Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
ciao
#1
ciao, i giorni scorsi sono incappato in questo interessante forum, che da tre anni e mezzo, m'interesso di alimentazione e salute.
prima no, mangiavo e bevevo di tutto e gli effetti si facevano vedere e sentire. sovrappeso, dolori articolari, bruciori di stomaco, ecc. ma li accettavo come inevitabili, dal momento che condivisi con la maggioranza dei miei coetanei quasi 50enni, allora.
alchè un grosso dolore sopraggiunto a un anca, che persisteva da settimane, mi ha obbligato a una scelta. o medicina ufficiale, alla quale sono avverso, col suoi iter di cortisonici per procedere poi a protesi ecc, o che?
mi avevano parlato che nei paraggi c'era un preparatore sportivo (body builder) nonché massaggiatore riflessologo e naturopata che fa miracoli. sono andato da lui. ma, la cosa su cui insisteva di più era appunto l'alimentazione. e mi ha sottoposto a un regime alimentare che chiama "alimentazione naturale", oltre ai massaggi e attività fisica (che allo scopo è sufficiente una camminata giornaliera di 30 - 40 minuti).
dopo qualche giorno cominciano ad andarsene i primi fastidi nonché inizio a perdere peso, dopo qualche settimana se ne va completamente il dolore all'anca, in 5-6 mesi smaltii quasi 30 kg di zavorra.
sono rinato
Cita messaggio
#2
Wow chw bella storia! Felice
Benvenuto!
Down on my knees can you hear me when I pray?
Cita messaggio
#3
Ciao, ci puoi scrivere una tua giornata tipo che ti ha proposto il naturopata o che segui tu ora?
Cita messaggio
#4
benvenuto
Cita messaggio
#5
Benvenuto, bella testimonianza! In che consiste questa "alimentazione naturale"?
La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.



Cita messaggio
#6
grazie a tutti.
è una dieta onnivora, non ci sono preclusioni per gli alimenti di origine animale. il concetto base è di mangiare solo ciò che è commestibile tal quale. quindi carne, pesce, uova... latte e latticini no (ad esclusione dello yogurt "brut"), perché in natura gli adulti non tendono a consumarlo.
quindi frutta, verdura senza preclusioni. cereali e legumi consentiti, anche se in natura non sono propriamente direttamente commestibili. una elaborazione semplice, come la bollitura o la cottura a vapore, non è un problema, puchè siano conditi eventualmente a crudo. no sofritture di olio.
si olio EVO.
quindi cotture elementari a vapore, bollitura, brace, piastra.... no fritture, lunghe stufature, cotture con olio ecc.
no fritti, no zuccheri elaborati aggiunti, no alcolici no acqua gasata.
no salumi, carne in scatola, formaggi.
no pasta, no pane e similia.
no al sale corrente, si al sale integrale, comunque da moderare.
consigliata la frutta acida al mattino, l'altra al pomeriggio. consigliata la colazione con limonata "brut". consigliato il pasto elaborato a cena.
considerazioni personali: ho provato il veganismo crudivoro, che per me significava rinunciare anche a cereali e legumi bolliti. molto efficace per perdere peso e sanarsi dai malanni, ma più di 3-4 giorni non resistivo, anche se mangiavo a volontà frutta da guscio, noci, nocciole, mandorle. se si deve stare proprio al naturale, la vedo dura. o esser motivati al fanatismo, o esser proprio impossibilitati altrimenti. non so se è una cosa solo psicologica, ma non credo, alla base ci deve essere anche una carenza organica. quindi dopo detti giorni vegani crudivori, facevo un pasto al giorno di carne, pesce, cereali, legumi.
trovo che i limoni siano eccezionali. per la salute e la forma fisica. ci sono periodi che non li prendo (come adesso) perché quelli buoni costano troppo cari.. ma quando faccio la colazione coi limoni, sono mediamente 2-3 kg in meno, a parità di altri fattori.
considerazioni sui cereali e legumi.
sono un estimatore di giovanni cianti,, penso che sia fondamente vero quello che dice. fossi in condizioni economiche più solide, per lo meno proverei per un periodo la sua dieta. perché, le quantità di carne di qualità che raccomanda, non sono un problema, se si rinuncia a cereali e legumi. quando si rinuncia a questi ultimi 2 alimenti, si diventa dannatamente voraci, il kg di carne o pesce al giorno ci vuole tutto, per non essere assatanati.
il problema è il costo. con cereali e legumi con 1 € fai il pasto. con carne di alta qualità ce ne vogliono 20.
ho costatato che, quando ero sovrappeso, con cereali e legumi calavo bene comunque. adesso, quando li assumo non aumento di peso e non mi tornano i malanni. quindi, anche se fuori dalla logica "filosofica" di cianti, comunque non devono essere malaccio, se consumati in modo semplice
giornata tipo.
colazione limonata di 2-3 limoni.
merenda frutta a sazietà
pranzo. bistecca alla piastra (400 g), o merluzzo surgelato cotto a vapore (400 g)
o legumi (500g) o riso integrale. accompagnati con radicchi o cicoria.
merenda frutta, frutta da guscio.
cena. frutta, frutta da guscio, verdura.
come si vede, non c'è il concetto di calorie, si mangia a sazietà come avviene in natura.
ogni tanto mi faccio pure la pasta (250 g a secco), e mi sono accorto (se n'era accorto pure il naturopata) che malaccio non fa, se condita a crudo e bella al dente. il problema principale dei cereali, pare sia la lievitatura, probabilmente perché solubilizza parzialmente gli amidi.
ho spostato il pasto elaborato a mezzogiorno perché mi sono accorto che con la cena vegana crudivora si dorme meglio
Cita messaggio
#7
apparte qualche alimento sembra molto paleo style

nn sembra male, se poi ti ci trovi bene meglio :)

(latte e latticini nn li usi per principio o sei intollerante?)
Cita messaggio
#8
Mi sembra una bella giornata tipo. Felice
Sono curiosa di sapere se il tuo naturopata approva la tua alimentazione.
Di solito i naturopati sono fissati con il riso da inserire nella dieta e se non lo mangi ti guardano storto. Almeno a me è capitato così.
Cita messaggio
#9
Benvenuto Andrea!

La natura non fa nulla di inutile.
Cita messaggio
#10
(04-08-2015, 01:55 PM)Eva Ha scritto: "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "Mi sembra una bella giornata tipo. Felice
Sono curiosa di sapere se il tuo naturopata approva la tua alimentazione.
Di solito i naturopati sono fissati con il riso da inserire nella dieta e se non lo mangi ti guardano storto. Almeno a me è capitato così.

certo che l'approva. è piuttosto elastico.
il riso per me non è niente di che. se brillato, da un picco glicemico superiore alla pasta, se integrale, ha meno impatto sulla glicemia, ma è un po' irritante (niente di che, non fa ingrassare). non avrà il glutine, ma non è tutta questa panacea. e poi il glutine non mi sembra tutto questo brutto mostro. se non si mangia cereali tutti i giorni o addirittura tutto il giorno
Cita messaggio
#11
mi sembra di sentire quello là, il dott. berrino
riso brillato, picco glicemico

cmq il riso e' una cosa
non ha un cazzo se non carboidrati
come amido meglio le patate a mio parere (e piu' gustose)
Cita messaggio
#12
Si, ovviamente tra riso pasta e patate migliori le ultime!
Cita messaggio
#13
Il riso ho sempre pensato che è cibo da ospedale. Le patate sono molto piú buone anche per me.
La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.



Cita messaggio
#14
oh, non ho mica detto che il riso sia un gran alimento, anzi.
le patate dipende da cosa si trova, molte sono immangiabili. se son buone, come quelle che raccolgo nel mio orto, le preferisco sicuramente al riso.
certo che i tuberi hanno zero proteine (o quasi), mentre i cereali ne sono discretamente dotati
Cita messaggio
#15
Però con cozze/vongole/gamberetti... il riso ci sta da dio Divertente
Tutto quello che manca al riso in termini di proteine, minerali, vitamine, ce lo mettono i frutti di mare Felice
Le proteine delle patate sono molto valide, ma ovviamente non sono in quantità consistente.
Alessio Di Girolami
La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)