Forum

Notifiche
Cancella tutti

carne OMS

Pagina 1 / 4

burc
 burc
(@burc)
Membro
Registrato: 8 anni fa
Post: 141
Topic starter  

................Il verdetto shock dell'Organizzazione mondiale della sanità rischia di danneggiare in maniera decisiva le catene di fast food e l'industria della carne. Dallo studio emerge una stretta correlazione tra consumo di carni lavorate e insorgenza del tumore al colon-retto e allo stomaco. A lanciare un "pre-allarme" per la pericolosità dei prodotti derivati dalla carne rossa per la salute umana era stato il quotidiano britannico Daily Mail, citando "una fonte interna ben informata".

Per "carni lavorate" si intendono tutte le carni conservate grazie all'aggiunta di sale, all'affumicamento o mediante qualsiasi altra procedura, escluso il congelamento. Nella lista dei cancerogeni, oltre a salsicce e bacon, bisogna quindi comprendere anche gli hot dog, la pancetta, il salame e gli insaccati in generale.

A questi si aggiungono le carni in scatola. Sono invece considerate "probabilmente cancerogene" le carni rosse: questa categoria, spiega l'Oms, ''si riferisce a tutti i tipi di carne di muscolo di mammifero, come ad esempio manzo, vitello, maiale, agnello, montone, cavallo e capra''.

ragazzi come ci poniamo di fronte a ste robe x me la carne è essenziale............


Citazione
nataku
(@nataku)
Membro
Registrato: 9 anni fa
Post: 2354
 

nn ci poniamo...semplicemente...

a una cosa cosi potrei rispondere che se prendo aspirina tutti i giorni la mia probabilita di cancro al colon retto si abbassa dello stesso tipo...

è la qualità a fare la differenza.


RispondiCitazione
luiss
(@luiss)
Membro
Registrato: 8 anni fa
Post: 295
 

Non mi sembra una gran bomba. Nel percepito comune gli insaccati sono sempre stati visti come poco salutari.
Io li consumo una volta ogni tanto quando sono fuori,a casa mai.
Non immagino ci siano molte persone che mangiano prosciutto a pranzo e salame a cena per 5 giorni la settimana.....


RispondiCitazione
Bloomberg5593
(@bloomberg5593)
Membro
Registrato: 8 anni fa
Post: 1356
 

Ancora con 'ste cacate
Queste sono solo mafie internazionali, e un uomo delle terre calabresi o pugliesi (o qualsiasi altro posto) ha piu' validita' scientifica
La carne rossa da ruminanti che vengono allevati a dovere è ottima, tutti i morsi che vuoi, ed anche il loro latte, formaggio, burro, panna e sego

https://it.wikipedia.org/wiki/Sego


RispondiCitazione
luiss
(@luiss)
Membro
Registrato: 8 anni fa
Post: 295
 

Bloomberg in questo caso l'OMS parla di carni lavorate.
Detto che sono d'accordo con te che probabilmente si tratta della solita cacata mafiosa credo che andare avanti a insaccati non sia molto salutare.


RispondiCitazione
Bloomberg5593
(@bloomberg5593)
Membro
Registrato: 8 anni fa
Post: 1356
 

No allora con le carni lavorate penso il problema ci sia, ma dappertutto sento parlare di carne rossa quindi...
Nei salumi e nelle carni lavorate in genere ci sono additivi e spezie che possono essere dannosi, specialmente acido ascorbico, nitriti/nitrati e tante altre porcherie... oltre al fatto che il maiale industriale penso faccia male a prescindere, perché non è un ruminante e non detossifica gran parte dell'immondizia che gli danno. Penso mangi di tutto, tra l'altro...


RispondiCitazione
Tropico
(@tropico)
Membro Admin
Registrato: 11 anni fa
Post: 9836
 

La carne di maiale industriale accumula più PUFA nel suo grasso tra l'altro...
Ma comunque c'è da considerare la dieta media dell'italiano che va di fretta, carne di maiale lavorata e industriale con altro cibo poco salutare come contorno.
Ditemi quello che vi pare ma abito in una regione tra le più longeve dove si mangiano insaccati e salumi fatti in casa, idem per l'Umbria dove i salumi sono di casa, da quelle parti credo ci siano cresciute generazione a salumi di maiale e cinghiale e sono molto longevi.
Ogni tanto escono ste notizie non notizie, cioè era da tempo che le carni processate erano accusate di questo, le carni rosse in generale ancor prima... ci veganizzeranno tutti 😀
Tanto se vai a vedere per queste organizzazioni cereali e verdure sono sempre la base della piramide...

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiCitazione
burc
 burc
(@burc)
Membro
Registrato: 8 anni fa
Post: 141
Topic starter  

Veronesi si dice dunque d'accordo con il presidente dell'Associazione italiana di oncologia medica Carmine Pinto, secondo cui quello dell'Oms è un invito a tornare alla dieta mediterranea, ma da vegetariano convinto si spinge oltre: »Personalmente - afferma - dico che il consumo di carne va comunque eliminato del tutto, e questo, per quanto mi riguarda, per due motivi fondamentali: amo gli animali e dunque non li mangio e perchè la carne è un alimento assolutamente non sostenibile dal punto di vista ambientale«. Basta un dato, conclude l'oncologo, per capire la portata di quest'ultima affermazione: »Per ottenere un chilo di carne pronta al consumo occorrono circa 20mila litri di acqua, ma per ottenere la stessa quantità di cereali ne occorrono meno di mille«.

.................altra perla certo che con sto andazzo dovremmo diventare per davvero vegetariani.......................


RispondiCitazione
Luca40
(@luca40)
Membro
Registrato: 8 anni fa
Post: 912
 

si spinge molto verso il vegetarianesimo, anche il M5S che è comunque una forza politica importante. Non so bene quale siano i reali motivi, forse siamo troppi e un'alimentazione a base di carne non è più sostenibile?
Sulla carne credo che sia fondamentale la qualità, il taglio ed il metodo di cottura. Il classico hamburger comprato al supermarket e fatto sulla piastra, quotidianamente non mi pare una buona idea, per non parlare delle carni lavorate. Sicuramente è meno rischioso costruire la propria alimentazione su latte e formaggi, uova, frutta, carote, patate, gelatina, olio di cocco e qualche verdura cotta, mi ricorda Peat 😛


RispondiCitazione
Yankee
(@yankee)
Membro
Registrato: 9 anni fa
Post: 1010
 

dicevano che in media un italiano consuma 78 kg/annui, la di sotto dei 110 degli usa e dei 97 della francia..

considerando di mangiarla tutti i giorni, sono circa 220 g a testa al giorno..

neanche tantissimi..


RispondiCitazione
burc
 burc
(@burc)
Membro
Registrato: 8 anni fa
Post: 141
Topic starter  

si spinge molto verso il vegetarianesimo, anche il M5S che è comunque una forza politica importante. Non so bene quale siano i reali motivi, forse siamo troppi e un'alimentazione a base di carne non è più sostenibile?
Sulla carne credo che sia fondamentale la qualità, il taglio ed il metodo di cottura. Il classico hamburger comprato al supermarket e fatto sulla piastra, quotidianamente non mi pare una buona idea, per non parlare delle carni lavorate. Sicuramente è meno rischioso costruire la propria alimentazione su latte e formaggi, uova, frutta, carote, patate, gelatina, olio di cocco e qualche verdura cotta, mi ricorda Peat 😛

.................io non so niente, però ti posso dire che in 55 anni ho sempre mangiato a pranzo o a cena carne di tutti i tipo dal bovino al maiale senza farmi mancare il pollo e il coniglio e sono sempre stato bene, ora da quando ho eliminato la pasta mi è sparito anche il gonfiore addominale.....................
sappiamo che onguno ha diverse esigenze per la mia dieta è essenziale la carne e dicano quello che vogliono ma io non ci rinuncio...............


RispondiCitazione
Luca40
(@luca40)
Membro
Registrato: 8 anni fa
Post: 912
 

@"burc" neanche a me la carne ha mai dato nessun problema e mi piace pure. Il discorso è se nel lungo periodo possa creare problemi. Esempio, le zone dove si consumano molti insaccati, c'è un aumento di tumori allo stomaco/intestino? Veronesi dice che epidemiologicamente le zone dove si consuma più carne aumentano i tumori, però è difficile stabilire da questi studi se sia effettivamente così, perché i motivi potrebbero essere altri.


RispondiCitazione
luiss
(@luiss)
Membro
Registrato: 8 anni fa
Post: 295
 

si spinge molto verso il vegetarianesimo, anche il M5S che è comunque una forza politica importante. Non so bene quale siano i reali motivi, forse siamo troppi e un'alimentazione a base di carne non è più sostenibile?
Sulla carne credo che sia fondamentale la qualità, il taglio ed il metodo di cottura. Il classico hamburger comprato al supermarket e fatto sulla piastra, quotidianamente non mi pare una buona idea, per non parlare delle carni lavorate. Sicuramente è meno rischioso costruire la propria alimentazione su latte e formaggi, uova, frutta, carote, patate, gelatina, olio di cocco e qualche verdura cotta, mi ricorda Peat 😛

Ma guarda che se è per questo sui latticini se ne dicono ancora peggio anche se io non conosco ancora nessuno che è morto di latte o carne.
Veronesi ricordo che è quello a favore degli inceneritori.....


La carne di maiale industriale accumula più PUFA nel suo grasso tra l'altro...
Ma comunque c'è da considerare la dieta media dell'italiano che va di fretta, carne di maiale lavorata e industriale con altro cibo poco salutare come contorno.
Ditemi quello che vi pare ma abito in una regione tra le più longeve dove si mangiano insaccati e salumi fatti in casa, idem per l'Umbria dove i salumi sono di casa, da quelle parti credo ci siano cresciute generazione a salumi di maiale e cinghiale e sono molto longevi.
Ogni tanto escono ste notizie non notizie, cioè era da tempo che le carni processate erano accusate di questo, le carni rosse in generale ancor prima... ci veganizzeranno tutti 😀
Tanto se vai a vedere per queste organizzazioni cereali e verdure sono sempre la base della piramide...

Chissà come mai non è mai uscito non dico un allarme ma un dubbio sul frumento....forse si tende a far percepire come più sani categorie di alimenti dove è molto più facile guadagnarci sopra?


RispondiCitazione
Tropico
(@tropico)
Membro Admin
Registrato: 11 anni fa
Post: 9836
 

La potenza dei media...
Oggi il dentista ha detto ai miei due nipoti che sono iperattivi e che probabilmente è perché mangiano troppa carne rossa e formaggi... :-O
Dove cazzo andremo a finire... tra farmaci per A.D.H.D. e veganesimo spicciolo.

Comunque parliamo di queste cifre

La Stampa http://www.lastampa.it/2015/10/26/scienza/benessere/quello-che-sappiamo-davvero-sulla-storia-della-carne-cancerogena-5VMuRw2Uc09AUrkbKjd35K/pagina.html

Ma forse è stata invertita la colonna carni lavorate con carni rosse.

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiCitazione
luiss
(@luiss)
Membro
Registrato: 8 anni fa
Post: 295
 

Io tempo fa lessi uno studio,forse sul sito PHD non ricordo bene,dove estrapolando la carne di maiale le carni rosse di ruminante risultavano più sane di quelle bianche.
In pratica sarebbe il maiale che eleverebbe i rischi (comunque pochi)della carne rossa.
Non è possibilie accostare maiale e ruminanti secondo me.


RispondiCitazione
Tropico
(@tropico)
Membro Admin
Registrato: 11 anni fa
Post: 9836
 

https://www.mangiaconsapevole.com/forum/T-Carne-di-maiale.html?pid=13553#pid13553
Ci vorrebbero i maiali allevati nelle fasce tropicali con patate e olio di cocco che hanno carne al 3% di PUFA mentre quelli industriali vanno anche al 30%.
poi c'è sempre la storia che la carne di porco crea agglutinazione nel sangue come videro alla Weston Price, tranne che se trattata tipo marinatura, ma possiamo continuare a parlarne di là, nel thread sulla carne di maiale.

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiCitazione
Pagina 1 / 4