Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
grasso portabile
#1
Ma sapete mi sono chiesto insieme al frutto che assumo che forma di grasso posso assumere, il prblema che il burro con questo caldo non lo si può portare appresso, la frutta secca andrebbe ammollata, troppo stress e poca digeribilità, l'olio non se ne parla neppure, ho pensato.

Prendere un panetto di burro da 125 ml, chiarificarlo come dice bressanini, riscaldandolo e mettendolo in un bicchiere di plastica a raffreddare, per far precipitare bene la caseina e affiorare il lattosio (le due cose che lo fanno andare a male), poi dell'olio per aumentare i monosaturi, un pizzico di lecitina di soia e un pò di miele per renderlo mangiabile.

uno o due cucchiaio dopo un pò dalla frutta dovrebbe essere più che sufficiente.

Io personalmente ho calcolato che per circa 125 grammi di burro, ci vogliono 65 grammi di olio EVO, per avere un rapporto saturi monosaturi 1:1, ma questo varia in funzione dei gusti, visto che a me il sapore dell'evo non piace tanto.

Poi una 20ina di grammi di miele, anche meno se il gusto ci soddisfa e infine l'1% di lecitina, tanto per essere sicuri, ma credo che anche lo 0,5 % vada bene (indispensabile altrimenti grassi e carboidrati non legheranno mai)

Quindi in media ci vogliono in tutto 1-2 grammi di lecitina, dovrebbe conservarsi bene anche fuori dal frigo ed essere più morbido del burro quindi facile da usare, in situazioni poco comode (se si è per strada o comunque in situazione disagevol).

Dato che la perdita di acqua per chiarificare il burro con questo sistema è minima, credo che si può assumere che abbia le stesse calorie del burro, quindi circa 760.

Dunque avremo 1,25x760 + 0,65x900 + 300x0,20 = 1595 kcal per 210 grammi di prodotto ovvero 760 kcal per 100 grammi, tenendo un numero uguale di calorie, basta un cucchiaino di 10-12 grammi e si ottiene le stesse calorie del frutto consumato, più o meno.
Cita messaggio
#2
ma in sostituzione al frutto o mangiato assieme?
Cita messaggio
#3
Mangiato poco dopo al frutto, il grasso incentiverà l'azione anticatabolica...

Eccolo l'ho trovato anche qua:

"Per favore registrati qui per vedere il link :-) "

Ecco la parte interessata:

Citazione:Another study, reported at the Experimental Biology 97 meeting in New Orleans, examined the effects of dietary fats on plasma hormones in runners. The study compared three levels of fat composition in the diets of the runners: 17 percent, 32 percent and 41 percent. The results showed that the 32 percent fat diet significantly reduced cortisol levels in the runners compared to the 17 percent fat diet. Under the 42 percent, or high-fat, diet, cortisol levels increased only marginally. The diet lowest in fat produced the highest cortisol levels.

The authors of this study suggest that higher fat diets may help eliminate some of the excess cortisol release through an upgraded prostaglandin synthesis. Prostaglandins are hormonelike substances made from dietary fat that, among other actions, influence hormonal secretions. They were recently popularized by the best-selling diet book Enter the Zone, by Barry Sears.

Another possible explanation for the way a high-fat diet dilutes cortisol involves increased testosterone production. Testosterone has an inverse relationship to cortisol; that is, when testosterone is elevated in the blood, cortisol is depressed and vice versa. When testosterone is elevated, anabolic muscle reactions occur.

Il bello che si riferisce proprio ai runners ovvero ai corridori, pessima idea mangiare pochi grassi e voler fare le maratone :D
Cita messaggio
#4
Interessante!! quindi negli spuntini dopo una quinidicina di minuti è bene abbinare un pò di grasso
Cita messaggio
#5
Se interessa a qualcuno, io mi sono sempre trovato strabene con una manciata di noci (oppure mandorle, nocciole, ecc) abbinata una manciata di frutta secca (fichi, datteri, albicocche, ecc.)

La natura non fa nulla di inutile.
Cita messaggio
#6
Citazione:Se interessa a qualcuno, io mi sono sempre trovato strabene con una manciata di noci (oppure mandorle, nocciole, ecc) abbinata una manciata di frutta secca (fichi, datteri, albicocche, ecc.)

dicono che sia ottimale combinare zuccheri e grassi concentrati (anche ehret lo sosteneva)..penso perche i grassi rallentano l assorbimento degli zuccheri e forniscono energia cosi a lungo..ma non siha fermentazione in questo caso?


ma mi sono chiesto il perche della combinazione frutta + grasso..a questo punto non basta il grasso?
Cita messaggio
#7
perchè un minimo di carboidrati è necessaria, se no devi smontare proteine, ma parlo sempre di chi ha il metabolismo glucidico e lipidico alterato...
Cita messaggio
#8
mm ok, qualche volta di potrebbe optare per la combinazione proposta da onelove frutta secca+ frutta essicata, tanto per cambiare
Cita messaggio
#9
io di solito uso il cocco:
ad esempio pesca+30g di cocco,saturi a catena corta,immediatamenti utilizzabili e subito assorbibili.
Dopo un paio d'ore la glicemia è di nuovo ai livelli iniziali,utile se bisogna fare qualcosa e non si hanno energie,ma non ci si vuole riempire troppo di grassi a lenta digestione(noci,evo...).
Molto utile allo scopo anche il burro proposto da Salvio.
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)