Forum

Notifiche
Cancella tutti

LA DIETA IDEALE? A OGNUNO LA SUA? DISCUTIAMONE!  

Pagina 21 / 28

fabietto
(@fabietto)
Utenti Moderator
Registrato: 9 anni fa
Post: 7353
Topic starter  

Ma Rational non ha solo il colesterolo alto: si lamenta di una fascite da un sacco di tempo e in un post si lamentava anche per un problema di lucidità mentale. È evidente che è super infiammato. Se non è l'alimentazione, che per me è molto povera, potrebbero essere le bombe (vaccini) che gli hanno fatto prima di andare in missione e/o anche l'attività aerobica (running) che pratica! Sarebbe utile conoscere i suoi livelli di omocisteina e anche un mineralogramma.

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


RispondiQuota
Matz
 Matz
(@matz)
Utenti
Registrato: 4 anni fa
Post: 892
 

Io non sto dicendo che campa più o meno di me, magari domani esco e mi stira un camion.
Io sto dicendo che di sicuro ha un’infiammazione silente, che lo ammazzerà molto lentamente a meno che non inverte la rotta. A me non interessa vivere a lungo, non me ne frega niente, io voglio vivere bene, non col diabete, ipercolesterolemia, infiammazione, problemi articolari, malattie autoimmuni ecc... a queste robe porta l’infiammazione e lui è infiammato, come ha già detto fabietto e anche secondo me è così, non sono medico quindi non valgo nulla, deve fare come ne ha voglia, se gli va bene così penso vada bene a tutti ma posso comunque esprimere la mia, tu la tua, fabietto la sua e tutti gli altri la loro...

Ps: io quando mangiavo come lui, cereali integrali, legumi, un po’ di pesce, carne solo bianca molto raramente, frutta e verdura e olio evo, avevo valori simili ai suoi, ero sotto a 50 di HDL, LDL alto, trigliceridi sopra a 100, non avevo forze, avevo sempre la pancia gonfia, ero sottopeso, ero anemico, avevo le borse sotto agli occhi, non dormivo, ma ho scelto di cambiare, ognuno fa quello che crede giusto, non è un mio parente tantomeno un mio amico, sono affari suoi di come mangia, ma gli esami del sangue non mentono.
Non sono cattivo, non voglio saper tutto, sono solo realista purtroppo, che piaccia o non piaccia. Io vivrei di pasta, pane, pizza, torte, ecc... integrale o meno, saraceno o grano normale non cambia un bel niente, anzi integrale forse è peggio... l’unica maniera di mangiare quella roba lì è fermentarla, come facevano tutti i popoli autoctoni prima dell’arrivo dell’industrializzazione del cibo.

Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk


RispondiQuota
Yankee
(@yankee)
Utenti
Registrato: 7 anni fa
Post: 1009
 

Io ho iniziato ad avere problemi quando dalla dieta "classica" sono passato ad una molto vicino alla macro (poi magari sarebbe capitato lo stesso)..
Il problema ora è riconvertire le convinzioni passate, soprattutto sui grassi visto che quanto imparato in passato andava totalmente contro questi..


RispondiQuota
Matz
 Matz
(@matz)
Utenti
Registrato: 4 anni fa
Post: 892
 

L'Alzheimer non è una malattia degenerativa

Da questo ultimo studio emerge che non c'è particolare perdita di neuroni associata a questa patologia

Questo perchè *l'Alzheimer è una malattia metabolica* legata al funzionamento dei mitocondri, a cui contribuisce in buona parte lo stile di vita ed in particolare l'alimentazione

Alzheimer = diabete di tipo 3
http://neurosciencenews.com/neuron-loss-alzheimers-8326/

By Avocado Tree

Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk


RispondiQuota
Matz
 Matz
(@matz)
Utenti
Registrato: 4 anni fa
Post: 892
 

Riflessioni sulla fibra... farà davvero bene? Mah...
Molto Peat Style
http://www.diagnosisdiet.com/food/fiber/

Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk


RispondiQuota
Matz
 Matz
(@matz)
Utenti
Registrato: 4 anni fa
Post: 892
 

“Dr. Gundry è un vero pioniere, sempre all'avanguardia della conoscenza scientifica. The Plant Paradox mostra al mondo cosa sia il pensiero pionieristico ed è un libro assolutamente da leggere per chiunque sia interessato a essere sano come la natura lo ha progettato per essere. "-Alejandro Junger MD, autore bestseller del New York Times di Clean, Clean Gut e Clean Eats

"The Plant Paradox spiega elegantemente come le piante si difendono dall'essere consumate dagli esseri umani, e come mangiare le persone sbagliate nei momenti sbagliati fa male alla nostra salute in modo incommensurabile. Una lettura che apre gli occhi."-Mehmet Oz, professore di chirurgia, presbyterian di New York / Columbia University

Sinossi:
Molti di noi hanno sentito parlare di glutine, una proteina presente nel grano che causa un'infiammazione diffusa nel corpo. Gli americani spendono miliardi di dollari in diete prive di glutine nel tentativo di proteggere la loro salute. Ma cosa succede se ci manca la radice del problema? In The Plant Paradox, il rinomato cardiologo Dr. Steven Gundry rivela che il glutine è solo una varietà di una comune e altamente tossica proteina chiamata lectina. Le lectine si trovano non solo nei cereali come il grano, ma anche negli alimenti "senza glutine" che la maggior parte di noi considera comunemente sani, compresi molti frutti, verdure, noci, fagioli e latticini convenzionali. Queste proteine, che si trovano nei semi, nei cereali, nelle bucce, nelle scorze e nelle foglie delle piante, sono progettate dalla natura per proteggerle dai predatori (inclusi gli umani). Una volta ingeriti, provocano una sorta di guerra chimica nei nostri corpi, causando reazioni infiammatorie che possono portare ad un aumento di peso e gravi condizioni di salute. Alle sue cliniche solo in lista d'attesa in California, il Dr. Gundry ha trattato con successo decine di migliaia di pazienti affetti da malattie autoimmuni, diabete, sindrome dell'intestino tenue, malattie cardiache e malattie neurodegenerative con un protocollo che detossifica le cellule, ripara l'intestino e nutre il corpo. Ora, in The Plant Paradox, condivide questo programma clinicamente testato con i lettori di tutto il mondo. Il fatto semplice (e scoraggiante) è che le lectine sono ovunque. Per fortuna, Dr. Gundry offre semplici hack che possiamo facilmente utilizzare per evitarli, tra cui:

- sbucciate le verdure. La maggior parte delle lectine è contenuta nella pelle e nei semi delle piante; semplicemente sbucciare e dissodare verdure (come pomodori e peperoni) riduce il loro contenuto di lectina. Acquista frutta in stagione.
-La frutta contiene meno lectine a maturazione, quindi mangiare mele, bacche e altri frutti contenenti lectina al culmine della maturazione aiuta a minimizzare il consumo di lectina.
-Scambia il tuo riso integrale per il bianco I cereali integrali e i semi con rivestimenti esterni duri sono progettati dalla natura per causare disturbi digestivi e sono pieni di lectine.

Con un elenco completo di cibi contenenti lectina e sostituti semplici per ciascuno, un piano di disintossicazione e piano alimentare e deliziose ricette senza lectina, The Plant Paradox illumina i pericoli nascosti in agguato nella tua insalatiera e ti mostra come mangiare cibi integrali in un modo completamente nuovo

https://www.amazon.it/Plant-Paradox-Dangers-Healthy-Disease-ebook/dp/B01IMYGX8S

Le linee guida nazionali dicono di sbucciare le verdure? vi danno altri consigli scientifici per la vostra salute? non penso proprio... La scienza va avanti, sempre, mangiar bene è molto complesso. Si studia sempre...


RispondiQuota
Matz
 Matz
(@matz)
Utenti
Registrato: 4 anni fa
Post: 892
 

[Che BOMBA! Notizia di ieri...]

Mitocondri difettosi sono alla base dell'Alzheimer

Tutto torna, quello di cui vi parlo da mesi sembra ormai essersi concretizzato. L'Alzheimer è una malattia metabolica che insorge quando i mitocondri difettosi eccedono una certa soglia (tasso di eteroplasmia)

Questo significa che la genetica c'entra poco con questa patologia. Lo stile di vita, che influenza lo stato di salute dei mitocondri, è l'elemento fondamentale alla base di tutto

Possibile prevenire l'Alzheimer allora?

Sì, con una stile di vita ancestrale che si traduce nello stile di vita migliore per i vostri mitocondri

Per saperne di più: https://avocadotree.blog/2017/10/08/mitocondri-parte-iii-origine-delle-malattie-metaboliche-degenerative-cancro-e-invecchiamento/

http://neurosciencenews.com/mitochonria-alzheimers-8361/

By Avocado Tree
PS: Blog a mio avviso veramente ottimo, un ragazzo parecchio sveglio!


RispondiQuota
Matz
 Matz
(@matz)
Utenti
Registrato: 4 anni fa
Post: 892
 

Notizia bomba, il microbioma intestinale sempre più al centro di tutto. Ora si scoprono diversi sottoprodotti di alcuni virus che potrebbero causare tumori e diabete poiché simili all’insulina.
Piano piano la ricerca va avanti e si capisce sempre di più, teniamo l’intestino in ordine!
http://www.ansa.it/canale_scienza_tecnica/notizie/biotech/2018/02/22/i-virus-diventano-fabbriche-di-ormoni_4328f9d8-ecb7-4d34-b090-6f2ac55811f7.html

Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk


RispondiQuota
Matz
 Matz
(@matz)
Utenti
Registrato: 4 anni fa
Post: 892
 

Quando ancora le Iene facevano servizi utili e anticonformisti.. La pasta, il pane e la pizza che arriva sulle nostre tavole fanno schifo, sono piene di muffe, batteri patogeni e micotossine cancerogene, che brutto mondo! Torniamo a mangiare il cibo giusto, non il cibo industriale! Di noi alle industrie non gliene frega nulla, tantomeno alla sanità, ognuno pensi per se:
http://www.video.mediaset.it/video/iene/puntata/371349/pelazza-farina-pericolosa-per-la-salute.html

Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk


RispondiQuota
Matz
 Matz
(@matz)
Utenti
Registrato: 4 anni fa
Post: 892
 

I cibi industriali aumentano il rischio di cancro, articolo di oggi, il wasa, le zuppette pronte di legumi, la pizza surgelata senza glutine non ci salveranno:
http://www.informasalus.it/it/articoli/cibi-industriali-rischio-cancro.php

Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk


RispondiQuota
Matz
 Matz
(@matz)
Utenti
Registrato: 4 anni fa
Post: 892
 

Questa è veramente clamorosa, se volete mandate avanti fino alla testimonianza ma è da ascoltare assolutamente:
https://youtu.be/QuasR-Q2ZNQ

Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk


RispondiQuota
fabietto
(@fabietto)
Utenti Moderator
Registrato: 9 anni fa
Post: 7353
Topic starter  

Lo zucchero sarà pure il carburante prediletto dal cervello, ma anche dei batteri e virus. Senza zuccheri, nemmeno un raffreddore mi piglia, il naso sempre libero. Anche quest'inverno nemmeno un giorno di lavoro e nemmeno una seduta di palestra ho saltato. Speriamo che i bastardi non si abituino ai grassi...:-D

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


RispondiQuota
Eva
 Eva
(@eva)
Utenti
Registrato: 9 anni fa
Post: 1958
 

Beh manco io mi ammalo.
In passato si ma ora mai.
Neanche un raffreddore.
E mangio molta frutta.


RispondiQuota
fabietto
(@fabietto)
Utenti Moderator
Registrato: 9 anni fa
Post: 7353
Topic starter  

Probabilmente i più bastardi sono gli amidi: collosi, melmosi, densi... Gli zuccheri semplici (come quelli della frutta), soprattutto in persone denutrite (non ne avanza per i batteri:-D) vengono totalmente utilizzati a scopo energetico; essendo semplici, vengono assorbiti bene senza innescare fermentazioni... e poi boh!XD Se per esempio mangi arance dopo un piatto di pasta, ne vedi di petardi uscire dalle chiappe e gonfiori di pancia... Dove c'è fermentazione, ci sono batteri che fanno festa!

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


RispondiQuota
Eva
 Eva
(@eva)
Utenti
Registrato: 9 anni fa
Post: 1958
 

Ok ma quello che volevo dire è che probabilmente le reazioni ai singoli cibi e accoppiamenti sono soggettive.
Su qualcuno può creare problemi ma su altri forse no.


RispondiQuota
fabietto
(@fabietto)
Utenti Moderator
Registrato: 9 anni fa
Post: 7353
Topic starter  

Certo, un sistema immunitario forte fa una gran differenza. Per quelli sfortunati, con un sistema immunitario di caccona, una dieta che fa morire di fame i patogeni, aiuta sicuramente. Quando feci il corso per l'HACCP, la biologa disse che a certi batteri patogeni, per proliferare, basta acqua e zucchero. Se togli lo zucchero, è ovvio che quel genere di patogeni crepa. Fortunatamente, il corpo umano, io ne sono un esempio, può vivere bene anche senza zuccheri; e pure libero da ignobili parassiti, che ogni giorno sperano in un abbassamento delle difese immunitarie, per fare i porci comodi.

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


RispondiQuota
Pagina 21 / 28