1

Il latte acidifica?

Latte BrickOpinione comune negli ultimi anni è che il latte sia un alimento che acidifica il corpo, se ne sono dette tante su questo alimento, ma invero non ho mai capito da cosa origina questa credenza, nata credo dal movimento Vegan , ripresa da molti nutrizionisti alternativi o aspiranti tali, ed approdata al movimento Paleo che fa eco alla credenza che il latte acidifica. Chi mi conosce sa che ebbi un infelice periodo della mia vita in cui sperimentai la Dieta Senza Muco di Arnold Ehret, ebbene, nel relativo libro si citano le famose tavole del tedesco Ragnar Berg, il latte è tra gli alimenti definibili neutri se non addirittura alcalini, e già lì sebbene agli albori della mia ricerca alimentare, capii che qualcosa non quadrava. Potrei iniziare a parlare della -sindrome alcalina- che potrebbe causare il latte come unico mezzo di sostentamento in età adulta, della biodisponibilità del calcio del latte, del perché è fuorviante usare come campione il popolo americano per screditare il latte, e altre cose, ma comunque non mi credereste, il latte è sacrificato sull’altare della salute da moltissime diete, è visto come un male assoluto e tutto è utile per affossarlo. Pertanto ho pensato di tradurre un articolo di CHRIS KRESSER, che indubbiamente vanta una diffusione al pubblico maggiore della mia e di un certo seguito, dato che tratta di Paleodieta®, anche se in maniera più intelligente di suoi tanti colleghi divulgatori, non a caso il suo libro si intitola “Oltre la Paleo”.

POSSONO I LATTICINI CAUSARE L’OSTEOPOROSI?
di Chris Kresser

Sfato un sacco di miti qui intorno, e di solito è la saggezza convenzionale che si sgretola di fronte alle prove scientifiche. Ma questa volta devo davvero schierarmi con la saggezza convenzionale, e sfatare un mito che è comune nella comunità della salute alternativa. Ho affrontato questo argomento in modo approfondito in un recente podcast, ma è una questione talmente comune che ho deciso di scrivere un articolo su di esso per una facile consultazione. Il mito in questione è l’idea che i latticini contribuiscono all’osteoporosi come ‘acidificanti’ per i nostri corpi. Questa affermazione è particolarmente comune nei mezzi alternativi di salute vegan-oriented, ma la troviamo anche in altri campi su internet, compresi quelli con un orientamento Paleo. L’affermazione si basa sulla “teoria delle ceneri acide dell’osteoporosi”, che ho affrontato ampiamente nella mia serie “Il Mito acido-alcalino”  un paio di mesi fa.

Per chi si fosse perso gli articoli, questa tesi afferma che i cibi ad alto contenuto di fosfato  rilasciano ‘ceneri acide’ (a volte chiamate scorie acide n.d.t.) dopo la digestione, riducendo così il pH sierico. Il corpo, presumibilmente, compensa questo fatto e ripristina il normale pH sanguigno rubando minerali alcalini (quali calcio) dalle ossa, diminuendo così la densità ossea.

Secondo questa teoria, a causa del loro contenuto di fosfati, latte e altri prodotti lattiero-caseari sono di solito considerati alimenti “acido-produttori”. Così, i sostenitori affermano che, anche se i latticini contengono calcio e altri nutrienti che possono essere utilizzati per rinforzare le ossa, l’effetto acidificante sul corpo supera il loro contenuto di calcio e si traduce in una perdita di densità ossea.

Anche se ho già scritto riguardo alla teoria in generale, voglio affrontare specificamente le affermazioni in materia di prodotti lattiero-caseari per alcune ragioni. Una delle quali è che i miei lettori sono ben consapevoli di quante volte il senso comune ci ha portato fuori strada, penso che siamo tutti più propensi nel credere alla teoria che si oppone direttamente alle tradizionali indicazioni sulla salute. In questo caso, i latticini sono così fortemente pubblicizzati come un toccasana per la salute delle ossa che sembrerebbe naturale per tali affermazioni pensare che sia tutto sbagliato. Vedrai che (per una volta) non è questo il caso!

Inoltre, mi sono imbattuto in uno studio del 2011 che affronta in modo specifico il collegamento latticini – equilibrio acido – osteoporosi, in cui si sono evidenziate alcune conclusioni interessanti che voglio condividere con tutti voi, e speriamo di poter mettere la questione nel dimenticatoio.

Latticini, equilibrio acido, e osteoporosi: il vero scoop
Nello studio, “Latte e l’equilibrio acido-basico: ipotesi proposta vs prove scientifiche“, gli autori esaminano sia la teoria delle ceneri acide nel suo complesso che l’affermazione specifica che i latticini contribuiscono all’osteoporosi. Dopo aver esaminato le prove scientifiche (o la loro mancanza), raggiungono le mie stesse conclusioni: gli studi disponibili semplicemente non supportano questa tesi.

In primo luogo, essi sottolineano che il pH delle urine non è indicativo del pH sistemico. Infatti, salvo in casi di grave insufficienza renale, la dieta non influisce affatto sul pH sierico. Se così fosse, saremmo in un sacco di guai! Il pH del nostro sangue si mantiene in un intervallo molto stretto, e se si discosta significativamente, moriremmo molto rapidamente. Non c’è dubbio che mangiando le cose sbagliate ci si può davvero rovinare la salute, ma per fortuna la nostra sopravvivenza minuto per minuto non dipende dal fatto che siamo in grado di bilanciare correttamente l’acidità o l’alcalinità dei cibi che mangiamo.

Inoltre, le ossa non entrano nemmeno in gioco nella regolazione del nostro pH sierico, che è il lavoro dei nostri reni. Qualsiasi “cenere acida” che viene rilasciata dai cibi che mangiamo può essere facilmente trattata ed eliminata nelle urine. Questo è il motivo per cui il pH dell’urina cambia a seconda di ciò che si mangia. È solo un segno che i reni stanno facendo il proprio lavoro!

In breve, le loro conclusioni semplicemente ribadiscono i punti che ho trattato nella mia serie “Acido-Alcalino”, e dimostrano che la “teoria delle ceneri acide dell’osteoporosi” non ha alcun supporto scientifico. Ma forse la cosa più interessante circa questo particolare studio sul latte è l’affermazione degli autori sui latticini che in primo luogo non sono neanche acido formanti.

Gli autori citano due studi che indicano che il latte in realtà rilascia una cenere alcalina invece di una cenere acida basandosi sulla misurazione del pH nelle urine e l’escrezione di acido netto (NAE) dopo l’assunzione di latte nei test clinici. (Ricordate che questo non significa che il latte alza il pH del siero). Gli alimenti possono cambiare il pH delle urine ma non quello del sangue! Quindi non solo la teoria in se è sbagliata ma anche la sua applicazione, almeno nei prodotti caseari. Anche se la teoria “ceneri acide dell’osteoporosi” fosse valida, non ci sarebbe ancora un meccanismo attraverso il quale i latticini contribuirebbero all’osteoporosi.

I latticini probabilmente sono buoni per le tue ossa, dopo tutto
La maggior parte delle prove indica che la saggezza convenzionale potrebbe in realtà avere ragione sui latticini. Studi clinici hanno scoperto che bere latte porta a un bilancio positivo del calcio, indicando che molto calcio è stato assorbito rispetto a quanto espulso. (1) Altri studi hanno dimostrato che il fosfato, in generale, non solo dal latte, aumenta la ritenzione del calcio e migliora la salute delle ossa. (2) L’aumento del consumo dei latticini è costantemente associato a una minore incidenza di osteoporosi e di una migliore salute delle ossa. Tutti sappiamo che dovremmo prendere gli studi osservazionali con le pinze, ma quando i dati clinici hanno il ritorno delle loro conclusioni, sono decisamente più convincenti.

Per esempio, una maggiore assunzione di latticini nelle donne in post-menopausa coreane è stato associato ad un ridotto rischio di osteoporosi. (3) Un altro studio ha trovato che negli Stati Uniti l’assunzione di latticini era un significativo predittivo dell’osteoporosi nelle donne in post-menopausa. (4) E le donne polacche che consumano più latticini nell’infanzia e nell’adolescenza hanno una migliore salute delle ossa in età adulta. (5)

Anche se non mi vedrai sfoggiare presto un paio di baffi di latte in un “Got Milk?”(assumere il latte? n.d.t) sembra che il latte possa essere di beneficio per la salute delle ossa. Questo non vuol dire che è necessario, dopo tutto, abbiamo vissuto proprio bene senza latticini per la maggior parte della storia umana! Ma sulla base delle prove, è sicuro dire che i latticini non contribuiscono all’osteoporosi, e i prodotti lattiero-caseari pieni di grassi (preferibilmente a crudo) possono essere un’utile aggiunta alla dieta per molte persone.

Bibliografia

1) http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/11522558
2) http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/19754972
3) http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/23578480
4) http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/23652773
5) http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/23863825
Fonte: http://chriskresser.com/does-dairy-cause-osteoporosis

Alessio Di Girolami

COMMENTI