• MangiaConsapevole
    • Salve ! se sei nuovo da queste parti, leggi prima il regolamento :-)

    • MangiaConsapevole si evolve ancora, spero ti piaccia la nuova veste grafica! Risoluzione consigliata ≥1280*800.

    • Ampliata la galleria degli Avatar.


     
    Valutazione discussione:
    • 0 voto(i) - 0 media
    • 1
    • 2
    • 3
    • 4
    • 5
    consumo energetico durante camminata e/o corsa.
    Autore Messaggio
    salvio Offline
    Banned

    1,056
    Messaggio: #1
    consumo energetico durante camminata e/o corsa.
    Se si corre:

    1 Kcal x kg di peso corporeo x km percorsi

    Se si Cammina:

    0,5 Kcal x kg di peso corporeo x km percorsi

    "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "

    Voi che ne pensate, oddio fermo restando che comunque che si puo' correre contro un vento freddo e altri parametri che le formule non contemplano, ma secondo voi ha senso come formula?

    Lui dice che la velocità conta poco, in effetti la velocità conta più sul substrato usato che sull'energia spesa, come dice questa ricerca dell'università di Verona:

    "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "

    Ora voglio capire sta cosa con un esempio.

    Mio fratello quando era magrissimo pesava 60 kg fece l'impenziomtria per il calcolo del basale, e risultò di circa 1200 kcal.

    Praticamente se mio fratello sta fermo in un letto consuma 1200 kcal, ci siamo?

    Mettiamo che mio fratello a un certo momento decidesse di andare da casa mi a a Capodimonte, dove c'è un parco molto grande. La distanza e di circa 6 km, a piedi ovviamente.

    Mettiamo che si faceva un giro nel parco per una distanza di 3 km. Avrebbe dovuto fare quindi 6 km andata e 6 km di ritorno e 3 km nel parco ovvero 15 km complessivi.

    Secondo la formula quindi camminando avrebbe speso basalmente, ovvero senza vento contro o a favore e senza contare la termogenesi (il caro Ciampolini che n teneva sempre conto) di fatto:

    0,5*60*15= 450 kcal per andare e venire dal Parco di Capodimonte.

    Dunque mio fratello in toto tra basale e questo sforzo, per noi immane, fateli 15 km vedrete che ci vuole un sacco di tempo (soprattutto andando piano piano per bruciare grasso e non carboidrati), una quantità pari a:

    1200 + 450 = 1645 kcal.

    Da notare che se indoss aindumenti pesanti, dopo un po' il calore prodotto e l'avaporazione crea una cappa di umidità interna ai vestiti, praticamente a un certo punto camminare in inverno o in estate è perfettamente uguale, anzi in estate se l'umidità è poca, paradossalmente si disperde più calore.

    Voglio mettere che mio fratello avrà bisogno di altra energia per fare altre attività sedentarie, ma se camminare gli costa così poco, quanto potrà spendere per queste? se dico altre 150 kcal do' un valore abbondantemente superiore a quello reale, ma comunque diciamo che sia quel valore.

    Quindi avremo: 1645 + 150 = 1795.

    SCusate a chi dice che Ciampolini faceva seguire una dieta da fame, io ricordo che gli chiesi sta cosa e lui mi disse bello pulito pulito:"Se non ti fai mediamente 70 km alla settimana, scordati di consumare al punto di poter mangiare come si fa in occidente e tieni presente che perderai anche proteine tissutali".

    La mia non è una critica a chi lo critica, figuriamoci, però qua sono calcoli, abbiamo capito che con la paleo non ci si reggeva in piedi perchè lo stress fisico implica maggiore quota di carboidrati, e poi siamo onesti in quanti qua vanno a dormire al tramonto, che in inverno vuol dire nella migliore delle ipotesi subito dopo mangiato.

    Comunque se la formula è valida basta sapere il basale e sommare i chilometri di camminata, cercando di andare più piano possibile e andando a dormire presto per usare il grasso al posto dei carboidrati.

    Alla fine io ricordo un'ultima cosa. Per il cancro al colon, facendo gli opportuni scongiuri, una cosa è sicura, che l'incidenza raddoppia al raddoppiare delle calorie, mo mi chiedo a uno che ha un basale di 1400 kcal ed è sedentario consumando amalapena 300 kcal, se ci riesce, quindi in todo 1700 kcal, cosa succede quando ne consuma 2400 kcal, per non parlare delle mitiche palestre dove non si consuma quasi niente e ti consigliano di mangiare anche 3500 kcal al giorno.

    Il bello dei miei post che non danno risposte, creano più interrogativi di prima. :)
    (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 13-12-2011 12:10 AM da salvio.)
    13-12-2011 12:08 AM
    Cerca Quota
    fabietto Offline
    In continua evoluzione>>>
    *****

    6,170

    Messaggio: #2
    RE: consumo energetico durante camminata e/o corsa.
    Citazione:Il bello dei miei post che non danno risposte, creano più interrogativi di prima.

    I tuoi post sono, piuttosto, delle interessanti e, per me, complesse dispense; le quali, per poterle discutere, richiedono un certo grado di istruzione/formazione/preparazione; che, purtroppo, non tutti hanno. Me compreso. Quindi, quelli come me, si devono accontentare solo di godere dei tuoi, graditi interventi, cercando di ricavarne, da essi, il massimo utile: non in grado di discuterli.
    CiaoFelice

    La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.
    13-12-2011 09:51 AM
    Cerca Quota
    fedex Offline
    Member
    ***

    224

    0
    Messaggio: #3
    RE: consumo energetico durante camminata e/o corsa.
    devo dire che dai tuoi post ( che leggo anche in altri siti) escono semrpe molti spunti, si parte da un punto e ci si ritrova altri 10 quesiti a cui rispondere... un basale di 1200 kcal per 60 kg però mi sembrano pochi, attualmente sono a quella soglia di peso per 179 cm di altezza e da alcune viiste passate mi risultava di 1500/1600 kcal, dici che è sovrastiamto? mi ci ritrovo molto nel tuo esempio fatto perchè oltre che pesare uguale al soggetto dell esempio ogni giorno cammino mediamente dai 7 ai 11 km a passo abbastanza sostenuto però, diciamo 4,5/5 km all ora, ho notato che ogni anno in estate fatico molto di più a tenere il peso nel senso che paradossalmente il fatto che ci sia freddo (e a milano picchia parecchio, soprattuttto l umidità) lo sopporto bene (oltre che per abitudine) grazie ai vestiti, mentre in estate la termoregolazione mi risulta molto più complicata tanto che se misuro la temperatura corporea è inferiore all inverno e il cadlo lo soffro proprio di rado, tanto da sudare davvero poco... come energia complessiva però con meno di 2000/2100 kcal non tengo bene, in realtà mi sorge il dubbio che se diminuissi i grassi a favore di qualche carbo in più potrei ridurle (aumentanodo i saturi parallelamente), dato che come sensazioni generali non sneto che il metabolismo sia proprio bello sveglio ultimamente
    13-12-2011 11:34 AM
    Cerca Quota
    salvio Offline
    Banned

    1,056
    Messaggio: #4
    RE: consumo energetico durante camminata e/o corsa.
    (13-12-2011 11:34 AM)fedex Ha scritto: "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "devo dire che dai tuoi post ( che leggo anche in altri siti) escono semrpe molti spunti, si parte da un punto e ci si ritrova altri 10 quesiti a cui rispondere... un basale di 1200 kcal per 60 kg però mi sembrano pochi, attualmente sono a quella soglia di peso per 179 cm di altezza e da alcune viiste passate mi risultava di 1500/1600 kcal, dici che è sovrastiamto? mi ci ritrovo molto nel tuo esempio fatto perchè oltre che pesare uguale al soggetto dell esempio ogni giorno cammino mediamente dai 7 ai 11 km a passo abbastanza sostenuto però, diciamo 4,5/5 km all ora, ho notato che ogni anno in estate fatico molto di più a tenere il peso nel senso che paradossalmente il fatto che ci sia freddo (e a milano picchia parecchio, soprattuttto l umidità) lo sopporto bene (oltre che per abitudine) grazie ai vestiti, mentre in estate la termoregolazione mi risulta molto più complicata tanto che se misuro la temperatura corporea è inferiore all inverno e il cadlo lo soffro proprio di rado, tanto da sudare davvero poco... come energia complessiva però con meno di 2000/2100 kcal non tengo bene, in realtà mi sorge il dubbio che se diminuissi i grassi a favore di qualche carbo in più potrei ridurle (aumentanodo i saturi parallelamente), dato che come sensazioni generali non sneto che il metabolismo sia proprio bello sveglio ultimamente

    Fedex 1500/1600 secondo posono essere un basale ben stimato, ma qua se giri in rete, leggi cose da pazzi, non ti dico sui siti di bodybuilding, sparanno dei basali pazzeschi.

    Per quanto riguarda i macronutrienti, io per un periodo mangiavo più o meno 1500 kcal in paleo e percorrevo qualche chilometro per tenermi in allenamento, il peso prima scendeva un po' e poi risaliva, ma arrivava a un plateau e si fermava, tutto senza alcun disturbo intestinale e infiammatorio.

    La mia ipotesi resta sempre quella, in una società civile ci vogliono più carboidrati, non più calorie.

    Alla fine era chiaro del perchè il peso scenda all'inizio, non perchè le calorie so poche, se si rispetta il proprio bilancio, ma perchè la tiroide corre in modo bestiale, quindi all'inizio c'è un po' d catabolismo; calmata la tiroide il peso riaumenta, ma se la stessa non ha buone quote di carboidrati diminuisce la su aattività, impedendo al corpo adattarsi dinamicamente agli stress, anche fisici.

    Da tenere presente che se si supera il proprio metabolismo, nelle introduzioni energetiche i saturi diventano micidiali, perchè restano là sia a livello sanguigno che intestinale, rendendo il sangue più denso e la digestione più difficile.

    Ti consiglio di fare un calcolo di massima, prendi il basale aggiungi la stima delle calorie che devi consumare e ci metti un 100 in più per sicurezza e contorlli il peso costantemente.

    Io so solo una cosa, per me senza i saturi, la paleo non esiste, perchè è impossibile bloccare l'uso del glucosio in modo massivo, senza grassi saturi e FRUTTOSIO.

    Con il risultato di un netto catabolimo energetico che si riflette sui muscoli.

    E poi la paleo non ammette deroghe o si va a dormire presto o so dolori. Calcola che in estate4 per noi la notte viene dopo le 21 quindi stare svegli anche 4-5 ore equivale ad arrivare snelli e senz alcuna difficoltà alle 2 del mattino, mentre in inverno se vai a dormire alle 2 del mattino sei andato a dormire 9 ore dopo la notte e la differenza se usi meno carboidrati ed eccitanti è lampante.

    Comunque io non so quanto pesi, ma tieni una rozza stima dei tuoi consumi.

    Mettiamo che pesi 75 kg e hai un basale di 1600 kcal, se ogni giorno cammini mediamente 8 km a passo sostenuto (errore!!! il corpo usa carboidrati in quetso modo, quindi la tua dieta deve essere maggiormente composti da questi e meno da grassi, altrimenti devi abbassare l'andatura, nel paleolitico non si correva e non si andava a passo sostenuto se non era necessario) avrai più o meno:

    0,5*75*8= 300 kcal di consumi spesi per camminare

    Sommati al basale siamo a 1600+ 300=1900 kcal

    Calcola che il passo sostenuto implica comunque una spesa leggermente maggiore e mettici anche delle spese di 100-200 kcal per fare altre cose vai liscio:

    2000-2100 kcal.

    Allora tu sostanzialmente, mantieni il giusto bilancio, ma sempre se fai sti famosi 8 km.

    Mettiamo che un giorno sei completamente sedentario, alla fine se consumi 100-200 kcal è pure sovratsimato, quindi avremo:

    1600 + 200 = 1800 kcal
    Ora se mangi 2100 kcal, per un po' non accade nulla perchè la tua tiroide brucia il surplus, ma poi c'è l'accumulo oltre i danni infiammatori silenti, quando le surreni non ce la fanno più l'infiammazione diventa non più acuta (non si avverte un mal di pancia di tanto in tanto) ma cronica. Se sei sotto stress poi non ne parliamo, il tuo corpo è costretto a compensare lo stress derivante dall'esterno e a compensare un surplus di energia che fa crescere i microbi in maniera smisurata dentro di te.

    Risultato? Deficit surrenale locale o globale. e con gli anni accade di tutto di più.

    Comunque io non voglio entrare nel merito, se no andiamo off-topic.
    13-12-2011 12:37 PM
    Cerca Quota
    Muso Offline
    Consapevole
    *****

    1,194

    0
    Messaggio: #5
    RE: consumo energetico durante camminata e/o corsa.
    Secondo me bisogna considerare alcune variabili, ad esempio la composizione fisica: se sei alto 180 e pesi 90kg al 10% di grasso il tuo metabolismo basale potrebbe essere abbastanza elevato. Inoltre camminando bisogna considerare la pendenza, che fa aumentare notevolmente il battito cardiaco. Un aumento di battito nn significa solamente cambio del substrato utilizzato ma anche maggiore consumo calorico.
    Inoltre nn abbiamo dati certi sulle abitudini dei paleolitici, è difficile immaginare come vivessero e come si muovessero, alla fine lo scopo dei geni è perpetuarsi e appena trovano una condizione che permette una loro maggiore diffusione la sfruttano subito, quindi anche alcune variazioni potrebbero nn essere più rilevanti, ma a parte questo hai letto l'articolo che ho postato che ipotizza che i paleolitici dormissero un po' in prima serata, poi cenassero e poi stessero svegli fino a notte inoltrata facendo danze e canti tribali per poi svegliarsi all'alba? è difficile ipotizzare il loro reale comportamento.
    In ogni caso sono d'accordo che i consumi siano sopravvalutati.
    13-12-2011 04:43 PM
    Cerca Quota
    fedex Offline
    Member
    ***

    224

    0
    Messaggio: #6
    RE: consumo energetico durante camminata e/o corsa.
    magari proseguo sul diario per il caso specifico, in ogni caso peso proprio come nell esempio da te riportato 60 kg per 179 cm.. energia e digestione al momento non sono male, il problema è che avverto qualche sintomo di tiroide e surreni un po in sofferenza, una su tute tendo a soffrire di ritenzione.. riso e patate comunque ne mangio a tutti i pasti ( aggiornerò il diario su sensazioni e risposte varie al momento, per capire magari più o meno come consumi su che livelo viaggio)
    13-12-2011 04:44 PM
    Cerca Quota
    salvio Offline
    Banned

    1,056
    Messaggio: #7
    RE: consumo energetico durante camminata e/o corsa.
    la ritensione è sintomo di infezione o di deficit di cortisolo o di entrabe contemporaneamente.
    13-12-2011 05:15 PM
    Cerca Quota
    fedex Offline
    Member
    ***

    224

    0
    Messaggio: #8
    RE: consumo energetico durante camminata e/o corsa.
    anke io concordo con muso sul fatto che le abitudine dei paleolitici siano considerate troppo stnadard e sempre uguali a se stesse.. nel senso a leggere articoli e post di tutti i paleo sostenitori sembra che i paleolitici alternassero, quasi con cadenza robotica e sistematica, giornate di sforzo brevi intensi e ripetuti a lunghi riposi; le giornate di riposo però non mi hanno mai convinto, nel senso se fate mente locale la generazione dei nostri nonnni e bisnonni, pur non avendo abitudine di fare sport o allenamenti vari era mediamente molto in forma (per lo meno fino ai 25-30 anni, oggi si vedono delgi adolescenti penosi), questo perchè la società in cui vivevano era molto più faticosa dal punot di vista fisico, non c era la macchina, ninete televisione o intrattenimenti statici e quinid si era portati a muoversi di più, ed inoltre tutto ciò che ora è sostiuito dalle macchine era fatto manulamente... arare i campi, zappare la terra, lavare, montare arnesi etc etc... questo indica che meno una società è teconologicvamnte evoluta più ogni cosa è faticosa dal punto di vista fisico, come si può notare nei paesi non occidentali (infatti soprattutto i giovani sono molto più in forma della media nostra).. ora tutto ciò mi porta a credere che nel paleolitico non esistessero dei veri momenti di riposo così come lo intendiamo noi ( svaccati tutto il giorno a digerire l ingente pasto appena cacciato) perchè erano comunque impegnati nella quotidiana sopravvivenza, ogni cosa doveva essere più faticosa, lo stesso atto di procacciarsi l acqua, costruirsi un riparo.. mi fermo che se no si va OT
    15-12-2011 12:24 AM
    Cerca Quota
    gianlnicc Offline
    Senior Member
    ****

    688

    3
    Messaggio: #9
    RE: consumo energetico durante camminata e/o corsa.
    Fedex concordo e aggiungo...
    fin'ora non ho mai letto da nessuna parte che nel paleolitico si vivesse più a lungo.

    Io sono quel che sono e questo è tutto quel che sono

    Popeye the sailor man
    15-12-2011 10:40 AM
    www Cerca Quota
    Eva Offline
    Consapevole
    *****

    2,135

    0
    Messaggio: #10
    RE: consumo energetico durante camminata e/o corsa.
    Che differenza c'è tra camminare sul tapis e sulla terra ferma?
    15-12-2011 05:15 PM
    Cerca Quota
    fedex Offline
    Member
    ***

    224

    0
    Messaggio: #11
    RE: consumo energetico durante camminata e/o corsa.
    il tapis restiuisce molta spinta, crea un effetto rimbalzo, pertanto l azione di spinta è molto meno rilevante
    17-12-2011 04:09 PM
    Cerca Quota
    salvio Offline
    Banned

    1,056
    Messaggio: #12
    RE: consumo energetico durante camminata e/o corsa.
    esatto... Inoltre l'irregolarità delk terreno aumenta i consumi.

    Cammina sull'erba bagnata vedrai quanto è pesante...
    17-12-2011 04:21 PM
    Cerca Quota
    fedex Offline
    Member
    ***

    224

    0
    Messaggio: #13
    RE: consumo energetico durante camminata e/o corsa.
    neve e sabbia il peggio del peggio
    17-12-2011 05:06 PM
    Cerca Quota
    Eva Offline
    Consapevole
    *****

    2,135

    0
    Messaggio: #14
    RE: consumo energetico durante camminata e/o corsa.
    (17-12-2011 05:06 PM)fedex Ha scritto: "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "neve e sabbia il peggio del peggio

    Si, ok!
    Fissare la pendenza del tapis al massimo può compensare?
    22-12-2011 02:23 PM
    Cerca Quota
    fedex Offline
    Member
    ***

    224

    0
    Messaggio: #15
    RE: consumo energetico durante camminata e/o corsa.
    sapevo che se lo inclinavi a 1% era una buona simulazione dell asfalto reale, resto però dubbioso perchè la dinamica di spinta è comunque diversa
    22-12-2011 04:58 PM
    Cerca Quota


    Vai al forum:


    Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)

    DISCLAIMER

    AVVERTENZE MEDICHE: Quanto riportato nel presente sito ha scopi meramente informativi, come libertà di manifestazione del pensiero. L'autore non si assume nessuna responsabilità, di nessun genere, per l’uso personale ed improprio che i lettori potranno fare delle informazioni qui riprodotte. Si consiglia, esplicitamente, di consultare sempre il proprio medico curante prima di iniziare un qualunque programma dietetico e/o curativo. Le opinioni espresse, in qualunque pagina del sito e del forum, sono puramente personali ed in nessun modo prescrittive.

    PRIVACY POLICY

    La presente informativa è resa ai sensi dell'art. 13 del d.lgs. n. 196/2003. I dati raccolti tramite cookie, email, indirizzi IP e social network, non saranno comunicati a terzi. Questi dati vengono utilizzati per il corretto funzionamento del sito e potrebbero essere utilizzati per l’accertamento di responsabilità in caso di reati informatici. Ai sensi del medesimo articolo si ha il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione, nonché di opporsi in ogni caso al loro trattamento. Le richieste vanno inoltrate tramite il modulo dei contatti.