Forum

Notifiche
Cancella tutti

[BURRO] vs olio EVO  

  RSS

salvio
(@salvio)
Utenti
Registrato: 9 anni fa
Post: 1043
22/09/2011 2:04 pm  

Mi sa che vince il burro.

La mattina quando faccio colazione se assumo una quantità di olio pari a circa 20 grammi di grassi, la fame si ripresenta prima, cosa che con il burro non accade.

La mia ipotesi supportata da quanto dice Ciampolini è che i grassi saturi ritardino la comparsa della fame iniziale.

Di fatto i grassi saturi creando lieve resistenza insulinica, che nulla ha a che fare con quella patologica, dato che qua si tratta di competizione con il glucosio nel metabolismo, fanno si che la glicemia scenda lenta e il cervello non si trovi di botto senza carburante.

Possiamo capire il perchè quindi spessi si cercano carboidrati ad alto indice glicemico, lo spike provoca a sua volta uno spike insulinico che velocemente genera grassi saturi, solo che questo richiede che si carichi al massimo il glicogeno, mentre assumere una quota di glucosio, una quota di fruttosio e una quota di grassi saturi a depositi non pieni, fa si di non far trovare in crisi il corpo.

Il glucosio sarà prontamente usato, anche se man mano che i saturi arrivamo sempre meno, e questo garantirà una lenta caduta della glicemia, quando il glucosio dovesse mancare il fegato libererà il fruttosio accumulato (il meccanismo è insulinoindipendente).

In poche parole, un pasto in cui si abbondi di fibra e grassi saturi, ccon le fibre che fermentando rilasciano lentamente energia, e in cui parte del glucosio venga sostituito dal fruttosio, garantisce un afflusso di energia iù lento e regolare e quindi evita aumenti improvvisi della glicemia.

Ho provato tantissime volte a mettere l'evo nella colazione, nisba, la fame si ripresenta prima.

Infatti quando lo metto nell'insalata a pranzo o nelel verdure, aggiungo sempre della sugna.

Voi avete mai provato?


Quota
salvio
(@salvio)
Utenti
Registrato: 9 anni fa
Post: 1043

RispondiQuota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 9 anni fa
Post: 9783
22/09/2011 4:58 pm  

Interessante, vedo che comunque Albanesi da per vera implicitamente la
teoria grassi=arteriosclerosi

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiQuota
Eva
 Eva
(@eva)
Utenti
Registrato: 9 anni fa
Post: 1905
22/09/2011 4:59 pm  

Ho notato che Albanesi parla del rapporto
(grassi LCT : grassi MCT :
grassi monoinsaturi : grassi polinsaturi).
Dell'olio d'oliva è 16:0:75:9
mentre quella del burro è 53:12:31:4.
Tale rapporto da dove salta fuori?


RispondiQuota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 9 anni fa
Post: 9783
22/09/2011 5:00 pm  

É solo una semplificazione per fare un confronto diretto più veloce della
composizione. Poi dove abbia preso tali dati non lo so..non ho verificato

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiQuota
OneLovePeace
(@onelovepeace)
Utenti Moderator
Registrato: 9 anni fa
Post: 1335
22/09/2011 5:00 pm  

Albanesi come tanti altri dice delle cose interessanti ma in modo molto
superficiale. Io porrei piuttosto l'accento sulla differenza abissale che si può
riscontrare tra un burro commerciale fatto con latte pastorizzato proveniente da
mucche imprigionate e nutrite con mangimi rispetto a un burro di malga prodotto
con latte crudo proveniente da mucche libere di pascolare in un prato.


La natura non fa nulla di inutile.


RispondiQuota
teo
 teo
(@teo)
Utenti
Registrato: 9 anni fa
Post: 706
27/12/2011 8:23 pm  

siccome mi trovo bene con i saturi e non mi piace bere l'olio e la frutta secca mi rompe ho fatto merenda con del burro mangiato così .... parlavo con mia mamma e diceva ma che fai? ti mangi il lardo? e io ridevo e pensavo o ha ragione o non sa una mazza ......


RispondiQuota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 9 anni fa
Post: 9783
27/12/2011 9:29 pm  

Burro sì, meglio da latte crudo anche se praticamente introvabile, e va bene anche il ghee.
Comunque dipende da quanto te ne mangi in relazione a quello che fai nella giornata, in inverno lo mangio, d'estate praticamente lo abbandono quasi del tutto, e mi sembra giusto così.

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiQuota
OneLovePeace
(@onelovepeace)
Utenti Moderator
Registrato: 9 anni fa
Post: 1335
28/12/2011 11:47 am  

Io ho la fortuna di fare la scorta annuale di burro di malga dove le mucche stanno tutta l'estate al pascolo a 2100m di altitudine. C'è un'enorme differenza tra burro e burro, non oso immaginare la qualità di quello proveniente da allevamenti intensivi dove le mucche sono rinchiuse e mangiano mangimi e antibiotici...


La natura non fa nulla di inutile.


RispondiQuota
fedex
(@fedex)
Utenti
Registrato: 9 anni fa
Post: 221
29/12/2011 11:44 am  

anche io mi rifornisco solitamente verso la fine dell estate di una buona quantità di burro d alpeggio, prodotto a latte crudo e con vacche che pascolano tutta la vita mangiando solo erba.. quello estivo è il periodo migliore perchè consumano solo erba freasca tanto che il burro è giallo.. anche seconod me in estate è meno appetibile per il resto dell anno è un ottima scelta.. piccolo OT seconod voi il congelamento ne altera di molto le qualità? per caso qualcuno lo congela? per quanot tempo lo conserva? io sapevo che per 6 mesi si conserva bene nel freezer però alcuni mi dicono per 3 mesi


quest estate ho anche avuto la fortuna di andare ad un evento di slow food (Cheese) dedicato ai latticini e li ho acquistato una buona quantità di burro da latte crudo prodotto da un burraio bretone che ne produce di 5 qualità differenti, oltre alla classica versione, alle altre aggiunge diversi aromi quali sale, sale affumicato, peperoncino dolce; sono davvero buonissime alcune si abbinaon benissimo per esempio sul pesce..
un altra diferenza rispetto a quello dche si trova nei super mercati è che il buro artiginale è prodotto con il metodo a centrifuga, mentre quelli industriali sono lavorati per affioramento della panna e il gusto ovviamente non è lo stesso


RispondiQuota
OneLovePeace
(@onelovepeace)
Utenti Moderator
Registrato: 9 anni fa
Post: 1335
29/12/2011 12:05 pm  

seconod voi il congelamento ne altera di molto le qualità? per caso qualcuno lo congela? per quanot tempo lo conserva? io sapevo che per 6 mesi si conserva bene nel freezer però alcuni mi dicono per 3 mesi

Anch'io lo congelo nel freezer però non saprei dirti quando perde a livello qualitativo... spero il meno possibile!


La natura non fa nulla di inutile.


RispondiQuota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 9 anni fa
Post: 9783
24/06/2012 5:11 pm  

[video=youtube] http://youtu.be/JWMzS8fOps8[/video]

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiQuota