• MangiaConsapevole
    • Salve ! se sei nuovo da queste parti, leggi prima il regolamento :-)

    • MangiaConsapevole si evolve ancora, spero ti piaccia la nuova veste grafica! Risoluzione consigliata ≥1280*800.

    • Ampliata la galleria degli Avatar.


     
    Valutazione discussione:
    • 0 voto(i) - 0 media
    • 1
    • 2
    • 3
    • 4
    • 5
    Vivere di auto-sufficienza? (o quasi?)
    Autore Messaggio
    Antonioz Online
    Senior Member
    ****

    338

    0
    Messaggio: #1
    Vivere di auto-sufficienza? (o quasi?)
    Sto cercando delle soluzioni per far in modo di vivere in auto-sufficienza, o quasi.
    Più che altro la mia intenzione inizialmente era quella di cercare un modo per guadagnare quanto basta per vivere decentemente senza però fare la fine di molti miei amici, che si ritrovano a lavorare dalle 8 del mattino alle 21 di sera, senza aver mai tempo per fare altro durante la loro vita.
    Io ho intenzione di lavorare al massimo per 4-5 ore al giorno, mattina o pomeriggio. Non accetterei mai di lavorare tutto il giorno.. già soffro seriamente di cronofobia.. il solo pensiero di sprecare le mie giornate lavorando da quando mi alzo sino a quando non vado a dormire mi mette i brividi.

    Fortunatamente però questo mio 'sogno' non è, forse, irraggiungibile, dato che:
    1 - La casa è mia, quindi non pago alcun affitto. (Non vivrò coi miei, ma al piano di sopra che sino a due anni fa era un grande terrazzo, adesso è praticamente una seconda casa, anche piuttosto grande. Questo mi permette di risparmiare già 450-500 euro al mese.

    2 - Vivo al sud. Qui pare che il costo della vita sia minore. (tempo fa ho visto un servizio sul TG, facevano vedere le differenze tra delle fragole a Milano e a Catania: nella prima città una vaschetta arrivava a 3 euro, qui in Sicilia anche 60 centesimi)

    3 - Abbiamo un giardino parecchio grande (non vivo in campagna, bensì in piena città. ho questo grande giardino perché un tempo, immagino una 50ina di anni fa, il giardino di casa mia era diviso per due case (dello stesso proprietario). Poi un giorno il proprietario decise di abbattere l'altra casa, più piccolina, e unificò questi due giardini praticamente affiancati! Poco dopo i miei acquistarono la casa, ormai 40 anni fa! Lingua)
    In questo giardino abbiamo 5 alberi di frutti, precisamente di nespole, fichi, due di mandarini e uno di limoni. Grazie a questi alberi non abbiano mai avuto il bisogno di comprare questi frutti (a parte i limoni), anzi spesso capita che ci ritroviamo a dover buttare buona parte di questa frutta.

    Vorrei sfruttare soprattutto questo giardino per iniziare a coltivare anche degli ortaggi, e magari far trapiantare altri alberi da frutto (in particolare mele, arance e melograno, che sono i frutti che più mangio. Ma anche altri, di spazio ce n'è abbastanza! Se avete idee proponete pure! ).
    Insomma vorrei cercare di sfruttarlo per attenuare di molto le spese per gli alimenti, almeno per frutta, verdura, ortaggi e legumi. Tra l'altro così facendo gli alimenti saranno anche più genuini: senza pesticidi, e soprattutto appena raccolti, e non magari raccolti ancora acerbi in chissà quale parte del mondo e poi fatti maturare in fretta tramite una spruzzata di etilene!

    Per il resto, il latte costa pochissimo (0.50 al litro mi pare), idem i cereali (1kg di riso lo trovo a circa 1 euro).

    Le uniche cose che costano abbastanza e che ovviamente non ho modo di 'farmi da me', è la carne e il pesce. Ma vabbè, già il frutteto e l'orto mi permetteranno di abbattere le spese di non poco. Per avere l'autosufficienza alimentare potrei diventare vegetariano ma.. nhaa!

    Adesso, cos'altro potrei fare per abbassare il più possibile le spese, senza però incidere negativamente sulla qualità della vita?

    Tra casa e alimenti, immagino che già almeno un 600-650 euro li risparmio.

    Pensavo all'installazione di pannelli fotovoltaici per risparmiare anche sulla corrente elettrica.
    Ormai i costi si sono ridotti parecchio, ricordo che nel 2010 per un set di 12 pannelli, per un totale di 3kw, avevano chiesto a mio padre circa 11 mila euro.
    Adesso appena 3.500.
    Considerando che i miei pagano circa 80 euro al mese di corrente, 160 bimestre (quasi 1.000 euro l'anno), è un bel risparmio.
    Ovviamente i pannelli non garantiscono un risparmio del 100%, ma del 60-70% (anche 75% considerando che in sicilia la resa è in genere migliore), però se riesco a ridurre i consumi a 2.5kw (magari adottando lampade a risparmio energetico, sostituire gli elettrodomestici con modelli nuovi di classe A+++, etc), potrei ottenere un risparmio del 100%. (dato che l'energia prodotta e non sfruttata viene automaticamente 'venduta' ad enel, per poi essere riacquistata durante le ore in cui i pannelli non producono energia, come le ore serali e notturne)

    Ricapitolando risparmierei:
    - 450-500 euro per la casa.
    - 100-150 euro di alimenti (credo, è mia madre che fa la spesa, per cui potrebbe essere la metà come il triplo, non ne ho idea.)
    - 80 euro di energia elettrica.

    Aggiungo che non ho, fortunatamente, il vizio di fumare.

    Cosa ne pensate? Voi avete altre idee che potrei adottare? (ripeto, senza però che queste influiscano in modo negativo sulla qualità della vita!)

    n.b: il lavoro da 4 ore al giorno diciamo che l'ho trovato già, si tratta di lavorare in un centro di assistenza computer. Il proprietario è un mio amico, lo conosco dall'infanzia. Mi ha proposto di retribuirmi 800 euro netti al mese (che, per 4 ore al giorno, non mi sembra una cifra bassa), più eventuali extra.

    Ieri pensavo una cosa.
    La mia famiglia spende giornalmente circa 2 euro per le bottiglie d'acqua.
    2 euro al giorno.. sembrano pochi, ma pensandoci sono praticamente 700 euro all'anno! Se si risparmiasse sulle bottiglie d'acqua si potrebbe anche fare un viaggio l'anno in più Attonito Attonito Attonito

    Mi sa che dovrei prendere in considerazione di prelevare l'acqua dell'acquedotto o dalle fontanelle pubbliche, che forse sono pure di migliore qualità considerando che quell'acqua non sta in bottiglie di plastica per mesi.
    Ho proposto ieri questa cosa a mia madre ma ha detto che non se ne parla, le fa strano bere l'acqua dell'acquedotto o andarla a prendere da una fontanella pubblica. Mio padre purtroppo ci ha 'viziati' parecchio ._. °
    (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 04-06-2016 08:52 PM da Antonioz.)
    04-06-2016 07:28 PM
    Cerca Quota
    digeridoo Offline
    Senior Member
    ****

    530

    2
    Messaggio: #2
    RE: Vivere di auto-sufficienza? (o quasi?)
    Anche io a volte mi sono fermata a riflettere sulla questione per curiosità.
    Dalle poche informazioni che ho raccolto in maniera superficiale, mi sembra di capire che l'autosufficienza totale sia praticamente impossibile, a meno di essere disposti ad avere una qualità di vita pessima a mio parere.
    Se il tuo discorso invece è abbattere i costi il più possibile per rientrare in un budget di 800 euro al mese, secondo me sbagli approccio al problema. A che serve calcolare quanto risparmi, fatti i conti invece di quanto spendi, se è meno di 800 euro ok.

    (04-06-2016 07:28 PM)Antonioz Ha scritto: "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "Cosa ne pensate? Voi avete altre idee che potrei adottare? (ripeto, senza però che queste influiscano in modo negativo sulla qualità della vita!)

    Secondo me è troppo soggettiva la quesione:
    - la macchina tra benzina, assicurazione, manutenzione, costa...peró se ne può fare a meno. Tu hai la macchina?
    - Connessione internet, abbonamento palestra, hobby, anche di queste cose se ne può fare a meno, poi la scelta se vale ancora la pena vivere cosi è soggettiva
    Un altra riflessione: con uno stipendio di 800 euro, io calcolerei di rientrare in spese al massimo di 500 euro. Chi lo sa cosa succede domani? E se mi si rompe la macchina, ho bisogno di una cura medica a pagamento, o anche cose più futili: voglio fare un viaggio, comprare una seconda moto, mi innamoro di una ragazza di Roma e vorrei andare a trovarla una volta al mese.
    Io pure la penso come te, non lavorerei mai 8 ore al giorno, peró secondo me 800 euro al mese sono pochini.
    05-06-2016 12:07 PM
    Cerca Quota
    nataku Offline
    Consapevole
    *****

    2,378

    7
    Messaggio: #3
    RE: Vivere di auto-sufficienza? (o quasi?)
    siamo in piena recessione a mio modo di vedere, trova un lavoro a tempo pieno; metti da parte il piu possibile e aspetta ceh ti licenzieranno; da quel momento avrai una base monetaria da poter investire in attivita elencate sopra.
    nn mi sembra il momento adatto per dire: nn voglio lavorare piu di 4 ore al giorno... anzi forse è vero il contrario in previsione di tempi futuri ben peggiori.

    PS: a nessuno piace lavorare 8 ore al giorno credimi, ma quello che vuoi fare nn è sostenibile nel lungo periodo
    fabietto piace questo messaggio
    05-06-2016 02:32 PM
    Cerca Quota
    Eva Offline
    Consapevole
    *****

    2,135

    0
    Messaggio: #4
    RE: Vivere di auto-sufficienza? (o quasi?)
    Anch'io accetto consigli.
    Molte cose se ne può fare benissimo a meno!
    Ad esempio una cosa scema quanto scontata è il dentifricio: non serve per l'igiene orale!
    La pubblicità ha lo scopo di creare bisogni inutili e talvolta dannosi.
    Nel tuo giardino ci stanno 2 galline?

    (05-06-2016 12:07 PM)digeridoo Ha scritto: "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "A che serve calcolare quanto risparmi, fatti i conti invece di quanto spendi.


    (05-06-2016 02:32 PM)nataku Ha scritto: "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "PS: a nessuno piace lavorare 8 ore al giorno credimi, ma quello che vuoi fare nn è sostenibile nel lungo periodo

    Corcordo.
    (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 05-06-2016 05:24 PM da Eva.)
    05-06-2016 05:20 PM
    Cerca Quota
    Antonioz Online
    Senior Member
    ****

    338

    0
    Messaggio: #5
    RE: Vivere di auto-sufficienza? (o quasi?)
    (05-06-2016 12:07 PM)digeridoo Ha scritto: "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "Anche io a volte mi sono fermata a riflettere sulla questione per curiosità.
    Dalle poche informazioni che ho raccolto in maniera superficiale, mi sembra di capire che l'autosufficienza totale sia praticamente impossibile, a meno di essere disposti ad avere una qualità di vita pessima a mio parere.
    Se il tuo discorso invece è abbattere i costi il più possibile per rientrare in un budget di 800 euro al mese, secondo me sbagli approccio al problema. A che serve calcolare quanto risparmi, fatti i conti invece di quanto spendi, se è meno di 800 euro ok.

    (04-06-2016 07:28 PM)Antonioz Ha scritto: "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "Cosa ne pensate? Voi avete altre idee che potrei adottare? (ripeto, senza però che queste influiscano in modo negativo sulla qualità della vita!)

    Secondo me è troppo soggettiva la quesione:
    - la macchina tra benzina, assicurazione, manutenzione, costa...peró se ne può fare a meno. Tu hai la macchina?
    - Connessione internet, abbonamento palestra, hobby, anche di queste cose se ne può fare a meno, poi la scelta se vale ancora la pena vivere cosi è soggettiva
    Un altra riflessione: con uno stipendio di 800 euro, io calcolerei di rientrare in spese al massimo di 500 euro. Chi lo sa cosa succede domani? E se mi si rompe la macchina, ho bisogno di una cura medica a pagamento, o anche cose più futili: voglio fare un viaggio, comprare una seconda moto, mi innamoro di una ragazza di Roma e vorrei andare a trovarla una volta al mese.
    Io pure la penso come te, non lavorerei mai 8 ore al giorno, peró secondo me 800 euro al mese sono pochini.

    Diciamo che vivere di piena autosufficienza probabilmente inciderebbe parecchio sulla qualità della vita, dovrei fare parecchie rinunce (uscite con gli amici, acquisto di prodotti tecnologici, etc), però mi piace pensare che se un giorno finissi disoccupato potrei comunque continuare a vivere senza troppi problemi dal punto di vista alimentare. Sotto un tetto, e, se riesco a far installare un impianto fotovoltaico, avrei anche l'energia elettrica gratuita. Quindi diciamo che il mio intendo è sviluppare un sistema di autosufficienza in caso di problemi economici, e che in ogni caso mi aiuti a risparmiare il più possibile, in modo da evitare di lavorare come uno schiavo.

    Purtroppo non riesco a calcolare bene le uscite, dato che vivendo coi miei sono loro che pensano alla spesa, per cui non ho la più pallida idea dei prezzi. Per adesso ho dato un'occhiata ai prezzi degli alimenti che non posso produrre (riso e latte).
    Appena posso provo a stilare una lista con i prodotti a cui non è possibile fare a meno e vedo un po' quanto dovrei spendere ogni mese, in media. E se è possibile risparmiare anche qui acquistandoli in maggior quantità. Più le altre spese per uscite, etc.

    Spese Ha scritto:Per adesso:
    - Connessione ad internet: 20 euro;
    - Palestra: 200 euro l'anno (poco più di 15) <-- Anche se potrei allenarmi in casa avendo già buona parte degli attrezzi. Mi manca giusto un power rank e una lat machine.
    - Promozione sim: 10 euro al mese;
    - Cinema diciamo due volte al mese: 6 euro al mese (Eh sì, qui il cinema costa davvero poco! Ovviamente mi riferisco al martedì, altrimenti costa 6 euro)
    - Prodotti per la pulizia della persona e della casa (Shampoo, sapone, detersivo per piatti, per lavatrice, per i vetr)i: diciamo 1 - 1.50 l'uno (prezzi presi da Amazon), quindi facciamo 10 euro al mese, arrotondando in eccesso.
    - Latte: considerando che 1 litro costa 50 centesimi, dubito di spendere più di 5 euro al mese per questo alimento.
    - Riso: 1 euro al kg circa. Anche qui non credo che spenderò più di 5-10 euro al mese (anche se dipende dal nucleo della mia famiglia, ma comunque si tratta di un prodotto stra-economico)
    - Carne (solo petto di pollo, non apprezzo particolarmente il gusto della carne) circa 9 euro al kg, quindi diciamo una 30 ina di euro al mese.
    Ah, aggiungo una cosa: dubito fortemente che avrò figli prima dei 30-35 anni.

    Per la macchina non saprei, dato che non la ho per ora. Non per motivi economici, anzi i miei mi dicono spesso che dovrei iniziare a portare l'auto. Però sinceramente non ne sento il bisogno. Abito in pieno centro, ho tutti i negozi e supermercati vicino a me. E tra l'altro adoro passeggiare.
    Ovviamente dovrò prenderne una prima o poi, per andare sul posto di lavoro, per le vacanze.

    Comunque, sì, non intendo assolutamente arrivare a fine mese spendendo esattamente 800 euro! Almeno un 200 euro mi piacerebbe metterli da parte.

    Sinceramente però non vedo però così tante spese.. probabilmente mi sfugge qualcosa, anzi, più che 'qualcosa'.
    La casa è mia, l'elettricità appena metterò il fotovoltaico non la pagherò (per andare sul sicuro potrei mettere 4kw invece di 3, tanto ormai i costi sono bassissimi)
    Devo informarmi per bene sulle tasse da pagare però.
    Secondo me potrei riuscire ad avere non più di 500 euro d'uscite, con tanto di palestra, hobby e uscite con gli amici inclusi.
    Inoltre sto facendo questi calcoli considerando un solo stipendio, il mio. Non credo che la mia eventuale moglie non lavorerà, nel 20xx la trovo una cosa assurda sinceramente.

    (05-06-2016 02:32 PM)nataku Ha scritto: "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "siamo in piena recessione a mio modo di vedere, trova un lavoro a tempo pieno; metti da parte il piu possibile e aspetta ceh ti licenzieranno; da quel momento avrai una base monetaria da poter investire in attivita elencate sopra.
    nn mi sembra il momento adatto per dire: nn voglio lavorare piu di 4 ore al giorno... anzi forse è vero il contrario in previsione di tempi futuri ben peggiori.

    PS: a nessuno piace lavorare 8 ore al giorno credimi, ma quello che vuoi fare nn è sostenibile nel lungo periodo

    E sprecare i miei migliori anni lavorando? Non posso farlo.. ho già sprecato quasi 3 anni della mia vita (dai 17 ai 20), per problemi vari.
    Magari più avanti, se vedo che non riuscirò a farmi bastare uno stipendio da 800 euro al mese, potrei pensarci..

    (05-06-2016 05:20 PM)Eva Ha scritto: "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "Anch'io accetto consigli.
    Molte cose se ne può fare benissimo a meno!
    Ad esempio una cosa scema quanto scontata è il dentifricio: non serve per l'igiene orale!
    La pubblicità ha lo scopo di creare bisogni inutili e talvolta dannosi.
    Nel tuo giardino ci stanno 2 galline?

    (05-06-2016 12:07 PM)digeridoo Ha scritto: "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "A che serve calcolare quanto risparmi, fatti i conti invece di quanto spendi.


    (05-06-2016 02:32 PM)nataku Ha scritto: "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "PS: a nessuno piace lavorare 8 ore al giorno credimi, ma quello che vuoi fare nn è sostenibile nel lungo periodo

    Corcordo.

    Ottima idea! Non avevo pensato alle galline!
    Circa 8 anni fa mio padre ne aveva acquistate ben 15, ogni giorno facevano una decina di uova! Ricordo che doveva regalarle continuamente per evitare di buttarle

    Due - tre galline le prenderò sicuramente! Anche perchè mangio parecchie uova, difficilmente meno di 9 a settimana Lingua
    (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 05-06-2016 08:55 PM da Antonioz.)
    05-06-2016 08:49 PM
    Cerca Quota
    fabietto Offline
    In continua evoluzione>>>
    *****

    6,170

    Messaggio: #6
    RE: Vivere di auto-sufficienza? (o quasi?)
    Buona fortuna!

    La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.
    05-06-2016 09:18 PM
    Cerca Quota
    Antonioz Online
    Senior Member
    ****

    338

    0
    Messaggio: #7
    Vivere di auto-sufficienza? (o quasi?)
    (05-06-2016 09:18 PM)fabietto Ha scritto: "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "Buona fortuna!


    Trovi che non sia fattibile?
    05-06-2016 09:20 PM
    Cerca Quota
    fabietto Offline
    In continua evoluzione>>>
    *****

    6,170

    Messaggio: #8
    RE: Vivere di auto-sufficienza? (o quasi?)
    Tutto è possibile, il mio non era sarcasmo ma un vero augurio di buona fortuna! Che tu possa realizzare i tuoi desideri e vivere felice! CiaoFelice

    La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.
    05-06-2016 09:55 PM
    Cerca Quota
    Eva Offline
    Consapevole
    *****

    2,135

    0
    Messaggio: #9
    RE: Vivere di auto-sufficienza? (o quasi?)
    Per ora non ho problemi di denaro fortunatamente.
    Ma sono pronta per diventare autonoma al bisogno.
    Lavoro 8 ore al giorno con internet/cellulare pagati.

    Spese:
    Luce, acqua, gas: 200 euro al mese (ho pannelli fotovoltaici; ho chiesto a mia mamma, io non ne avevo idea).
    Igiene: 1 euro al mese (acqua + un normalissimo shampoo ecobio che funge per tutto e mi dura 3 mesi).
    Palestra: 0 euro al mese (passeggiare non costa nulla; uso la piscina tre mesi all'anno, ma ne posso fare a meno).
    Cinema: 6 euro al mese (una volta al mese: ingresso adulto).
    Auto: 20 euro al mese (benzina) + 20 euro al mese (assicurazione)
    -----
    Totale: 247 euro al mese arrotondato in eccesso per prudenza 300 euro al mese.

    +
    Frutta e verdura: 10 euro al mese (quasi tutta mia; quando occorre al discount).
    Pesce: 32 euro al mese (8 euro al kg sgombro pescato in stagione; 1 kg per circa 1 settimana quindi 4 kg al mese).
    Carne: 32 euro al mese (8 euro al kg cinghiale cacciato in stagione; 1 kg per circa 1 settimana quindi 4 kg al mese).
    -----
    Totale: 72 euro al mese arrotondato in eccesso per prudenza 80 euro al mese.

    Sarà utopia ma fare due conti mi è servito a fare chiarezza. Felice

    Totale dei totali: 380 euro al mese.
    Luca40 piace questo messaggio
    06-06-2016 09:56 AM
    Cerca Quota
    fabietto Offline
    In continua evoluzione>>>
    *****

    6,170

    Messaggio: #10
    RE: Vivere di auto-sufficienza? (o quasi?)
    Quando non ci saranno più i genitori ci saranno da pagare, l'acqua, fogna, la spazzatura, imu e caxxi vari (TARI), il reddito, manutenzione della casa (per rifare il bagno per clpa dei tubi vecchi otturati ho speso 5000 euro; per colpa di un topo che ha rosicchiato uno scarico, altre 1000 euro; la cucina 4000, la rivernicatura dei muri esterni con ripristini vari 6000 euro; una ne finisco e un'altra ne inizio... Ora devo cambiare il forno e sono altre 290 euro...). Se non avete intenzione di sposarvi, potreste affittare le camere.
    eric piace questo messaggio

    La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.
    06-06-2016 10:40 AM
    Cerca Quota
    Eva Offline
    Consapevole
    *****

    2,135

    0
    Messaggio: #11
    RE: Vivere di auto-sufficienza? (o quasi?)
    Giusto!
    Ci sono anche le tasse!!!

    Triste
    06-06-2016 11:24 AM
    Cerca Quota
    digeridoo Offline
    Senior Member
    ****

    530

    2
    Messaggio: #12
    RE: Vivere di auto-sufficienza? (o quasi?)
    Purtroppo finché non si è veramente autosufficienti è difficile rendersi conto delle spese.
    Alla fine cibo, cinema, sono la voce minore. Prima di tutto come dice Fabietto ci sono le tasse, e poi la manutenzione, la casa non è gratis anche se non paghi l'affitto, ci sono un sacco di spese di manutenzione, altrimenti dopo un decennio ti casca in testa.
    Per la macchina ancora peggio, perché oltre alla manutenzione ordinaria e straordinaria bisogna calcolare l'ammortamento del bene (denaro da accantonare per comprarne una nuova, l'auto ha una vita più breve della casa)
    Altre bollette, elettricità (anche con il fotovoltaico), riscaldamento, gas?
    Libri, viaggi?
    E soprattutto gli imprevisti, che è matematico che accadano. Ad esempio mia madre ha dovuto rifarsi i denti quest'anno, ho dovuto darle 5000 euro. Non avere le disponibilità economiche nemmeno per curarsi è uno degli scenari di vita peggiori che mi vengono in mente.
    Antonioz poi tu nemmeno escludi a priori l'idea di avere figli....800 euro in questo caso sono veramente utopia.
    Non dico che non si possa fare eh, io stessa in passato lavoravo le classiche 8 ore ed ora la metá, dico solo che bisogna farlo con estrema lucidità. Anzi, personalmente penso che per come stanno le cose in Italia, ha senso farlo solo nel caso in cui passando da 8 a 4 ore di lavoro, il reddito non cambia di un centesimo.


    (05-06-2016 08:49 PM)Antonioz Ha scritto: "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "Non credo che la mia eventuale moglie non lavorerà, nel 20xx la trovo una cosa assurda sinceramente.

    Sei ottimista! Ironico
    Ma gli hai visti i numeri della disoccupazione in Italia?
    fabietto piace questo messaggio
    06-06-2016 12:35 PM
    Cerca Quota
    fabietto Offline
    In continua evoluzione>>>
    *****

    6,170

    Messaggio: #13
    RE: Vivere di auto-sufficienza? (o quasi?)
    @digeridoo beata te che riesci a campare bene lavorando solo 4 ore al giorno! Io non faccio meno di 10 ore al giorno... Complimenti, devi avere senz'altro delle ottime competenze/referenze!Like
    digeridoo piace questo messaggio

    La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.
    06-06-2016 06:40 PM
    Cerca Quota
    digeridoo Offline
    Senior Member
    ****

    530

    2
    Messaggio: #14
    RE: Vivere di auto-sufficienza? (o quasi?)
    Grazie...anche se nel mio caso il problema non saranno le ore, ma comunque sempre problemi ci sono Triste

    (05-06-2016 08:49 PM)Antonioz Ha scritto: "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "E sprecare i miei migliori anni lavorando? Non posso farlo..

    Volevo aggiungere un suggerimento.
    Perché dai a priori per scontato che lavorare sarà una pena? Perché invece che cercare di fare per meno ore possibile un lavoro che ti fa schifo, non cerchi un lavoro che fai con piacere? In modo tale che quelle 8 ore non siano cosí penose?
    Magari alla fine è ancora più difficile che vivere di autosufficienza, ma dato che siamo nell'ambito delle ipotesi, e che al momento non hai niente da perdere, almeno ci penserei un attimo
    07-06-2016 10:55 AM
    Cerca Quota
    fabietto Offline
    In continua evoluzione>>>
    *****

    6,170

    Messaggio: #15
    RE: Vivere di auto-sufficienza? (o quasi?)
    @digeridoo ti piace il tuo lavoro? Che tipo di problemi hai sul lavoro? Magari poter campare con un lavoro che ci piace! A me piace realizzare gioielli in acciaio ma il mio e-commerce non decolla. Mi da sì tante soddisfazioni ma non riesco a camparci. L'attività on-line è per me il must: puoi gestirti la giornata come ti pare; il negozio on line è sempre splendente, in ordine e con tutto lo spazio perfettamente organizzato e illimitato anche se in realtà lavoro in 16 mq; la vetrina web si affaccia in tutto il mondo; non avere a che fare fisicamente con il pubblico, poi, non ha prezzo! Il mio attuale lavoro di Fabbro/serramentista sinceramente mi fa cagare... è come se avessi costantemente una spina su un fianco. Anche in questo momento ho un'ansia tremenda che quasi mi manca il respiro. L'unico motivo per cui faccio questo lavoro è che è un'attività avviata da mio padre. Mai e poi mai, per conto mio, ci sarei finito a fare questo lavoro di merda... meglio la morte! Il fatto è che qui la scelta è poca, e se non mangio di questa minestra, salto dalla finestra. C'è un mio amico laureato in scienze politiche che sta lavorando lavapiatti tutto il giorno in un ambiente del caxxo per pochi euro... i lavori qui sono tutti di quel genere. Per fare bei lavori dalle mie parti ci vogliono delle buone competenze con tanto di super raccomandazione. Le competenze che più vanno ora sono tutte legate all'informatica e alla robotica. Ma anche quelle attività sono per me tremende: c'è un coinquilino di mio fratello che fa il programmatore di software in un'azienda di Milano. Uscita alle 9,15 da casa e rientro verso le 20,30. Immaginatevi tutte quelle ore seduti compilando codici di complessi software per circa, dipende dagli straordinari, 1400,00 euro al mese. Poi, siccome lavora ad obbiettivi, molte volte il tempo in ufficio non basta e molto spesso lavora anche dopo cena fino a notte fonda. Non c'è quindi nessuna differenza fra un umile lavapiatti e un plurilaureato (non raccomandato) in questo strano mondo. Mio fratello sfotte il suo amico chiamandolo manovale moderno...

    Mia moglie e mia figlia non mi seguirebbero mai, ma se finisco di impazzire, se mi accolgono, me ne vado a vivere nella comunità del mio conoscente Tommaso "Per favore registrati qui per vedere il link :-) " Quelli si che sono veramente autosufficienti!
    Bloomberg5593 piace questo messaggio

    La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.
    (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 07-06-2016 12:26 PM da fabietto.)
    07-06-2016 11:46 AM
    Cerca Quota


    Discussioni simili
    Discussione: Autore Risposte: Letto: Ultimo messaggio
      Vivere (bene) senza denaro Tropico 1 937 24-01-2012 11:07 PM
    Ultimo messaggio: fabietto

    Vai al forum:


    Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)

    DISCLAIMER

    AVVERTENZE MEDICHE: Quanto riportato nel presente sito ha scopi meramente informativi, come libertà di manifestazione del pensiero. L'autore non si assume nessuna responsabilità, di nessun genere, per l’uso personale ed improprio che i lettori potranno fare delle informazioni qui riprodotte. Si consiglia, esplicitamente, di consultare sempre il proprio medico curante prima di iniziare un qualunque programma dietetico e/o curativo. Le opinioni espresse, in qualunque pagina del sito e del forum, sono puramente personali ed in nessun modo prescrittive.

    PRIVACY POLICY

    La presente informativa è resa ai sensi dell'art. 13 del d.lgs. n. 196/2003. I dati raccolti tramite cookie, email, indirizzi IP e social network, non saranno comunicati a terzi. Questi dati vengono utilizzati per il corretto funzionamento del sito e potrebbero essere utilizzati per l’accertamento di responsabilità in caso di reati informatici. Ai sensi del medesimo articolo si ha il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione, nonché di opporsi in ogni caso al loro trattamento. Le richieste vanno inoltrate tramite il modulo dei contatti.