0

Quando meno è meglio, questioni di tiroide

Tiroide in risposta all'esercizio e introito energetico

Tiroide in risposta all’esercizio e introito energetico1

il lento battito del cuore nei corridori è in gran parte il risultato di un ipotiroidismo adattativo… l’esercizio deprime la funzione tiroidea attraverso l’aumento della degradazione degli ormoni tiroidei, con un conseguente rallentamento di protezione per il metabolismo. Ray Peat Phd

Perdita di grasso corporeo ed i meccanismi di compensazione in risposta a diversi tempi di esercizio aerobico – uno studio randomizzato e controllato, nei maschi sedentari in sovrappeso.

Dipartimento di Scienze Biomediche, Università di Copenhagen, Danimarca.2

La quantità di perdita di peso indotta da esercizio è spesso deludente. Un bilancio energetico negativo indotto dalla dieta innesca meccanismi di compensazione come ad esempio un tasso metabolico più basso e un aumento dell’appetito. Tuttavia, la conoscenza sui potenziali meccanismi di compensazione innescati da un aumento dell’esercizio aerobico è limitata. Uno studio controllato e randomizzato è stato condotto su giovani soggetti sani, sedentari, moderatamente sovrappeso, per esaminare gli effetti di intervalli crescenti di esercizio aerobico sulla composizione corporea, sul bilancio energetico accumulato, e sul grado di compensazione. Diciotto partecipanti sono stati randomizzati ad un gruppo di controllo continuamente sedentario, un gruppo di 21 con moderato esercizio fisico (MOD; 300 kcal/die), e uno da 22 con esercizio prolungato (HIGH; 600 kcal/die) per 13 settimane, corrispondente a ~ 30(MOD) e 60(HIGH) min di esercizio aerobico quotidiano, rispettivamente. Peso corporeo (MOD: -3.6 kg, p <0,001; HIGH: -2.7 kg, P = 0.01) e massa grassa (MOD: -4.0 kg, p <0.001 e HIGH: -3.8 kg, p <0.001) sono diminuiti in modo simile in entrambi i gruppi di esercizio. Anche se la spesa energetica indotta dall’esercizio prolungato(HIGH) è stata doppia di quello del gruppo ad esercizio moderato(MOD), il conseguente bilancio energetico accumulato, determinato da variazioni nella composizione corporea, non era diverso (MOD: -39,6 Mcal, HIGH: -34,3 Mcal, non significativo). Il bilancio energetico è stato in passivo dell’83%  rispetto al previsto nel gruppo MOD, mentre era solo del 20% rispetto al previsto in quello HIGH. Nessun cambiamento statisticamente significativo è stato trovato nell’introito calorico o nell’attività motoria al di fuori dell’esercizio fisico le quali avrebbero potuto spiegare le diverse risposte compensatorie associate a 30 vs 60 minuti di esercizio aerobico quotidiano. In conclusione, una simile perdita di grasso è stata ottenuta indipendentemente dal tempo di esercizio. Una dose moderata di esercizio fisico induce un marcato dispendio energetico rispetto a quanto atteso, mentre un tempo di esercizio maggiore ha indotto un piccolo ma quantificabile grado di compensazione.

Altresì il National Health Research Institutes ( Taiwan), osserva che basterebbero 15 minuti al giorno o 90 minuti a settimana di moderata intensità3.

Come molti bodybuilder e sprinter sanno, dieta ipocalorica e/o bassa in carboidrati non va d’accordo con intensi esercizi fisici, tanto meno con quelli di resistenza come la maratona, il ciclismo o discipline dure come il Triathlon, l’esperienza m’insegna che potreste mangiare a scoppiare, ma senza adeguati carboidrati il metabolismo crolla, la tiroide ha bisogno di carboidrati quanto delle proteine per funzionare in maniera corretta e sostenere il nostro organismo, pensare di sostituire i carboidrati con i grassi, anche se saturi, non ha nessun supporto scientifico e tradisce anche la base della paleodieta (di S.Boyd Eaton e Melvin Konner) molto in voga ora, che solo successivamente si è orientata a diete alte in grassi e basse in carboidrati ad opera di personaggi come Mark Sisson con discutibili “paleo-contaminazioni” ad opera di Gary Taubes e Robert Lustig.

Energia disponibile in Kcal / Kg di massa magra corporea al giorno

Energia disponibile in Kcal / Kg di massa magra corporea al giorno1


1. http://suppversity.blogspot.it/2013/06/overtraining-undereating-self-inflicted.html
2. Body fat loss and compensatory mechanisms in response to different doses of aerobic exercise–a randomized controlled trial in overweight sedentary males http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22855277
3. Minimum amount of physical activity for reduced mortality and extended life expectancy: a prospective cohort study. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/21846575

Per eventuali dubbi, domande o semplici curiosità la discussione nel forum relativa a questo articolo la trovate qui.

Alessio Di Girolami

COMMENTI