Forum

Notifiche
Cancella tutti

LA DIETA IDEALE? A OGNUNO LA SUA? DISCUTIAMONE!  

Pagina 22 / 28
  RSS

bluedevil
(@bluedevil)
Utenti
Registrato: 4 anni fa
Post: 65
13/03/2018 5:50 pm  

idem. neanche un raffreddore negli ultimi 2 anni. assume comunque ogni giorno anche 10000 IU di D3.

l'unica cosa é che nelle ultime settimane ho ripreso un paio di kg dopo aver mangiato della frutta.


RispondiQuota
Matz
 Matz
(@matz)
Utenti
Registrato: 4 anni fa
Post: 884
14/03/2018 3:46 pm  

Smantellata la setta macrobiotica di Pianesi!
Piccolo estratto:
Una vittima della setta era arrivata a pesare 35 chili dopo essersi sottoposta al ferreo regime alimentare imposto dalle diete Ma.Pi. Secondo quanto si è appreso, la ragazza quando ha deciso di intraprendere la dieta non aveva problemi di peso ma è stata comunque sottoposta ad un dieta da fame giungendo ad essere sottopeso.

http://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2018/03/14/polizia-smantella-setta-adepti-ridotti-in-schiavitu_8973cb26-406e-4f66-b14a-92528847488b.html

La grande alimentazione Macrobiotica di cui Berrino ricordiamo è uno sponsor, poi riadattata in Macro Mediterranea aggiungendo solamente un pochino di pasta di grano duro, un qualche legume italiano e un pochino di pesce azzurro, ma occhio ai grassi è!
Una dieta morta che causa malnutrizione.

Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk


RispondiQuota
rational
(@rational)
Utenti
Registrato: 5 anni fa
Post: 296
15/03/2018 1:38 pm  

la cosa piu importante in assoluto secondo me è mantenere un adeguata glicemia , e adeguare giornalmente le calorie introdotte in base al propio dispendio energetico, quindi se la domenica non lavorate e non fate sport dovreste introdurre molte meno calorie del resto della settimana


RispondiQuota
Matz
 Matz
(@matz)
Utenti
Registrato: 4 anni fa
Post: 884
15/03/2018 11:59 pm  

E se Peat avesse ragione, se fosse il diabete la causa della glicemia alta e non la glicemia alta la causa del diabete?
https://www.medimagazine.it/livelli-glicemia-alta-un-effetto-piuttosto-la-causa-del-diabete/

Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk


RispondiQuota
fabietto
(@fabietto)
Utenti Moderator
Registrato: 9 anni fa
Post: 7353
16/03/2018 8:43 am  

Il parametro al quale io dare più attenzione è l'emoglobina glicata: gli zuccheri legati irrersibilmente alle proteine fanno invecchiare male rendendo la pelle avvizita e i tessuti, compresi quelli dei polmoni e del cervello, fibrotici.

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


RispondiQuota
Matz
 Matz
(@matz)
Utenti
Registrato: 4 anni fa
Post: 884
16/03/2018 9:13 am  

Ancora una volta l’industria schiacciasassi trita inesorabilmente la nostra salute col via libera all’utilizzo del glifosato, senza nemmeno limitazioni, ma c’è un ma, la Regione di Bruxelles-Capitale porta la questione di fronte alla Corte di Giustizia per la violazione del Principio di Precauzione:

“Insomma, dichiarando che il glifosato non può essere vietato finché il nesso causale con gli effetti dannosi non è provato al 100%, l’UE si sarebbe schierata contro il principio di precauzione e contro l’Agenzia per la ricerca sul cancro dell’Organizzazione mondiale della sanità, che continua a classificare la sostanza come un probabilmente cancerogena per l’uomo.”
http://www.rinnovabili.it/ambiente/glifosato-ue-corte-di-giustizia-333/

PS: Rational anche questi sono pazzi giusto che si oppongono per difenderci? Altri pazzi malati inventati, il glifosato è sicuro! Difendilo tu un pochino dai, tanto difendi anche il glutammato no? Lo spalmi alla mattina sulle fette biscottate così fai la combo?

Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk


RispondiQuota
Matz
 Matz
(@matz)
Utenti
Registrato: 4 anni fa
Post: 884
16/03/2018 9:41 am  

Grande studio di poche settimane fa pubblicato su Diabetes Therapy:
Soggetti diabetici messi a dieta (chetogenica) per un anno nel 94% dei casi guariscono, nel 64% dei casi riducono fortemente o sospendono la terapia. Un grazie a Evolutamente che scova sempre le ultime news, chissà se i nutrizionisti pro dieta mediterranea se lo andranno a leggere, e consiglieranno ai propri pazienti malati che in realtà possono farcela, senza glifosato, glutammato, pasta, pane a pizza!

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/m/pubmed/29417495/

Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk


RispondiQuota
bluedevil
(@bluedevil)
Utenti
Registrato: 4 anni fa
Post: 65
19/03/2018 5:33 pm  

dovendo fare dei controlli ematici tra non molto, ci sono dei valori non-standard che dovrei controllare?
esempio cortisolo o atri ormoni?

seguo da un po' di tempo uno stile di vita stabile, non troppo sedentario e soprattutto una alimentazione che non ho grosso modo modificato da mesi, eppure negli ultimi tempi la bilancia segna incrementi graduali. non ho ancora scoperto la causa e soprattutto che cosa la bilancia stia misurando in piú.


RispondiQuota
fabietto
(@fabietto)
Utenti Moderator
Registrato: 9 anni fa
Post: 7353
19/03/2018 5:36 pm  

Sarebbe interessante l'emoglobina glicata, la proteina C reattiva, i trigliceridi e la vitamina D.
Hai misurato le plicche di grasso? Potrebbe essere un aumento della massa magra, dovuto al maggior introito proteico e all'attività fisica.

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


RispondiQuota
bluedevil
(@bluedevil)
Utenti
Registrato: 4 anni fa
Post: 65
19/03/2018 5:43 pm  

Hai misurato le plicche di grasso? Potrebbe essere un aumento della massa magra, dovuto al maggior introito proteico e all'attività fisica.

non so e non credo sia massa magra visto che gli allenamenti che ho fatto fino ad ora non erano di potenziamento/massa.
sospetto sia ritenzione, ma forse c'é anche del grasso. grasso e basta dubito.

pliche di grasso non credo di averle mai misurate. A sensazione, ma potrei sbagliarmi, credo mi si siano ingrossate le gambe. sento alcuni pantaloni piú stretti a livello coscia.
preciso che non sono sovrappeso, forse ho qualche ormone che fa i capricci?


RispondiQuota
fabietto
(@fabietto)
Utenti Moderator
Registrato: 9 anni fa
Post: 7353
19/03/2018 6:55 pm  

Giovanni Cianti cita spesso l'Amino tank theory https://blogevodiet.wordpress.com/2012/04/14/amino-tank-theory/

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


RispondiQuota
panna
(@panna)
Utenti
Registrato: 3 anni fa
Post: 17
22/03/2018 11:03 am  

Grande studio di poche settimane fa pubblicato su Diabetes Therapy:
Soggetti diabetici messi a dieta (chetogenica) per un anno nel 94% dei casi guariscono, nel 64% dei casi riducono fortemente o sospendono la terapia. Un grazie a Evolutamente che scova sempre le ultime news, chissà se i nutrizionisti pro dieta mediterranea se lo andranno a leggere, e consiglieranno ai propri pazienti malati che in realtà possono farcela, senza glifosato, glutammato, pasta, pane a pizza!

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/m/pubmed/29417495/

Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

mio padre soffre di diabete, quindi mi sono letta lo studio da te linkato, ma non vi trovo scritto da nessuna parte che i pazienti guariscono dal diabete seguendo quella dieta, c'è scritto solo che possono diminuire l'uso di medicamenti


RispondiQuota
panna
(@panna)
Utenti
Registrato: 3 anni fa
Post: 17
22/03/2018 11:05 am  

“Dr. Gundry è un vero pioniere, sempre all'avanguardia della conoscenza scientifica. The Plant Paradox mostra al mondo cosa sia il pensiero pionieristico ed è un libro assolutamente da leggere per chiunque sia interessato a essere sano come la natura lo ha progettato per essere. "-Alejandro Junger MD, autore bestseller del New York Times di Clean, Clean Gut e Clean Eats

"The Plant Paradox spiega elegantemente come le piante si difendono dall'essere consumate dagli esseri umani, e come mangiare le persone sbagliate nei momenti sbagliati fa male alla nostra salute in modo incommensurabile. Una lettura che apre gli occhi."-Mehmet Oz, professore di chirurgia, presbyterian di New York / Columbia University

Sinossi:
Molti di noi hanno sentito parlare di glutine, una proteina presente nel grano che causa un'infiammazione diffusa nel corpo. Gli americani spendono miliardi di dollari in diete prive di glutine nel tentativo di proteggere la loro salute. Ma cosa succede se ci manca la radice del problema? In The Plant Paradox, il rinomato cardiologo Dr. Steven Gundry rivela che il glutine è solo una varietà di una comune e altamente tossica proteina chiamata lectina. Le lectine si trovano non solo nei cereali come il grano, ma anche negli alimenti "senza glutine" che la maggior parte di noi considera comunemente sani, compresi molti frutti, verdure, noci, fagioli e latticini convenzionali. Queste proteine, che si trovano nei semi, nei cereali, nelle bucce, nelle scorze e nelle foglie delle piante, sono progettate dalla natura per proteggerle dai predatori (inclusi gli umani). Una volta ingeriti, provocano una sorta di guerra chimica nei nostri corpi, causando reazioni infiammatorie che possono portare ad un aumento di peso e gravi condizioni di salute. Alle sue cliniche solo in lista d'attesa in California, il Dr. Gundry ha trattato con successo decine di migliaia di pazienti affetti da malattie autoimmuni, diabete, sindrome dell'intestino tenue, malattie cardiache e malattie neurodegenerative con un protocollo che detossifica le cellule, ripara l'intestino e nutre il corpo. Ora, in The Plant Paradox, condivide questo programma clinicamente testato con i lettori di tutto il mondo. Il fatto semplice (e scoraggiante) è che le lectine sono ovunque. Per fortuna, Dr. Gundry offre semplici hack che possiamo facilmente utilizzare per evitarli, tra cui:

- sbucciate le verdure. La maggior parte delle lectine è contenuta nella pelle e nei semi delle piante; semplicemente sbucciare e dissodare verdure (come pomodori e peperoni) riduce il loro contenuto di lectina. Acquista frutta in stagione.
-La frutta contiene meno lectine a maturazione, quindi mangiare mele, bacche e altri frutti contenenti lectina al culmine della maturazione aiuta a minimizzare il consumo di lectina.
-Scambia il tuo riso integrale per il bianco I cereali integrali e i semi con rivestimenti esterni duri sono progettati dalla natura per causare disturbi digestivi e sono pieni di lectine.

Con un elenco completo di cibi contenenti lectina e sostituti semplici per ciascuno, un piano di disintossicazione e piano alimentare e deliziose ricette senza lectina, The Plant Paradox illumina i pericoli nascosti in agguato nella tua insalatiera e ti mostra come mangiare cibi integrali in un modo completamente nuovo

https://www.amazon.it/Plant-Paradox-Dangers-Healthy-Disease-ebook/dp/B01IMYGX8S

Le linee guida nazionali dicono di sbucciare le verdure? vi danno altri consigli scientifici per la vostra salute? non penso proprio... La scienza va avanti, sempre, mangiar bene è molto complesso. Si studia sempre...

quindi meno alimenti integrali è meglio ?
ma come faccio a sbucciare l'insalata??
I sostenitori della Paleo Dieta affermano che le lectine sono pericolose.
A causa delle lectine dicono che si dovrebbero eliminare legumi e cereali dalla dieta.
In realtà le lectine possono essere eliminate con la cottura ,infatti bollire i legumi in acqua elimina quasi tutta l’attività delle lectine


RispondiQuota
Matz
 Matz
(@matz)
Utenti
Registrato: 4 anni fa
Post: 884
22/03/2018 11:15 am  

Grande studio di poche settimane fa pubblicato su Diabetes Therapy:
Soggetti diabetici messi a dieta (chetogenica) per un anno nel 94% dei casi guariscono, nel 64% dei casi riducono fortemente o sospendono la terapia. Un grazie a Evolutamente che scova sempre le ultime news, chissà se i nutrizionisti pro dieta mediterranea se lo andranno a leggere, e consiglieranno ai propri pazienti malati che in realtà possono farcela, senza glifosato, glutammato, pasta, pane a pizza!

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/m/pubmed/29417495/

Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

mio padre soffre di diabete, quindi mi sono letta lo studio da te linkato, ma non vi trovo scritto da nessuna parte che i pazienti guariscono dal diabete seguendo quella dieta, c'è scritto solo che possono diminuire l'uso di medicamenti

Insulin therapy was reduced or ELIMINATED in 94% of user.
Se tuo padre soffre di diabete ci sono nutrizionisti che sanno trattare al meglio questo tipo di disturbo, come ad esempio:
http://www.asseintestinocervello.com

Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk


RispondiQuota
fabietto
(@fabietto)
Utenti Moderator
Registrato: 9 anni fa
Post: 7353
22/03/2018 11:18 am  

Ahahah, sbucciare l'insalata? XD Secondo la dr. Fabiola Menon, l'insalata sarebbe proprio da non mangiare: contiene troppi folati e il nostro apparato digerente non è in grado di digerire la cellulosa.

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


RispondiQuota
Matz
 Matz
(@matz)
Utenti
Registrato: 4 anni fa
Post: 884
22/03/2018 11:18 am  

“Dr. Gundry è un vero pioniere, sempre all'avanguardia della conoscenza scientifica. The Plant Paradox mostra al mondo cosa sia il pensiero pionieristico ed è un libro assolutamente da leggere per chiunque sia interessato a essere sano come la natura lo ha progettato per essere. "-Alejandro Junger MD, autore bestseller del New York Times di Clean, Clean Gut e Clean Eats

"The Plant Paradox spiega elegantemente come le piante si difendono dall'essere consumate dagli esseri umani, e come mangiare le persone sbagliate nei momenti sbagliati fa male alla nostra salute in modo incommensurabile. Una lettura che apre gli occhi."-Mehmet Oz, professore di chirurgia, presbyterian di New York / Columbia University

Sinossi:
Molti di noi hanno sentito parlare di glutine, una proteina presente nel grano che causa un'infiammazione diffusa nel corpo. Gli americani spendono miliardi di dollari in diete prive di glutine nel tentativo di proteggere la loro salute. Ma cosa succede se ci manca la radice del problema? In The Plant Paradox, il rinomato cardiologo Dr. Steven Gundry rivela che il glutine è solo una varietà di una comune e altamente tossica proteina chiamata lectina. Le lectine si trovano non solo nei cereali come il grano, ma anche negli alimenti "senza glutine" che la maggior parte di noi considera comunemente sani, compresi molti frutti, verdure, noci, fagioli e latticini convenzionali. Queste proteine, che si trovano nei semi, nei cereali, nelle bucce, nelle scorze e nelle foglie delle piante, sono progettate dalla natura per proteggerle dai predatori (inclusi gli umani). Una volta ingeriti, provocano una sorta di guerra chimica nei nostri corpi, causando reazioni infiammatorie che possono portare ad un aumento di peso e gravi condizioni di salute. Alle sue cliniche solo in lista d'attesa in California, il Dr. Gundry ha trattato con successo decine di migliaia di pazienti affetti da malattie autoimmuni, diabete, sindrome dell'intestino tenue, malattie cardiache e malattie neurodegenerative con un protocollo che detossifica le cellule, ripara l'intestino e nutre il corpo. Ora, in The Plant Paradox, condivide questo programma clinicamente testato con i lettori di tutto il mondo. Il fatto semplice (e scoraggiante) è che le lectine sono ovunque. Per fortuna, Dr. Gundry offre semplici hack che possiamo facilmente utilizzare per evitarli, tra cui:

- sbucciate le verdure. La maggior parte delle lectine è contenuta nella pelle e nei semi delle piante; semplicemente sbucciare e dissodare verdure (come pomodori e peperoni) riduce il loro contenuto di lectina. Acquista frutta in stagione.
-La frutta contiene meno lectine a maturazione, quindi mangiare mele, bacche e altri frutti contenenti lectina al culmine della maturazione aiuta a minimizzare il consumo di lectina.
-Scambia il tuo riso integrale per il bianco I cereali integrali e i semi con rivestimenti esterni duri sono progettati dalla natura per causare disturbi digestivi e sono pieni di lectine.

Con un elenco completo di cibi contenenti lectina e sostituti semplici per ciascuno, un piano di disintossicazione e piano alimentare e deliziose ricette senza lectina, The Plant Paradox illumina i pericoli nascosti in agguato nella tua insalatiera e ti mostra come mangiare cibi integrali in un modo completamente nuovo

https://www.amazon.it/Plant-Paradox-Dangers-Healthy-Disease-ebook/dp/B01IMYGX8S

Le linee guida nazionali dicono di sbucciare le verdure? vi danno altri consigli scientifici per la vostra salute? non penso proprio... La scienza va avanti, sempre, mangiar bene è molto complesso. Si studia sempre...

quindi meno alimenti integrali è meglio ?
ma come faccio a sbucciare l'insalata??
I sostenitori della Paleo Dieta affermano che le lectine sono pericolose.
A causa delle lectine dicono che si dovrebbero eliminare legumi e cereali dalla dieta.
In realtà le lectine possono essere eliminate con la cottura ,infatti bollire i legumi in acqua elimina quasi tutta l’attività delle lectine

Le lectine possono essere solo ridotte con ammollo, germinazione e cottura, a patto di mangiarti calorie vuote di un cibo non nutriente. Stai trollando?

Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk


RispondiQuota
Pagina 22 / 28