Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
cuffia dei rotatori
#1
Ciao,

ho un'infiammazione alla cuffia dei rotatori, qualcuno di voi mi puo' consigliare una terapia funzionale per una completa guarigione ?

grazie
Marco
Cita messaggio
#2
A livello integrativo è oramai assodato che questi componenti siano di aiuto:
glucosamina
condroitina
MSM
acido ialuronico
glicina (oppure Gelatina animale)
prolina (oppure Gelatina animale)
Vitamina C

A livello fisico invece qui c'è un articolo che può esserti utile "Per favore registrati qui per vedere il link :-) "
Alessio Di Girolami
La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
Cita messaggio
#3
Ciao Alessio,

ho fatto leggere l'articolo anche al mio PT e ti posto i suoi commenti che possono essere spunto di riflessione per tutti:

"ho dato uno sguardo iniziale all'articolo e' un classico
articolo da Olympian's dove scrivono e leggono quasi tutti Body builder
vecchio stile "ferro e sudore e si vede anche dagli esercizi di
riabilitazione" quasi tutti gli autori menzionati sono tutt'ora indagati
per doping.
Mi fa sorridere l'enfasi data alla scoperta che il sottoscapolare sia un intrarotatore, dato che insegnano praticamente ormai in ogni corso legato al Fitness, quindi mi chiedo che genere di professionisti abbia incontrato.
Sicuramente ci sarà qualche spunto, ma come sempre io mi rifaccio al
bibbia della biomeccanica "I.A. Kapandji"


saluti
Marco
Cita messaggio
#4
Ciao Marco,
L'importante è guarire! Fino a quando non si prova, sia da una fonte che da un'altra, tutto rimane sterile teoria...
Cosa consiglia il tuo PT? Tutto il materiale potrebbe essere utile ad altri sfortunati.
Che tipo di movimento hai fatto per causarti quell'infiammazione? ti sei fatto visitare da un medico specialista? Un bravo PT, comunque, dovrebbe saper prevenire, nei propri allievi, simili infortuni. Meglio prevenire che curare!
Ciao:)
La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.



Cita messaggio
#5
Ciao,
ovvio che l'importante è guarire anche perchè il male in fase acuta era TERRIBILE :D, roba da non dormire la notte.
Personalmente non ho mai avuto questo tipo di problemi fino a quando non ho cominciato ad allenarmi "seriamente"...e il sinistro è anche il braccio dove carico quando prendo in braccio quel vitello di mio figlio...inoltre penso di avere una postura totalmente sbagliata mentre dormo (sulla pancia con il braccio sotto il cuscino) e questo non ha aiutato..

il mio PT dice che nel mio caso stiamo lavorando il capo lungo del bicipite
"esercizio sulla panca con busto inclinato" per scaricare un po' il
lavoro del sovraspinato, poi, una volta passata la fase acuta (lascio passare 30 giorni dopo il dolore), andremo a lavorare sul rinforzo con degli
elastici che isoleranno la cuffia.

Marco
Cita messaggio
#6
Ma la diagnosi chi te l'ha fatta?
La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.



Cita messaggio
#7
lui...e mia moglie :D (operata alla cuffia dei rotatori di entrambe le spalle)

Marco
Cita messaggio
#8
Ti auguro di evitare l'operazione! Comunque, siccome i casi sono tutti diversi, una visita da un bravo fisiatra te la consiglio!
La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.



Cita messaggio
#9
Io ebbi qualche problema tempo fa, quando facevo il BIIO, esagerando coi carichi e facendo dell'ovvio cheating.
Mi ricordavo quell'articolo di Olympian e te l'ho postato, ma non sono in grado di esprimermi sul piano materiale perché non l'ho provato, sul piano teorico apprezziamo l'analisi del tuo personal trainer.
Il dolore maggiore lo provavo quando cercavo di lavarmi la schiena bassa col dorso della mano rivolto verso essa, più andavo in alto e più avevo dolore.
Col tempo mi è passato, ricordo che un periodo di fermo è stato molto utile, non ho usato niente, adesso faccio anche il lento dietro considerato ad alto rischio ma cerco di curare la forma e l'esecuzione ad ogni movimento, e non uso carichi a cedimento.
Alessio Di Girolami
La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano - Aldous Huxley
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)