccino.

    Chissà qual è la verità.



    Fonte: "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "

    La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.
    30-11-2012 10:40 PM
    Cerca Quota
    fabietto Online
    In continua evoluzione>>>
    *****

    6,187

    Messaggio: #10
    RE: Vaccini
    "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "

    La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.
    03-12-2012 02:12 PM
    Cerca Quota
    fabietto Online
    In continua evoluzione>>>
    *****

    6,187

    Messaggio: #11
    RE: Vaccini
    Mi sta venendo il sospetto che le industrie farmaceutiche utilizzino le persone, che hanno deciso volontariamente di vaccinarsi contro l'influenza, come veicoli di contagio per il resto della popolazione... :susp: Ho fatto questa correlazione ogni volta che con sicurezza si facevano previsioni sull'influenza che doveva venire e l'immediata disponibilità del vaccino e poi sopratutto dopo aver visto la nonna di mia moglie venirgli una brutta tosse e la diarrea subito dopo essersi vaccinata (il medico di famiglia glielo fa fare tutti gli anni: cardiopatica). Dopo la campagna vaccini ecco che nella mia zona, in questo periodo, ovunque vado incontro persone con la bronchite e con il virus intestinale. La classe di mia figlia sembra un lazzaretto: quasi tutti, compresa mia figlia, hanno avuto la tosse, vomiti e diarrea... una poverina, quella che ogni anno grazie al suo "bravissimo" pediatra si fa 2 o 3 cicli di antibiotici, è finita all'ospedale con un principio di broncopolmonite e un'altro bel ciclo di antibiotici... povera creatura. Anche mia moglie si è beccata la tosse. L'unica cosa di positivo è stato che in casa mia sia mia figlia che mia moglie hanno avuto sintomi solo per 3 giorni mentre la maggior parte dei bambini e anche la mia commercialista si nono fatti una settimana a casa anche con la febbre. Io, fortunatamente sgrat sgrat sgrat..., anche se sono venuto in contatto anche per lavoro con un sacco di gente infetta... sgra sgrat sgrat... non mi sono ancora beccato nulla:)

    La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.
    (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 22-12-2012 11:13 AM da fabietto.)
    22-12-2012 09:15 AM
    Cerca Quota
    Tropico Offline
    Condottiero
    *******

    9,507
    Messaggio: #12
    RE: Vaccini
    Non so quanto questa cosa sia programmata e voluta e quanto sia imputabile alla negligenza/ignoranza/caso.
    Se le cause farmaceutiche sapessero e volessero perpetuare i vaccini per diffondere virus e vendere ancora di più si configurerebbe un reato di dimensioni colossali.
    Purtroppo molta ricerca passa da loro, e possono interpretarla entro certi limiti a loro piacimento nei tribunali, la materia essendo complessa e vasta e prestandosi a molteplici interpretazioni presterà il fianco a speculazioni e scappatoie.
    In genere cerco di evitare una visione complottista perché secondo me porta a deragliare e a contaminare ancora di più la ricerca di come stanno le cose.

    Alessio Di Girolami
    La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
    22-12-2012 02:52 PM
    www Cerca Quota
    fabietto Online
    In continua evoluzione>>>
    *****

    6,187

    Messaggio: #13
    RE: Vaccini
    Sì, certo, magari sono in buona fede... anzi me lo auguro! La mia non è un'accusa ma una semplice correlazione. Però non è un caso: l'ho letto in un libro di E. Serravalle, quando si è vaccinati, per esempio, contro la poliomielite, se si viene in contatto con le feci del vaccinato, c'è il pericolo di beccarsi la poliomielite... siccome 2+2 fa 4...

    La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.
    (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 22-12-2012 03:48 PM da fabietto.)
    22-12-2012 03:48 PM
    Cerca Quota
    Tropico Offline
    Condottiero
    *******

    9,507
    Messaggio: #14
    RE: Vaccini
    Sì è vero, ho pensato anche io al libro di Serravalle che parla di questo, spero di avere una visione più ampia quando avrò letto l'altro libro che mi spaventa già solo per la dimensione.

    Alessio Di Girolami
    La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
    22-12-2012 03:53 PM
    www Cerca Quota
    fabietto Online
    In continua evoluzione>>>
    *****

    6,187

    Messaggio: #15
    RE: Vaccini
    Come si intitola il libro? Io ho letto anche quello di David Kirby: "La prova evidente del danno".

    La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.
    22-12-2012 05:50 PM
    Cerca Quota


    Vai al forum:


    Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)

    DISCLAIMER

    AVVERTENZE MEDICHE: Quanto riportato nel presente sito ha scopi meramente informativi, come libertà di manifestazione del pensiero. L'autore non si assume nessuna responsabilità, di nessun genere, per l’uso personale ed improprio che i lettori potranno fare delle informazioni qui riprodotte. Si consiglia, esplicitamente, di consultare sempre il proprio medico curante prima di iniziare un qualunque programma dietetico e/o curativo. Le opinioni espresse, in qualunque pagina del sito e del forum, sono puramente personali ed in nessun modo prescrittive.

    PRIVACY POLICY

    La presente informativa è resa ai sensi dell'art. 13 del d.lgs. n. 196/2003. I dati raccolti tramite cookie, email, indirizzi IP e social network, non saranno comunicati a terzi. Questi dati vengono utilizzati per il corretto funzionamento del sito e potrebbero essere utilizzati per l’accertamento di responsabilità in caso di reati informatici. Ai sensi del medesimo articolo si ha il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione, nonché di opporsi in ogni caso al loro trattamento. Le richieste vanno inoltrate tramite il modulo dei contatti.