Forum

Notifiche
Cancella tutti

LA DIETA IDEALE? A OGNUNO LA SUA? DISCUTIAMONE!  

Pagina 25 / 28
  RSS

fabietto
(@fabietto)
Utenti Moderator
Registrato: 9 anni fa
Post: 7353
24/03/2018 12:00 pm  

a proposito di panna. bere un barattolino di panna (200-250ml) - che poi sarebbe un bicchiere - al giorno puó andare bene in low carb oppure sono giá troppi zuccheri?
meglio mezzo barattolino?

Se non hai problemi con il lattosio e non ti interessa stare in chetosi, non vedo problemi: anche certi utenti del blog zerocarbzen usano la panna. Io non uso più la panna e il burro all'80% di grassi perché, oltre al lattosio (che non digerisco), contengono anche caseine. Certe correnti di pensiero sostengono che le caseine, come potere infiammatorio, sono simili al glutine. Siccome il burro chiarificato non contiene ne caseine e ne lattosio, lo trovo migliore come integratore di acidi grassi a catena corta.

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


RispondiQuota
bluedevil
(@bluedevil)
Utenti
Registrato: 4 anni fa
Post: 65
26/03/2018 6:02 pm  

a proposito di panna. bere un barattolino di panna (200-250ml) - che poi sarebbe un bicchiere - al giorno puó andare bene in low carb oppure sono giá troppi zuccheri?
meglio mezzo barattolino?

Se non hai problemi con il lattosio e non ti interessa stare in chetosi, non vedo problemi: anche certi utenti del blog zerocarbzen usano la panna. Io non uso più la panna e il burro all'80% di grassi perché, oltre al lattosio (che non digerisco), contengono anche caseine. Certe correnti di pensiero sostengono che le caseine, come potere infiammatorio, sono simili al glutine. Siccome il burro chiarificato non contiene ne caseine e ne lattosio, lo trovo migliore come integratore di acidi grassi a catena corta.

attualmente consumo solo burro chiarificato come latticino.
piú che il lattosio sono le proteine del latte in certi quantitativi a darmi dei problemi, se poi siano le caseine piuttosto che le globuline non lo so.
panna su 100g ha circa 6g di zuccheri. quindi potrebbe - ma anche non - inficiare sulla chetosi
se la monto non cambia nulla perché poi mi ritrovo a mangiare lo stesso quantitativo in versione montata XD

per me é un po' un dilemma come la frutta secca. tanti lipidi si ma anche zuccheri. forse é anche questo che mi stalla il metabolismo.


RispondiQuota
Matz
 Matz
(@matz)
Utenti
Registrato: 4 anni fa
Post: 884
01/04/2018 5:49 pm  

La Birra allunga la vita e fa vivere meglio! Ah... i cibi fermentati!

UNA BEVANDA ALCOLICA, MA UN TOCCASANA PER LA SALUTE

Una dose giornaliera di birra, pari a 30 gr. di alcol (equivalenti a circa 3 bicchieri da 0,25 l), riduce del 24,7% i rischi di malattie cardiovascolari, come l’infarto e alcune forme di ictus cerebrale.
È stato calcolato che un solo bicchiere da 0,25 l. di birra al giorno (circa 10 gr. di alcol) aumenta il livello del colesterolo ‘buono’(HDL) nel sangue del 4%; mentre 3 bicchieri di birra al giorno riducono il rischio di incidenti cardiovascolari del 17%: segno che la birra, insieme ad uno stile di vita sano, anche abbinata ad altre misure preventive come il controllo del peso, l’assunzione di antiossidanti e l’esercizio fisico, contribuisce al benessere in modo significativo.
Un’indagine in proposito, condotta dal prof. Hans Hoffmeister della Freie Universität di Berlino, dimostra che se in Europa i bevitori di birra perdessero improvvisamente quest’abitudine, utile peraltro a bilanciare una dieta troppo ricca di grassi, si registrerebbe un incremento delle malattie cardiovascolari, con una riduzione dell’aspettativa di vita di circa due anni ed una flessione non indifferente della sua qualità in senso generale.
I minerali presenti sono: Calcio, Ferro, Magnesio, Fosforo, Potassio, Sodio, Zinco, Rame, Manganese, Fluoro, Selenio, Silicio, Cloro.

https://www.facebook.com/differentofficialpage/posts/943917229103791

Fonte: https://www.db.co.nz/DBBreweries/files/79/7977e1e8-b9f3-4701-84a7-715c2de96567.pdf

Buona Pasqua a tutti! Oggi vino rosso e stasera mi berrò una bella birra mi sa! 🙂

Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk


RispondiQuota
Tropico
(@tropico)
Utenti Admin
Registrato: 9 anni fa
Post: 9783
02/04/2018 8:15 pm  

Vi viene il dubbio di interessi economici quando si legge di uno studio a favore degli zuccheri ma su quello che vi piace e che muove altrettanti interessi economici no?
Più che la birra temo sia quello che vi è consigliato CON la birra, cioè riduzione del peso, esercizio etc etc.
La storia della birra benefica è come quella del vino... non ci credo perché gli studi sono superficiali e di associazione, oltre al fatto che i principi attivi per avere rilevanza farmacologica e/o nutritiva vengono compensati, nelle quantità utili, in negativo dall'alcol e altre cose.
Che la birra, magari non filtrata, apporti sostanze nutrienti è vero, ma tutto quello che c'è li lo puoi trovare in misura maggiore dal semplice cibo, a parte il silicio che in effetti la birra ne contiene abbastanza.
Discorso analogo a chi pensa che mangiando zucchero semi grezzo possa avere chissà quali nutrienti...

Poi io non sono bacchettone e credo un bicchiere o due al giorno non possano apportare alcunché di significativo né in bene né in male, se non nella misura della somma di contributi derivanti da altri comportamenti, quindi positivi o negativi.

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiQuota
fabietto
(@fabietto)
Utenti Moderator
Registrato: 9 anni fa
Post: 7353
02/04/2018 10:17 pm  

Quando penso alla birra mi viene in mente solo un piacevole voluttuario. Che sia benefica, per quanto se ne dica, non mi dispiace ma non ne tengo conto! Non filtrata e non pastorizzata credo che contribuisca a creare disbiosi per via dei lieviti vivi. Infatti, gli integratori a base di lievito sono sempre disattivati. Io la bevo ogni tanto perché mi piace e basta!:-D

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


RispondiQuota
Matz
 Matz
(@matz)
Utenti
Registrato: 4 anni fa
Post: 884
03/04/2018 11:04 am  

Dire che il poco alcol contenuto nella bevanda, annulla i possibili effetti positivi imho è cherry picking. Esistono innumerevoli studi che associano un moderato consumo di alcol ad una ridotta incidenza di arteriosclerosi, percui voglio dire chissenefrega, l’alcol è tossico in dosi tossiche come tante altre cose.
Il cibo non è solo macro e micro, tutte le malattie nascono nell’intestino, lo diceva già ippocrate e ogni giorno escono nuove testimonianze che lo confermano. Un cibo per me fa bene se fa bene all’intestino e siccome che trovare un cibo che faccia davvero bene all’intestino è parecchio complesso, per me la birra è un cibo con la c maiuscola. I macronutrienti e i micronutrienti non sono tutto, anzi probabilmente vogliono dire tendenzialmente poco. Nella birra innanzitutto c’è lo Xantumolo che oltre ad essere un buon antiossidante e antitumorale, aiuta l’intestino a serrare le giunzioni, poi la cosa fantastica della birra è che contiene polifenoli e GOS che sono un substrato per i Bifidi, ricordatevi che i Bifidi diminuiscono mano a mano che si invecchia. Ci sono studi che collegano la morte dell’uomo occidentale all’assenza di Bifidi. Ma poi la birra non pastorizzata e non filtrata ha B12, un buon apporto proteico, contiene silicio che vallo a trovare, oltre a tutti gli altri minerali, gli enzimi, gli acidi grassi a catena corta che sono una cosa fantastica.

Per il fatto dei lieviti non c’entra nulla. I lieviti e i batteri contenuti nei cibi hanno un effetto transiente, non colonizzano se non per settimane al massimo. Sono i substrati che contano, e quello che lasciano.
I batteri che mangi col cibo allenano tuo sistema immunitario, hanno memoria.
Ci sono studi che dimostrano che anche i cibi pastorizzati, anche i batteri morti dal calore insegnano comunque in minima parte, hanno un effetto benefico. Che colonizza o che cambia il numero e le specie di microbi sono gli acidi grassi a catena corta, le fibre, i cibi che mangi o i sottoprodotti come l’acido acetico o l’acido butirrico.
Il lievito è un problema solamente per gli immunodepressi, perché il sistema immunitario non riesce a controllarli e non impara in quelle condizioni, poi in ogni caso devono sopravvivere all’acidità dello stomaco. Il famoso codex è un lievito, in commercio vivo, che appunto è stato trovato problematico per immunodepressi perché può causare infezione, ma solo in quel caso, percui anche la roba del lievito non mi convince, la disbiosi viene per altre cose.
Poi ognuno è a sè, e può credere e fare ciò che vuole però certe cose oggettive restano.

Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk


RispondiQuota
fabietto
(@fabietto)
Utenti Moderator
Registrato: 9 anni fa
Post: 7353
03/04/2018 1:32 pm  

Una cosa è certa, i lieviti della birra nel mio intestino non trovano alcun substrato da fermentare! Comunque, ingerire livieto di birra vivo in maniera continuativa, se si assumono molti carboidrati, non è indicato perché potrebbe depauperare l'organismo da alcune vitamine e competere per il nutrimento con altri batteri più utili.

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


RispondiQuota
bluedevil
(@bluedevil)
Utenti
Registrato: 4 anni fa
Post: 65
16/05/2018 12:10 pm  

Avendo constatato che per diverse settimane mi trovavo a mangiare tra i 3 e i 4 kg a settimana di carne bovina/equina, ho deciso di dare un taglio con la carne, almeno per un buon periodo. se capita di mangiarne un po' é perché non mi trovo a casa e mi devo adattare alle circostanze.
ho sostituito la carne rossa con tonno, pesce spada, cernie e altri pesci di grosse dimensioni pescati, che mangio ora quasi quotidianamente. talvolta dei crostacei.
ci sono problemi a mangiare cosí tanto pesce?
la troppa carne mi preoccupava per l'uricemia.


RispondiQuota
Eva
 Eva
(@eva)
Utenti
Registrato: 9 anni fa
Post: 1905
16/05/2018 12:22 pm  

Io non abbondo in pesce perché il mare è la fogna del mondo.
Farei una cosa più equilibrata: alternerei uova, carne e pesce.


RispondiQuota
fabietto
(@fabietto)
Utenti Moderator
Registrato: 9 anni fa
Post: 7353
16/05/2018 1:30 pm  

Mercurio a go go... problemi neurali all'orizzonte!

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


RispondiQuota
bluedevil
(@bluedevil)
Utenti
Registrato: 4 anni fa
Post: 65
17/05/2018 5:47 pm  

Mercurio a go go... problemi neurali all'orizzonte!

quali sono i limiti tollerabili di mercurio?
non trovo neanche dati sul contenuto medio di mercurio a seconda del pesce.

ma il selenio non dovrebbe fungere anche da chelante verso mercurio e alter porcherie?


RispondiQuota
bluedevil
(@bluedevil)
Utenti
Registrato: 4 anni fa
Post: 65
17/05/2018 5:58 pm  

Io non abbondo in pesce perché il mare è la fogna del mondo.
Farei una cosa più equilibrata: alternerei uova, carne e pesce.

intendi ad esempio una cena con 1 uovo + 200g carne + 200g pesce?
o invece esempio oggi 500g carne, domani 500g pesce ecc?

in un modo o nell'altro i quantitativi per me devono esserci, altrimenti ho fame. :-S
e giá mangio 2 etti di verdure al giorno, a volte anche di piú.


RispondiQuota
fabietto
(@fabietto)
Utenti Moderator
Registrato: 9 anni fa
Post: 7353
17/05/2018 6:42 pm  

Mercurio a go go... problemi neurali all'orizzonte!

quali sono i limiti tollerabili di mercurio?
non trovo neanche dati sul contenuto medio di mercurio a seconda del pesce.

ma il selenio non dovrebbe fungere anche da chelante verso mercurio e alter porcherie?

Il mercurio è tossico in ogni percentuale. Ogni molecola di mercurio si sostituisce a quelle di idrogeno bloccando la sintesi di certi enzimi indispensabili. Piano piano il debosito di tali enzimi si esaurisce, ed ecco che l'alzheimer, demenza ed altre diavolerie, a tempo debito, si fanno vive...

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


RispondiQuota
Eva
 Eva
(@eva)
Utenti
Registrato: 9 anni fa
Post: 1905
17/05/2018 6:45 pm  

Sul contenuto di mercurio basta fare una ricerca in internet.
In passato avevo postato una classifica in una discussione sul forum.

Per la quantità, se il cibo è di qualità, puoi abbondare.
Uova anche 10 al giorno.
Carne o pesce anche 0.5 kg al giorno.

Vedi tu provando e riprovando a cucirti la dieta addosso più comoda.


RispondiQuota
Yankee
(@yankee)
Utenti
Registrato: 7 anni fa
Post: 1009
18/05/2018 11:31 am  

10 uova al giorno sono un bel numero..
purtroppo su certi cibi ci sono dogmi medici che è difficile estirpare..
nella mia famiglia la convinzione di mangiare al massimo 4 uova a settimana mi è stata inculcata cosi forte che ormai l'ho presa anche io come dogma..


RispondiQuota
fabietto
(@fabietto)
Utenti Moderator
Registrato: 9 anni fa
Post: 7353
18/05/2018 11:38 am  

Io mangio tantissimi tuorli ogni giorno da parecchio tempo e problemi ancora non ne ho. Anzi, mi danno un tono da non credere!

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


RispondiQuota
Pagina 25 / 28