Forum

Notifiche
Cancella tutti

[Avocado]  

Pagina 1 / 2
  RSS

Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 9 anni fa
Post: 9783
05/12/2012 6:13 pm  

Ray Peat non lo considera un buon alimento, per via dei troppi grassi insaturi, anche se è simile in composizione all'olio di oliva.
Vediamo che cosa riporta la letteratura scientifica...

Effetto di oli alimentari di avocado sul metabolismo epatico del collagene.
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/1776821 1991
L'effetto di vari oli di avocado e di soia sul metabolismo del collagene nel fegato è stata studiata in ratti di sesso femminile in crescita per 8 settimane e nei pulcini di un giorno per 1 settimana. In confronto con i topi nutriti sia raffinato olio di avocado, olio di soia raffinati o non raffinati, ratti nutriti con olio non raffinato di avocado ha mostrato una riduzione significativa della solubilità del collagene totale nel fegato, mentre non ci sono stati cambiamenti nel contenuto totale di collagene, proteine ​​e umidità. Pulcini alimentato con non raffinato olio di avocado, rispetto a quelli alimentati con olio di avocado raffinato hanno anche mostrato una diminuzione del collagene epatico solubile mentre collagene epatico complessivo è rimasto inalterato. Microscopio elettronico e luce microscopio esami del fegato dei topi hanno rivelato l'accumulo di collagene nella posizione periportale. Ciò è indicativo di primi stadi di fibrosi.


L'effetto degli oli di avocado su alcune caratteristiche del fegato nei ratti in crescita.
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/2744658 1989
Gli effetti di diversi oli di avocado su alcune caratteristiche epatiche sono state studiate nei ratti in crescita. I ratti sono stati alimentati con diete contenenti il ​​10% (w / w), olio di avocado per 4 settimane. In confronto con olio di ratti alimentati raffinato ottenuto da frutta animato da separazione centrifuga, ratti alimentati con olio di avocado grezzi ottenuti per estrazione con solvente dal frutto intatto, o raffinato contenente olio di avocado, avocado olio di semi, ha mostrato una significativa inibizione della crescita, un aumento della quantità di lipidi epatici (identificate come steatosi da esame istopatologico), e una riduzione dei livelli di trigliceridi nel sangue. I ratti alimentati l'olio raffinato contenente materiale insaponificabile preparato da olio non raffinato dal frutto integro mostrato risposte simili. Fegati grassi non sono state indotte alimentando ratti non raffinato olio di avocado ottenuto da frutto intatto da separazione centrifuga, sebbene una significativa diminuzione dei trigliceridi nel sangue è stata osservata. Non ci sono state differenze significative tra i gruppi nel siero proteine ​​totali, albumina o il contenuto di bilirubina o di alanina-aminotransferasi attività. Tuttavia, siero attività di fosfatasi alcalina è aumentata nei ratti alimentati con olio di semi, il raffinato estratti mediante solventi dell'olio ottenuto da frutti intatti, o l'insaponificabile, e l'attività aspartato aminotransferasi è risultata significativamente aumentata nel gruppo nutrito con olio di semi di avocado. Questi dati suggeriscono che il consumo di olio di avocado estratto dal frutto integro possono causare cambiamenti nel metabolismo del fegato.


Oli di avocado e metabolismo lipidico epatico nei ratti in crescita.
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/2010146 1991
L'effetto di vari oli di avocado sul metabolismo epatico è stato studiato in ratti di sesso femminile in crescita. I ratti sono stati alimentati con diete contenenti il ​​10% (w / w), olio di avocado per 4 settimane. In confronto con olio di avocado ratti alimentati raffinato ottenuto da frutta animato da separazione centrifuga, ratti alimentati con olio di avocado grezzi ottenuti da estrazione con solvente organico da frutto intatto, o suoi componenti insaponificabili, ha mostrato un aumento significativo lipogenesi epatica totale così come in fosfolipidi e triglceride sintesi. Ratti alimentati con olio di semi di avocado-esposto migliorato [1-14C] acetato di incorporazione in lipidi epatici totali, ma ha mostrato la stessa distribuzione di etichetta nelle tre principali classi di lipidi, come quello del petrolio raffinato ratti nutriti con avocado. Inoltre, una riduzione significativa dei trigliceridi e di proteine ​​del plasma molto-lipoproteine ​​a bassa densità ed alta densità frazioni lipoproteiche è stato osservato in ratti alimentati con avocado, olio di semi rispetto ai ratti alimentati con olio raffinato. Micrografie elettroniche suggerito che le alterazioni lipogenesi epatica sono correlati alla proliferazione marcata del reticolo endoplasmatico liscio, che è nota per essere associata con l'induzione di enzimi coinvolti biosintesi lipidica. Le differenze tra l'olio di semi di animali alimentati e quelli alimentati gli oli non raffinati, nella distribuzione di etichetta all'interno delle principali classi di lipidi, indicano che più di un fattore è coinvolto nelle alterazioni causate da questi oli.


Considerato che non fa parte della mia dieta e tradizione alimentare ne faccio a meno.
Ne ho mangiati tempo addietro giusto qualcuno perché convinto, dalle letture superficiali e dall'esaltazione di alcune diete pro fats, che facessero bene.

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


Quota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 9 anni fa
Post: 9783
05/12/2012 6:24 pm  

L'effetto di vari oli di avocado sul metabolismo del collagene della pelle
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/1676360 1991
Gli effetti di diversi oli avocado sul metabolismo del collagene nella pelle sono stati studiati in ratti in crescita alimentati con diete contenenti il ​​10% (w / w) di oli testati. I ratti alimentati l'olio non raffinato di avocado estratto con esano dal frutto intatto, i suoi insaponificabili o l'olio di semi di avocado, ha mostrato un aumento significativo nel contenuto di collagene solubile in pelle, anche se il contenuto di collagene totale non è stata influenzata. Il contenuto aumentato collagene solubile sembra essere una conseguenza della inibizione dell'attività lisil-ossidasi. Il fattore attivo è stato trovato per essere presenti nell'olio grezzo avocado e probabilmente origine dal seme avocado, poiché il metabolismo del collagene è stata influenzata solo da frazioni che contenevano frazione lipidi dal seme. Nei ratti alimentati confronto gli oli di soia raffinati o non raffinati non hanno mostrato effetti.


Va considerato che comunque l'olio è più concentrato e da quanto ho capito nello studio sopra viene spremuto anche il seme, il quale ha mostrato effetti negativi ancora maggiori. Ma almeno questo non viene mangiato solitamente.

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiQuota
kisa
 kisa
(@kisa)
Utenti
Registrato: 7 anni fa
Post: 1390
27/11/2013 9:45 am  

Ho fatto una grande raccolta di avocadi. Adesso ho dubbi di mangiare. Spero che 1 ogni giorno non mi fa male.... o devo regalare qualcuno ?


RispondiQuota
Eva
 Eva
(@eva)
Utenti
Registrato: 9 anni fa
Post: 1905
27/11/2013 9:55 am  

Io ne mangio pure due al giorno....


RispondiQuota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 9 anni fa
Post: 9783
27/11/2013 1:29 pm  

La letteratura medica è divisa, come su tutto del resto.
Ray Peat dice che dovremmo evitarli, i sostenitori di diete pro grassi dicono che fanno bene, io come ho detto sopra, non li mangio perché non fanno parte della mia dieta e cultura gastronomica, cerco di non mangiare troppi grassi aggiunti dato che mangio parecchi carboidrati. Nell'avocado non c'è niente che non si trovi in altri cibi. E' un frutto non originario delle nostre parti, quindi, nel dubbio lo evito. Del cocco, anche lui non originario del bacino mediterraneo, di dubbi particolari non ve ne sono sulla salute, per cui lo uso.
Penso anche che mangiarne qualcuno sporadicamente non desti preoccupazioni, soprattutto in una dieta a basse dosi di grassi e PUFA. Mangiarlo ogni giorno invece potrebbe perché le dosi di grassi ingerite si avvicinano all'uso dell'olio di avocado che qualche dubbio lo fa venire.

Eva tu ne mangi due al giorno, ma non sei un esempio da seguire, non sei in salute, scusa la brutalità ma non puoi essere presa come modello, e soprattutto ti consiglio di mangiarne uno a settimana se proprio ti piace.

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiQuota
kisa
 kisa
(@kisa)
Utenti
Registrato: 7 anni fa
Post: 1390
27/11/2013 2:02 pm  

Stranamente tutti dicono che e un frutto non originario del bacino mediterraneo. Però se vai verso Torino , Ventimiglia , Francia questi alberi crescono da per tutto e danno frutti buonissime di colore quasi viola .(non centrano niente con questi che abbiamo visto in supermercato) . Fanno la parte di dieta di francesi. Noi abbiamo una casa da questi parti e io ogni anno faccio la raccolta da paura :-D. Cmq hai ragione sono molto grassi e meglio evitare...;)


RispondiQuota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 9 anni fa
Post: 9783
27/11/2013 2:03 pm  

Il frutto maturo generalmente non contiene tossine come le foglie della pianta, riporto questi fatti solo per curiosità data l'irrilevanza del consumo umano del frutto, le foglie dell'Avocado e talvolta il frutto uccidono capre,cavalli, pecore, galline e struzzi e nei cani anche il solo frutto.

Sospetto avvelenamento da avocado (Persea americana) nelle capre.
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/1770497
Traduzione automatica
Un gregge di 15 capre Camerun era sospettato di essere stato avvelenato da mangiare foglie della varietà Fuerte di pera avocado (Persea americana). Due delle capre colpite sono stati esaminati clinicamente, mentre autopsie sono state effettuate su 3 dei 4 che era morto. I più significativi risultati clinici sono stati tachicardia, iperpnea ed evidenza di edema polmonare. Alla necroscopia grave edema polmonare, idrotorace e idropericardio erano presenti. Grave degenerazione del miocardio, necrosi e fibrosi sono stati i principali risultati istopatologici.

Tossicità putativa di avocado in due cani.
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/7898892
Traduzione automatica
Due cani sono stati visti presso la University Veterinary Teaching Hospital, Nairobi, Kenya, entrambi con storie di dispnea, addomi progressivamente allargando, anasarca, ascite, versamento pleurico e pericardico, ed edema polmonare. Uno dei cani aveva una leucocitosi neutrofila mite, elevati livelli di fosfatasi alcalina, alanina aminotransferasi, lattato deidrogenasi e proteinuria. L'esame istopatologico del miocardio ha rivelato alcuni danni alla miociti e una infiltrazione cellulare mononucleare che coinvolge il miocardio, fegato e reni. I due cani avevano una predilezione per frutta e avocado, come la sindrome presentata è identica a quella visto nelle capre, pecore e cavalli avvelenati da avocado, il confronto è fatto e la probabile manifestazione di questo avvelenamento presentato.

Cambiamenti patologici in ghiandole mammarie e modifiche biochimici nel latte della capra dopo somministrazione orale di foglie di avocado (Persea americana).
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/2775063
Traduzione automatica
La varietà guatemalteco in dosi superiori a 20 g foglie fresche per kg di peso corporeo, ha prodotto danni alla ghiandola mammaria con ridotta produzione di latte. Le lesioni sono state caratterizzate da edema e arrossamento, con coaguli nelle grandi condotte. Microscopicamente, c'era degenerazione diffusa e necrosi dell'epitelio secretorio, le cellule necrotiche sloughing nel lume. Non c'era alcuna significativa risposta infiammatoria cellulare. Concentrazioni di antitripsina nel latte, indicando cambiamenti nella permeabilità vascolare, aumentato rapidamente 15 h dopo una singola dose elevata, coincidente con edema palpabile.

Cardiomiopatia in struzzi (Struthio camelus) a causa di una intossicazione di avocado (Persea americana var. Guatemalensis) .
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/7595917
Traduzione automatica
Nove su 120 struzzi sono morti per insufficienza cardiaca congestizia entro 96 ore dall'ingestione foglie di avocado e frutti immaturi in un frutteto di avocado contiene Hass e Fuerte cultivar. Foglie e frutti immaturi da entrambe le cultivar dosati a struzzi (n = 4) e galline (n = 8) hanno determinato una grave cardiomiopatia in tutti gli struzzi. Nelle galline, che avevano ricevuto una dose più bassa, si sono verificati lesioni più lievi. Macroscopicamente l'ebbrezza di struzzi ha provocato una grave anasarca del collo e del corpo ventrale. La cardiomiopatia è stato caratterizzato da degenerazione e necrosi dei miociti, una marcata infiltrazione di heterophils e in un caso, all'inizio fibroplasia.

Cardiomiopatia causata da foglie avocado (Persea americana Mill).
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/2051443
Traduzione automatica
Sei di 21 capre si nutrono di avocado fresco (Persea americana) parte da alberi potati, hanno mostrato segni clinici di sofferenza cardiaca. Alcune pecore successivamente dosato sperimentalmente a diversi dosaggi con le stesse e altre varietà di avocado, ha mostrato segni clinici di distress respiratorio o cardiaco e lesioni miocardiche all'autopsia.

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiQuota
fabietto
(@fabietto)
Utenti Moderator
Registrato: 9 anni fa
Post: 7353
27/11/2013 2:25 pm  

Io lo trovo stomachevole e non lo mangio.

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


RispondiQuota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 9 anni fa
Post: 9783
27/11/2013 2:40 pm  

Stranamente tutti dicono che e un frutto non originario del bacino mediterraneo. Però se vai verso Torino , Ventimiglia , Francia questi alberi crescono da per tutto e danno frutti buonissime di colore quasi viola .(non centrano niente con questi che abbiamo visto in supermercato) . Fanno la parte di dieta di francesi. Noi abbiamo una casa da questi parti e io ogni anno faccio la raccolta da paura :-D. Cmq hai ragione sono molto grassi e meglio evitare...;)

Sì è vero che molti alberi sono stati impiantati in Italia, come altre specie vegetali del resto, ma possiamo concordare che non è originario del mediterraneo e non ha fatto e non fa parte della dieta su base regolare dei popoli del mediterraneo, men che mai della putativa dieta mediterranea.
Dico questo solo perché nel dubbio, si può evitare, perché con altri frutti non originari di altri paesi il problema non si pone, vedi cocco e banane.

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiQuota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 9 anni fa
Post: 9783
27/11/2013 3:01 pm  

https://www.mangiaconsapevole.com/forum/T-PUFA-PolyUnsatured-Fatty-Acid.html?pid=21065#pid21065

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiQuota
kisa
 kisa
(@kisa)
Utenti
Registrato: 7 anni fa
Post: 1390
27/11/2013 4:35 pm  

Impressionante :-O... certo dopo questi articoli non mangio più


RispondiQuota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 9 anni fa
Post: 9783
27/11/2013 5:15 pm  

Sì lo so che fanno presa emotivamente, ma il consumo e la dannosità riguarda soprattutto le foglie, il frutto è dannoso per il cane, ma per il cane anche la cipolla è dannosa mentre per noi no.
Un frutto ogni tanto non credo possa arrecare danno, per il mio modo di vedere, basando la ripartizione maggiore sui carboidrati, l'avocado è troppo grasso per essere compatibile con la mia alimentazione quotidiana, oltre ad avere un sapore poco gradito al mio palato.

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiQuota
Eva
 Eva
(@eva)
Utenti
Registrato: 9 anni fa
Post: 1905
05/09/2014 1:31 pm  

per una maggiore digeribilità consiglio di tagliarlo a metà e metterci sopra succo di limone e bicarbonato di sodio o sale integrale


RispondiQuota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 9 anni fa
Post: 9783
05/09/2014 1:39 pm  

Il bicarbonato non ha un gran sapore, sopra all'avocado non oso immaginare che schifezza, ma a me non piace di partenza l'avocado quindi sono di parte 😛

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiQuota
Lix
 Lix
(@lix)
Utenti
Registrato: 6 anni fa
Post: 8
05/09/2014 10:49 pm  

Posso far semplicemente notare che un pezzo di cioccolata fondente ha effetti benefici sulla dieta umana mentre è puro veleno, con effetti simili all'arsenico, per il cane ?


RispondiQuota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 9 anni fa
Post: 9783
06/09/2014 2:40 pm  

Posso far semplicemente notare che un pezzo di cioccolata fondente ha effetti benefici sulla dieta umana mentre è puro veleno, con effetti simili all'arsenico, per il cane ?

Sì lo so che fanno presa emotivamente, ma il consumo e la dannosità riguarda soprattutto le foglie, il frutto è dannoso per il cane, ma per il cane anche la cipolla è dannosa mentre per noi no.
Un frutto ogni tanto non credo possa arrecare danno, per il mio modo di vedere, basando la ripartizione maggiore sui carboidrati, l'avocado è troppo grasso per essere compatibile con la mia alimentazione quotidiana, oltre ad avere un sapore poco gradito al mio palato.

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiQuota
Pagina 1 / 2