Forum

Notifiche
Cancella tutti

[Ehretismo] Dieta senza Muco di Arnold Ehret

53 Post
11 Utenti
0 Likes
28.8 K Visualizzazioni
fabio meloni
(@fabietto)
Membro
Registrato: 13 anni fa
Post: 7422
 

Un tizio ridotto come uno scheletro dopo 4 mesi di "fruttarianismo"
[video=youtube] http://www.youtube.com/watch?v=83AUgQMsb88&feature=related [/video]

Nei video recenti non è migliorato per nulla: assomiglia ad un anoressico.

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


   
RispondiCitazione
crixus
(@crixus)
Membro
Registrato: 12 anni fa
Post: 1213
 

A questo punto preferisco qualche kg di troppo...

“Adaptability is probably the most distinctive characteristic of life.”
— Hans Selye


   
RispondiCitazione
fabio meloni
(@fabietto)
Membro
Registrato: 13 anni fa
Post: 7422
 

Questo di seguito a Ehret gli fa quattro a zero come storie di guarigione:asd:. La parte dove il narratore dice di aver deciso di lasciarsi morire digiunando, dopo il fallimento della dieta fruttariana, in un vecchio cimitero indiano è veramente suggestiva.:omg:
http://www.drbass.com/aajonus.html

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


   
RispondiCitazione
fabio meloni
(@fabietto)
Membro
Registrato: 13 anni fa
Post: 7422
 

Facce allucinate e fisici anoressici...
[video=youtube] http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=zrhlYjBXWMA [/video]
Quando parlano e gesticolano sembra che sono un po' narcotizzati...

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


   
RispondiCitazione
Tropico
(@tropico)
Membro Admin
Registrato: 13 anni fa
Post: 9900
Topic starter  

Analisi lavoro prof A. Ehret ( dal punto di vista della Natural Hygiene)

1) = tratto dal libro: “Il sistema di guarigione della dieta senza muco”.
(2) = tratto dal libro: “Digiuno razionale”

Ehret nei suoi libri scrive:
-(1) pag.130.”gli alimenti per interrompere il digiuno per alcuni giorni devono avere funzione lassativa e non nutritiva”.
-(2) pag.48 se il digiuno è correttamente interrotto, la persona passerà più tempo sul water che sul letto la notte successiva..

- (1) pag. 19. Ehret suggerisce ad un amico l'interruzione di un digiuno di 18 giorni con una quantità abnorme di frutta, (un kilo e mezzo di fichi). I

Daniele Bricchi
Salvo prove contrarie, gli igienisti hanno una esperienza tale sul digiuno che altre correnti non avvicinano. Esperienza ottenuta semplicemente per averne fatto lunghissima e corposissima esperienza in moltissime cliniche sia negli U.S.A. che altrove durante moltissimi anni. Notevoli e documentati sono gli incidenti e i danni anche seri causati da pratiche di digiuno meno sicure e collaudate. Sono morti anche dei medici a causa della loro scarsa esperienza. Si suppone che gli igienisti abbiano sviluppato il modo per trarre i massimi benefici col minimo di rischio nel condurre e interrompere il digiuno idrico (solo acqua).

L'interruzione del digiuno è la parte più delicata di questa pratica.
-(1) pag.130.”gli alimenti per interrompere il digiuno per alcuni giorni devono avere funzione lassativa e non nutritiva”.

-(2) pag.48 se il digiuno è correttamente interrotto, la persona passerà più tempo sul water che sul letto la notte successiva,

Per gli igienisti ciò dimostra invece una errata interruzione del dig., la diarrea in quel caso denota un immediato e disperato tentativo di difendersi da un insulto fisiologico, una azione difensiva di emergenza resasi necessaria dopo avere subito una azione invasiva. Il sistema digestivo, la disponibilità enzimantica, i succhi gastrici non sono disponibili "a comando" né per improvvise e massicce dosi di cibo, né per alimenti inadeguati, di compromesso, devitalizzati ecc..

(1) pag. 19. Ehret suggerisce ad un amico l'interruzione di un digiuno di 18 giorni con una quantità abnorme di frutta, (un kilo e mezzo di fichi).
Il fatto che l'amico da quel momento non balbettò più, venne riportato come la prova dell'efficacia del digiuno e di quel tipo di interruzione. Io penserei piuttosto all'effetto di un trauma (causato da una brusca interruzione del dig) conclusosi in modo fortunoso. In ogni modo, per interrompere il digiuno, gli igienisti concedono poche centinaia di grammi di frutta poco concentrata come gli agrumi...mai kg di frutta né cibo cotto, né cereali, specie nei primi pasti.

Giuseppe dr Cocca

H. Shelton Scrisse nel 1934 " La scienza e la raffinata arte del digiuno" di 596 pagine con bibliografie che iniziano dal 1833 (almeno 90 testi).. .

una considerazione sopra a tutte.. " anche gli stolti sanno digiunare, è nella rialimentazione che ci vuole competenza" Gandhi..

La rialimentazione è un punto cruciale.. i consigli di Ehret su questo punto sono a dir poco deleteri.. la parte delicata di un digiuno è la rialimentazione, e questa informazione è condivisa da tutti coloro che lavorano nel settore.. dopo un digiuno specialmente uno lungo, spesso si ha una crisi di diarrea indotta non da cibo "in eccesso", ma da una stimolazione della cistifellia con scarica di una quantità sufficente di bile da indurre diarrea, con una colorazione e odore caratteristiche.. questa diarrea pulisce si gli intestini, ma non è sicuramente questo lo scopo del digiuno...il digiuno non ha lo scopo di pulire di muco gli intestini.. ma di "disintossicare" l'organismo..dopo un digiuno lo scopo della rialimentazione è quello di ridare all'apparato digerente il tempo e la capacità di riprendere le funzioni digestive e nello stesso tempo ridare a organismo nutrienti che servono per svolgere al meglio il processo di disintossicazione.. ( non funzione lassativa)

In igiene Naturale non si forza mai con lassativi, lo scopo che è le funzioni intestinali riprendano a funzionare in modo fisiologico..
Dottor Cocca Giuseppe

(integralmente ripreso dal suo articolo su facebook al seguente indirizzo.)

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Huxley | La persona intelligente è quella, e solo quella, che riesce a mettere insieme più aspetti della realtà ed è capace di trovare tra di essi una correlazione. C.Malanga


   
RispondiCitazione
(@roberto)
Membro
Registrato: 12 anni fa
Post: 87
 

Fare buon uso delle seguenti esperienze negative:

Eccessiva perdita di peso.
Completa perdita di massa muscolare.
Stanchezza diffusa e perenne.
Opacità mentale.
Freddo estremo, ai limiti della sopravvivenza in inverno.
Comparsa di colite.
Occhi costantemente rossi.
Diradamento dei capelli.
Afte perenni sulla lingua.
Libido abbassata.
Smalto rovinato (per sempre) di 2 molari per frutti acidi e masticazione incessante di bucce e vegetali crudi.

Chi vuole potrà dire la sua esperienza a monito degli incauti neoehretisti.

I sintomi ...o meglio parlando in lingua Ehretista...i "miglioramenti" da te elencati li HO AVUTI TUTTI:angry:
Alla faccia della dieta detossificante, e salutare...mi stava seppellendo.
NO ALL"ESTREMISMO :not:..SI PER UNA DIETA SALUTARE :beer:
.


   
RispondiCitazione
Tropico
(@tropico)
Membro Admin
Registrato: 13 anni fa
Post: 9900
Topic starter  

Non sapevo che anche tu fossi della partita... adesso sì che possono definirci, come già fanno, un covo di ex ehretisti 😀
Probabilmente se non fossi stato così di merda con l'ehretismo non avrei mai approfondito e non sarei qui a tenere in piedi la baracca, come si dice non tutto il male viene per nuocere 🙂

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Huxley | La persona intelligente è quella, e solo quella, che riesce a mettere insieme più aspetti della realtà ed è capace di trovare tra di essi una correlazione. C.Malanga


   
RispondiCitazione
(@roberto)
Membro
Registrato: 12 anni fa
Post: 87
 

Non sapevo che anche tu fossi della partita... adesso sì che possono definirci, come già fanno, un covo di ex ehretisti 😀
Probabilmente se non fossi stato così di merda con l'ehretismo non avrei mai approfondito e non sarei qui a tenere in piedi la baracca, come si dice non tutto il male viene per nuocere 🙂

E si. Quando mi beccai la Fibro decisi di leggere e cercare ogni possibile reale soluzione. il mio peregrinare tra variazioni nella dieta mi porto sul sito di Vaccaro...quindi cominciai con la vegana ma non riuscivo a superare la fase transitoria. La cosa strana e'che nelle prime settimane mi sentivo molto meglio ma poi ....la fine. Ero ingrassato ed ero sempre stanco. Passato alla Paleo quasi 1,5 anni fa. sono tuttora contento e mi ci trovo bene...ma come ti dicevo con l'aggiunta di riso.


   
RispondiCitazione
Tropico
(@tropico)
Membro Admin
Registrato: 13 anni fa
Post: 9900
Topic starter  

Ma stavo sempre male...il fondo l'ho toccato con ehret...sono stata vicino al ricovero in ospedale..

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Huxley | La persona intelligente è quella, e solo quella, che riesce a mettere insieme più aspetti della realtà ed è capace di trovare tra di essi una correlazione. C.Malanga


   
RispondiCitazione
(@mark81)
Membro
Registrato: 10 anni fa
Post: 1
 

Vi ringrazio per tutte queste esperienze riportate in questo post.
Ho letto tutto con enorme interesse e mi è sembrato di entrare in un'altro mondo.
E' allucinante come la mente possa portare a tali estremismi.


   
RispondiCitazione
Pig Destroyer
(@pig-destroyer)
Membro
Registrato: 11 anni fa
Post: 91
 

Il bello è che molti continuano convinti che sia solo una fase di disintossicazione,cosa comune anche a chi fa la paleo con carboidrati inesistenti.

uomorsomaiale:creatura meta' uomo,meta' orso e meta' maiale(south park)


   
RispondiCitazione
Tropico
(@tropico)
Membro Admin
Registrato: 13 anni fa
Post: 9900
Topic starter  

https://it.wikipedia.org/wiki/Eretismo
[...]In quanto tale si considera malattia psicogena.

loool 😀

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Huxley | La persona intelligente è quella, e solo quella, che riesce a mettere insieme più aspetti della realtà ed è capace di trovare tra di essi una correlazione. C.Malanga


   
RispondiCitazione
(@francescodb)
Membro
Registrato: 6 anni fa
Post: 9
 

Scusate se mi inserisco nella (datata) discussione...
Volevo solo fare 2 piccole considerazioni...
La prima è che ci sono “crudisti” prevalentemente fruttariani che hanno una salute della Madonna e un fisico spettacolare...
Poi, il percorso di Ehret è piuttosto articolato..
l’equivalenza “Ehret=Crudofruttarismo” non corrisponde, per quanto ho capito io leggendo 5 suoi testi, al pensiero di Ehret..
Che qualcuno poi legga 4 righe e provi a diventare fruttariano crudista in 4 mesi.. è un problema.. ma non è quella l’idea... assolutamente.. 🙂
Riguardo il cibo “elettivo”.. è una questione un po’ intuitiva..
Mettendo insieme un po’ di elementi, viene da pensare che un certo “habitus” alimentare, nel modo diprocurarsi gli alimente e di consumarli, possa essere “più vicino alla fisiologia... all’empatia... e quindi alla salute... ma, ovviamente ci sono molti passaggi da fare per chi ha vissuto, come ad esempio ho fatto io, a salsicce e petto di pollo, provola e prescinseua per i 30 anni precedenti...

Ultima nota, sono davvero pochi i frutti che non contengono una frazione di molecole amidacee.. in alcuni esse sono addirittura prevalenti, in quantitá, su quelle di carboidrati semplici..facciamo l’esempio delle zucche..? Delle zucchine..? Delle banane..?
Questo a proposito della ptialina che è secreta insieme alla nostra saliva..

Un caro e aperto saluto..!!!
🙂


   
RispondiCitazione
fabio meloni
(@fabietto)
Membro
Registrato: 13 anni fa
Post: 7422
 

Noi siamo simili allo scimpanzé. Quel primate, nostro diretto cugino, è onnivoro proprio come lo siamo noi: mangia frutta, verdura, ma anche piccoli mammiferi e insetti. Abbiamo la ptialina, ma anche la pepsina, l'acido cloridrico, la bile, etc. Purtroppo, come sostiene anche lo scienziato Paolo Mainardi ( https://youtu.be/408gY391PNo ), il nostro colon, bio fermentatore, con l'evoluzione si è drasticamente rimpicciolito. Quindi, il nostro intestino non è più in grado di produrre tutti gli acidi grassi a catena corta, di cui l'organismo ha bisogno per stare in salute, da diete troppo ricche di fibre vegetali. Il colon negli scimpanzè, invece, confronto al nostro, è molto sviluppato.

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


   
RispondiCitazione
(@francescodb)
Membro
Registrato: 6 anni fa
Post: 9
 

Bene... non mi tornano alcune circostanze, ma accetto che vi siano visioni differenti dalla mia..!!
Un caro saluto!!!!
P.s. Grassi e proteine sono ottimi anche nel mondo dei semi oleosi.. oltre che di alcuni frutti fropicali..
Certo.. le mele e le pere, specialmente quelle di oggi non sono minimamente sufficienti..
Ma se parliamo di jack fruit, durian, guava, papaya.. e ci aggiungiamo un po’ di aguacate, di portulaca, e un po’ di semi di lino, mandorle..
Beh.. direi che proteine e acidi grassi essenziali ne abbiamo da vendere..
Forse anche senza mangiare lumache, formiche, vermi o altri animali..
Peró, come dicevo, a ogniuno il suo..!!!
Un caro saluto ancora.!!!


   
RispondiCitazione
fabio meloni
(@fabietto)
Membro
Registrato: 13 anni fa
Post: 7422
 

Certo, se la strada che stai seguendo ti far stare bene, ottimo, sono felice per te!
Capisco, senza offesa, ci siamo passati in tanti prima di te qua dentro, che ora sei in quella fase romantica (la chiamo luna di miele di tipo dietetico) che ti impedisce di dare credito alle teorie che non collimano con il tuo BIAS. Però, se vuoi conservare la tua salute a lungo, con il regime alimentare che hai deciso di seguire, accetta il mio consiglio spassionato di integrare l'amminoacido lisina (carente nelle fonti proteiche che hai citato) e, se non mangi la buccia sporca della frutta, la verdura senza lavare o della terra, anche la vitamina b12 nella forma metilata (questa, prima di accorgerti del danno provocato dalla sua carenza, ci passano anche 20 anni); ogni giorno, per la vitamina D, cerca di esporre al sole porzioni grandi della tua pelle per almeno 10 minuti (schiena, petto); per gli acidi grassi saturi mangia del cocco. Buona fortuna, Ciao!

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


   
RispondiCitazione
Pagina 3 / 4