Forum

Notifiche
Cancella tutti

Carb Addicts diet


crixus
(@crixus)
Membro
Registrato: 10 anni fa
Post: 1213
Topic starter  

L'ho sentita nominare l'altro giorno. Risale al 91 (io non l'avevo mai sentita), ed è studiata soprattutto per chi ha "dipendenza dai carboidrati" (??), quindi con fame continua anche dopo un pasto abbondante.

In pratica è strutturata cosi:

Low carb durante la giornata, ovvero 2 pasti leggeri con solo pro e un pochino e qualche verdura, libera nell'ultimo pasto serale, chiamato anche Reward meal che deve essere consumato entro un ora

L'obbiettivo è quello di stimolare il meno possibile l'insulina.

COme tutte le diete c'è chi ha risolto problemi di peso ecc, le classiche success story

Devo ammettere però, che di recente da quando ho aumentato i carbo, mi ci ritrovo parecchio nei sintomi degli "addicted": Voglia di mangiare continuamente, a volte ipoglicemia, e scarsa energia. Può essere che la provi per un periodo, giusto per vedere se cambia qualcosa.

“Adaptability is probably the most distinctive characteristic of life.”
— Hans Selye


Citazione
Tropico
(@tropico)
Membro Admin
Registrato: 10 anni fa
Post: 9833
 

Spesso si parla di ritorno al buonsenso, di mangiare di tutto un pò... sei ritornato a cibarti più o meno all'italiana classica o sbaglio?
Hai passato diverse esperienze alimentari, forse dovresti trovare un filo conduttore e tararti una dieta personalizzata.
Il problema del carb addict secondo me è più sentito con quantità di cereali alte, special modo frumento credo.
Quando mangiavo senza schemi e molti cibi basati sul frumento avevo di questi problemi, adesso mangiando molto zuccherino, compreso zucchero di canna, non mi capita mai.

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiCitazione
crixus
(@crixus)
Membro
Registrato: 10 anni fa
Post: 1213
Topic starter  

Si si sono tornato ad una classica italiana. Come base di cho uso cereali, quello potrebbe essere uno dei motivi della "fame continua", e della carb addict. Il problema a tornare ad una base di zuccheri è la poca reperibilità in giro, e quindi per me più difficile da seguire

“Adaptability is probably the most distinctive characteristic of life.”
— Hans Selye


RispondiCitazione
fabietto
(@fabietto)
Membro Moderator
Registrato: 10 anni fa
Post: 7352
 

La fame continua potrebbe essere dovuta anche all'intensa attività fisica che stai facendo. Come supplemento di carboidrati prova l'avena istantanea: con quel cereale nessuna "fame chimica" e nessun calo glicemico ho mai provato.

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


RispondiCitazione
Tropico
(@tropico)
Membro Admin
Registrato: 10 anni fa
Post: 9833
 

Il discorso potrebbe rispostarsi agli amidi più "sicuri", invece del frumento potrebbe ritornare su patate, riso, mais, grano saraceno, avena etc... magari può risolvere senza tornare a diete rigide e noiose da organizzare. Anche se, in giro si trova più facilmente cibo basato sul frumento, è quella la base della dieta nostrana attuale.

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiCitazione
crixus
(@crixus)
Membro
Registrato: 10 anni fa
Post: 1213
Topic starter  

L'avena istantanea non l'ho mai provata, ma lo farò! Potessi andare in giro con un barattolo di miele, lo farei sicuramente 😀
Per il resto, riso e patate magari si, ma grano saraceno e mais non li ho mai visti "in giro"

“Adaptability is probably the most distinctive characteristic of life.”
— Hans Selye


RispondiCitazione