Forum

Notifiche
Cancella tutti

Melograno e mirtilli neri?


Antonioz
(@antonioz)
Membro
Registrato: 7 anni fa
Post: 326
Topic starter  

Ho acquistato i succhi zuegg, quelli in bottigliette da 125ml, col melograno e mirtilli neri. (la prossima volta prendo anche quelli di carote nere)

Ho letto su altroconsumo che quello di mirtilli neri contiene ben 140mg di antociani, mentre gli integratori in media ne contengono la metà (il longlife ne contiene 70 per dose da 2 capsule)

Devo dire che sono anche molto molto buoni.

Mi potreste dire quali sono tutti i benefici fitoterapici del melograno e dei mirtilli neri?

Grazie in anticipo 😛


Citazione
Eva
 Eva
(@eva)
Membro
Registrato: 10 anni fa
Post: 1959
 

Ho letto poco in materia ma so che il melograno fa bene per la prostata e i mirtilli neri per i capillari.


RispondiCitazione
fabietto
(@fabietto)
Membro Moderator
Registrato: 10 anni fa
Post: 7352
 

Entrambi hanno un sacco di tannini che mi rendono stitico.

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


RispondiCitazione
Antonioz
(@antonioz)
Membro
Registrato: 7 anni fa
Post: 326
Topic starter  

Non sapevo che i tannini possano dare problemi di stitichezza.
Anche il thè verde dunque? Oppure il thè verde, contenendo anche altre sostanze diuretiche, non ha questo problema?


Ho letto poco in materia ma so che il melograno fa bene per la prostata e i mirtilli neri per i capillari.

Su un forum ho appena letto che il melograno contiene anche dei veri e propri estrogeni.. Chissà se è vero.

I mirtilli sono ricchi di antociani, oltre all'azione antiossidante, per cosa possono essere utili? Ho sentito dire che, se assunti in quantità elevate, potrebbero LEGGERMENTE scurire pelle e capelli.


RispondiCitazione
fabietto
(@fabietto)
Membro Moderator
Registrato: 10 anni fa
Post: 7352
 

Il thé non lo bevo e quindi non so dirti. Il succo di melograno e anche quello di mirtillo mi rendono severamente stitico.

La forma è anche sostanza. Chi veicola un messaggio non può essere estraneo al suo contenuto. Tropico - Chi è musone e triste non riesce a tener lontano la malattia. Tonegawa - Le testimonianze vere di gente normale valgono più di tante elucubrazioni teoriche. Francesca F.C.


RispondiCitazione
Eva
 Eva
(@eva)
Membro
Registrato: 10 anni fa
Post: 1959
 

Il te non lo bevo perché mi rende stitica....


RispondiCitazione
Antonioz
(@antonioz)
Membro
Registrato: 7 anni fa
Post: 326
Topic starter  

Ragazzi ma qual è la differenza tra gli antociani e le proantocianidine oligomeriche? (OPC)?


RispondiCitazione
Tropico
(@tropico)
Membro Admin
Registrato: 10 anni fa
Post: 9833
 

Gli antociani sono flavonoidi, pigmenti usati dal regno vegetale per proteggersi dagli UV.
Le proantocianidine sono pure esse flavonoidi, hanno azioni diverse a seconda della sostanza, tipo le catechine del tè.
Non so altro.

La medicina ha fatto così tanti progressi che ormai più nessuno è sano. Aldous Leonard Huxley | Veniamo tutti da ambienti diversi e iniziamo con alcune idee preconcette che potremmo abbandonare lungo la strada...


RispondiCitazione
Eva
 Eva
(@eva)
Membro
Registrato: 10 anni fa
Post: 1959
 

Appunti presi da internet:

1)Allisolfuri: si trovano ad esempio nell'aglio e nelle cipolle e sono utili nella prevenzione della formazione di trombi, oltre che nell'abbassamento dei livelli di colesterolo nel sangue.

2)Bioflavonoidi: presenti soprattutto negli agrumi, aiutano nell'assorbimento della vitamina C.

3)Carotenoidi: presenti in carote, patate, zucca; contribuiscono alla prevenzione delle patologie cardiovascolari, hanno proprietà antiossidanti e rafforzano il sistema immunitario.

4)Fenoli/Polifenoli: contenuti soprattutto nel the e nel vino rosso, sono utili nella prevenzione del tumore allo stomaco.

5)Fitoestrogeni: si trovano soprattutto nei derivati della soia, e aiutano nella prevenzione delle patologie cardiovascolari e dell'osteoporosi; hanno anche funzioni disinfettanti.

6)Fitosteroli: anch'essi si trovano specialmente nei derivati della soia, e contribuiscono all'abbassamento dei livelli di colesterolo nel sangue.

7)Flavonoidi: presenti in particolar modo nel cacao, nel vino, nei mirtilli, nella soia, nel the; hanno proprietà antinfiammatorie, antiossidanti, antivirali, antiallergiche, antitumorali.

8)Glucosinolati: contenuti soprattutto nelle crocifere, aiutano nella prevenzione di diverse forme di cancro, nel rafforzamento del sistema immunitario e nei processi depurativi ad opera del fegato.

9)Isoflavoni: presenti in particolar modo nella soia, collaborano nella prevenzione di alcune forme tumorali e nell'abbassamento dei livelli di colesterolo.

10)Licopene: contenuto nei pomodori, protegge dalle patologie cardiovascolari e da alcuni tipi di cancro. Il ketchup ne è particolarmente ricco.

11)Terpeni: presenti nelle bucce degli agrumi; sono utili nel proteggere i polmoni e nel bloccare alcuni fattori cancerogeni.


RispondiCitazione